dieta ipocalorica proteica

prodotti per dimagrire solgar

  • Per ridurre gli eccessi di radicali liberi dovuti allo stress ossidativo generato dalla dieta, Q10 SELEN VIT 1 cps/die (integratore);
  • Sempre utile integrare con WHP OMEGA 3 (acidi grassi poliinsaturi ad alta concentrazione) nella dose di 2 perle al dì (integratore);
  • Utile per depurare l'organismo il DRENANTEN, integratore alimentare a base di estratti vegetali, ottimo drenante dei liquidi corporei.
  • La letteratura Scientifica e la lunga pratica clinica hanno da tempo considerato questa tecnica sicura ed affidabile. Gli effetti collaterali e le complicanze sono assai rare e un loro riscontro è di facile risoluzione da parte del Medico, che certo dovrà attentamente seguire il paziente sia al momento dell’ introduzione del sondino che nei giorni successivi.

    L’introduzione e il trattamento con sondino naso-gastrico è senza dubbio un atto Medico, che richiede la professionalità e lo scrupolo necessario in ogni Medico. Non è però un intervento chirurgico, è possibile anche ambulatorialmente e non richiede sedazione o anestesia.

    Un lieve fastidio è possibile al momento dell’ introduzione del sondino e nei minuti successivi e può concretizzarsi come moderata lacrimazione, senso di corpo estraneo in gola o comparsa di stimolo della tosse. Questi sintomi, comunque non presenti in tutti i Pazienti, scompaiono rapidamente. Già dopo 12-24 ore cessa ogni spiacevole senzazione e la presenza del sondino non è più sgradevolmente percepita.

    Il sondino, fissato alla guancia con una piccola striscia di nastro adesivo, è trasparente, leggerissimo, di piccolo diametro e non ostacola assolutamente lo svolgimento delle normali attività quotidiane. La sacca contenente la soluzione da infondere e la pompa peristaltica, riposte in uno zainetto o in una borsa a tracolla (peso complessivo circa 2 Kg), possono essere temporaneamente e semplicemente staccate dal sondino, ermeticamente chiuso, per poter effettuare mansioni più delicate o per poter svolgere le normali pratiche di igiene personale ( doccia, bagno, ecc… ).

    Hai dubbi? Vuoi approfondire il trattamento? Cerchi un centro o un medico vicino casa tua per inizare a perdere peso con questo trattamento?

    Contattaci ora senza impegno saremo lieti di fornirti tutte le informazioni in merito

    E' OBBLIGATORIO CONSULTARE UN MEDICO CHE VI SEGUIRA' NEI VARI TRATTAMENTI

    Non riesco a dimagrire è sia il nome di un libro molto famoso, sia la pressante esclamazione che molte persone rivolgono al dietologo, o al personal trainer, di turno. Oggi parlerò di entrambe le cose! 🙂

    Il primo caso, quello del libro, è diventato un bestseller sul dimagrimento ed è la dieta più famosa del momento. Il dottor Pierre Dukan , inventore del metodo nonché scrittore del libro, si è prefissato di creare una dieta che tutti possono seguire.

    Il suo metodo è nato quasi per caso, quando un suo paziente andò da lui dicendo le fatidiche parole “dottore, non riesco a dimagrire!”. Poi aggiunse che avrebbe accettato qualunque tipo di dieta purché avesse al suo interno della carne, unico alimento di cui non poteva fare a meno.

    Dukan, riflettendo un paio di secondi e sapendo che le carni non sono poi così tanto caloriche, gli rispose: “Perché non prova a mangiare per una settimana solamente carne magra e bere acqua?”

    Il paziente eseguì e, dopo una settimana, aveva perso 3 chili. Le sue analisi erano perfette e così Dukan gli disse di continuare per un’altra settimana. Dimagrì altri 2 chili e lo trovava molto vispo e allegro!

    Poi gli disse di aggiungere anche la verdura, in quanto era spaventato che la dieta fosse troppo sbilanciata. Il paziente, anche se più lentamente, continuava a dimagrire. Riuscì a farlo arrivare al peso forma e, alla fine, gliene diede una per mantenere il peso.

    Provò poi con altri pazienti con lo steso problema e, come per miracolo, funzionava sempre. Alla fine è riuscito a mettere le informazioni necessarie per creare un metodo adatto a tutti. Sto parlando del famoso metodo in 4 fasi della dieta Dukan.

    Consiste nel mangiare solo ed esclusivamente proteine. Puoi mangiare carne senza grasso (vitello, cavallo, pollame, maiale sgrassato), pesce (tutti escluso il salmone che puoi mangiare solo di rado), frutti di mare, formaggi magri (con meno di 1% di grasso).

    Inoltre vanno bene anche gran parte dei salumi esclusi, ovviamente, porchetta e mortadella e gli altri vanno sgrassati.

    Il tutto per un periodo massimo che va dai 3 ai 10 giorni, a seconda di quanto peso devi perdere: 3 giorni se devi perdere 5 o 6 chili; fino a 10 giorni se sei obeso.

    Consiste nell’aggiungere le verdure alla dieta della prima fase. Ti ritroverai ad alternare un giorno di dieta proteica pura con un giorno di proteica più verdure. Per chi deve perdere molto peso, vanno bene anche alternanze di una settimana.

    Questa fase va avanti fino a quando arrivi al peso forma.

    Il più grande problema del dimagrimento è quello che, molto spesso, si riprende peso velocemente. Per ovviare a questo problema, Dukan ha sperimentato una fase di mantenimento di dieci giorni per ogni chilo perso.

    Quindi, se hai perso 10 chili, la terza fase durerà 100 giorni. Si tratta di una dieta equilibrata dove vengono aggiunti pane e pasta.

    Si effettua a vita e consiste nel fare, ogni giovedì, un giorno di dieta della prima fase ed il resto alimentazione libera.

    Prima di iniziare però, devi necessariamente fare una batteria di analisi complete da mostrare al tuo medico di famiglia per vedere se, specie la dieta della prima fase, sia compatibile con il tuo stato di salute.

    Passiamo ora al secondo caso, quello quello della classica esclamazione che molti spessissimo fanno: “Non riesco a dimagrire. ”. 🙂 Iniziamo col dire che questo problema dipende da alcuni importanti fattori che è bene tu conosca:

  • Quando si fa una dieta, dopo un paio di settimane che hai iniziato, il tuo organismo entra in allarme. Questo perché, il grasso che si accumula era un “sistema preistorico” del nostro corpo per incamerare le riserve da usare nei momenti di carestia. Poi, con la nostra velocissima evoluzione, non siamo riusciti a perdere questo meccanismo ritrovandoci con un corpo preistorico in età moderna… Di conseguenza, una perdita di peso (specie se repentina) mette sempre in allarme l’organismo che pensa di morire di fame ai primi accenni di “carestia”!
  • La sua difesa (dell’organismo) è quella di attuare un veloce calo del metabolismo e un aumento dell’efficacia di assimilazione degli almenti. In pratica: consumerai meno calorie per vivere e ne ricaverai di più dai cibi.
  • Questa è la causa per cui, quando stacchi da un giorno all’altro una dieta (specie se piuttosto rigida), rischi di riprendere velocemente i chili persi.
  • Molti medici sono concordi nel dare due o tre pasti liberi a settimana, proprio per “ingannare l’organismo” e non fargli percepiren, in modo esagerato, che sta perdendo peso.
  • Un ottimo metodo per perdere peso è ovviamente quello di aumentare il metabolismo. Per farlo, una delle tecniche migliori è quella di allenarti con i pesi, perché ti fanno aumentare la massa muscolare che, è risaputo, consuma molte più calorie del grasso corporeo (il quale è una massa inerte che non fa muovere attivamente il corpo, al contrario dei muscoli che invece lavorano sempre).
  • Calcola che i muscoli pesano, a parità di volume, molto di più del grasso. Quindi accade spesso che, quando si va in palestra, specie nel primo mese, si aumenta notevolmente di peso. Questo scoraggia i più che smettono dopo un paio di settimane.
  • Quello che ti consiglio è di andare in palestra se devi perdere un quantitativo modesto di chili (massimo 10/15), o di andarci quando arrivi appunto a 10/15 chili dalla meta. Se vai ad aumentare la massa muscolare pesando 120 chili, ti ritroverai dopo un mese a pesarne anche 130 col rischio di deprimerti! Oltre al fatto che stressi le articolazioni…
  • Detto ciò, devi sapere che perdere peso è un problema soprattutto psicologico! Se non sei motivato a fare una dieta, allora non funzionerà mai!

    brucia grassi xls zenoctil

    Tentempié hiperproteico e hipocalórico para tomar a voluntad: Tentempié salado. 15g de proteína por porción caja de 5 bolsitas de 30g

    EL TOP HIPERPROTEICO Tentempié hiperproteico e hipocalórico para tomar a voluntad: tentempié dulce y chocolatado. Las galletas de chocolate.

    Bebida hiperproteica para tomar a cualquier hora del día, caliente o fría. Esta bebida de chocolate con leche, ideal como desayuno o merienda, te.

    El Arroz hiperproteicos conjugan propiedades adelgazantes con un exquisito sabor. Podrás acompañar este plato proteico con verduras crudas o.

    Los Penne hiperproteicos conjugan propiedades adelgazantes con un exquisito sabor. Podrás acompañar este plato proteico con verduras crudas o.

    Los fusilli hiperproteicos conjugan propiedades adelgazantes con un exquisito sabor. Podrás acompañar este plato proteico con verduras crudas o.

    El Arroz hiperproteicos conjugan propiedades adelgazantes con un exquisito sabor. Podrás acompañar este plato proteico con verduras crudas o.

    Los Penne hiperproteicos conjugan propiedades adelgazantes con un exquisito sabor. Podrás acompañar este plato proteico con verduras crudas o.

    Los fusilli hiperproteicos conjugan propiedades adelgazantes con un exquisito sabor. Podrás acompañar este plato proteico con verduras crudas o.

    NUEVO : las salsas CERO CALORÍAS* SERVIVITA La salsa Chocolate Servivita Cero Calorías*,ideal para acompañar tus pancakes favoritos, yogur o postre.

    NEVO : las salsas CERO CALORÍAS* SERVIVITA La salsa Pancake Servivita Cero Calorías*,ideal para acompañar tus pancakes favoritos con codicia, las.

    NUEVO : las salsas CERO CALORÍAS* SERVIVITA La salsa Caesar Servivita Cero Calorías*,ideal para acompañar tus ensaladas, verduras crudas o mejorar.

    NUEVO : las salsas CERO CALORÍAS* SERVIVITA La salsa Cocktail Servivita Cero Calorías*,ideal para acompañar tu carnes a la parrilla o mejorar tus.

    NUEVO : las salsas CERO CALORÍAS* SERVIVITA La salsa Ketchup Servivita Cero Calorías*,ideal para acompañar tu carnes a la parrilla o mejorar tus.

    Por Cristina P. (Parla, Espagne) el 21 Marzo 2018 :

    Por Cristina P. (Parla, Espagne) el 21 Marzo 2018 :

    Por Cristina P. (Parla, Espagne) el 04 Marzo 2018 :

    NUEVO : las salsas CERO CALORÍAS* SERVIVITA La salsa Chocolate Servivita Cero Calorías*,ideal para acompañar tus pancakes favoritos, yogur o postre.

    NEVO : las salsas CERO CALORÍAS* SERVIVITA La salsa Pancake Servivita Cero Calorías*,ideal para acompañar tus pancakes favoritos con codicia, las.

    NUEVO : las salsas CERO CALORÍAS* SERVIVITA La salsa Caesar Servivita Cero Calorías*,ideal para acompañar tus ensaladas, verduras crudas o mejorar.

    NUEVO : las salsas CERO CALORÍAS* SERVIVITA La salsa Cocktail Servivita Cero Calorías*,ideal para acompañar tu carnes a la parrilla o mejorar tus.

    NUEVO : las salsas CERO CALORÍAS* SERVIVITA La salsa Ketchup Servivita Cero Calorías*,ideal para acompañar tu carnes a la parrilla o mejorar tus.

    NUEVO : las salsas CERO CALORÍAS* SERVIVITA La salsa Barbacoa Servivita Cero Calorías*,ideal para acompañar tu carnes a la parrilla o mejorar tus.

    Nuevo - Mantequilla de Cacahuete proteica Dr Zak's® Deliciosa Mantequilla o crema de cacahuete, baja en calorías y endulzada con stevia. Sin.

    Novedad la Pasta Proteica High PRotein DR ZAK'S® Una deliciosa pasta muy equilibrada, cuya ración contiene 24g de proteína y solo 23g de.

    ¡Nuevo! Pack Coach+ 25 días - Deluxe es un programa adelgazante exclusivo en 5 etapas a realizar durante 25 días de cura. El progama está.

    14 días para perder de peso y estabilizar. 2 cajas con productos listos para consumir: el pack STARTER (primera semana), el pack CONTROL (segunda.

    Nuevo Lote de 2 Pack adelgazante 7 días listo para consumir. 14 días de comidas completas. La box contiene 3 comidas por día: desayuno + comida +.

    El Pack de adelgazamiento Pack Coach+ ECO 25 días es un programa adelgazante exclusivo en 5 etapas. Perder peso de forma estructura. Hasta 8.

    Pack Liberty Starter de Nutrisaveurs : 5 días de dieta todo incluído Desayuno + Comida + CenaPack adelgazante para realizar menos de 1 semana de.

    ¡En EXCLUSIVA sobre MinceurDiscount.es! ¡Descubre la primera sopa que rivoluzionarà tu dieta!Tu programa adelgazante no será jamás como antes. La.

    ¡Nuevo! La BOX Control Nutrisaveurs prosigue la pérdida de peso y ayuda al control de peso alcanzado.Platos cocinados listos para consumir.

    Minceurdiscount® se compromete a no comunicar sus datos a terceros. Puede darse de baja del boletín Minceurdiscount® de forma gratuita en cualquier momento.

    MinceurDiscount | Liothyss Concept

    Dimagrire con la dieta Dukan: ecco la mia esperienza!

    Scala nutrizionale, ovvero la nuova dieta spiegata nel libro di Pierre Dukan, uscito oggi nella versione italiana, dal titolo “La dieta Dukan dei 7 giorni” . Il libro, pubblicato dalla casa editrice Sperling & Kupfer, puoi acquistarlo online o nelle librerie della tua città.

    In questo manuale, il dott. Dukan presenta un programma nuovo e rivoluzionario, adatto a chi deve perdere massimo 15 kg.

    Con questo nuovo metodo la perdita di peso è stimata intorno ai 700/ 800 grammi la settimana.

    dieta proteica tachicardia

    Admin, Antonella ha capito. Lo so che tiene in memoria la mia mail. Ma come faccio ad avere in memoria quella di Antonella? Che manco conosco?

    Cmq x me nn è un problema vosto che nn ne abusero'. Buona salute a tutti.

    Data: 11 Febbraio 2014 alle 22:52

    Vorrei ben sapere le fonti scientifiche (articoli pubblicati e su che riviste) sulle quali questo signore fa queste affermazioni. perché davvero non mi capacito di come si faccia a riportare certe affermazioni senza un minimo di riferimento scientifico serio. E non opinioni.

    Data: 21 Febbraio 2014 alle 07:18

    Vi consiglio di leggere l'ultimo libro di Veronesi, è una bomba a mano contro l'alimentazione tradizionale. Io sono stata vegetariana per 20 anni e sono vegana da 5. Le mie analisi del sangue sono perfette,ho 53 anni e peso 52 kg. Faccio sport e running tutte le mattine. Questo per chi crede che essere vegano ha delle limitazioni.Cambiare si può e per chi crede che esistano limitazioni alla cucina vegana consiglio i numerosi blog free su internet. Buona giornata a tutti.

    Data: 21 Febbraio 2014 alle 09:31

    Grazie Daniela , anche io come te sono vegana igienista da solo due anni e posso dire che con grande vittoria ho superato tanti problemi di salute, tra cui l'ipotiroidismo. Ho letto il libro di Veronesi ma quelli che mi hanno aperto gli occhi sono stati the china study e alimentazione naturale di valdo vaccaro. Li consiglio vivamente.

    Data: 21 Febbraio 2014 alle 18:21

    Grazie Antonella. Ho letto il tuo post sulle gocce alcalinizzanti, che mi dici invece della macchina alcalina per l'acqua? Io ne ho comprato una abbastanza costosa e credo buona e quando faccio la prova con le cartine tornasole ho il ph perfetto. Fammi sapere la tua opinione , mi interessa molto. Ps. Le gocce non le uso. Chiaramente faccio una dieta alcalina.

    Data: 24 Febbraio 2014 alle 09:56

    Ciao daniela, nn so che tipo di apparecchio tu abbia, in ogni caso ti consiglio di leggere la tesina divaldo vaccaro . vai su google scrivi osmosi inversa e acqua nobile valdo vaccaro.

    Ci sono tutte le info di cui hai bisogno. A presto e fammi sapere!

    Data: 31 Marzo 2014 alle 18:40

    Non mangio carne ,latte, salumi da più di vent'anni e a 63 anni sto benissimo con analisi perfette. Per questo cerco di diffondere il più possibile queste informazioni e se si ha un po' di amore verso il prossimo non si può tacere. Ciò che più mi avvilisce è che negli ospedali ai malati di cancro continuano a dare giornalmente carne, latte e prosciutto. Tutto cibo per le cellule tumorali. Ma il Dio denaro è più importante.

    Data: 1 Aprile 2014 alle 07:31

    Sono perfettamente in accordo con quanto viene sostenuto dal Prof. Berrino, ma sono convinto che possiamo mangiare ogni tipo di alimento "integrale e biologico" ,compresi carne , latte e suoi derivati,purchè siano prodotti in modo sano e biologico.Lo dimostra il fatto che ci sono popoli sulla Terra che mangiano esclusivamente proteine e grassi animali(eschimesi, inuit) e altre popolazioni che sono quasi esclusivamente vegetariane( alcune tribù della Malesia e sud-est asiatico), in cui i tassi di mortalità per tumori sono praticamente zero in entrambe le popolazioni. Ciò che conta è la qualità dei cibi, e comunque bisogna mangiare poco.

    Data: 22 Aprile 2014 alle 13:43

    Questo dottore mi piace, perché come già detto da qualcuno di voi non estremista.

    Per chi come me non può sostituire del tutto la carne, causa emoglobina bassa , allergie alla frutta secca e problemi di colon, no legumi. Mi ha colpito molto il modo di spiegare l'alimentazione. Grazie.

    Data: 29 Aprile 2014 alle 16:52

    Per Bruno Tibaldi medico veterinario omeopata: certe popolazioni hanno sviluppato nei secoli alcuni enzimi che permettono loro di digerire meglio ad esempio il latte (enzima lattasi). E' dimostrato che buona parte della popolazione italiana ad esempio è intollerante al latte, ma se ne sente il beneficio solo facendo una buona pulizia dai latticini per almeno un mese e poi stando atteni a non mangiarne quotidianamente (burro, latte, formaggi, ecc.)

    La carne nuoce molto all'organismo anche se biologica, se consumata in eccesso come spessissimo avviene. Una porzione 'umana' una volta la settimana è più che sufficiente. Saluti

    Data: 30 Aprile 2014 alle 10:52

    Cristina, purtroppo molte volte i medici danno indicazioni errate nell'alimentazione.

    Il ferro e le proteine contenuti in vegetali e legumi sono più utili e più abbondanti rispetto a quelli che si trovano nelle carni.

    Qui puoi vedere come solo alcune parti dell'animale (fegato e cuore) ne siano particolarmente ricchi:

    Mentre la carne consumata normalmente è molto più scarsa. In ogni caso consumare molta carne ha effetti negativi a lungo andare. Se ti va puoi scrivermi, io ho una grande esperienza diretta e rispondo volentieri gratis e senza interessi:

    Data: 30 Aprile 2014 alle 17:46

    Io non sono assolutamente un amante della carne a tutti i costi, ma in ogni caso tutte queste intolleranze e allergie,anche quelle alle sostanze di origine vegetale (vedi celiachia)sono cresciute a dismisura da quando si è "industrializzato" il sistema di allevamento e di produzione di qualsiasi tipo di cibo vegetale o animale che sia.

    Le produzioni di latte ad esempio negli ultimi 50 anni si sono triplicate; oggi una vacca riesce a produrre oltre 50 litri di latte al giorno. e anche per i cereali le produzioni rispetto ad un tempo sono enormemente aumentate. Per ottenere questi risultati si devono forzare i cicli fisiologici con aumento di concimi ,pesticidi ecc.a discapito della qualità,non solo dei cibi, ma anche della qualità dei singoli elementi che li compongono senza poi dimenticare tutti i residui di queste sostanze chimiche anomale per il nostro organismo che provocano le cosiddette malattie del benessere. Come scrive Diego buona parte della popolazione italiana è intollerante al latte (ed è assolutamente vero), ma lo è diventata di recente in quanto la qualità del latte che beviamo oggi è enormemente più scarsa di un tempo, dovuta alla iperproduzione .Questo esempio vale per tutti i tipi di cibo vegetale o animale .

    Data: 10 Maggio 2014 alle 21:11

    dieta senza carboidrati come si chiama

    Comida de la tarde: 100 gramos de jamón de York, a la plancha, si se desea.

    La leche para beber sola y para el café será sin lactosa y desnatada.

    El azúcar puede sustituirse por endulzantes como estevia o sacarina.

    Hacer correctamente una dieta proteica implica saber cuáles alimentos contienen proteínas, carbohidratos y grasas y en cuáles cantidades. También sus aportes calóricos.

    Las fuentes proteínicas fundamentales serán las provenientes de la alimentación natural y no las de suplementos dietéticos, porque además de dañinos, son costosos.

    No se descarta que estos también sumen ingredientes no compatibles con la dieta, por lo que se leerán las etiquetas. Solo se emplearán para completar algún déficit de prótido natural.

    Eliminar los carbohidratos es un error grave. El cuerpo los necesita así sea en porciones mínimas para producir la glucosa que se requiere en algunos procesos orgánicos.

    Ambos alimentos son restringidos por el programa, pero no eliminados.

    Retomar los viejos y malos hábitos alimenticios hará ganar nueva y rápidamente el peso perdido.

    Uno de los errores más frecuentes y dañinos en esta fase es abandonar el programa de ejercicios.

    La rutina de entrenamiento permite quemar grasas y mejorar la autoestima, efecto fundamental para mantener un sano régimen alimenticio.

    Se tendrá un plan alternativo al programa normal de ejercicios. Por ejemplo, se caminará y se harán sentadillas más flexiones, los días que no se asista al gimnasio. Trabajar con una bicicleta estacionaria o con mancuernas también será válido.

    La dieta proteica tiene efectos secundarios solo cuando es practicada incorrectamente.

    La retención de líquidos ocurrida al principio por los cambios metabólicos y que en ocasiones no sucede, será superada en pocas semanas.

    Cuando la restricción de carbohidratos supera lo necesario o con un bajo consumo de agua, podrían ocurrir molestias estomacales como estreñimiento.

    Ambas deficiencias se subsanan fácilmente con consumo de fibra e hidratación.

    Las principales condiciones vinculadas a la dieta proteica, pero no comprobadas, son daños renales y hepáticos, enfermedades cardiovasculares, osteoporosis y cáncer.

    Aunque el mayor consumo de proteínas aumenta la actividad de los riñones, subiendo la tasa de filtración glomerular y el aclaramiento de creatinina, no hay evidencia de que la dieta proteica provoque daños renales en personas adultas y sanas.

    Se conocen casos de personas que inician el régimen proteico con insuficiencia renal, lo que intensifica sus síntomas. Responsabilizar a la dieta del problema renal es como acusar al ejercicio de los trastornos sufridos por una persona que corre con una pierna rota.

    Es importante mantenerse hidratado para asegurar el buen funcionamiento del sistema renal, por la elevación del gasto metabólico.

    Las personas con daños hepáticos no deben hacer dietas altas en proteínas porque hacen trabajar más intensamente al hígado.

    La carga de trabajo hepático que supone una dieta de este tipo es perfectamente tolerable por un individuo sano.

    La ingesta de proteínas es asociada a menudo con un más alto riesgo de sufrir de una enfermedad coronaria. Los principales prótidos bajo acusación son los de origen animal y, dentro de estos, los presentes en las carnes rojas.

    Lo anterior sugiere que la cantidad de proteína consumida no sería el problema, sino su fuente. Sin embargo, todavía hay confusión sobre el tema y las conclusiones no son definitivas.

    Un mix de proteínas que privilegie las de frutos del mar y las aves consumiendo menos carnes rojas, será válido si este aspecto de la dieta preocupa.

    Con una dieta proteica se ingresa mucho más calcio a través de la carne, lácteos y otros alimentos y aunque como consecuencia se pierde más de este mineral a través de la orina, no significa que el régimen alimenticio provoque una descalcificación ósea y sus males asociados.

    La dieta proteica puede prevenir la osteoporosis.

    Las mujeres adultas y ancianas que consumen más proteínas tienden a tener una densidad ósea más elevada.

    Las dietas altas en prótidos han sido asociadas al cáncer, pero sin argumentos ni evidencias concluyentes.

    Las proteínas bajo acusación son principalmente las de carnes rojas. Aparentemente, las marinas, avícolas y vegetales, serían neutrales e incluso anticancerígenas.

    Si preocupa el tema, se consumirán menos carnes rojas y más pescado, mariscos, moluscos y pollo.

    Las dietas proteicas están de moda porque promueven la pérdida rápida y sostenible de peso. Lo que pocos saben es que no todas funcionan o son creadas para todas las personas y que algunas resultan dañinas a la salud.