come dimagrire 5 kg in un mese

programma dimagrante herbalife

  • Piel pálida: la piel se vuelve pálida debido a la anemia o falta de hierro que suele acompañar al déficit de proteínas.
  • Erupciones cutáneas: aparecen en déficit severos y puede ir acompañado de descamación y piel muy seca.
  • Debilidad general, desmayos: la pérdida de masa muscular y la anemia pueden llevar a un estado de debilidad general. El déficit de proteínas también puede provocar niveles de azúcar bajos que se suma a este síntoma, puede llegar a producir desmayo.
  • Cicatrización y recuperación lenta, sistema inmune debilitado: la reparación de tejidos necesita aminoácidos para el proceso y su déficit hace que la reparación de tejidos sea mucho más lenta. El sistema inmunitario en general se ve muy afectado.
  • Dificultad para dormir: la falta de algunos aminoácidos esenciales puede conducir a una deficiencia de serotonina, un neurotransmisor implicado en el sueño.
  • Dolor de cabeza: la anemia, niveles de azúcar, falta de sueño, y otras consecuencias del déficit de proteínas provocan frecuentemente fuertes jaquecas.
  • Síntomas emocionales: el déficit de proteínas también provoca algunos síntomas emocionales. Entre ellos destacan irritabilidad, depresión severa y ansiedad.
  • Además de estos síntomas, la falta de proteínas tiene consecuencias que pueden llegar a ser muy graves. Si se produce en etapas de desarrollo, puede provocar falta de crecimiento y de maduración de órganos. El déficit de proteínas mantenido produce debilitamiento del sistema respiratorio y debilitamiento de la musculatura del corazón. Asociado a déficit de otros nutrientes y condiciones es causa de enfermedades fatales o muy graves, como son el marasmo o Kwashiorkor.

    El principal tratamiento es el consumo de alimentos ricos en proteínas que aporten todos los aminoácidos que nuestro cuerpo necesita dentro de una dieta equilibrada. En casos de déficit severos pueden estar recomendadas dietas con alto contenido proteico, efectivas en la recuperación de masa muscular.

    • Alimentos de origen animal: carne, aves, pescado, huevo, productos lácteos
    • Alimentos vegetales: legumbres (garbanzo, lenteja, soja), granos enteros (quinoa, trigo sarraceno, amaranto, arroz, trigo), guisantes, patata, frutos secos, algas (especialmente la spirulina).
    • El uso de suplementos nutricionales se recomiendan en algunos casos, dependiendo del estado de deficiencia y gravedad de los síntomas..

      Sibutramina Smettere di fumare fa ingrassare? "Prendere" e "perdere" peso a natale 16 neonati Modi per Dimagrire velocemente, alli orlistat, abbuffate, disturbo da alimentazione incontrollata. E più facile passare la vita alla ricerca dei segreti, che guardare in faccia la realtà e mettersi al lavoro (con costanza). I tuoi allenamenti in questa fase devo essere incentrati su tecniche ad alta intensità, ma non ti dimenticare di fare anche serie con l80 del tuo massimale, pena vedere il tessuto magro che si bambini riduce. Giovedi, pranzo : 70 grammi di riso due uova (sode o in padella con poco olio) insalata a piacere. Condimenti : ogni giorno sono concessi 5 cucchiaini da tè di olio extravergine d oliva per condire i cibi, via libera invece a limone, aceto di mele e spezie. Ad un certo punto la tua ipocalorica diventa la tua normocalorica. Professionalità, competenza, innovazione e precursore nel suo campo. Dieta sana: perdere peso e dimagrire con l'alimentazione

      Ad esempio camminare in salita, sostiene giovanna lecis, lesperta fitness di melarossa, è un modo eccellente per bruciare grassi e calorie. 3 Parti: Cambiare la propria dieta cambiare le proprie abitudini Alimentari cambiare il proprio stile di vita. ( cosa che succede molto di frequente in pausa pranzo. Alla perfezione, un massaggio ayurvedico dei piedi. Alimentazione sana : i consigli per mangiare bene e vivere meglio senza dover seguire diete drastiche. Dieta per dimagrire: cosa non devi mai dimenticare D come dieta - le diete per dimagrire velocemente

      verde perfetta per chi vuole rimettersi in forma: miscelate 50 gr di tè verde con 25 gr di zenzero essiccato, e 20 gr di foglie menta. About guidelines Staff Create page upload wiki activity community t /r/forza. Acqua, té verde e tisane per la dieta dei 4 giorni. 27 February at 07:18.

      Ecco perchè deve essere personalizzata. Tenere a freno l'appetito: gli alimenti piu' sazianti termogenesi e metabolismo termogenesi indotta dalla dieta tessuto adiposo tessuto adiposo bianco e tessuto adiposo bruno tessuto adiposo bruno Thermo Stack 2 - maximize thermo Stack Plus velocemente - proAction Thermo x - sictec Nutrition Tireostimolanti: Forskolina. Disclaimer: se hai problemi di peso e di salute consigliamo di andare da un bravo nutrizionista. Quindi per dimagrire lorganismo deve prendere macro molecole, spezzettarle in micro molecole e consumarle per dare vita a qualcosaltro (nuove molecole, atp, calore). Inoltre, fare diete ipocaloriche senza una buona strategia portano allirreparabile effetto. Leggi di più dopo svariati tentativi di dimagrire con diete fai da te e non, trovo per caso su internet alimentazione il sito del dottor Lattuada. Dieta da 1500 calorie con la frutta di stagione. Dieta proteica: pro e contro

    • Alla scoperta del pistacchio, delle sue proprietà e dei suoi benefici.
    • Alimentazione sana : le cattive abitudini da debellare. 10 ricette light con le lenticchie le migliori ricette coagioli risotto con.

      Visto che molti arrivano su questo articolo cercando quanti chili si perdono con una dieta da 1200 calorie o quanti chili si perdono con una dieta, vi ho dedicato un articolo abbastanza completo per spiegarvi tutti i processi legati alla perdita di peso: quanti chili. Martedì pranzo: Un trancio di pizza alle verdure (150 intensità grammi, circa 225 calorie i insalata mista (200 grammi, circa 35 calorie frutta di stagione (200 grammi) cena: Penne alle zucchine preparate con 40 grammi di pasta, 70 grammi di zucchine grigliate, 1 cucchiaino di parmigiano. Acarbosio, acido pinolenico, pino coreano, pinnothin. Premetto questo perché ad oggi ho un'opinione completamente diversa, grazie soprattutto al Dott. Pesche, albicocche e anguria possono essere infatti insetite nel menù settimanale di una dieta ipocalorica per dimagrire. Fu proprio lei ad insistere affinché avessi un primo incontro con questo dottore. Grasso localizzato - rimedi per lui e per lei grasso corporeo grasso localizzato nella parte granuli interna del ginocchio i videogiochi che "Fanno dimagrire" I grassi fanno ingrassare? Dopo le prime indagini mediche, e aggiungo all' avanguardia, mi stilo' una dieta particolare e personalizzata, che mi ha permesso di stare bene, di capire a fondo ciò che mi procurava malessere e allo stesso tempo di perdere peso.

    • Addominali bassi a candela. Dimagrire calorie, dieta, esercizi, farmaci, integratori
    • ( vitamine a,. Diete per Dimagrire velocemente - centro di nutrizione Brescia
    • Alimentazione sana, apporto di vitamine e minerali, igiene intestinale, implicazioni psicologiche. Dieta da 1200 calorie per perdere 5 kg in un mese - news
    • Lo sport è uno strumento fondamentale per dimagrire e mantenere il peso forma. Quanto sport è necessario per dimagrire seguito diete. Ecco alcuni esercizi per dimagrire velocemente a casa o in palestra.

      Sfoglia l'indice a-z e clicca sull'articolo di tuo interesse per. Ssa viola dante per dimagrire, mangiando bene durante la dieta e seguendo i migliori esercizi fisici integratori e farmaci dimagranti! Qualè la dieta giusta per dimagrire? Ci sono diversi tipi di diete per dimagrire, utili di caso in caso. Se hai un determinato problema, devi seguire una dieta. Lestate è ormai alle porte e mancano pochi mesi per mettersi in forma. Non vorrai mica dimagrire la settimana prima delle ferie con la dieta del limone?

      Menù di esempio e tipologie. Scopri come funziona una dieta proteica: esempio di menù settimanale. Elenco degli articoli di che affrontano il tema "Dimagrire".

      Perfetto adesso che hai memorizzato gli obiettivi passiamo alla dieta da 1200 calorie vera e propria. Anabolismo vuol dire sia diventare più muscolosi, ma anche ingrassare. Più sei magro e più punta sui glucidi Imposta un leggero deficit calorico intorno al ragazze 10-20 (15 in media) Mantienilo per 3-6 settimane, poi torna in normocalorica per 14 giorni e poi riprendi. Perché ci vuole perseveranza e quando vogliamo perdere peso il tempo svolge un ruolo determinante.

      La dieta de proteina liquida: Si usted quiere resultados rapidos, la dieta de proteina liquida es el mas rapida de todas las dietas

      ¿Ha escuchado acerca de la dieta de proteína líquida?

      Todo ser humano necesita de proteínas para sobrevivir. Proporcionan los elementos básicos que nuestro cuerpo necesita para desarrollar o reparar los tejidos dañados. La proteína también es necesaria si usted está tratando de perder peso. En este artículo vamos a hablar de lo último y ver cómo la dieta de proteína líquida puede ayudar a alcanzar sus metas de pérdida de las grasas en exceso.

      Una dieta de proteína líquida es una bebida de alto valor proteico mezclado con agua y debe tomarse durante 12 semanas. Esta bebida contiene las proteínas esenciales, grasas, vitaminas, minerales y carbohidratos. Si usted tiene los ingredientes correctos, usted puede preparar su propia bebida de proteínas de alto valor nutritivo o encontrar una en farmacias, supermercados o tiendas online.

      La dieta de proteína líquida

      Si usted quiere resultados rápidos, la dieta de proteína líquida es el más rápida de todas las dietas. En lugar de simplemente limitar el consumo de alimentos como la mayoría de los planes de dieta lo hacen, en realidad sustituye una comida por proteína líquida. Los expertos sugieren que se necesitan al menos 400 a 800 calorías cada día para perder hasta 4 kilos de peso cada semana. Esto puede sonar demasiado fácil, pero piénselo de nuevo porque va a hacer esto durante casi tres meses, todos los días. Después de este período, comenzará a integrar los alimentos en su dieta.

      Como se mencionó anteriormente, nuestro cuerpo necesita una buena fuente de proteína al día para satisfacer nuestras necesidades. No es de extrañar, es el ingrediente principal de este plan de dieta. Las proteínas pueden arreglar los músculos dañados, huesos, pelos, piel e incluso sus uñas. La proteína también es difícil de digerir, lo que se traduce en la pérdida del apetito luego de ingerir proteínas. La liberación es gradual, lo cual lo hace una excelente manera de controlar su nivel de azúcar en la sangre. Si usted está haciendo ejercicio de intensidad, necesita proteínas para acelerar la reparación y recuperación muscular.

      Mientras que la dieta de proteína líquida parece ser la respuesta esperada, simplemente no es para todos. La dieta de proteína líquida está diseñada únicamente para los extremadamente obesos, y no sólo para las personas con sobrepeso. Es una dieta controlada, ya que tiene la tendencia a causar fatiga, estrés, dolores de estómago, mareos, palpitaciones del corazón y, probablemente, dolores en el pecho.

      Etiquetas: dieta liquida de proteina, proteina liquida predigerida, dieta liquidas ganar masa muscular, dieta liquida proteina, ayuda la proteina liquida

    dieta la copii

    Una dieta più sana, non prevede l’assunzione di carni di tipo industriale. Infatti, carni in scatola, carni confezionate e di ogni altro tipo, sono piuttosto dannose per la nostra salute. È preferibile consumare carne naturale e condita con prodotti naturali, evitando le salse, che oltre a essere molto caloriche, sono nocive per l’organismo.

    Se stai a dieta, devi porre maggiore attenzione anche ai formaggi, perché quelli di tipo industriale non fanno altro che rovinare i propri piani di dimagrimento. Solitamente, si consiglia di consumare moderatamente i latticini. Nella propria dieta è possibile includere i latticini naturali, tuttavia i prodotti industriali come i formaggini, le sottilette e i formaggi spalmabili risultano essere piuttosto nocivi per la dieta, ma anche per la salute. Questo perché sono ricchi di ingredienti artificiali non salutari.

    Dunque, per iniziare a fare una dieta devi iniziare a mangiare sano, eliminando dalla tua alimentazione tutti i prodotti non salutari, e leggendo soprattutto le etichette di ogni alimento che acquisti.

    Una dieta a basso indice glicemico è un programma alimentare che tiene conto di come i cibi influenzano il livello di zucchero nel sangue.

    L’ indice glicemico è un sistema che assegna un valore numerico in base a quanto i carboidrati contenuti nell’alimento aumentano la glicemia nel sangue. L’indice glicemico in sé non è un programma di dieta, bensì uno dei vari strumenti per guidare le scelte alimentari che si fanno.

    Il termine “dieta a basso indice glicemico” si riferisce a un programma di dieta che usa l’indice come guida primaria o per la pianificazione del pasto. A differenza di alcuni altri piani alimentari, una dieta a base di cibi con bassi indici glicemici non deve per forza tenere conto delle porzioni o del numero ottimale di calorie per perdere peso o il suo mantenimento.

    Molte diete commerciali popolari, libri e siti web che si occupano di diete, basano i loro programmi sull’indice glicemico. Esempi possono essere la dieta a zona, la dieta Montignac.

    Lo scopo di questo regime alimentare è quello di mangiare alimenti contenenti carboidrati a lento rilascio. Cibi a basso indice glicemico sono quelli che evitano un veloce picco glicemico nel sangue. Questa dieta è un mezzo per perdere peso e prevenire le malattie croniche che derivano dall’obesità, come diabete e malattie cardiovascolari.

    Si può scegliere di seguire la dieta con alimenti a basso indice glicemico perché:

  • vuoi perdere peso o mantenere un peso forma
  • si ha bisogno di aiuto per pianificare l’alimentazione e mangiare pasti sani
  • bisogna tenere sotto controllo i valori degli zuccheri nel sangue per seguire un piano di trattamento del diabete
  • Le prove scientifiche che sostengono che la dieta a indice glicemico basso faccia perdere peso non sono prive di contraddizioni. Potresti ottenere gli stessi benefici per la tua salute con una dieta sana e con la giusta quantità di attività fisica.

    Informati sempre, valuta assieme al tuo medico o al tuo nutrizionista prima di iniziare qualsiasi dieta dimagrante. Sopratutto se ti alleni in modo assiduo, ad elevate intensità o se soffri di diabete.

    Il principio del GI (glycemic index) è stato sviluppato per una strategia nel guidare le scelte alimentari delle persone con diabete. Un database internazionale dell’indice glicemico è conservato al Sydney University. Il database contiene i risultati degli studi condotti lì e negli altri centri di ricerca in tutto il Mondo.

    Una panoramica di base dei glucidi, degli zuccheri nel sangue e dei valori GI è utile per comprendere le diete dell’indice glicemico.

    I carboidrati sono un tipo di nutrienti contenuti negli alimenti. Le tre forme base sono zuccheri, amidi e fibre. Il nostro corpo rompe gli zuccheri e gli amidi in un tipo di zucchero chiamato glucosio, la principale fonte di energia per le cellule del nostro corpo. La fibra invece passa attraverso lo stomaco, perlopiù senza essere digerita.

    Esistono due ormoni principali prodotti dal pancreas e che regolano il glucosio ematico. L’insulina sposta il glucosio dal sangue verso le cellule. Il glucagone aiuta a rilasciare glucosio immagazzinato nel fegato quando il livello di zucchero nel sangue (glicemia) è poco. Questo processo aiuta a mantenere il corpo alimentato e mantiene l’equilibrio naturale di glucosio.

    I glucidi sono diversi e con caratteristiche che influenzano i livelli energetici del corpo. Si differenziano per quanto velocemente il tuo corpo li digerisce e per quanto velocemente il glucosio entra nel flusso sanguigno.

    Ci sono vari metodi di ricerca per l’assegnazione di un valore IG al cibo. In generale, il numero si basa su quanto un alimento aumenta i livelli di glucosio rispetto a quanto lo fa il glucosio puro. I valori dell’indice glicemico sono di solito divisi in tre categorie:

    le carote crude hanno un valore IG di 35. Vuol dire che se consumi 50 grammi di carote (zuccheri e amidi), dopo averle mangiate, hai il 35 per cento di glucosio nel sangue; anche perché non tutti i carboidrati immessi sono digeribili. Se tu assimili 50 grammi di glucosio puro hai ovviamente un valore pari a 100; anche perché completamente digeribile.

    Confrontando questi valori, quindi potresti avere meno difficoltà per fare scelte alimentari più sane. Ad esempio, una pagnotta di pane bianco ha un valore di IG di 70. Una pagnotta di pane 100% integrale con lievito naturale in IG di 40.

    Un regime dietetico con indice glicemico basso ha delle limitazioni, bisogna dirlo. I valori IG non riflettono la probabile quantità mangiata di un particolare alimento.

    L’anguria per esempio ha un valore di indice glicemico pari a 80; in teoria andrebbe nella categoria degli alimenti da evitare. In realtà l’anguria ha pochi glucidi digeribili in una porzione come può essere una fetta. Per non rispettare una dieta con indice glicemico basso, dovresti mangiare un’esagerazione di anguria per raggiungere il livello test di 50 grammi di carboidrati digeribili.

    Per ovviare a questo problema i ricercatori hanno pensato al carico glicemico (GL). Esso indica la variazione dei livelli ematici di glucosio quando si mangia una porzione tipo di cibo. Per esempio una porzione di cocomero (120gr) ha un valore GL uguale a 5 che viene considerata sana. A confronto, una porzione di carote crude (80 gr) ha un valore GL di 2.

    Un valore di GI non dice molto sui valori nutrizionali di un alimento. Il latte intero ad esempio ha un valore GI di 31 e un valore di GL 4 per una quantità di 250 ml. Però contiene molti grassi. Il latte intero, se stai scegliendo di perdere peso, potrebbe rivelarsi una scelta sbagliata.

    Il database GI pubblico non è un elenco completo dei cibi. Comprende solo gli alimenti su cui sono stati effettuati studi. Molti alimenti sani con indice glicemico inferiore non sono nel database.

    Il GI è influenzato da diversi fattori: come il cibo viene prodotto, come viene trattato e da come viene accostato ad altri cibi mangiati assieme.

    E’ un regime alimentare in cui vengono prescritti pasti contenenti cibi dall’indice glicemico basso. Esempi di alimenti con valori bassi, medi e alti GI sono i seguenti:

  • Basso GI: quasi tutta la frutta, carote crude, verdura a foglia verde, ceci, lenticchie , fagioli e la crusca di cereali.
  • Medio GI: ananas, uva passa, mais, banane, crusca di avena, pan bauletto integrale
  • Alta: riso bianco, pane bianco e patate
  • consigli per dimagrire cosce e glutei

    Ora, non perdete tempo. Questa eccellente dieta per perdere peso in una settimana è facile da seguire, ed è riportato giorno per giorno. Ogni corpo è diverso da un altro per questo ognuno decide da sè i quantitativi. Appena sentite il senso di sazietà fermatevi.

    Colazione : Al mattino si ha bisogno di più energia, in modo da poter mangiare un tanta frutta (ananas, melone, uva), una bevanda senza latte (tè, caffè, amari), Un po di pane integrale.

    Spuntino Mattutino: Uno yogurt magro e un caffè o tè

    Pranzo : Una porzione di petto di pollo alla griglia, insalata a piacere.

    Spuntino Pomeridiano: Caffè o una tisana (tè verde)

    Cena: Una porzione di formaggio magro, (il calcio in esso contenuto aiuta a dimagrire) fetta di pane e insalata o verdure cotte (spinaci, carote).

    Colazione: Pane integrale o bastoncini di crusca, una tazza di yogurt dieta tè o caffè.

    Spuntino Mattutino: 1 frutta e un caffè o tè

    Pranzo: Una buona porzione di insalata con salmone alla griglia.

    Spuntino Pomeridiano: Caffè o una tisana (tè verde)

    Cena: verdure al vapore, una porzione di riso integrale.

    Colazione: un uovo in camicia, Caffè o tè

    Spuntino Mattutino: 1 frutta e un caffè o tè

    Pranzo: Arrosto di manzo, mezzo avocado.

    Spuntino Pomeridiano: Uno yogurt magro, caffè o una tisana (tè verde)

    Cena: zuppa senza grassi con pezzettini di petto di pollo e verdure.

    Colazione: un uovo in camicia, tè o caffè.

    Spuntino Mattutino: 1 frutta e un caffè o tè

    Pranzo: Arrosto di manzo, mezzo avocado.

    Spuntino Pomeridiano: Uno yogurt magro, caffè o una tisana (tè verde)

    Cena: zuppa senza grassi con funghi carote e carne magra a cubetti.

    Colazione : Porzione di succo di frutta e pane tostato integrale, caffè o tè

    Spuntino Mattutino: Uno yogurt e un caffè o tè

    Pranzo: Insalata di pollo e verdure

    Spuntino Pomeridiano: caffè o una tisana (tè verde)

    Cena: verdure al vapore, porzione di tonno.

    Dieta per perdere peso in una settimana SABATO

    Colazione: Pane integrale, una tazza di yogurt magro

    Spuntino Mattutino: 1 frutta e un caffè o tè

    Pranzo: Fesa di tacchino alla griglia con insalata

    Spuntino Pomeridiano: caffè o una tisana (tè verde)

    Cena: zuppa senza grassi. Al solito, tante verdurine e carne magra a cubetti

    Dieta per perdere peso in una settimana DOMENICA

    Congratulazioni! Siete arrivati a fine settimana. Meritate un premio

    Colazione : una tazza di cioccolata, un panino a piacere

    Spuntino Mattutino: 1 frutta e un caffè o tè

    Pranzo: Arrosto di manzo, mezzo avocado

    Spuntino Pomeridiano: caffè o una tisana (tè verde)

    camminare con il freddo fa dimagrire

  • indice di massa corporea pari o superiore a 35 e contemporanea presenza di problemi connessi al peso,
  • difficoltà a raggiungere risultati con altri metodi meno invasivi.
  • Tra gli interventi bariatrici più diffusi ricordiamo:

  • Bypass gastrico “Roux en Y”. Il chirurgo usa i punti di sutura per creare una piccola sacca all’interno dello stomaco: in questo modo il paziente si sentirà sazio prima del normale. La sacca viene attaccata alla parte intermedia dell’intestino tenue, quindi il cibo bypassa la parte superiore dell’intestino tenue e lo stomaco, facendo diminuire la quantità di calorie e sostanze nutritive assorbite dall’organismo.
  • Bendaggio gastrico laparoscopico. Intorno alla parte superiore dello stomaco è collocato un bendaggio che va a creare una piccola sacca e restringe il passaggio verso il resto dello stomaco. In questo modo la quantità di cibo che il paziente può assumere si riduce. Il diametro del bendaggio può essere modificato e il chirurgo può rimuovere il bendaggio in caso di necessità.
  • Diversione biliopancreatica (BPD) o diversione biliopancreatica con switch duodenale. Nella BPD, viene rimossa la maggior parte dello stomaco, lasciando soltanto una piccola sacca. La sacca è collegata con l’ultima parte dell’intestino tenue, bypassando le altre parti dell’intestino tenue. Nella diversione biliopancreatica con switch duodenale, viene rimossa una parte più piccola dello stomaco e dell’intestino tenue. Quest’intervento chirurgico fa diminuire la quantità di alimenti che è possibile mangiare e la quantità di calorie e sostanze nutritive assorbite con l’alimentazione. Questo tipo di intervento è meno diffuso degli altri, perché presenta il rischio di malnutrizione.
  • Se state valutando di effettuare un intervento bariatrico, chiedete al vostro medico come dovrete modificare il vostro stile di vita dopo l’intervento. Con ogni probabilità dovrete:

  • seguire le istruzioni del medico durante la convalescenza,
  • modificare in modo definitivo la vostra dieta,
  • seguire una dieta sana e fare attività fisica,
  • se necessario, assumere gli integratori vitaminici e di sali minerali.
  • Vi consigliamo inoltre di chiedere al vostro medico quali sono i rischi e quali i benefici dell’intervento. Tra gli effetti collaterali ricordiamo:

  • trombi nelle vene delle gambe che si spostano nei polmoni (embolia polmonare),
  • sindrome da dumping: gli alimenti si spostano troppo velocemente dallo stomaco all’intestino,
  • insufficiente apporto di vitamine e sali minerali con la dieta.
  • La liposuzione non è una cura per l’obesità.

    In quest’intervento, infatti, il chirurgo rimuove il grasso in eccesso praticando una piccola incisione nella pelle.

    La liposuzione può quindi essere usata per ridare forma ad alcune zone dell’organismo (rimodellamento), ma non garantisce un dimagrimento permanente.

  • Per perdere peso è necessario rinunciare a tutti i cibi buoni: Non è necessario dire addio a tutti gli alimenti più sfiziosi durante la dieta, perchè piccole quantità occasionali di cibo calorico possono rientrare in un piano alimentare adatto a dimagrire; l’obiettivo deve essere sempre quello di mangiare per un totale di calorie inferiore a quelle consumate giornalmente, fatto salvo questo principio piccole sostituzioni occasionali con scelte meno sane.
  • I prodotti a base di farinacei come pasta e pane fanno ingrassare: Il grano e le farine in genere non fanno ingrassare, ovviamente a patto di consumare porzioni proporzionali al proprio fabbisogno calorico; sarebbe opportuno consumarli almeno in parte nelle rispettive varietà integrali, ma sono e devono rimanere la base dell’alimentazione (dopo verdura e frutta).
  • Per dimagrire è necessario evitare il consumo di qualsiasi forma di grasso: I grassi, come le proteine e i carboidrati, sono nutrienti essenziali che devono far parte di qualsiasi dieta, il limite è invece solo relativo alle quantità e alla scelta, che deve privilegiare acidi grassi sani (principalmente contenuti nel pesce azzurro e nei prodotti di origine vegetale, come noci e olio d’oliva). Vanno tuttavia evitati eccessi, in quanto l’apporto calorico a parità di quantità è decisamente superiore a carboidrati e proteine.
  • La dieta vegetariana permette di dimagrire più velocemente: Vi è diversa letteratura a supporto della scelta vegetariana in termini di salute, ma questo non significa che per dimagrire sia necessario adottarla (o quantomeno non completamente); in linea generale è corretto puntare a un maggior consumo di derivati vegetali rispetto a prodotti di origine animale, ma per dimagrire rimane necessario consumare meno calorie di quelle che si bruciano, a prescindere da eventuali regimi vegetariani o vegani.
  • L’attività fisica serve solo se praticata per lunghi periodi: Non è necessario dedicare intere giornate al movimento, in genere si considera come obiettivo realistico è sufficiente praticare 150 minuti di attività fisica intensa alla settimana.
  • Le abitudini acquisite da piccoli sono difficili da cambiare quando si diventa adulti: questo discorso vale certamente anche per le abitudini alimentari e per quelle relative all’attività fisica.

  • seguono una dieta poco sana e sono poco attivi,
  • mangiano alimenti molto calorici e ricchi di grassi e tendono ad evitare la frutta e la verdura,
  • passano molto tempo davanti ai videogiochi o al computer anziché fare attività fisica.
  • Chi già durante l’infanzia è in sovrappeso corre un rischio maggiore di diventare obeso in età adulta. I bambini in sovrappeso possono iniziare a soffrire di problemi connessi al peso, come l’ipertensione e il diabete, già in tenera età. Si può capire se un bambino è in sovrappeso o obeso usando l’indice di massa corporea specifico per i bambini e gli adolescenti.

    Per abituare vostro figlio a una dieta sana e a un’attività fisica corretta è possibile:

  • Limitare il tempo trascorso davanti alla TV, ai videogiochi e al computer.
  • Cercare di fargli fare attività fisica per almeno un’ora al giorno.
  • Scoprire se nella vostra zona ci sono corsi e attività sportive adatti ai vostri figli.