trucchi per dimagrire la pancia

tabella peso forma maschile

Ciao Fulvio, per caso oggi ho trovato questo sito, io ho 25 anni sono alta 1.70 e peso 66.7 kg, vorrei dimagrire, sono una tipa molto pigra anche se ultimamente mi piace il pilates, da domani vorrei provare il tuo programma mi puoi dare qualche dritta? quanto kg si perdono?

Ciao Serena, dirti quanti kg si perdono è impossibile è troppo soggettivo e legato a mille fattori esterni a noi e interni.

posso solo dirti che non devi stra fare comincia lentamente e prosegui con costanza, ogni 20 giorni al massimo devi cambiare allenamento altrimenti il tuo corpo si abitua e non perdi più. Ricorda non esagerare devi dare tempo al corpo di recuperare e quindi non rischare id andare in sovrallenamento

Ciao Fulvio io ho 25 anni, sono alta 1.70 e peso 66,7 kg, vorrei dimagrire, oggi ho iniziato il tuo programma però non capisco come mai il 1 giorno siano 35 minuti e non 30. Cmq mi puoi dire quanto si dimagrisce e in quanto tempo? Grazie mille!

Ah ho un dubbio, secondo il mio tapis roulant in 30 minuti ho fatto 2 km e ho perso 11 calorie, 11 quante sarebbero?, secondo le istruzioni 1 = 100 calorie è giusto?

Ciao Serena, dovrei bannarti questo messggio dato che è quasi una copia, ma amen. per la prima parte ti ho già risposto. 35 minuti la prima volta perchè i miei programmi son fatti così 🙂 non devono essere per forza tutti uguali, scusa ma secondo te ogni palestra dice ai suoi alievi che devono fare lo stesso esercizio .. tutte le paleste lo stesso esercizio? no ognuno ha il suo metodo.

calori? 11 son 11 🙂 non so come funzioni il tuo tappeto. 1 = 100 allora 11 uguale 1100? in mezz’ora a 4kmh. impossibile

molto probabilmente in mezz’ora con il tuo peso e a quella velocità consumerai circa 180 ckal di zuccheri disciolti nel sangue

Ciao Fulvio scusami per l’accaduto ma il primo messaggio l’ho scritto un giorno prima, ma non so perchè non l’ho vedevo online, così ne ho scritto un altro, poi non sapevo come cancellare. Cmq non volevo sindacare il tuo programma dicevo solo che il 1 gg 5+15+5+5= 30 non capisco i tuoi 35minuti. Cmq anche a me sembravano troppe 1100 calorie ma 11 troppo poke. Ti farò sapere come va, grazie 😉

ti correggo sulla mia velocità….4.8 km per la camminata e 6.8 per la corsa.

Ciao Fulvio o quasi due mesi che faccio sacrifici o 34 anni e pesso 80kg e sono alta 1, 56 dovrei perdere almeno 15 kg soltanto che io vado ad aumentare e normale secondo te. ?

Ciao Fulvio, sono Desirèe e sono mamma di due splendide gemelline, che ho partorito nove mesi fa. Come è facilmente intuibile, posto anche il fatto che le mie bimbe sono nate che pesavano 3 chili e mezzo l’una, il mio corpo post gravidanza è tutto da riprendere. Sono alta un metro e sessantadue centimetri e peso settantadue chili. Fino a dicembre ho allattato e, fino ad allora, mi hanno sconsigliato di fare sport, perchè non ne avrei tratto alcun vantaggio. Ora che posso, vorrei davvero ritrovare me stessa. Il mio problema più evidente è l’addome. Ho subito il cesareo e tutto il gonfiore addominale deve ancora scomparire. Il consiglio che vorrei chiederti è il seguente: per dimagrire e tornare in forma cosa devo fare? è utile seguire pedissequamente il programma che hai pubblicato, oppure avrei bisogno di un’attività sportiva diversa? Il mio obiettivo è quello di tornare a sessanta chili. Grazie di cuore

Ciao Desirèe intanto auguri io sono papà da novembre e quindi capisco tutto 😉

segui il programma, associa lavoro addominale prima della corsa e alcuni esercizi di tonificazione esempio puoi fare:

crunc obliqui destr i e sinistri 8dx + 8 sx per 3 volte

dopo 30 giorni devi cambiare le addominali aumentandole idem per il lavoro di squat e affondi

Ciao fulvio,sono un ragazzo di 25 anni innanzitutto complimenti per la tua enorme disponibilità e professionalità che ci metti nel rispondere a tutti.Io da una settimana circa ho ricominciato ad allenarmi devo rimettermi in forma per delle selezioni di rugby,ho sempre corso parecchio,ho parecchia resistenza e in passato facevo molte gare sulla resistenza quindi non punta tanto sulla velocità,ora ho ricominciato a correre alternando tapis roulant a corsa nel parco,vorrei sapere se sbaglio nel correre 5-6 volte a settimana con una media di 50-60 min facendo tra i 6 e gli 8 km a seduta(so che tu hai detto che al corpo serve un recupero però non sento la fatica quando mi rimetto a correre)e poi vorrei chiederti se c’è un programma diciamo per corridori più esperti che mi puoi consigliare, e per ultimo se per una persona che deve perdere peso è meglio fare prima la corsa e dopo i pesi o viceversa ovviamente al tutto abbino una corretta alimentazione.Grazie mille per la risposta

Ciao Roberto, dove giochi? Io ho ancora un anno davanti a me, ho 41 anni ed anche se amatoriale (ora gioco in serie c) sono stato un professionista, firenze piacenza milano 🙂 poi terzo tempo finito male, 6 mesi di ospedale quasi un anno di riabilitazione, addio alla carriera, anche se quando lo facevo io, il rugby era ancora sudore sangue e salsicce, soldi nulla o quasi.

Quello che bisogna capire è cosa vuoi ottenere comunque 8 km in 1 ora sono pochetti un atleta medio in un ora fa almeno 11 km se vai a vedere i km percorsi ricky maccaw rimani a bocca aperta 🙂

ad ogni modo il miglior modo per incrementare Velocità e Resistenza è fare ripetute, e piramidali.

domenica e lunedì (se non giochi riposo) se giochi riduci l’allenamento togliendo chiaramente il sabato

innanzitutto complimenti per i tuoi articoli, sono molto utile per capire come funziona il nostro organismo e cosa dobbiamo fare. Detto questo ho una domanda:

sono un ragazzo di 21 anni, alto 1.83 metri e peso 81 kg, e ho iniziato da una settimana ad andare in palestra con l’obiettivo di perdere qualche kg (ho messo su una bella panzetta durante l’inverno, come non mi è mai successo), ma sono sempre stato un tipo sportivo, di conseguenza riesco a correre per 40 minuti ininterrotti (esclusa quindi la cyclet prima e la camminata di defaticamento dopo) tenendo fra i 160-170 bpm, e quindi supero il 70% dei bpm.

ora vorrei chiederti se superando questa soglia il mio corpo riesce comunque ad usare l’ossigeno per bruciare il grasso, e nel caso affermativo se superare la soglia del 70% è uno spreco di energia o se può servire davvero.

Signor Fulvio vorrei farle una domanda per dimagrire :

sono un ragazzo di 16 anni e fra 4 mesi vado per i 17 , sono alto all incirca 1.90 e peso circa 92 kg . Io per adesso uso il Tapis-roulan a casa mia e piu avanti mi iscrivero per andare in palestra . vorrei perdere almeno 6 kg in 2-3 mesi ma se poi lei midice che in un mese posso perderli per me vabene , cmq mi puo dire cosa devo mangiare in giornata per poi far si che perda peso facendo la corsetta sul tapis-roulan ? la seconda cosa e se mi puo scrivere un programma per i miei allenamenti per il primo mese . cmq sono sovrappeso e non obeso c e la faccio a correre non ho problemi di quore ne di schiena sono sano come un pesce , infatti ho il permesso per andare in palestra . Non si faccia scrupoli mi dica il metodo piu veloce per dimagrire , e cosa mangiare dopo perche cmq io lo faccio dalle 18.00 fino a un orario che mi dice lei , quindi io inizio le 18.00 e dopo mi dira cosa mangiare dopo la corsetta. grazie per il disturbo.

Ciao sn cristian e ho 16 anni, sn alto 1,75 e peso 71 però ho abbastanz ciccia e vorrei tirarla giù in 3 mesi e visto che io ho gia abbastanza fiato vorrei fare almeno 45 minuti di corsa sul tapis roulant per 3/4 volte a settimana e faccio anche pesi cosicchè da aumentare un pò la massa magra, dici che ce la posso fare. cmq sto gia seguendo una dieta 🙂

Ciao,volevo chiederti un informazione.Peso 96 kg ho 33 anni e sono a dieta da 1 anno e mezzo.Ho perso quasi 20 kg in questo anno e mezzo di dieta,ora vorrei perdere ancora piu kg.Sto iniziando a fare il tapis roulant,5 volte al giorno velocità dal 5.2 al 6.0 e come inizio ho fatto 20 25 min per 2 settimane.Ora vorrei chiederti se faccio 5 volte a settimana 30 min velocitaà dal 5.4 al 6.0 va bene per dimagrire?…perchè ho l impressione di non perdere kg anzi quasi di ingrassare o cmq rimanere ferma.grazie molte.

quando si comincia a correre la prima cosa che avviene è che il muscolo aumenta la sua dimensione, il graso diminuisce ma il peso del uscolo è maggiore del grasso, quindi uno dei primi effetti è l’aumento di peso.

ad ogni modo ti consiglio di dare un occhio al seguente articolo.

cerca di variar eil più possibile il tuo allenamento

Ciao!! Sono Cristina, mamma 34enne di due bimbetti di 3 e 1 anno e mezzo…intuibile che io abbia bisogno di rimettermi in forma, in quanto mai stata magrissima e purtroppo mai fatto sport… Ho “ereditato” un tapis roulant che vorreiiniziare a usare…devo perdere almeno 10 Kg, localizzati soprattutto nella zona addominale e inferiore(cosce e glutei). Il mio tapis roulant non ha la possibilità di regolare la pendenza, ma misura un pò tutto il resto. Ti chiedo gentilmente un aiuto per un programma che mi permetta di svegliare un pò il mio metabolismo e buttar giù chili, e magari assotigliare un pò il punto vita…la voglia di far bene è molta, ma l’allenamento e il fiato è pari a zero 🙁 Grazie mille e tanti complimenti per il tuo lavoro!

3 allenamenti a settimana non di più e una pausa dopo ogni allenamento

10 minuti di camminata sempre più veloce per scaldarsi

1 minuto a velocità sostenuta e 4 a velocità lenta

swisse perdita peso opinioni

Raggiungi il tuo peso forma senza diete drastiche e pericolose, costosi integratori, stressanti visite mediche o ore di ginnastica stancante.

Perdere il peso in eccesso accumulato a causa della fame nervosa, dei ritmi di vita frenetici o di una cattiva educazione alimentare, è un obiettivo facilmente raggiungibile senza bisogno di costosissimi kit di barrette energetiche, integratori "brucia grassi", tisane dal sapore orribile o giornate spese in palestra (dove vi è anche la possibilità di "aumentare il proprio peso", ma soltanto perchè la massa grassa viene sostituita dalla massa muscolare).

E' iniziato il periodo più pressante in cui le belle giornate iniziano a fare capolino e si pensa incessantemente alla maledetta "prova costume", è necessario correre ai ripari. Come poter ristabilire il proprio peso forma o perdere quella pancetta "invernale" tanto facile da nascondere con i maglioni.

La risposta è più semplice di quanto si possa immaginare. Vi proponiamo 10 regole d'oro da adottare ogni giorno per un periodo continuativo, nulla di insostenibile o di costoso, è necessaria solo tanta forza di volontà e impegno. Il segreto è fare in modo che le regole non siano l'eccezione ma l'abitudine. I risultati sono garantiti. provare per credere!

Spesso il nostro metabolismo viene influenzato dalla nostra condizione psicofisica. Stress e tensioni abbassano il metabolismo basale e quindi diviene più difficile bruciare i grassi. Uno stato di serenità psichica e il rispetto per le giuste ore di sonno di cui necessita il nostro organismo costituiscono la base del perdere peso (o comunque del non acquistarne).

Per poter iniziare un'educazione alimentare corretta, è necessario conoscere quali sono i cibi più adatti a noi. E' infatti sconsigliato procedere con una dieta ipocalorica fatta di alimenti che il nostro organismo ha difficoltà a digerire (es. inutile basare una dieta su una quantità eccessiva di insalata se questa porta ad una difficile digestione).

La coerenza va riferita al non far diventare queste regole un'eccezione, ma la nostra abitudine quotidiana, di non abbandonarsi ad extra una volta che si è decisi a seguire questi consigli. Ciò non vuol dire iniziare una rigida dieta fatta di privazioni, una volta a settimana è anche possibile mangiare una bella e buona pizza, possibilmente margherita o comunque poco complicata (senza fritture o troppi formaggi), farà bene al metabolismo. e al nostro umore.

La costanza è importantissima in quanto il nostro organismo va alimentato a distanza di un tot di tempo (circa 3 ore) e con quantità ben precise (calorie che vengono consumate durante il giorno. ma non solo!). A questo proposito è opportuno sottolineare la necessità di effettuare 5 pasti al giorno (senza saltarne nemmeno uno!)

Spuntino e merenda vengono solitamente effettuati 3 ore dopo/prima del pasto principale, ovvero quando i succhi gastrici iniziano a farsi sentire, evitarli vuol dire innalzare la glicemia e quindi scatenare un processo di aumento del peso. Considerate un toast con una sottiletta o una merendina di max 100 kcal.

E' importante non cambiare improvvisamente e drasticamente l'alimentazione, ma variare le quantità e semplificare le pietanze (ad esempio togliere 1/3 di quantità pasta che si è soliti mangiare e condire in modo più semplice. L'ideale sarebbe olio a crudo e una spolverata di parmigiano). E' altrettanto sbagliato eliminare del tutto cibi che si è soliti assumere e che hanno comunque una loro importanza nell'alimentazione. Evitare infatti cibi basilari come pane o pasta allo scopo di accelerare il processo di perdita peso è sconsigliato.

Pranzo e cena devono essere pasti completi ed equilibrati costituiti da un PRIMO, un SECONDO e dalla FRUTTA.

Ciò non significa 100 grammi di pasta e una bistecca alla fiorentina ma, ad esempio, 70 grammi di pasta con delle verdure grigliate e una fettina di petto di pollo, oppure medaglione di soia o filetto di pesce.

Regola semplicissima da applicare per tutta la vita: consumare il pasto lentamente in modo da gustarsi il cibo ed evitare il senso di fame a fine pasto e masticare bene. Infatti è scientificamente provato che la digestione inizia in bocca grazie ad alcuni enzimi contenuti nella saliva.

Imparare a cucinare in modo semplice è un bene per tutti. Evitare fritture o combinazioni alimentari dannose aiuterà la perdita di peso. Meglio prediligere la cottura a vapore (una verdura cotta a vapore mantiene meglio tutte le sue proprietà rispetto alla stessa verdura lessata) o la cottura alla griglia (condendo con olio solo una volta impiattata la pietanza). E' inoltre buona abitudine evitare cibi pronti contenenti conservanti, grassi idrogenati, strutto ed altri ingredienti poco sani. Se vi è la possibilità, prediligere una cucina casalinga sana, semplice e molto più gustosa.

Alimenti semplici, buoni, pieni di vitamine e sali minerali, ma soprattutto privi di grassi. Se si ha fame (al di fuori dei 5 pasti principali), meglio una carota o un frutto che una merendina comprata al supermercato. Le verdure crude non dovrebbero mai mancare in una tavola in quanto costituiscono degli "ammazza fame" che possono sostituire gli antipasti e possono placare la fame nervosa.

Se questa nuova alimentazione provoca stitichezza, aiuta l'organismo mangiando 2 kiwi al giorno!

Non mangiare sempre la stessa cosa aiuta non solo il metabolismo, ma anche noi stessi nel proseguire con una dieta equilibrata. Infatti se si mangia sia a pranzo che a cena pasta in bianco con olio e fettina di pollo, ci sarà più predisposizione al "tradimento alimentare", se invece si varia in modo fantasioso cucinando ricette sempre diverse (ma ugualmente sane e leggere), si sarà maggiormente motivati.

Consulta la PIRAMIDE ALIMENTARE per maggiori informazioni

Inutile negarlo, l'esercizio fisico aiuta. Durante l'attività fisica infatti, non solo vi è un consumo di calorie, ma più massa muscolare si possiede, più il metabolismo accelera il consumo di grassi. Non è necessario intraprendere uno sport impegnativo o trascorrere ore e ore su un tapis roulant, ma basterebbe una passeggiata a piedi di 30 minuti al giorno (ad esempio portando il cane a fare i bisognini fuori) o addirittura qualcosa di più "casalingo" come ad esempio fare le pulizie a ritmo di musica.

Regola banale ma da non sottovalutare. E' meglio pesarsi solamente 1 volta a settimana per valutare se la dieta sta dando i suoi risultati. Durante la giornata si hanno degli sbalzi di peso che, se monitorati, possono ingannare e indurre a variare l'alimentazione tradendo tutto il lavoro svolto.

Non disperate se oltre la pizza settimanale vi capita di partecipare ad una festa, mangiare al ristorante per un ricevimento e abusare di una bella fetta di torta golosissima. Non è necessario privarsi del tutto dei "piaceri della vita", basta sapersi gestire. Ciò non significa mangiare l'insalatona in pizzeria con gli amici che vi osservano, ma "ridurre" le dosi che si è soliti assumere (magari con una pizza più leggera o una fetta di torta più piccola) e "alleggerire" il pasto successivo (ad esempio mangiare una macedonia a cena dopo un abbondante pranzo di matrimonio).

N.B. Se siete golosi di cioccolato e non sapete rinunciare ad un quadratino dopo pranzo. mangiatelo con serenità!

Un decalogo che lascia assolutamente liberi di scegliere cosa e quanto mangiare ma insegna ad ascoltare e rispettare il corpo. Saper riconoscere i limiti e saper soddisfare i bisogni non è sempre facile e spesso la frenesia dei ritmi di vita non aiuta ad avere questa consapevolezza basilare. Imparare a gestire con saggezza il metabolismo non significa solamente "perdere peso", anzi, non è questo l'obiettivo che dovremmo porci, piuttosto dovremmo puntare al nostro benessere psico-fisico. Stare bene con se stessi vuol dire accettazione di sè, equilibrio interiore e affrontare la vita con determinazione. Iniziare dall'alimentazione è un primo passo per un benessere totale.

Ovviamente non è semplice impostare nuovamente la propria vita dall'oggi al domani basandosi su queste regole. Potrebbe quindi risultare più semplice seguire una dieta standard scritta, in quanto potrebbe fornire un valido aiuto iniziale. Consigliamo sempre un consulto di un professionista del settore affinchè venga creata una dieta su misura, ma per iniziare, abbiamo creato noi una DIETA PER DIMAGRIRE fino a 10 kg IN UN MESE, i risultati sono garantiti! Vi invitiamo a leggere la guida e ad iniziare con costanza e determinazione. La prova costume e i chili di troppo. non saranno più un problema!

Spesso si rinuncia ad una dieta, perchè scoraggiati, demoralizzati, spaventati dall’impegno: va chiarito che “seguire una dieta” significa mangiare correttamente, in modo sano ed equilibrato; non deve essere un periodo di sofferenza e di rinuncia estrema.

Per evitare questi inconvenienti e perdere peso, è bene conoscere ed approfittare di questi principi che nel campo della nutrizione sono orami assodati e che non cambieranno mai; essi ti aiuteranno qualunque dieta tu voglia seguire:

  • mangia quello che ti piace: spesso si segue una dieta senza tener conto dei propri gusti, andando contro le proprie preferenze gastronomiche e obbligandosi a mangiare quello che non è gradito. Sappi che in questi casi la dieta dimagrante non avrà grandi risultati: cerca pertanto di scegliere una dieta personalizzata, il più possibile vicina alle tue abitudini alimentari;
  • cerca di controllare la fame nervosa: le ricerche hanno evidenziato che una delle principali cause del sovrappeso è la fame nervosa. A tal fine, ti consigliamo di fare 5 pasti al giorno, concentrando l’attenzione sul cibo mentre stai mangiando;
  • non importi troppe privazioni: evita le diete troppo restrittive, che generano stress e frustrazione. Stare a dieta non signidica necessariamente soffrire; ti consigliamo di concederti delle picccole soddisfazioni, mangiando qulcosa di leggero, ma di gustoso, che ti faccia sentire bene;
  • scegli alimenti che ti saziano: privilegia gli alimenti ricchi di fibre e acqua che riempiono lo stomaco, saziandoti, ma che il corpo non metabolizza favorendo il transito intestinale. Via libera, quindi a frutta e verdura;
  • schema dieta per ipertensione

  • Pranzo: pesce spada cucinato alla griglia e bietole al vapore
  • Cena: frittata di 2 uova e zucchine con contorno di broccolo lesso
  • Colazione: una tisana depurativa, tè o caffè con 3 biscotti
  • Spuntino: succo di arancia o pompelmo(200 cc.)
  • Pranzo: petto di tacchino con carote, porri e sedano oppure con zucchine lesse
  • Cena: formaggi freschi misti (150-200 grammi) accompagnati da insalata
  • Colazione: una tisana depurativa, tè o caffè con tre biscotti
  • Spuntino: succo di succo di pompelmo o arancia (200 cc.)
  • Pranzo: fegato di manzo alla cipolla con barbabietola al vapore
  • Cena: spiedini di tacchino, melanzane alla griglia con pomodoro e origano
  • Colazione: una tisana depurativa, tè o caffè, 3 biscotti
  • Pranzo: sogliola al forno con insalata di scarola o altro tipo di verdura a volontà
  • Cena: tonno o salmone al naturale e verdure miste (finocchio, sedano, carote)
  • Colazione: una tisana depurativa, tè o caffè, 3 biscotti
  • Spuntino: succo di arancia o pompelmo (200 cc.)
  • Pranzo: pollo alla griglia con spinaci bolliti
  • Cena: salsicce magre bollite, zucchine e porri al vapore condite con cipolline e pepe rosso
  • Colazione: una tisana depurativa, 100 grammi di pane tostato, due cucchiaini di marmellata
  • Pranzo: 100 grammi di riso ai piselli o 100 grammi di pasta condita con 80 grammi di cuori di carciofo, oppure 200 grammi di verdura mista alla griglia
  • Cena: 200 grammi di champignon al forno e 200 grammi di legumi
  • E’ importante bere ogni giorno almeno due litri di acqua, ridurre l’uso del sale per condire le pietanze, usare zucchero di canna e utilizzare due cucchiai al giorno di olio extravergine di oliva per condire. Oltre a questo, è poi fondamentale fare almeno 30 minuti di attività fisica al giorno, anche una buona camminata a passo veloce. Questo perchè si inizia a consumare calorie importanti solo dopo i primi 20 minuti di sport leggero.

    Una dieta lampo per perdere 10 kg? Volete conoscere la nostra dieta lampo per perdere 10 kg? Oggi vi spiegheremo un piano alimentare che vi permetterà di perdere il peso desiderato in sole 2 settimane, prediligendo soltanto cibi magri con un alto contenuto proteico e una bassa quantità di carboidrati grassi. Siate realisti, non potrete mai perdere una grossa quantità di peso in pochi giorni, per questo la dieta lampo per perdere 10 kg è la soluzione ideale per il vostro problema: ed è proprio per questo motivi oggi noi siamo qui a spiegarvi come fare! La dieta lampo per 10 kg in meno di grasso che vi proponiamo si chiama Scardsale e, a differenza delle altre diete , non prevede un lungo piano di esercizio fisco, ma una strategia alimentare a base di quasi esclusivamente frutta e verdura della durata di 14 giorni; dopo questo periodo inizierà un periodo di pausa allo scopo di abituare il corpo al nuovo regime di dieta. Grazie a questa dieta lampo riuscirete a perdere 10 kg in sole due settimane !

    La frutta e la verdura, colonne portanti della nostra dieta lampo per sbarazzarsi di 10 kg, sono utili per fornire degli enzimi al vostro organismo, essenziali per bruciare più calorie e, quindi, a perdere una maggior quantità di peso. Gli agrumi sono una categoria di frutta dalle caratteristiche strabilianti, e sono considerati dei veri e propri brucia-grassi: includendo il pompelmo e limoni nella vostra dieta lampo riuscirete ad eliminare 10 kg in sole 14 lune.

    Durante il periodo di dieta Scardsale sarà indispensabile anche mantenere la giusta idratazione del proprio corpo, in modo da agevolarlo nel processo di espulsione di tossine e rifiuti nocivi; l'acqua è il liquido che meglio vi accompagna durante la vostra dieta lampo per perdere 10 kg, ma anche tè, infusi e succhi di frutta possono andare benissimo. In ogni caso dovrete consumare almeno 1 litro di acqua al giorno, prestate però attenzione alle bevande gassate o alcoliche: contengono grandi quantità di zuccheri, coloranti e calorie.

    Per quanto riguarda il cibo, come abbiamo già detto dovreste preferire su tutto frutta e verdura, anche se non c'è nessun problema se nei pasti principali (colazione, pranzo e cena) potete godervi piatti a base di cibi sani e gustosissimi: carni magre, pesce, frutti di mare, formaggio e latticini magri, derivati animali a basso contenuto calorico e ricchi di sostanze nutritive. Da evitare assolutamente sono i dolci, lo zucchero in generale, i salumi e tutti quegli alimenti troppo grassi o ricchi di calorie. Provate a seguire un piano alimentare prendendo come spunto da questa dieta lampo per un giorno.

  • Un pompelmo e una fetta di pane integrale;
  • Caffè o tè senza zucchero, latte e miele;
  • Un petto di pollo alla griglia con due fette di bresaola;
  • Pomodori affettati, alla griglia o in umido;
  • 2 bicchieri d'acqua o una soda dietetica, oppure caffè o tè.
  • Un pesce grigliato (tonno, orata, branzino, trota o salmone);
  • Una fetta di pane integrale tostato e un pompelmo.
  • Oltre ai 3 pasti principali, la nostra dieta lampo per dimagrire 10 kg comprende anche due spuntini che andranno a soddisfare il vostro appetito a metà mattinata e tra il pranzo e la cena. Gli spuntini devono essere anch'essi a base di alimenti magri, come la verdura ( del sedano con una metta di pane integrale spalmata di ricotta va benissimo) o la frutta ( preparatevi un frullato di fragole, pompelmo e ananas). Questi sono ideati per mantenere il vostro metabolismo attivo e scattante durante tutto l'arco della giornata, facendovi bruciare più grassi.

    ciao io ho appena partorito da 2 mesi pero' il mio bimbo prende il seno ho bisogno di togliere circa 20kili avrei bisogna di una dieta che mi faccia dimagrire pero' senza togliere la giusta sostanza che do al mio piccolo grazie

    Ho provato una dieta simile e sono dimagrita 15kg in 5 settimane sono stata bene e sto continuando a farla solo il sabato mangio la pizza e la domenica la pasta. Funziona!

    come perdere 3 chili in una settimana yahoo

    Ti preghiamo di scrivere i tuoi prossimi commenti nella pagina del link che ti abbiamo mandato.

    Buonasera, spesso porto il cibo da casa in quanto sono anche intollerante al lattosio. Il 17 inizio un corso di acqua bike e già sto facendo zumba. Inoltre quando ho tempo libero spesso vado a camminare nella neve con le ciaspole. Di bibite bevo acqua naturale, caffè e a volte te caldo senza zucchero. Intanto buona serata. Anita

    Buonasera a tutti, ho 35 anni, sono alta 156 cm e peso 70 kg. Ho un bimbo di 5 anni e vorrei togliere qualche chilo di troppo in previsione di un ulteriore gravidanza e soprattutto per sentirmi meglio e stare bene con me stessa. Sono un’ impiegata, sono fuori casa 9 ore al giorno. Cosa mi consigliate?

    Buongiorno Anita, per prima cosa ti calcoliamo il tuo peso-forma ideale per verificare quanto devi dimagrire. La formula è la seguente:

    Cioè: il peso in chili va diviso per il calcolo della statura al quadrato. Il risultato del calcolo è il valore (indice) della tua massa corporea e va inserito nella tabella qui di seguito.

    – Sottopeso: valore inferiore a 18,5 (magrezza eccessiva)

    – Normopeso: valore compreso tra 18,5 e 24,9 (peso normale: peso-forma)

    – Sovrappeso: valore compreso tra 25,0 e 29,9

    – Obesità classe I: valore compreso tra 30,0 e 34,9

    – Obesità classe II: valore compreso tra 35,0 e 39,9

    – Obesità classe III: valore uguale o superiore a 40

    In base alla tabella dei valori sei in forte sovrappeso.

    Il valore del peso forma ideale per una donna è compreso tra 21-22, per raggiungerlo devi perdere 15 chili. Il tuo peso forma ideale è infatti di 55 chili per una ragazza della tua statura:

    55: (1,60×1,60) = 55 : 2,56 = 21,5 valore ideale del peso forma

    Trovi maggiori informazioni qui: Calcolo peso forma

    Considerando che sei molto giovane (hai solo 19 anni), è importante per la tua salute iniziare un programma di dieta e sport per perdere peso e dimagrire.

    Per quanto riguarda l’attività fisica, che è indispensabile nel tuo caso (dato che devi perdere parecchi chili di troppo), di solito il nuoto non è sconsigliato nel caso di infortuni al ginocchio. Consulta comunque il tuo medico: hai avuto questo infortunio nel 2012, ora siamo nel 2015… è il caso di ricominciare a praticare sport con costanza! Per avere risultati è bene praticare attività fisica almeno 3-4 volte a settimana.

    Per quanto riguarda invece la dieta da seguire, dato che mangi fuori casa ti chiediamo:

    - hai la possibilità di portarti il pranzo da casa?

    - oppure mangi al ristorante in pausa pranzo?

    Facci sapere in modo da consigliarti la dieta da seguire per iniziare il tuo percorso. Ti ricordiamo comunque la necessità di abbinare anche attività fisica costante.

    Buonasera, mi chiamo Anita, ho 19 anni e peso 70 kg. Sono alta 160 cm. Sono venditrice di alimentari, a pranzo mangio fuori casa. Sino ad alcuni anni fa facevo nuoto e sci. Poi nel dicembre 2012 ho avuto un infortunio al ginocchio destro. Da lì ho paura a fare sport e ora in inverno vado a camminare nella neve con le racchette da neve.

    Vorrei fare una dieta. Voi che dieta mi consigliate?

    ottima questa dieta proteica! in 1 mese ho perso ben 5 chili. ho abbinato anche palestra 3 volte a settimana. in più, dato che ho problemi di cellulite su cosce e glutei, ho comprato dei cerotti dimagranti naturali con estratti di erbe, li sto usando da 2 settimane e ho avuto benefici.

    La proverò di sicuro questa dieta proteica. Grazie!

    La dieta proteica, anche detta dieta low-carb a causa dello scarso apporto di carboidrati previsto, è indubbiamente uno dei programmi alimentari migliori quando si desidera dimagrire. Scopriamo perché e come funziona, con i consigli su come seguirla al meglio e alcuni esempi di menu volti a far perdere più facilmente peso.

    Si tratta di un modello alimentare che prevede l’assunzione di una grande quantità di proteine, a discapito dei carboidrati che andranno invece limitati. Secondo i suoi innumerevoli sostenitori, è la miglior dieta per mantenersi in forma e per non mettere su grasso, a patto che sia svolta correttamente: per intraprenderne una salutare si dovrebbe preparare ogni giorno un menu composto per il 40% dai carboidrati, 30% dai grassi naturali e per il 30% circa dalle proteine.

    Una dieta ricca di proteine magre e a basso contenuto di carboidrati è certamente uno dei metodi più efficaci per perdere peso, poiché queste proteine aiutano il corpo a mantenere una massa magra, a bruciare i grassi e a frenare l’appetito. La quantità giornaliera di proteine raccomandata per un uomo è di 56 grammi al giorno mentre per le donne di parla di 46 grammi, ma è indispensabile conoscere i diversi tipi di proteine da incorporare nel proprio programma alimentare, dato che ciò avrà un enorme impatto sulla perdita di peso.

    Per comodità è possibile inserire le proteine in tre diverse macro categorie, e sono nello specifico le seguenti: proteine per il mantenimento del peso, per lo sviluppo della massa muscolare e per il dimagrimento. Per una dieta volta alla perdita di peso è dunque preferibile optare su quest’ultime, ovvero su quelle che stimolano il metabolismo e consentono una rapida perdita di grasso.

    Food high in protein isolated on white background via Shutterstock