dimagrire 20 kg in 3 settimane

guaina brucia grassi funziona

Diciamo quindi che la giusta quantità di peso che si riesce a perdere in un mese è di circa 4-5 chili, poi è ovvio che se insieme ad un regime alimentare ipocalorico di circa 1000-1200 calorie, seguito con rigore senza mai sgarrare, aggiungiamo almeno 50-60 minuti di ginnastica e movimento, magari possiamo riuscire a buttare giù anche un altro paio di chiletti.

2) Ricordiamoci che la dieta e la ginnastica vanno seguite con cognizione di causa, senza esagerare con digiuni, senza privazioni di uscite con gli amici e col fidanzato.

Solo perché non possiamo mangiare o bere tutto quello che vogliamo, non è detto che l'uscita non possa comunque essere divertente o interessante lo stesso.

Uscire, è quindi importante, perché altrimenti rischiamo veramente la depressione da cibo e l’abbandono della dieta dopo 1 settimana, sempre se ci dice bene.

Inoltre, se decidiamo di muoverci un po’, non è necessario iscriversi per forza in palestra, specie se non abbiamo abbastanza soldi. Basta non vergognarsi di indossare la tuta e scendere a correre nel parco sotto casa o fare degli esercizi pancia piatta da fare in casa o esercizi per snellire le cosce, non è importante che ci vada o meno di farlo, perché dobbiamo farlo non tanto per piacerci di più allo specchio, ma per la nostra salute.

Ricordiamoci infatti che se mangiamo troppo o male, o se ci basta ingoiare un po’ di pasta per assimilarla tutta, ciò produce un eccessivo accumulo di grasso che può diventare pericoloso e causare malattie come il diabete, l’ipertensione, la cardiopatia, l'insufficienza respiratoria, l'affaticamento muscolo scheletrico a carico delle articolazioni, eccessivo peso su ginocchio, schiena, anche ecc pertanto maggiore è il grasso e maggiori sono i rischi di sviluppare una delle malattie sopra elencate compresa l'obesità, la cellulite e la ritenzione idrica.

Quindi per aiutarti, abbiamo preso dalla Guida 1 "Controlla il Peso e mantieniti sempre attivo" dell’Istituto Nazionale di ricerca sugli Alimenti e Nutrizione, INRA, una Tabella riepilogativa sulle attività quotidiane espresse in valori di dispendio energetico complessivo per ogni minuto di attività:

Considera poi, che esistono diversi gradi di eccesso di grasso, e già il fatto di prendere coscienza del proprio peso, può essere un aiuto per iniziare una dieta.

Per cui, se proprio non vogliamo salire sulla bilancia, prendiamo almeno un centimetro e misuriamoci la circonferenza della vita.

La misura va presa in piedi e senza trattenere il respiro, nel punto che corrisponde alla “vita naturale”, ossia alla minore circonferenza del tronco.

Se la misura della circonferenza della vita è superiore a 80-88 cm, è stimato un fortissimo rischio di contrarre numerose malattie considerate complicanze metaboliche dell’obesità. A questo punto, fai il calcolo peso ideale, e vedi quanti chili devi perdere e rivolgiti ad un nutrizionista o ad un dietologo professionista.

Dieta 1200 calorie per dimagrire 5 chili in 20 giorni:

Questo piano alimentare è una dieta ipocalorica di circa 1000/1200 calorie pensata anche e soprattutto per chi per motivi di lavoro è fuori casa a pranzo o per chi non vuole rinunciare ad un bel panino invitante. Per il fine settimana, inoltre, sono previsti una cena e un pranzo che è possibile ordinare al ristorante o in pizzeria.

  • Colazione: Una tazza di Latte (200 ml) con caffè e 2 fette biscottate integrali, oppure, 1 tazza di thè con uno Yogurt magro da 125 grammi
  • Pranzo: Un panino integrale (100 grammi) con 40 grammi di prosciutto cotto e un Pomodoro a fette. ! caffè.
  • Spuntino: 1 spremuta di arancia o pompelmo
  • Cena: Pasta (60 grammi pesate a crudo) condita con Polpa di Pomodori o Pomodorini freschi (50 grammi) e Zucchine (50 grammi) e 2 cucchiai di parmigiano + Fettina di vitello ai ferri (100 grammi) + Spinaci (100 grammi) Lessi o in padella conditi con 1 cucchiaino di olio di oliva.
  • Colazione: Una tazza di Latte (200 ml) con caffè e 2 fette biscottate integrali, oppure, 1 tazza di thè con uno Yogurt magro da 125 grammi
  • Pranzo: Toast (60 grammi per 2 fette) + Prosciutto Crudo (40 grammi senza grasso) oppure con sottiletta (20 grammi) + Prosciutto cotto (20 grammi). 1 caffè
  • Spuntino: 1 spremuta di arancia o pompelmo
  • Cena: Pasta (80 grammi a crudo) condita con 1 cucchiaino di olio, peperoncino e aglio - Calamaro alla griglia (100 grammi) + verdura lessa (100 grammi) condita con 1 cucchiaino di olio di oliva.
  • Colazione: Una tazza di Latte (200 ml) con caffè e 2 fette biscottate integrali, oppure, 1 tazza di thè con uno Yogurt magro da 125 grammi
  • Pranzo: 1 panino (100 grammi) con Prosciutto crudo (50 grammi) e Lattuga. 1 caffè
  • Spuntino: 1 spremuta di arancia o pompelmo
  • Cena: Pasta (60 grammi a crudo) condita con polpi (100 grammi) + 1 pomodoro maturo aglio, prezzemolo, peperoncino e 2 cucchiai di vino bianco per sfumare + 1 cucchiaino di olio - Peperoni (100 grammi) grigliati.
  • Colazione: Una tazza di Latte (200 ml) con caffè e 2 fette biscottate integrali, oppure, 1 tazza di thè con uno Yogurt magro da 125 grammi
  • Pranzo: Un panino (100 grammi) con Scamorza (40 grammi) + 2 fette di Pomodoro. 1 caffè
  • Cena: Una porzione di Minestrone di versura con Riso (40 grammi a crudo) + 2 cucchiai di Parmigiano e 1 cucchiaino di Olio - Fettina di Vitello (80 grammi) + Scarola (100 grammi) + 1 cucchiaino di olio.
  • Colazione: Una tazza di Latte (200 ml) con caffè e 2 fette biscottate integrali, oppure, 1 tazza di thè con uno Yogurt magro da 125 grammi
  • Pranzo: Un panino (100 grammi) con frittata preparata con 1 uovo e zucchine (50 grammi) e Cipolla. 1 caffè.
  • Spuntino: Macedonia con Mezza Mela , mezzo kiwi e 100 grammi di frutti di bosco o fragole
  • Cena: Riso (60 grammi) cin 1 cucchiaio di Piselli, Zucchine (20 grammi) Fagiolini (20 grammi) + 1 cucchiaino di olio d’oliva. - Pesce (80 grammi) cotto ai ferri + Verdura (100 grammi).
  • Colazione: Una tazza di Latte (200 ml) con caffè e 2 fette biscottate integrali, oppure, 1 tazza di thè con uno Yogurt magro da 125 grammi
  • Pranzo: Pasta (40 grammi) condita con Pomodori Pelati (60 grammi) + 1 cucchiaino di olio - Pesce o carne ai ferri (80 grammi) + Zucchine (200 grammi) alla griglia con prezzemolo, aglio e pepe.
  • Cena: Una pizza di media grandezza con verdure. 1 caffè.
  • dieta iposodica cellulite

    You can completely customize Slide Background Image, Title, Text, Link URL and Text.

    Tutte, soprattutto le donne, fanno di tutto per avere dei capelli perfettamente sani, lucenti, morbidi e setosi. Purtroppo spesso, guardandoci allo specchio, ci rendiamo conto che la nostra chioma è sfibrata, opaca, secca e con forfora. Come fare ad avere capelli da sogno? La risposta è semplice, devi prenderti cura dei tuoi capelli, capire di cosa hanno bisogno. In farmacia, in erboristeria ci sono tanti prodotti che possiamo utilizzare per curare i nostri capelli, ma io credo che i rimedi naturali siano i migliori. Sto parlando di preparare shampoo, balsamo e maschere per i nostri capelli a casa, usando tutto ciò che la natura ci offre: ortica, salvia, rosmarino o addirittura l’acqua di cottura del riso.

    Se lavare i capelli con i prodotti giusti è importante, non meno lo è il momento dell’asciugatura. Innanzitutto evita di strizzare i capelli con troppa forza, non sfregarli troppo con l’asciugamano e ricordati di pettinarli con molta cura. Se usi la spazzola o il pettine con troppa energia e tiri troppo i capelli, rischi di spezzarli. Se vuoi mantenere i capelli in buona salute, allora devi sapere che devi prestare la massima attenzione quando asciughi i capelli con il phon.

    Non usare il phon alla massima potenza e distanzialo un po’ dai capelli, così non rischierai di seccarli o, addirittura di bruciarli. Stesso ragionamento per la piastra: se la utilizzi sempre non farai altro che rovinarti i capelli, spesso anche in modo permanente. Se adori cambiare look e ami tingerti i capelli, allora prova ad utilizzare prodotti naturali come caffè, tè, prodotti a base di cioccolato, limone o camomilla che ti aiuteranno ad avere un nuovo look, ma senza danneggiare i capelli. Infine devi sapere che la cura dei tuoi capelli inizia anche a tavola. Seguire una giusta alimentazione è indispensabile sia per i capelli che per tutto l’organismo.

    Per avere dei muscoli perfetti ci sono delle semplici regole che puoi seguire: fare attività fisica regolarmente, seguire una dieta e avere tanta motivazione.

    Avere un corpo tonico e perfetto è il sogno di molte donne e molti uomini. Una vita troppo sedentaria e una dieta sbilanciata sono spesso la causa principale del cedimento del nostro corpo e, in particolare dei muscoli. Per mantenere un corpo tonico ci sono diverse alternative, ma il fattore più importante è la motivazione. Se vuoi muscoli e un corpo perfetto, devi essere pronto a lavorare sodo e a seguire delle regole.

    Innanzitutto devi essere pronto a fare sport. Forse non lo sai ma fare ginnastica in acqua è perfetto per avere un corpo tonico: acquagym, idrobike, sono attività sportive divertenti e dinamiche che aiutano a rinforzare i tuoi muscoli. Se non ti piace l’idea di dover passare del tempo in acqua, allora orientati verso attività sportive più tradizionali. Per praticare sport puoi scegliere di iscriverti in palestra e frequentare dei corsi. Un’ottima idea sarebbe quella di avere un personal trainer che ti aiuti a raggiungere i tuoi obiettivivin modo più rapido e mirato. Se invece per colpa dei figli o del lavoro non hai molto tempo, puoi praticarlo anche da sola.

    Compra dei pesi, fai una corsa al parco o allenati a casa: qualsiasi attività fisica sarà perfetta per i tuoi muscoli. Spazio però anche ai massaggi, che aiutano a tonificare il corpo e ti regalano un momento di totale relax. Per aiutare i tuoi muscoli a restare in forma è indispensabile che tu segua una dieta sana ed equilibrata. Innanzitutto impara a bere: assumi almeno 2 litri al giorno, cosi eliminerai le tossine. Frutta, verdura e cibi integrali ricchi di fibre, non devono mai mancare nella tua dispensa. Introduci nella tua dieta carni rosse, carni bianche, pesce, uova, latte e derivati che aiutano ad assumere proteine e nutrienti necessari per i tuoi muscoli. Non

    Dimagrire non è sempre facile ed economico, soprattutto se ci affidiamo ad uno specialista. Con queste semplici regole, però, potrai perdere peso senza stress.

    Ultimamente ti guardate allo specchio e non ti piace più? Noti qualche kilo di troppo sui fianchi o sulla pancia? Allora continua a leggere questo articolo e vi svelerò dei piccoli trucchi per perdere peso velocemente e senza troppo stress.

    Oltre a dover iniziare a seguire un regime alimentare migliore, o magari una vera e propria dieta, devi sapere che la prima cosa da fare è l’attività fisica. Inizia a dedicarti costantemente ad uno sport: iscriviti in palestra, segui un corso, oppure cammina velocemente ogni giorno. In questo modo, associando una buona dieta, riuscirai sicuramente a perdere peso e ti piacerai di nuovo quando ti guarderai allo specchio.

    Non saltare i pasti perché così facendo non perderete peso, ma rallenterete solo il metabolismo. Se seguite una dieta, vedrete che ci saranno tra i tre e i cinque pasti al giorno ed è importante farli tutti, come la colazione, il pasto più importante della giornata. Se non hai voglia di spendere soldi da uno specialista, allora puoi creare una tua dieta personalizzata seguendo alcune regole.

    Per perdere peso velocemente e senza troppo stress, allora inizia ad eliminare i cibi fritti, la prima cosa che un dietologo ti vieta di mangiare quando ti prepara una dieta. Dite addio ai dolci, ai cibi grassi e a quelli in scatola, ricchi di conservanti che non fanno bene alla nostra dieta e ci fanno mettere su quei rotolini di ciccia che tanto odiamo. Si invece a frutta e verdura che, ovviamente, non deve mai mancare in una dieta.

    Molti esperti, però, consigliano di consumare la frutta lontano dai pasti, come spuntino. E se lavori e a pranzo sei spesso fuori, allora ricordati di prepararti dei pranzi salutare a casa: evita di mangiare al ristorante tutti i giorni. Se, nella tua dieta, seguirai queste piccole regole, allora i risultati non tarderanno ad arrivare.

    L’acne può essere un vero e proprio problema, non facilmente risolvibile, ma puoi utilizzare dei prodotti naturali per far sparire questi fastidiosi brufoli

    Uno dei problemi che maggiormente affligge ragazzi e ragazze è l’acne, causa spesso di imbarazzo e derisioni, soprattutto tra adolescenti. Se stai leggendo questo articolo allora sicuramente sai di cosa sto parlando. In farmacia ci sono tanti prodotti che puoi utilizzare per sconfiggere l’acne, ma purtroppo non sempre sono efficaci.

    Forse non lo sai, ma ci sono tanti prodotti che la natura ci offre e che possono aiutarti a debellare l’acne e a prevenirne l’uscita. La cosa principale è imparare a prendersi cura della pelle ogni giorno e non soltanto quando ci rendiamo conto che è secca o quando si presenta un problema. Un prodotto molto efficace per prenderti cura della tua pelle è l’aloe vera che puoi acquistare in farmacia. Grazie alle sue proprietà antisettiche, l’aloe non solo aiuta a combattere l’acne, ma aiuta la pelle a rigenerarsi.

    Se invece curare la tua pelle senza spendere troppi soldi, allora prova ad usare lo yogurt, ricco di acido lattico che aiuta a pulire la pelle. Fai dilatare i pori con del vapore caldo e applica lo yogurt sulla parte interessata. Un altro rimedio che puoi utilizzare per sconfiggere il problema dei brufoli è utilizzare il succo di limone o l’aceto di mele. Spremi un limone e immergici un batuffolo di ovatta, tampona sulla zona interessata e lascia agire per qualche minuto prima di risciacquare. Stesso procedimento se decidete di utilizzare l’aceto di mele. Anche la salvia, comunissima pianta, può aiutarti a sconfiggere il fastidioso problema dei brufoli: prepara un decotto a base di foglie di salvia e lava il viso. Un altro rimedio efficace è quello di preparare una purea di fragole o pomodoro : frulla e applica il composto sulla pelle. Dopo qualche minuto risciacqua con acqua tiepida. Puoi anche tagliare delle fettine di cetriolo e adagiarle sulla pelle per circa 30 minuti.

    In casa possiamo trovare tantissimi prodotti da utilizzare in caso di un improvviso mal di denti: dalla cipolla all’aglio, dal prezzemolo al limone.

    Tra tutti il dolore ai denti è quello più fastidioso. Chi non ha mai sofferto, almeno una volta nella sua vita, di mal di denti? In questi casi purtroppo, per risolvere il problema, la visita dal dentista è obbligatoria. Per evitare spiacevoli sorprese come carie, ascessi o alitosi, è consigliabile fare una visita dal dentista 2 volte l’anno. Alcune volte non è possibile andare dal dentista perché il dolore ci può sorprendere quando meno ce lo aspettiamo.

    In questi casi, se non vogliamo utilizzare medicinali, la natura ci può salvare da notti insogni e dolorose. Forse non lo sai, ma ci sono alcuni alimenti che possiamo utilizzare per alleviare il nostro mal di denti. Il primo rimedio che ti consiglio di provare è l’aglio. Probabilmente questo è il rimedio della nonna più conosciuto: trita uno spicchio d’aglio e lascia che la parte dolorante si anestetizzi. Sono sicura che troverai un pó di sollievo.

    Molto usata per placare il mal di denti è la cipolla: prova a masticare qualche fettina di cipolla cruda. Se soffri di ascessi o di mal di denti, allora prova ad utilizzare i chiodi di garofano, un perfetto antidolorifico e un perfetto disinfettante. Prepara un decotto con acqua e chiodi di garofano e usalo come un collutorio facendo degli sciacqui. Per alleviare il mal di denti, lessa delle foglie di cavolo e fai degli impacchi oppure il prezzemolo: masticane qualche foglia, vedrai che il dolore si calmerà. Se hai provato tanti rimedi naturali, ma nessuno ha alleviato il tuo dolore, allora apri la dispensa e versati un po’ di liquore, come whisky o rum, in un bicchierino e fai degli sciacqui. La parte dolorante si addormenterà subito. Anche il limone, per le sue proprietà antisettiche e antinfiammatorie è un ottimo rimedio naturale per placare il mal di denti: spremi un limone e applica il succo sulla zona dolorante.

    Sassari è una località sarda dalle mille risorse che offre ai suoi visitatori diverse possibilità turistiche sia dal punto di vista paesaggistico che storico-artistico. Non è infatti un caso che la vostra ragazza Italia abbia suggerito di visitare Sassari una volta arrivati nella splendida regione della Sardegna. Acque cristalline, antiche chiese, panorami spettacolari, piatti tipici e passeggiate rilassanti a bordo mare stanno aspettando solamente voi!

    I Sassaresi sono abitanti gentili e accoglienti che cercheranno subito di farvi sentire a casa vostra. Tra i primi suggerimenti che vi daranno, se decidete di rimanere a Sassari insieme alla vostra signora da ragazza Italia, ci sarà quello di visitare la splendida spiaggia di Platamona, una zona ricca a livello naturalistico che permette ai bagnanti di rinfrescarsi e rilassarsi godendosi in tal modo il bel tempo e la calura estiva. Chi ama la fotografia potrà qui trovare degli ottimi scorci naturalistici con cui mettere alla prova le proprie abilità da fotografo.

    Le vostre ragazze saranno ben contente di visitare un territorio così variegato, dove è possibile tuffarsi nella storia e al tempo stesso divertirsi con la movida notturna. Queste bellissime donne di compagnia amano frequentare locali trendy e di moda, sorseggiare cocktail freschi e ascoltare le vostre parole mentre la musica di sottofondo movimenta la serata. Sempre attente al loro look e al loro aspetto fisico, le vostre ragazze apprezzeranno l’offerta turistica di Sassari che garantisce diverse esperienze di soggiorno a seconda del viaggiatore in visita.

    Dal momento che la vostra ragazza Italia ama esplorare chiese, cattedrali e palazzi che hanno segnato la storia di un posto e che ancora oggi rivestono grande importanza per la comunità, trovate qualche momento per portarla alla Chiesa di San Nicola, di origini duecentesche o a quella della Madonna del Rosario, particolarmente apprezzata per via dello stile barocco che delinea i suoi interni e il suo altare.

    La Sardegna è un’isola rinomata soprattutto per le sue spiagge e il suo mare, elemento caratteristico che ogni anno attrae milioni e milioni di turisti. A Sassari però riuscirete a sperimentare non solo un’emozionante vacanza in riva al mare, magari in compagnia delle vostre ragazze, ma avrete anche modo di scoprire curiosità e fatti interessanti in merito al Teatro Civico, zona culturale di grande splendore, oppure al maestoso Palazzo Ducale, che s’innalza tra le vie del centro piene di negozi e boutique tipiche.

    Questa regione è anche famosa per la sua enogastronomia e la varietà dei prodotti che caratterizzano le tavole dei propri cittadini. È quindi un must concludere la propria fantastica vacanza con le vostre ragazze prenotando in qualche ristorante dove si cucinano specialità proprie della tradizione sarda. Dal porceddu da latte, al croccante pane carasau, dalla freschezza dei frutti di mare, alle schiacciate e focacce così gustose e fragranti, le quali delizieranno il vostro appetito. E ricordatevi di portare a casa qualche bel souvenir enogastronomico per rivivere nuovamente i sapori e i profumi della Sardegna.

    Bruciare calorie e perdere peso facilmente senza troppi sforzi è un po’ il sogno di chiunque sia in sovrappeso. Un sogno? Questo può diventare realtà, se usi un bruciatore naturale per grasso.

    Le piante, la frutta, le verdure, le spezie … la nostra natura è in realtà una ricca e variegata riserva di alimenti che aiutano e promuovono il bruciare i grassi. Da questo punto di vista, bruciare i grassi indesiderati diventa un gioco per bambini ed anche un piacere! Consumare questi alimenti è anche vantaggioso per la nostra salute.

    come perdere 20 kg in palestra

    Mangiare alimenti quali pasta, riso, pane o, in minor misura, patate, fa aumentare il livello di zucchero nel sangue. Il pancreas reagisce producendo l’insulina necessaria a rimuovere lo zucchero in eccesso.

    Se il livello di glicogeno presente nei muscoli è già al massimo (ad esempio dopo una giornata passata in ufficio), tale zucchero si trasforma in grasso.

    Se invece i nostri muscoli hanno bisogno di ristabilire le proprie riserve di glicogeno, ad esempio subito dopo una seduta di pesi in palestra, lo zucchero nel sangue causato dai carboidrati bianchi andrà dritto nei muscoli aiutandoci a recuperare le forze e favorendo la crescita muscolare.

    Ne consegue che il momento migliore per mangiare una pizza o un piatto di pasta è subito DOPO un allenamento intenso.

    Perché parlo solo di carboidrati bianchi (o raffinati) e non di carboidrati in generale?

    Perché i carboidrati non processati (ad esempio quelli contenuti nei legumi) contengono un alto tasso di fibre che rallentano la decomposizione dei carboidrati e quindi il rilascio di zucchero nel sangue.

    In questo caso quindi il nostro metabolismo riesce a smaltire i carboidrati prima che si trasformino in grasso.

    Ecco perché il pane e il riso integrale sono considerati più sani del pane o riso bianco (o raffinato).

    Come ho appena spiegato, dopo un allenamento intenso i tuoi muscoli hanno bisogno, per rigenerarsi, di carboidrati ad alto tasso glicemico e proteine facili da digerire in una proporzione di tre a uno circa. I carboidrati andranno a rimpiazzare il glicogeno mentre le proteine sostituiranno gli aminoacidi e ripareranno le microfratture che si creano nei muscoli dopo un allenamento intenso.

    La “riparazione” dei tessuti muscolari danneggiati è, tra l’altro, il modo in cui si realizza la crescita della massa muscolare.

    Ripeto, il pasto dopo l’allenamento è l’unico in cui i carboidrati bianchi anziché trasformarsi in massa grassa vanno invece a sostenere la riparazione e crescita muscolare.

    I carboidrati raffinati quali pane e pasta sono ben noti per provocare un innalzamento del livello d’insulina nel sangue nei minuti successivi al pasto. Questo porta a quella classica sensazione di torpore che c’impedisce, dopo mangiato, di lavorare o concludere qualsiasi altra attività produttiva.

    Da quando limito zuccheri e carboidrati il mio livello di energia si mantiene stabile durante tutta la giornata. Riesco ad alzarmi senza nessun problema (prima facevo le lotte con la sveglia) e, sentendomi più energico, sono in grado di concludere molte più cose.

    Idem per quanto riguarda l’umore. Negli ultimi due anni sono stato molto meno lunatico che in passato.

    Mi è persino sparita l’acne che mi accompagnava da quando avevo tredici anni. Così, di botto. Casualità?

    A gennaio 2011 ho fatto gli esami del sangue e il mio livello di colesterolo era di 251 (oltre la norma). A gennaio 2012, dopo un anno passato a limitare zuccheri e carboidrati (bada bene, non i grassi o le uova come spesso consigliano) era invece sceso a 205. Un’altra casualità?

    Gli oli vegetali che troviamo negli scaffali dei supermercati hanno perso le loro doti antiossidanti e, come tutti i prodotti altamente processati, sono dannosi per la nostra salute.

    Il problema si pone sopratutto quando si frigge perché gli oli raffinati sono altamente instabile e, ad alte temperature, diventano cancerogeni.

    Come ho già scritto nell’articolo dedicato allo studio dell’inglese, misurare i tuoi risultati è la chiave per non mollare.

    Vedere il peso che scende di settimana in settimana ti aiuterà a mantenere l’entusiasmo. Inoltre registrare i tuoi progressi ti servirà a capire se c’è qualcosa da correggere nella tua alimentazione (o magari nella tua maniera di fare esercizio).

    Io mi accontentavo di pesarmi e di misurare la mia circonferenza torace-addome-fianchi ogni venerdì subito dopo alzato.

    Il peso da solo non da grosse indicazioni perché passando a una dieta più ricca di proteine e povera di zuccheri si guadagna in massa muscolare (soprattutto se si inizia a fare sport) e quindi ci possono essere mesi in cui il peso rimane lo stesso (ricorda che i muscoli sono molto più densi della massa grassa) anche se si sono persi due chili di grasso e cinque centimetri di circonferenza addominale.

    L’unico modo per evidenziare la perdita di massa grassa è quella di utilizzare un metro per misurare la circonferenza del tuo torace, addome e fianchi.

    Per raggiungere il peso forma (i miei 65 Kg di muscoli ad esempio) bisogna seguire una dieta abbastanza stretta per vari mesi (il tempo esatto dipende dalla condizione fisica di partenza, dallo sport che si fa e dal tuo metabolismo).

    Una volta raggiunto il peso forma si hanno quattro scelte.

    1) Continuare a fare tanto sport e mantenere una dieta ferrea come i fissati del fitness. Non c’è assolutamente niente di male ma non tutti sono disposti a seguire lo stile di vita che ho descritto indeterminatamente (a volte non è neanche possibile, ad esempio quando si viaggia tanto o si subisce un infortunio).

    2) Continuare a fare tanto sport e rilassare un po’ la dieta. In questo caso la mia esperienza è che, se si evitano i cibi processati, si riesce a mantenere un “fisico da calendario” anche se si mangia frutta e formaggio e si fa qualche strappo settimanale alla regola dei carboidrati bianchi (ad esempio una pizza anche se non si è appena tornati dalla palestra). Questo è uno stile di vita che, secondo me, consente di massimizzare i benefici dello sport pur non privandosi di niente (i biscotti e le patatine oleose di McDonald non mi mancano di certo).

    3) Smettere con lo sport e mantenere una dieta ferrea. Non l’ho mai fatto quindi non ho riscontri personali. Secondo me si dovrebbe comunque riuscire a mantenere il peso forma ma si perderebbe una parte della massa muscolare acquisita con lo sport.

    4) Smettere con lo sport e rilassare la dieta. In questo caso si rischia d’ingrassare di nuovo.

    Quest’autunno, complici i troppi viaggi e un dolore alla schiena, ho mangiato un po’ di tutto e mi sono limitato a una cinquantina di flessioni e addominali al giorno.

    Il risultato è che ho perso parte della massa muscolare e ho mantenuto lo stesso peso (66 Kg), cioè sono ingrassato qualche chilo.

    Però, probabilmente grazie al fatto che evito i cibi processati (quali biscotti, cereali, bibite gassate, eccetera) almeno sei giorni a settimana, sono ben lontano dai 74 Kg di gennaio 2011!

    Tutto quello che ho raccontato non ha niente di originale o di miracoloso. Si tratta di tecniche documentate da decine di libri, centinaia di siti web e migliaia di esperienze personali con tanto di foto “prima” e “dopo.”

    Ho scritto quest’articolo per tre motivi:

  • Anche se le informazioni che ho esposto sono note da diversi anni (vedi “Quattro ore alla settimana per il tuo corpo” o altri libri simili), c’è ancora tanta gente che si stupisce quando esclamo che dimagrire è facile e che bisogna evitare troppa pasta e riso (e non i grassi, in barba a quello che dicono tanti dottori).
  • attività per dimagrire velocemente

    Ci sono farmaci che aiutano a perdere peso più velocemente, che sono naturali o acquistati in farmacia e utilizzati per accelerare il metabolismo e bruciare i grassi localizzati.

    Alcuni esempi di pillole per la dieta possono essere: olio di cocco in capsule, arancio amaro, semi di lino e chitosano. Nel caso di obesità il medico può indicare orlistat, sibutramina, ribonabanto o Victoza, per esempio.

    Tuttavia, questi farmaci dovrebbero essere usati solo per l’indicazione medica e sono associati a una dieta a basso contenuto di calorie e anche un po ‘di attività fisica regolarmente, altrimenti quando si smette di prendere le medicine, si rischia a riprendere peso nuovamente.

    Alcuni rimedi casalinghi che aiutano a perdere peso per combattere la ritenzione idrica e aumentare il metabolismo sono:

    Echinodorus grandiflorus (chapéu-de-couro) tisana;

    Oltre ai rimedi casalinghi per combattere la ritenzione di liquidi è importante anche evitare un consumo eccessivo di sale e prodotti ricchi di sodio come la salsa di soia, salsa Worcestershire, minestre in polvere e dadi di brodo e verdure.

    Menu di 3 giorni per la perdita di peso

    Nella tabella che segue c’è un suggerimento per la dieta di 3 giorni per perdere peso velocemente.

    Colazione: 1 tazza di latte di mandorle + 1 fetta di pane

    Pranzo / Cena: petto di pollo alla griglia + 3 cucchiai del riso + insalata di cavolo, pomodoro e barbabietole grattugiato + 1 arancia

    Snack pomeridiano: 1 yogurt magro + 2 Castagne

    Pranzo / Cena: 1 porzione di pesce cotto + 1 + patate al forno + insalata di cavolo + 1 fetta di anguria

    Snack pomeridiano: 1 fetta di pane integrale + crema di ricotta

    Colazione: Latte scremato +vitamine + 1 papaia + 1 cucchiaio di crusca di frumento

    Pranzo / Cena: filetto di pollo con salsa + zuppa di pomodoro + 3 cucchiai di ceci + insalata di carote, broccoli e cetrioli + 5 fragole

    Snack pomeridiano: 1 fetta di pane integrale + crema di ricotta

    La spesa energetica basale è la quantità di energia spesa dal corpo solo per mantenere le funzioni vitali come funzione polmonare o del battito cardiaco. Ma il dispendio energetico totale è la somma delle attività che rendono il arco della giornata e di riposo uguale dispendio energetico.

    Come calcolare il dispendio energetico basale:

    Per calcolare la spesa calorica di 18 ai 30 anni, basta seguire la seguente formula matematica:

    Donne: (0.062 x peso in chilogrammi + 2.036) x 239 = risultato in calorie bruciate al giorno

    Uomini: (0,063 x peso in chilogrammi + 2.896) x 239 = risultato in calorie consumate al giorno

    Per calcolare il dispendio calorico del 31 a 40 di età, basta seguire la seguente formula matematica:

    Donne: (0.034 x peso in chilogrammi + 3.538) x 239 = risultato in calorie consumate al giorno

    Uomini: (0.048 x peso in chilogrammi + 3, 653) x 239 = risultato in calorie bruciate al giorno

    Per esempio: una donna di 20 anni che pesa 70 chili dovrebbe fare il seguente conto: (0,062 x 70 + 2.036) x 239 = 1524 calorie

    Attraverso il calcolo del consumo calorico è possibile sapere quante calorie un l’individuo spende in un giorno e quindi se vogliono perdere peso, basta mangiare meno calorie che si è trovato nel conto dei risultati.

    Secondo l’esempio di cui sopra, di questa donna che vuole perdere peso, si dovrebbe mangiare meno di 1524 calorie al giorno, o aumentare il dispendio energetico attraverso l’attività fisica.

    Si prega di notare: questo calcolo è referente al riposo, vale a dire, dispendio calorico del singolo senza eseguire alcuna attività.

    Ma iniziare qualsiasi dieta con una disintossicazione può aiutare a raggiungere più risultati.

    Inoltre, l’aumento del consumo di cetrioli aiuta anche a perdere peso e combattere la fame, perché il cetriolo ha alto contenuto di acqua e basso contenuto di calorie.