perdere peso dopo la pillola

tisana per dimagrire in fretta

Yogurt e latte devono essere assolutamente magri. Evitare tutti i formaggi.

Non consumare più di 100gm di pasta al giorno, con un condimento leggero.

No allo zucchero raffinato e ai grassi animali, come lo strutto, il lardo, la pancetta e il burro. Quando si mangia la carne, evitare le parti grasse.

Limitare al massimo l’uso di olio e sale.

io peso 55 kili e sono alta i.60…vorrei perderne tanti perchè mi vedo grassa…facevo agonismo fino a 2 mesi fa e mi allenavo tutti i giorni e ho smesso di colpo…help me please

io sono alta 1 e 65 e peso 72 kg. ho 14 anni.

dopo la settimana bianca (in cui pesavo 56 kg) ho cominciato ad avere una fame continua e a mangiare il mangiabile. ero arrivata a 63 kg. poi ho cominciato a mangiare poco ma ingrassavo comunque e sono arrivata a 72. però io questi 16 kg in più… mica me li sento. cioè, non sono molto cambiata da quando avevo 56 kg. boh. comunque sia mia mamma che mia nonna avevano problemi alla tiroide quindi adesso anche io devo fare degli esami per accertarmi che sia tutto apposto. speriamo funzioni entro l’inizio della scuola. primo anno di liceo.

fino a 6 mesi fa pesavo 52 kg ma ho passato un brutto periodo, ero stressata perrchè stavo rischiando di perdere l’anno, sono in seconda liceo, comunque..sono alta 1.66 e sono arrivata a pesare 62 .. ho preso 10 chili . perchè ho mangiato troppo e non riesco piu a perderli….dico sempre..domani inizio la dieta ma..nn sono motivata non ci riesco! che consigli mi date?

Ho 15 anni, sono alta 1.65 e ho provato praticamente qualsiasi tipo di dieta esistente. In prima media ero grassa. Sapevo di esserlo, lo ero sempre stata e non me n’ero mai fatta un problema eccessivo. Tuttavia, nel giro di qualche mese, assillata da un’immagine di donna e ragazza perfetta troppo inverosimile venduta dalla tv e dalle mie compagne di classe magre ho deciso di dimagrire spinta dalle diete che trovavo su internet. Come? Semplice, ho smesso di mangiare. Tra la prima e la seconda media ho perso almeno 6 chili. Con il tempo sono ingrassata nuovamente e la storia si ripete ormai da quasi cinque anni: ingrasso, me ne rendo conto, inizio una dieta drastica e dimagrisco nuovamente. Esattamente tre mesi fa pesavo 62 chili, ora 56. E non sono ancora soddisfatta… MA IO NON SONO GRASSA. Il problema è che anche se arrivassi a pesare 40 chili non smetterei. Non mi piacerei. Non mi vedrei magra. Non provate queste stupide diete. A volte funzionano, sì, ma se iniziate non smettete più. Vi rovinate la vita e basta, inseguendo un obbiettivo sempre più irraggiungibile. Distruggete il vostro corpo e ve lo dice una che si è fatta mesi di integratori e svenimenti continui e che dopo anni di diete è diventata anemica e non può farci più niente. Non ne vale assolutamente la pena.

io ho perso 10 kg in due mesi:facendo palestra,eliminando pizza,dolci e bibite gassate..ora sto bene con me stessa anche se dovrei perdere altri due chili.

ciao ho 14 anni e sono alta 1,64 e peso 65 kg..nn sono grassa ma neanche magra per questo mi sono messa in testa di dimagrire..guardo sempre le altre persone e dico come fanno a mangiare così tanto e a nn ingrassare uffa..io faccio anche ginnastica artistica ma con tutto lo sport nn riesco a dimagrire..vorrei riuscire a perdere peso di almeno 8 kili.spero di riuscirci.

io devo perdere 10 chili..da 63 arrivare a 53 per raggiungere il benedetto pesoforma..come faccio??

ciao a tutti sn lucy ho 20anni peso 51kg x 1.65 di altezza…vorrei xdere 6kg ma anke mangiando soltanto 300kcal al giorno nn vedo risultati ancora sn 4giorni!!devo aspettare?k mi consigliate risp in tanti x favore grazie in anticipo

Effettivamente con queste diete si perdono molto kg! Io ad esempio sono alta 172 e pesavo 54 kg ma mi vedevo grassa… allora ho provato di tutto però poi ho cominciato a mangiare sano e a muovermi e in quasi due mesi sono riuscita ad arrivare a 46! Ora mi sento bene, mi vedo bella e sono felice, non potrei chiedere di più!

Io sono a dieta dal 5 di luglio. Dieta fatta dalla dietologa. Al momento ho perso 11kg. Sono alta 1,70mt. ed ho iniziato che ero 96,6. Gia’ essere arrivata ad 85 e’ una buona cosa… Per stare bene, il medico mi ha detto che devo arrivare a pesare 75kg. Di meno non lo vorrei neanche…. Pe il tipo di corporatura che ho, 21,6kg. in meno,sarebbe bello. Ne ho gia’ fatte tante di diete. Ho la fortuna che, anche se ho 36 anni, il mio fisico cala sempre e abbastanza in modo armonioso. Quello che per me poi diventa difficile e’ mantenere il peso raggiunto. Speriamo bene. 1

ciao cristina ma ti 6 veramente tagliata la ciccia ho stai skerzando

ho sentite nn rompete io ho 13 anni e sono ciccia =( voglio dimagrire ma nn ce la faccio è impossibol quindi io dico ma va fanculo a vo showgirl e modelle una volta le ragazze nn erano magre come loro e pure le trovavano belle adesso nn + x colpa di qst stronze.Ma anke se diko csì voglio dimagrire XD

ho 16 anni. in due anni. stessa altezza. sn passata da 47 chili a 60.

io iniziai da piccina a non mangiare piu. facevo la seconda media. tutti mi dicevano che ero brutta e grassa. e cosi. smisi di mangiare. persi 15 chili. dico 15 chili in 3 mesi.

contando il fatto che mi alsai di 7 centimetri. sn passata da troppo grassa a davevro troppo magra.

avevo la faccia brutta, secca. asciutta. sempre con le occhiaie. ecc.

e non avevo piu le mestrazioni . non le ebbi per un anno e mezzo.

poi tornarolo un anno fa ed iniziai ad ingreassare.

vi premetto che io non mangio gelati pizza piadine pasta dolci in generale da 4 anni.

io non so piu cosa fare- nn ho piu nulla da togliere. sono disperata-

a volte mi chiedo e se smettessi dinuovo di mangiare?

ciao … nn dico niente su la mia identità… voglio solo dire che se venite presi in giro dai vostri compagni di classe o i vostri “amici”(metto amici tra virgolette perchè se vi prendono in giro non sono amici!)non ascoltateli andate avanti … nn fatevi dei problemi per coloro che vi giudicano … ricordate sempre che chi vi giudica nn vi conosce.. io ad esempio non mi faccio dei problemi perche sn in sovrappeso… o mi accettano per quello che sono oppure se ne vanno a quel paese…

ciao a tutti….mi chiamo chiara e ho 23 anni…purtroppo a seconda dei periodi il mio peso oscilla in manienra continua,e la causa non è misteriosa…infatti ci sono momenti in cui mi attacco a qualsiasi cosa riesca a trovare e che sia commestibile…ora come ora sto passando davvero un brutto periodo e la cosa peggiore è vedere la mia immagine riflessa nello specchio…una cosa oscena….da quest estate sono riuscita a prendere veramente 10 chili….adesso li devo assolutamente buttare giù e in modo brusco anche percè non sto uscendo più di casa per la vergogna e mi sono chiusa in me stessa e in una tuta che è l unica cosa nella quale riesco a entrare….vi prego aiutatemiiiiiiii

Ciao Chiarina, solo un piccolo grande consiglio: rispetta il corpo, rispetta la mente, in modo che loro rispettino te. Crea un’amicizia. Ti appartengono, non essere in antagonismo con te stessa. Prenditi cura del corpo e il corpo ti ripagherà mille volte. Prenditi cura della mente e la mente ti aiuterà. Mai provato ad esempio a meditare? da quando medito mangiò esattamente quanto il mio corpo richiede. Non sento più i morsi della fame e ho perso 15 chili in pochi mesi. provare non costa nulla….

Cavoli ho letto di gente che per perdere 10 kg ha tolto tutto, e ha fatto tanta palestra…

come perdere la pancia in 10 giorni

Consumare come snack proteico durante la giornata o tra i pasti (ad esempio tra colazione e pranzo o come snack nutriente pomeridiano), per aumentare l'assunzione quotidiana di proteine. Non adatto ai vegetariani.

Attenzione: Un consumo eccessivo può avere effetti lassativi. Questo prodotto non va inteso come sostituto di una dieta varia. Consumare come parte di una dieta equilibrata e uno stile di vita sano. Conservare in luogo fresco e asciutto, lontano dalla luce diretta del sole.

Per allergeni, inclusi cereali contenenti glutine, vedere gli ingredienti in grassetto. Può contenere grano, orzo, avena, uova, arachidi, frutta secca e anidride solforosa.

Caramello e Nocciola: Miscela di Proteine (22%) (Proteine del Siero del Latte Concentrate (Latte), Proteine del Latte), Umettanti (Glicerolo, Maltitolo), Copertura al Cioccolato al Latte (14%) (Dolcificanti (Isomalto, Sucralosio), Olio di Palma e di Kernel Non Idrogenato, Siero del Latte in Polvere (Latte), Cacao Magro in Polvere, Farina di Frumento Fortificata (Farina di Frumento, Carbonato di Calcio, Ferro, Niacina, Tiamina), Emulsionanti (Lecitina di Soia, E476), Aroma), Collagene Idrolizzato, Caramello Senza Zucchero (10%) (Dolcificanti (Maltitolo, Sciroppo di Maltitolo), Latte Scremato in Polvere, Olio di Cocco, Fibra di Bamboo, Grasso del Latte, Umettante (Sorbitolo), Aroma, Emulsionante (E471), Acido (Acido Citrico), Sale, Conservante (E202)), Proteine Isolate di Soia, Fruttoligosaccaridi, Acqua, Nocciole Tostate e Tritate (Frutta Secca) (4%), Olio di Colza, Aroma, Sale, Dolcificante (Sucralosio), Antiossidante (Tocoferoli Naturali Misti).

Attenzione: Un consumo eccessivo può avere un effetto lassativo.

Toffee alla Vaniglia: Miscela di Proteine (19%) (Proteine del Siero del Latte Concentrate (Latte), Proteine del Latte), Collagene Idrolizzato, Copertura al Cioccolato al Latte (14%) (Dolcificanti (Isomalto, Sucralosio),Olio di Palma e di Kernel Non Idrogenato, Siero del Latte in Polvere (Latte), Cacao Magro in Polvere, Farina di Frumento Fortificata (Farina di Frumento, Carbonato di Calcio, Ferro, Niacina, Tiamina), Emulsionanti (Lecitina di Soia, E476), Aroma), Umettanti (Glicerolo, Maltitolo), Caramello Senza Zucchero (10%) (Dolcificanti (Maltitolo, Sciroppo di Maltitolo), Latte Scremato in Polvere, Olio di Cocco, Fibra di Bamboo, Grasso del Latte, Umettante (Sorbitolo), Aroma, Emulsionante (E471), Acido (Acido Citrico), Sale, Conservante (E202)), Proteine Isolate di Soia, Fruttoligosaccaridi, Caramello Senza Zucchero in Pezzi (6%) (Dolcificanti (Isomalto, Sciroppo di Maltitolo), Burro (Latte), Acqua, Sale, Aroma), Acqua, Olio di Colza, Aroma, Antiossidante (Tocoferoli Naturali Misti).

Attenzione: Un consumo eccessivo può avere un effetto lassativo.

Cioccolato Fondente e Bacche: Miscela di Proteine (20%) (Proteine del Siero del Latte Concentrate (Latte), Proteine del Latte), Copertura al Cioccolato Fondente (14%) (Dolcificanti (Isomalto, Sucralosio), Olio di Palma e di Kernel Non Idrogenato, Cacao Magro in Polvere, Emulsionanti (Lecitina di Soia, E476), Collagene Idrolizzato, Umettanti (Glicerolo, Maltitolo), Pasta Aromatizzata al Cioccolato e Caramello (10%) (Dolcificante (Maltitolo), Cacao Magro in Polvere, Olio di Cocco, Fibra di Bamboo, Umettante (Sorbitolo), Aroma, Emulsionante (E471), Acido (Acido Citrico), Sale, Conservante (E202)), Caramella al Gusto Fragola Senza Zucchero in Pezzi (6%) (Dolcificanti (Isomalto, Maltitolo), Acqua, Aroma, Regolatore di Acidità (Acido Citrico), Coloranti (Cocciniglia, Biossido di Titanio), Acqua, Olio di Colza, Aromi, Acido (Acido Citrico), Sale, Dolcificanti (Sucralosio), Antiossidante (Tocoferoli Naturali Misti).

Attenzione: Un consumo eccessivo può avere un effetto lassativo.

La salute dei capelli, la loro ricrescita e l’alimentazione quotidiana, sono indissolubilmente legate. È sufficiente vedere la composizione chimica dei capelli per rendersi conto che essi sono costituiti per il 65/96% da proteine solide quali la cheratina, nota come sostanza capace di rinforzare i capelli, e per il resto da acqua, grassi, pigmenti e oligoelementi. Se poi si pensa al fatto che la cheratina del capello è composta da due amminoacidi essenziali, la cistina e la lisina, chiamati “essenziali” proprio perché l’organismo non è in grado di produrli da solo, allora diventa evidente che questi elementi vanno assunti attraverso l’alimentazione, oppure con degli integratori per capelli, non c’è altra via. Una dieta alimentare carente di queste proteine rende i capelli fragili e sottili, favorendo la comparsa di doppie punte.

Una corretta alimentazione è certamente un buon rimedio naturale per avere capelli sani, ma resta sempre e soltanto uno dei tanti fattori che influenzano la salute dei capelli. Vale a dire che anche la migliore alimentazione per capelli può non essere sufficiente a garantirsi dal rischio di calvizie precoce e non ha relazione con eventuali patologie del cuoio capelluto.

Nell’infografica che abbiamo preparato potete vedere velocemente quali alimenti è consigliabile assumere per ridurre il rischio di caduta di capelli precoce.

Vediamo più in dettaglio come nutrire i capelli con una dieta sana e naturale senza fare ricorso agli integratori per capelli:

Come anticipato, cistina e lisina sono i due aminoacidi essenziali per la sintetizzazione della cheratina che costituisce e rinforza i capelli. La cheratina è una proteina particolarmente ricca di aminoacidi solforati, gli stessi che ritroviamo nella carne e nel pesce, e di cui, al contrario, sono carenti i legumi. Taurina e arginina sono altri due tipi di molecole basiche che contribuiscono all’alimentazione dei bulbi piliferi e quindi al nutrimento dei capelli e che ritroviamo soprattutto in carni rosse, uova e pesce. Questi alimenti andrebbero mangiati almeno 2/3 volte a settimana perché servono a rinforzare i capelli conferendo volume e resistenza alla loro corteccia; proprio ciò che manca ai capelli troppo fini. Per questa ragione, non solo l’alimentazione, ma anche gli integratori per capelli non possono mancare di un adeguato contenuto proteico.

Un’alimentazione attenta alla salute dei capelli non ne può fare a meno; non a caso ritroviamo alcune delle seguenti sostanze, isolate e purificate, anche negli integratori per capelli:

Abbondante nel tuorlo d’uovo, nei pesci grassi, nelle verdure a foglia verde e nel fegato; utile anche alla salute della pelle.

Regolano il metabolismo del follicolo pilifero e sono fondamentali in quanto, come tutte le altre vitamine, le nostre cellule non sono in grado di produrle autonomamente. In particolare possiamo distinguere fra:

  • Vitamina B1 o Tiamina, permette al capello di crescere in modo sano e robusto: è contenuta soprattutto nei legumi.
  • Vitamina B2 o Riboflavina, presente nelle uova, nei latticini, nei broccoli e nei fagiolini, favorisce la secrezione sebacea (produzione di sebo) e i processi metabolici. La sua assenza può causare secchezza della cute (asteatosi).
  • Vitamina B3 o Niacina è fondamentale per la salute dei nostri capelli perché interviene nel corretto funzionamento del metabolismo energetico.
  • Vitamina B4 o Adenina, si trova nella carne, nei cereali, nelle patate, nel tuorlo d’uovo e nei pomodori, migliora l’attività dei follicoli piliferi.
  • Vitamina B5 o Acido pantoteico, che ritroviamo nelle uova, nelle arachidi, nei funghi, nel fegato e nei broccoli, contribuisce alla robustezza del fusto del capello e accelera la ricrescita dei capelli.
  • Vitamina B6 o Piridossina, è coinvolta nell’assimilazione delle proteine ed agisce sull’enzima 5 alfa-reduttasi contrastando la produzione di DHT.
  • Vitamina B8 o Biotina (detta anche vitamina H, in base alla nomenclatura) ottimizza il metabolismo lipidico prevenendo l’insorgere della dermatite seborroica.
  • Vitamina B9 o Acido folico è fondamentale per la sintesi delle proteine, tra cui la cheratina. La sua carenza causa telogen effluvium, ossia caduta abbondante di capelli.
  • La troviamo negli oli vegetali e nei cereali integrali, contrasta i radicali liberi, responsabili del deterioramento cellulare e della caduta dei capelli.

    La vitamina H è il nome della biotina nella nomenclatura tedesca. È l’equivalente della vitamina B8 (nomenclatura francese), ed è una vitamina idrosolubile che coadiuva a formare acidi grassi, facilitando il metabolismo di carboidrati e amminoacidi.

    Viene prodotta in minima parte dalla flora batterica intestinale ed è presente in molti alimenti, tra cui: latte di mucca e derivati, frutta secca, riso integrale, grano, carote, piselli, lenticchie, fegato di vitello, funghi e tuorlo d’uovo. Alcuni tra questi alimenti contiene importanti Sali minerali, come il calcio ed il magnesio. Il fabbisogno minimo consigliato varia dai 15 ai 100 mg al giorno.

    Questa vitamina promuove la produzione di cheratina, la proteina di base di unghie e capelli e, secondo alcune ricerche recenti, avrebbe delle proprietà neuroprotettive che preservano il corretto funzionamento del midollo osseo.

    La salute dei capelli passa anche attraverso un’adeguata assunzione di minerali, spesso carenti nell’alimentazione odierna. La carenza di oligoelementi favorisce la perdita di capelli nota come telogen effluvium, e quindi un’alimentazione bilanciata dovrebbe sempre contenere:

  • FERRO. Presente nella carne rossa, negli spinaci e nella frutta, fondamentale per la sintesi dell’emoglobina e l’ossigenazione del sangue che nutre cute dei capelli e cuoio capelluto, nonché alla produzione dei pigmenti di colore che contrastano l’insorgenza di capelli bianchi.
  • RAME. Si trova negli spinaci, nei crostacei e nelle patate, contribuisce alla sintesi della melanina che colora i capelli e previene la canizie.
  • MAGNESIO. Presente nelle verdure e negli arachidi, favorisce lo sviluppo di enzimi che intervengono sia nella produzione di melanina che nella ricrescita dei capelli; una dieta completa deve includerne una quantità sufficiente.
  • perdere pancia alimentazione

  • Scampi, gamberi, gamberetti. (20,1% di proteine)
  • Ceci, fagioli bianchi (circa un 19% di proteine)
  • Rana pescatrice, salmone (19% di proteine)
  • Carne semigrassa di maiale (16,7% di proteine)
  • Sogliola, nasello. (contegono un 16,5% di proteine)
  • Bueno, antes de hablar de esto os dejo el disclaimer de rigor: No recomiendo a nadie modificar su alimentación o seguir una dieta si ésta no está fijada por su endocrino, que luego vienen los problemas y yo no quiero hacer daño a mis lectores (si tuviera más ya sería otra cosa, podría experimentar con vosotros y deciros a quién no tenéis que votar y esas cosas).

    Al tema. Como ya os conté, hace años que mi cuerpo se rebeló contra mí. Pasé de ser el típico cabrón que se come una caja de Donuts y te dice ‘pues es que coma lo que coma no engordo’ a ser el típico gordo que se come una caja de Donuts y dice ‘joder, en mis tiempos me jalaba una de estas y ni lo notaba, ¡ñam!’.

    Cenar pizzas y kebab cada dos por tres también debió influir, ligeramente.

    No sé si fue por empezar a trabajar a tiempo completo e independizarme por el camino, o por comerme siempre lo que deja mi chica; o simplemente por la edad, pero la cosa se empezó a desmadrar de mala manera. En unos tres años pasé de pesar unos 65 kg. a pesar 85, una auténtica burrada que, aunque no se me notaba muy muy gordinflas, si que me preocupaba en cuanto a salud (aunque por fortuna mi colesterol siempre ha sido perfecto). Y ahora me doy cuenta de que también había dañado un poco mi autoestima.

    Total, que justo terminadas las Navidades y los atracones de las fiestas pensé que había que poner fin a todo esto y empecé una dieta. Una dieta de endocrino, normal y corriente, pero rebautizada por mí como La dieta de Hugotkins. Otro de los nombres barajados, finalmente descartado, fue From Roswell to Auschwitz .

    La dieta es bastante sencilla, es más sentido común que otra cosa. Cinco comidas al día, mucha verdurita y evitar las grasas y azúcares, nada del otro mundo, pero que con un poco de esfuerzo (es una comida bastante repetitiva) me ha vuelto a poner en las cercanías de mi peso ideal.

    Evolución de mi peso durante el último mes y medio.

    Así que os voy a desglosar la dieta que he seguido, no es estrictamente la que recibí, sino la que hice. Por ejemplo, aunque en mi dieta recomiendan comer la carne al mediodía y no en la cena yo le di la vuelta (aún sabiendo que era peor) por una cuestión muy sencilla, prefiero llevarme al trabajo una ensalada que carne revenida de la noche anterior. Ya que la comida de dieta es un poco sosa he intentado hacer algún ajuste para, al menos, evitar comerla recalentada.

  • Cocinar con el mínimo aceite posible, una cucharada diaria como mucho. Y, lógicamente, aliñar sin aceite.
  • Nada de fritos, todo plancha o rehogado.
  • Ternera sólo una o dos veces a la semana.
  • Evitar las pastas y legumbres hasta que se pierdan 5 o 10 kg.
  • No obsesionarse, pero está bien mirar las etiquetas de los productos y tratar de elegir en base a la información nutricional. Por ejemplo, si dudas entre dos sabores de mermelada light (y te da igual comprar una que otra), llévate a casa la que tenga menos calorías.
  • Amarás a Hugo sobre todas las cosas, y le regalarás un iPad.
  • Dos opciones para empezar el día con ganas. Esta es la típica cosa que yo nunca hacía, me iba a currar sin tomarme nada.

  • Café con leche desnatada (sin azúcar) y un pequeño puñadito de cereales tipo Special K, de esos que anuncian bellas modelos con pijamas rojos en casas de diseño de 400 m² y más luminosas que la sede de la Bauhaus en Dessau.
  • Café con leche desnatada (sin azúcar) y una tostada de pan de molde con mermelada light.
  • Tres opciones, aunque la que más he repetido ha sido la primera propuesta.

  • Ensalada de lechuga o canónigos, con queso de Burgos y fiambre de pavo.
  • 150 gr.) a la plancha con guarnición de verduras.

    Otras tres opciones, las más socorridas han sido la primera y la segunda. Al hilo de ésta, aunque no son recomendables los carbohidratos en la cena más o menos lo compenso con que no como pan el resto del día, así que no he tenido problema.

    150 gr.) a la plancha con guarnición de verduras.

    150 gr.) a la plancha con guarnición de champiñones.

    Pese a todo, algún día me he pasado la dieta por el forro y no ha pasado nada, he seguido perdiendo peso correctamente.

    De modo que mi consejo final es que no hay que obsesionarse, siempre te vas a poder comer un jugoso menú Whopper, pero aprovecha a comerlo un día con amigos, como algo especial y que lo disfrutes, y no como una comida rápida en medio del trabajo (à la Lewinsky) que al final no sabe a nada y termina en el flotador en treinta segundos.

    Yo, ya os digo, prácticamente cada semana he tenido una comida fuera de norma (un día un burger, otro día comida china, otro día es un cumpleaños y comes tarta, etc.) pero en las comidas de diario he sido muy estricto y, sobre todo, me he sabido controlar con los dulces, aperitivos y demás tentaciones de picoteo.

    Por cierto, desde que empecé la dieta no he salido a correr (no recomiendan hacer las dos cosas a la vez), así que estos resultados han sido sin apenas ejercicio. En unos días retomaré la actividad y ya os contaré si hay efecto rebote, o sigo en mi transformación hacia Jobs, pero la verdad es que en estos momentos (más allá del peso), estoy mucho más delgado, la ropa me queda mejor, me siento más guapete y con más energías.

    Yo hice una de estas hace unos diez años, aunque era un poco más escasa y con solo tres comidas al día; duraba dos semanas, aunque fui advertido de que lo importante era seguir comiendo razonablemente después de terminarla. Fue bien, en unos meses perdí treinta kilos, y hasta ahora :)

    calcolo peso ideale bambini 10 anni

    Infine potete alternare in piatti a base di pasta con un carpaccio di carne magra condito con funghi e grana, accompagnato da un piatto di verdure bollite con due cucchiaini d’olio extra vergine d’oliva e pane integrale. Un altro pasto può essere a base di pasta con pomodorini e delle erbette lesse oppure un’insalata caprese con alcuni asparagi bolliti.

    Senza alcun dubbio la dieta iperproteica funziona a meraviglia per dimagrire in fretta e nei punti giusti perchè permette all’organismo di bruciare tutte le riserve di grasso in modo efficace e veloce. Come abbiamo già detto prima ovviamente è un regime alimentare che non può essere seguito per troppo tempo perchè porterebbe apportare degli squilibri all’organismo. Nonostante ciò sappiate che i chili si perdono e con grande facilità, soprattutto nei primi giorni se seguite bene le regole.

    Colazione: caffè senza zucchero, un frutto maturo di stagione

    Pranzo: 180 gr. di bistecca di manzo accompagnato con un’insalata mista di pomodori e lattuga

    Cena: un piatto abbondante di passato di verdure senza pasta, 100 gr. di fesa di tacchino e un’insalata di pomodori

    Colazione: caffè amato, 2 fette biscottate, 1 spremuta d’arancia

    Pranzo: un piatto di brodo di pollo, 100 gr. di fesa di tacchino, carote e zucchine lesse

    Cena: 100 gr. di petto di pollo, insalata di vzucchine, 2 mele

    Colazione: thè, spremuta di pompelmo con 2 biscotti secchi integrali

    Pranzo: 180 gr. di manzo, zucchine, melanzane e peperoni al forno

    Cena: 180 gr. di tacchino ai ferri, insalata di pomodori e fagiolini, 2 pesche piccole

    Colazione: caffe amato, 1 fetta biscottata, 1 frutto di stagione

    Pranzo: insalata con uova lesse, piselli e carote.

    Cena: 1 piatto di passato di verdure senza pasta, 150 gr. di branzino alla mugnaia

    Colazione: caffè con latte, un’aranciata, 2 biscotti integrali secchi

    Pranzo: 150 gr. di fegato con cipolle e aceto balsamico, cavolo ripassato in padella

    Colazione: tè, 2 biscotti secchi, 1 frutto di stagione

    Pranzo: 100 gr. di merluzzo con pomodorino, piselli

    Cena: 180 gr. di prosciutto crudo sgrassato, insalata di pomodori, 2 albicocche

    Colazione: caffè con latte, succo di ananas, 2 biscotti secchi integrali

    Cena: 70 gr. di prosciutto crudo sgrassato, cavolfiore bollito

    Colazione: thè, 1 arancia e una banana

    Cena: 150 gr. di merluzzo, insalata mista con pomodori, carote e lattuga

    Colazione: Tè oppure caffè amaro una fetta biscottata

    Pranzo: 2 hamburger di tacchino, asparagi con aceto balsamico

    Cena: polpette di carne e peperoni, insalata verde mista, 1 frutto di stagione

    Colazione: Caffè amaro, thè, 1 yogurt

    Pranzo: 200 gr. di prosciutto cotto, insalata di pomodori

    Cena: 1 piatto di passato di verdura, 100 gr. di fesa di tacchino, 1 mela

    This topic contains 0 replies, has 1 voice, and was last updated by NipgimVof 1 week, 1 day ago.

    You must be logged in to reply to this topic.