dimagrire in fretta 30 kg

per dimagrire correre ogni giorno

O noua moda face furori peste Ocean. Convinsi ca daca si-ar putea exprima ideile, patrupedele lor ar alege sa fie vegetariene, stapanii care refuza sa manance carne impun acelasi tip de alimentatie si animalelor lor de suflet. Parerile sunt, totusi, impartite. In timp ce unii sustin ca acest tip de alimentatie ofera cainilor si pisicilor toti nutrientii de care au nevoie, altii spun ca e periculos sa transformi vietuitoarele carnivore in vegetariene, relateaza ABC. Deja in SUA exista un grup, e drept, relativ restrans, de proprietari de patrupede care tin mortis sa nu existe un conflict de interese intre alimentatia lor si a animalelor. Toti au simtit ca nu pot tine in casa niste mici carnivore, atat timp cat convingerile lor sunt diferite. Asa ca au intervenit asupra alimentatiei patrupedelor lor, determinandu-le sa traiasca in comuniune cu ei.

Las proteínas son compuestos orgánicos formados por largas cadena de aminoácidos. Cumplen básicamente funciones estructurales y reguladoras, aunque en algunos casos el organismo las puede utilizar para obtener energía. Nutricionalmente las proteínas que ingerimos nos interesan para satisfacer nuestras demandas de aminoácidos, los cuales utilizaremos para sintetizar nuevas proteínas, bases nitrogenadas, hormonas, neurotransmisores…

Las proteínas son relevantes en la práctica de ejercicio físico por los siguientes motivos:

  • El ejercicio físico aumenta las demandas proteicas a causa de una mayor degradación durante el ejercicio y una mayor biosíntesis durante la recuperación.
  • Son necesarias para la reposición de proteínas musculares dañadas durante el esfuerzo.
  • En la fase final de algunos ejercicios de alta intensidad y larga duración los aminoácidos pueden llegar a utilizarse como a fuente importante de energía (la participación energética de la proteínas durante el ejercicio físico puede ser de un 4% del gasto calórico si hay unas buenas reservas de glucógeno y llegar hasta un 10% del gasto calórico si las reservas de glucógeno son deficientes).
  • Hay ciertas situaciones en las que es de vital importancia asegurar un correcto aporte proteico:

  • Deportes en los que hay dificultad para alimentarse con normalidad
  • Grupos de edad especiales: adolescentes, gente mayor…
  • Un déficit de proteínas podría llegar a provocar:

  • Aumento del riesgo de sufrir fatiga crónica
  • Las proteínas no siempre muestran la misma capacidad de satisfacer las necesidades del organismo. Conforme a ello, se ha establecido el concepto de calidad proteica, ya que el organismo necesita, en un momento determinado, una cantidad de aminoácidos y en una determinada proporción para atender a la síntesis de proteínas específicas del cuerpo humano. Por tanto, la proteína que se toma con los alimentos será de mayor o menor calidad, en función de que aporte en mayor o menor grado los aminoácidos que el organismo demanda. En otras palabras, la calidad de una proteína representa el grado de aproximación química de la proteína de la dieta respecto a la del cuerpo.

    Vamos ahora a ver cuáles son las mejores fuentes proteicas de la alimentación teniendo en cuenta su calidad:

  • Alimentos de origen animal: huevos, carnes, pescados y leche. Contienen grandes cantidades de proteínas y además son de la mayor calidad de entre todos los alimentos.
  • Alimentos de origen vegetal: cereales, legumbres y frutos secos. Contienen cantidades de proteínas muy destacables, pero en esta caso son de menor calidad que las de origen animal.
  • Alimentos de origen vegetal: frutas, verduras y hortalizas. Son alimentos con un contenido mínimo en proteína y además de pobre calidad
  • Los requerimientos proteicos variarían según la disciplina deportiva, la intensidad y duración del esfuerzo, el sexo y la edad del deportista, etc. En la siguiente tabla quedan ilustradas las cantidades de proteínas recomendadas según el caso:

    Cantidad de proteína recomendada

    Al parecer cantidades por encima de los 2 g/kg de peso/día no aportan beneficios demostrados ni para el rendimiento físico ni para la masa muscular

    Esto significaría, por ejemplo, que un jugador de fútbol de 75 quilos de peso debería consumir entre 112,5 y 127,5g de proteínas diarios.

    El decidirnos por la parte baja o alta de este intervalo puede venir dado por las condiciones del ejercicio o del individuo:

  • A mayor duración e intensidad del ejercicio practicado mayores requerimientos proteicos.
  • Las dietas hipocalóricas o bajas en hidratos de carbono requieren mayor contenido proteico.
  • Los hombres, al poseer mayor masa muscular, necesitarán mayor ingesta proteica.
  • En la adolescencia los requerimientos proteicos son los más altos durante toda la vida por la gran construcción corporal que se produce.
  • En condiciones ambientales de frío elevado se ha visto que hay una mayor oxidación de proteínas, por lo que hay que asegurar un mayor aporte.
  • Debido a la existente controversia acerca de la seguridad y efectividad de la ingesta de proteína que está recomendada en la actualidad en deportistas, la Sociedad Internacional de Nutrición Deportiva publicó una declaración de postura. De este documento se extraen siete conclusiones básicas:

  • Una considerable cantidad de estudios apoyan la idea que los individuos implicados en entrenamiento de un modo regular requieren más proteínas en la dieta que los individuos sedentarios.
  • Las ingestas de proteínas de 1,4-2,0 g/kg de peso/día para los individuos activos, no solo es segura, sino que puede mejorar las adaptaciones al entrenamiento inducidas por el ejercicio.
  • Cuando forma parte de una dieta densa en nutrientes y balanceada, la ingesta de proteínas a este nivel no es perjudicial para la función de los riñones o el metabolismo óseo en personas sanas y activas.
  • nuoto come sport per dimagrire

    ES NECESARIO CONSUMIR LOS ALIMENTOS DE ORIGEN ANIMAL O LOS PUEDO SUSTITUIR Y POR CUÁLES DE SER ASI?

    Muchisimas gracias por la dieta, y mejor aún por dar explicación de como funsiona cada alimento. Haré la dieta, ya que he tenido algunos excesos y no llevo la vida saludable que solia tener. Tengo unos 6 kilos de sobrepeso, confío que con ésta dieta mejoraré mi salud.

    Buenas Noches ante todo espero se encuentren bien,, sinceramente estos ultimos dias no me vengo sintiendo bien de salud. tengo 30 años. no hago deportes. no como verduras. no como frutas. estoy mal alimentandome con mucha comida frita como ser milanesas. papas fritas. empanadas fritas. guisos de arrozz,, muchas salsas,, picantes,, y fiambres. CREO QUE HOY TENGO QUE FRENAR URGENTE MIS ALIMENTOS y leei todo lo que figura en la pagina. tengo toda la fe que puedo lograr mejorar mi estado si yo pongo mi voluntad de querer cambiar mi estado de salud. tengo mucha fe en dios. la verdad,, aveces uno piensa que nunca va a pasar nada y se come todo lo que se le cruza en el camino y las malas tentaciones y se termina perjudicando uno mismo,, despues a lo largo de la vida o a lo corto . aparecen todos los sintomas. por eso ahora A CUIDAR LA SALUD UN POCO MAS!! ,,SUERTE PARA TODOS Y MUCHA EN FE EN LO QUE HAGAN. SALUDOS.

    Hola Nicté (muy bonito su nombre) antes que todo agradecerle por sus consejos y amabilidad en responder a todas las dudas, porque a todos nos sirven los diferentes comentarios y explica muy bien, mil gracias!

    yo tengo una! la primera es que hago ejercicio a diario lun, juev y sab 1hr de natación y luego otra de aparatos y al final yoga, martes miercoles y viernes solamente pilates y los ejercicios con aparatos, pesas, esto apenas empecé este programa y preferì cambiar la zumba por los aparatos, mi pregunta es no pasa nada si hago esta dieta? como debo desayunar para rendir en el ejercicio, como evito pèrdida de proteìnas y rendimiento fisico, acostumbro desayunar medio yogurt natural y la mitad de un platano y mitad de un vaso de jugo de naranja para irme a nadar, despues de mis 2 hrs de ejercicio desayuno bien, 2 o 3 huevos 1 tortilla y papaya con la mitad de yogurt, miel y cereales integrales, es decir salvado y germen de trigo, linaza, semillas de girasol, chia y agrego 1 cda. de colageno hidrolizado ya que me duelen mis rodillas y me recomendaron el colageno, quiero limpiarme el higado porque me dio un dolor muy fuerte en mi rodilla izq, se inflamò y me dicen que es por toxinas . entonces como puedo evitar lo que le menciono? tengo 49 años pero me siento con mucha energia para hacer mi ejercicio. creo que no puedo irme a nadar iniciando con el paso 1 o 2 porque es solo liquido, jejejeje tendré problemitas y me preocupa el rendimiento fisico, espero pueda resolver mi duda, muchas gracias

    Pues si que funciona, de verdad que muchas gracias, entre esta web y la oficial de la dieta detox lo estoy consiguiendo, ya llevo 3 dias y voy perfecta

    Hola Nicté. Tengo 32 años y hace 6 meses que salió manchas en la cara. crees que se debe al mal funcionamiento d mi hígado?? No m gusta ir al medico porque odio los medicamentos. Gracias por tu atención. un abrazo

    En mi experiencia, lo mejor del sistema alópsta de salud, son sus métodos de diagnóstico.

    Puedes saber qué es lomque originó las manchas en tu piel, y luego decidir cómo tratarlo.

    Las causss de las manchas en el rostro oueden ser muchas.

    Gente. Un consejo para muchas de las preguntas. Estas dietas son buenas y saludables pero las personas con diabetes, gastritis, embarazadas, etc NO dejen de consultar a sus médicos que tienen información integral de nuestra salud. Abrazo

    Hola, por cuánto tiempo se sigue cada paso en el caso de los niños? Me urge respuesta

    Hola, gtacias por tu paciencia. E sido bebedora este ultimo año' ahora llevo un mes de dieta paleo mas o menos, pues tomo lacteos por mi premenopausia , pero solo un vaso y sin lactosa, tengo hipotiroidismo , todovlovquevas dicho lo puedo tomar actualmente tomo protector de estomago por que no tengo vesicula " siemprem setaron mal los zumos por la acided.Con toda mi historia . crees que puedo seguir la dexinto.. sin deja las pastillas eutirox 75 y el protector.? Un saludo mapomares27@gmail.com

    Hola quiero empezar la dieta pero sospecho q sufro T MAY. Entonces no se si la pueda llevar a cabo

    Gracias. Nicté. Solo una duda en el paso 2 estaremis tomando um minimo de 3 litros de luquido se mantiene esta cantidad los siguentes pasos? pues ya se agregaran infusiones y sopas y verduras que son liquidas no es demasiada agua para el riñon.? Muchas gracias por la dieta. bendiciones mi correo es marthagildepons21@gmail.com

    Yo sufro de la gástritis puedo hacer esa dieta esque tambien estoy mal sel higado. Ayuda

    que buenos aportes nos das malinali sin recordar que asi se llamaba una mujer que quise mucho soy Javier diego ruiz y vivo aun en Lindavista en un campamento ubicado a fuera del metro lindavista

    Hola Nicté . Soy Miriam de Longchamps, Argentina, te cuento que con mi hija María Lis vamos a empezar hoy esta dieta ,ya que estamos destruidas del hígado, espero que nos de resultado, pasados los días te estaré contando, muchísimas gracias.

    Hola Nicté . Soy Miriam de Longchamps, Argentina, te cuento que con mi hija María Lis vamos a empezar hoy esta dieta ,ya que estamos destruidas del hígado, espero que nos de resultado, pasados los días te estaré contando, muchísimas gracias.

    olax una pregunta ¡al limpiar mi higado puedo bajar de peso?

    Solo se ingiere lo que mencionas en los pasos.sin ingerir otro alimento mas.

    Hola: comenzare a seguir la dieta y quería saber si en el paso 2 el jugo, es el jugo de las frutas y también la pulpa? o no. y si a partir del paso 3 puedo agregar sal de mar al caldo, o debe ser sin nada. gracias

    Hola. Gracias por compartir la dieta. Te hago una consulta, estoy embarazada y con hígado graso, puedo seguir la dieta igual o hay alimentos que debo dejar de lado??

    La dieta proteica, anche detta dieta low-carb a causa dello scarso apporto di carboidrati previsto, è indubbiamente uno dei programmi alimentari migliori quando si desidera dimagrire. Scopriamo perché e come funziona, con i consigli su come seguirla al meglio e alcuni esempi di menu volti a far perdere più facilmente peso.

    Si tratta di un modello alimentare che prevede l’assunzione di una grande quantità di proteine, a discapito dei carboidrati che andranno invece limitati. Secondo i suoi innumerevoli sostenitori, è la miglior dieta per mantenersi in forma e per non mettere su grasso, a patto che sia svolta correttamente: per intraprenderne una salutare si dovrebbe preparare ogni giorno un menu composto per il 40% dai carboidrati, 30% dai grassi naturali e per il 30% circa dalle proteine.

    Una dieta ricca di proteine magre e a basso contenuto di carboidrati è certamente uno dei metodi più efficaci per perdere peso, poiché queste proteine aiutano il corpo a mantenere una massa magra, a bruciare i grassi e a frenare l’appetito. La quantità giornaliera di proteine raccomandata per un uomo è di 56 grammi al giorno mentre per le donne di parla di 46 grammi, ma è indispensabile conoscere i diversi tipi di proteine da incorporare nel proprio programma alimentare, dato che ciò avrà un enorme impatto sulla perdita di peso.

    Per comodità è possibile inserire le proteine in tre diverse macro categorie, e sono nello specifico le seguenti: proteine per il mantenimento del peso, per lo sviluppo della massa muscolare e per il dimagrimento. Per una dieta volta alla perdita di peso è dunque preferibile optare su quest’ultime, ovvero su quelle che stimolano il metabolismo e consentono una rapida perdita di grasso.

    Food high in protein isolated on white background via Shutterstock

    Benissimo dunque scegliere pesce, pollame, carne rossa, formaggio magro, uova e tofu, frutti di mare, fagioli, soia e prodotti lattiero-caseari a basso contenuto di grassi. Per il successo della dieta è dunque indispensabile mangiare abbastanza proteine sane. Gli alimenti da prediligere dovrebbero essere: petto di pollo, coscia di pollo, filetti di pesce, tonno, carne di maiale privata del grasso, prosciutto, uova, latte, ricotta, yogurt, formaggi a pasta molle (mozzarella light, brie), a pasta media (cheddar o svizzeri) e a pasta dura (parmigiano, ad esempio); e ancora fagioli, piselli, latte di soia, soia, noci e semi (come mandorle, noccioline, anacardi, noci pecan, semi di girasole).

    Anche in una dieta proteica o altamente proteica è indispensabile non dimenticarsi dei carboidrati altrimenti verranno a mancare al corpo dei nutrienti essenziali e si incorrerà nel rischio di mal di testa, mancanza di energia e di carenze nutrizionali. Scegliamo però i carboidrati “intelligenti”, ovvero quelli provenienti da frutta, verdure e dai cereali integrali, che garantiranno peraltro il giusto apporto di fibre (almeno 25 grammi al giorno). Provate anche i grassi sani come quelli contenuti in noccioline, olive, pesce, avocado e semi.

    Per garantire i migliori risultati eliminare dunque dal proprio menu quotidiano la pasta tradizionale, il pane e il riso bianco, per scegliere invece quelli di tipo integrale; si possono bere bevande dietetiche e assumere dolcificanti artificiali, ma con moderazione; meglio evitare la birra o i superalcolici perché contengono zuccheri e carboidrati.

    Di seguito alcuni consigli sui menu che è possibile preparare in casa per una dieta proteica efficace.

    Colazione: due uova strapazzate con pomodori alla griglia

    Pranzo: un panino integrale condito con pesto, pomodoro a dadini, spinaci e funghi

    Snack: 60g di yogurt magro con 14g di semi di lino

    Cena: 150 grammi di salmone cotto al forno, e un piatto di zucchine e melanzane saltate in 30 ml di olio di oliva.

    come dimagrire una taglia in una settimana

  • Chiedere direttamente a vostro figlio quale attività fisica vorrebbe provare.
  • Pianificare attività fisiche che coinvolgano tutta la famiglia: passeggiate, escursioni o partite a calcio.
  • Aiutare i vostri figli a scegliere alimenti sani.
  • Farvi aiutare dai vostri figli a ideare e preparare pasti sani.
  • Cercare di non fare altro mentre si mangia, ad esempio non guardare la TV.
  • Dare ai vostri figli spuntini sani, a base di frutta, cereali integrali e verdure.
  • Coinvolgere tutta la famiglia nel progetto di seguire una dieta sana.
  • Non fare preferenze tra i vostri figli in base al loro peso.
  • I bambini ripetono ciò che vedono fare e non fanno sempre ciò che viene loro ordinato, quindi dovete essere voi un buon esempio per i vostri figli.

    I bambini impareranno a mangiare bene e ad essere attivi per imitazione, guardando ciò che fate voi.

    Impegnarsi a diventare un buon modello per i vostri figli può voler dire insegnare e imparare abitudini che, una volta acquisite, regaleranno loro una vita sana e attiva!

    Tenere sotto controllo il proprio peso è sempre una buona idea, perché vi aiuta a rimanere in salute, previene le malattie e vi fa risparmiare il denaro che altrimenti dovreste destinare alle cure mediche. Per mantenere un peso sano, di solito è sufficiente scegliere alimenti sani e fare attività fisica.

    Non è sufficiente mettersi a dieta e iniziare a fare attività fisica solo per alcune settimane o alcuni mesi. Ci si deve impegnare a seguire uno stile di vita corretto per tutta la vita, altrimenti si rischia di recuperare il peso perso.

    Quando si prova una dieta, è opportuno concentrarsi su un dimagrimento graduale e sul mantenimento dei risultati sul lungo periodo. Dimagrire il più in fretta possibile non serve a nulla. È invece fondamentale variare la scelta degli alimenti e permettersi qualche trasgressione moderata di tanto in tanto.

    Per essere fisicamente attivi, è opportuno inserire l’attività fisica nella propria routine quotidiana. Quando si sceglie il tipo di attività, è fondamentale optare per una che appassioni. Gli obiettivi dovrebbero essere flessibili e realistici e non bisognerebbe cercare di fare tutto subito.

    Non sei forse interessato a comprendere come si possa perdere peso velocemente? Non sei forse allettato dalla possibilità di avere un corpo magro e piacevole? Bene.

    Allora devi sapere che tutto ciò può avvenire esclusivamente attraverso tre semplici passaggi che sono intersecati fra loro. Non è una classifica, né una questione di importanza o di funzionalità, ma è semplicemente che qualcuno di questi tre passaggi va pur scritto per primo.

    Allora iniziamo con quello che ti ricorda che per dimagrire devi modificare la tua alimentazione, che devi fare delle scelte alimentari più naturali.

    Poi passiamo a sottolineare l’importanza dello svolgere una attività fisica al fine di perdere peso e di come sia fondamentale abbandonare la vita sedentaria, per poi arrivare all’utilizzo degli integratori, fondamentali per compensare le fatiche e le carenze, come pure le oggettive difficoltà, nel seguire una dieta e un diverso stile di vita, oltre che permetterti di poter perdere peso in maniera più veloce e naturale.

    Certo, il mercato degli integratori ti propone numerose soluzioni. Non per nulla potrai trovare facilmente e in maniera semplice, la linea di prodotti dimagranti che meglio possa rispondere alle tue esigenze. Ci sono sul mercato centinaia di pillole per poter dimagrire e, perciò, non dovrebbe essere difficile trovare un sicuro ed efficace rimedio per la tua perdita di peso.

    I prodotti appartenenti alle varie linee dimagranti hanno ampiamente dimostrato come possono essere validi strumenti al fine di organizzare un programma completo di gestione del peso, che comprende anche i cambiamenti nello stile di vita e della propria dieta. Se non sei riuscito a perdere peso, alcuni nutrienti possono migliorare i risultati. Qui ci sono quattro proposte di integratori per supportare i tuoi sforzi per dimagrire e per farti sentire meglio con te stesso.

    Il cromo è un oligoelemento che si presenta in molte forme. Negli integratori, può essere ad esempio picolinato di cromo. Il cromo ti aiuta a far utilizzare il grasso corporeo in eccesso come strumento energetico, inoltre contribuisce a disegnare e sviluppare i muscoli.

    Il cromo può favorire la perdita di peso, come è stato dimostrato in vari studi clinici e nelle numerose ricerche attuate, e le sue qualità sono notevolmente ampliate se lo combini con una dieta equilibrata ed un esercizio fisico.

    I semi di psillio sono una fonte di fibra solubile comunemente usata. Secondo alcuni studi, le fibre possono favorire la tua perdita di peso, perché ti aiutano a mangiare di meno. Infatti, soddisfano lo stomaco gonfiandolo, mentre ritardando lo svuotamento gastrico del bolo.

    Inoltre, lo psyllium può aiutare a prevenire l’insorgenza di calcoli biliari, in particolare tra gli obesi, soggetti che sono particolarmente esposti a questo evento. Puoi iniziare con una piccola dose di psyllium, ad esempio 1 o 2 grammi per pasto. È quindi successivamente potrai aumentare gradualmente, dai 3 ai 10 grammi di polvere 2 o 3 volte al giorno, assumendolo con almeno 250 millilitri di acqua o altre bevande. Gli esperti suggeriscono di non superare la dose di 25 – 30 grammi al giorno.

    Il termine Guggulu è usato per definire tanto la pianta quanto la sua resina oleosa e gommosa. È una pianta spinosa nativa dell’India e la sua resina è legata alla mirra, ricordata anche nella Bibbia, tradizionalmente utilizzata per scopo di purificazione.

    Largamente utilizzata nella medicina Ayurveda, stimola la produzione di ormoni tiroidei che come è stato studiato, accelererebbero il tasso con il quale il corpo spende calorie, innescando, di fatto, una significativa perdita di peso.

    Nelle sperimentazioni effettuate si è potuto accertare che la maggior parte del peso perduto, si è andato ad evidenziare con una consistente diminuzione del grasso intorno al ventre, un fenomeno che, fra le altre cose, contribuisce a prevenire il rischio di malattie cardiache e il diabete.

    Secondo i principi dell’antica medicina Ayurveda l’eccesso di peso è il risultato di uno squilibrio kapha. Guggul aiuta a cancellare l’eccesso di kapha dal corpo con le sue qualità e per la sua energia che provoca il riscaldamento del corpo.

    Il 5-HTP è l’abbreviazione di 5-idrossitriptofano, un derivato del triptofano, che si trova in alimenti ad un alto contenuto proteico come la carne bovina, il pollo, il pesce e i latticini. È anche presente nei semi di una pianta africana chiamata Griffonia simplicifolia da cui sono estratti i supplementi di 5-HTP utilizzati nella creazione di vari integratori.

    dieta ipocalorica colazione

    Ti preghiamo di scrivere i tuoi prossimi commenti nella pagina del link che ti abbiamo mandato.

    Buonasera, spesso porto il cibo da casa in quanto sono anche intollerante al lattosio. Il 17 inizio un corso di acqua bike e già sto facendo zumba. Inoltre quando ho tempo libero spesso vado a camminare nella neve con le ciaspole. Di bibite bevo acqua naturale, caffè e a volte te caldo senza zucchero. Intanto buona serata. Anita

    Buonasera a tutti, ho 35 anni, sono alta 156 cm e peso 70 kg. Ho un bimbo di 5 anni e vorrei togliere qualche chilo di troppo in previsione di un ulteriore gravidanza e soprattutto per sentirmi meglio e stare bene con me stessa. Sono un’ impiegata, sono fuori casa 9 ore al giorno. Cosa mi consigliate?

    Buongiorno Anita, per prima cosa ti calcoliamo il tuo peso-forma ideale per verificare quanto devi dimagrire. La formula è la seguente:

    Cioè: il peso in chili va diviso per il calcolo della statura al quadrato. Il risultato del calcolo è il valore (indice) della tua massa corporea e va inserito nella tabella qui di seguito.

    – Sottopeso: valore inferiore a 18,5 (magrezza eccessiva)

    – Normopeso: valore compreso tra 18,5 e 24,9 (peso normale: peso-forma)

    – Sovrappeso: valore compreso tra 25,0 e 29,9

    – Obesità classe I: valore compreso tra 30,0 e 34,9

    – Obesità classe II: valore compreso tra 35,0 e 39,9

    – Obesità classe III: valore uguale o superiore a 40

    In base alla tabella dei valori sei in forte sovrappeso.

    Il valore del peso forma ideale per una donna è compreso tra 21-22, per raggiungerlo devi perdere 15 chili. Il tuo peso forma ideale è infatti di 55 chili per una ragazza della tua statura:

    55: (1,60×1,60) = 55 : 2,56 = 21,5 valore ideale del peso forma

    Trovi maggiori informazioni qui: Calcolo peso forma

    Considerando che sei molto giovane (hai solo 19 anni), è importante per la tua salute iniziare un programma di dieta e sport per perdere peso e dimagrire.

    Per quanto riguarda l’attività fisica, che è indispensabile nel tuo caso (dato che devi perdere parecchi chili di troppo), di solito il nuoto non è sconsigliato nel caso di infortuni al ginocchio. Consulta comunque il tuo medico: hai avuto questo infortunio nel 2012, ora siamo nel 2015… è il caso di ricominciare a praticare sport con costanza! Per avere risultati è bene praticare attività fisica almeno 3-4 volte a settimana.

    Per quanto riguarda invece la dieta da seguire, dato che mangi fuori casa ti chiediamo:

    - hai la possibilità di portarti il pranzo da casa?

    - oppure mangi al ristorante in pausa pranzo?

    Facci sapere in modo da consigliarti la dieta da seguire per iniziare il tuo percorso. Ti ricordiamo comunque la necessità di abbinare anche attività fisica costante.

    Buonasera, mi chiamo Anita, ho 19 anni e peso 70 kg. Sono alta 160 cm. Sono venditrice di alimentari, a pranzo mangio fuori casa. Sino ad alcuni anni fa facevo nuoto e sci. Poi nel dicembre 2012 ho avuto un infortunio al ginocchio destro. Da lì ho paura a fare sport e ora in inverno vado a camminare nella neve con le racchette da neve.

    Vorrei fare una dieta. Voi che dieta mi consigliate?

    ottima questa dieta proteica! in 1 mese ho perso ben 5 chili. ho abbinato anche palestra 3 volte a settimana. in più, dato che ho problemi di cellulite su cosce e glutei, ho comprato dei cerotti dimagranti naturali con estratti di erbe, li sto usando da 2 settimane e ho avuto benefici.

    La proverò di sicuro questa dieta proteica. Grazie!

    La dieta proteica, anche detta dieta low-carb a causa dello scarso apporto di carboidrati previsto, è indubbiamente uno dei programmi alimentari migliori quando si desidera dimagrire. Scopriamo perché e come funziona, con i consigli su come seguirla al meglio e alcuni esempi di menu volti a far perdere più facilmente peso.

    Si tratta di un modello alimentare che prevede l’assunzione di una grande quantità di proteine, a discapito dei carboidrati che andranno invece limitati. Secondo i suoi innumerevoli sostenitori, è la miglior dieta per mantenersi in forma e per non mettere su grasso, a patto che sia svolta correttamente: per intraprenderne una salutare si dovrebbe preparare ogni giorno un menu composto per il 40% dai carboidrati, 30% dai grassi naturali e per il 30% circa dalle proteine.

    Una dieta ricca di proteine magre e a basso contenuto di carboidrati è certamente uno dei metodi più efficaci per perdere peso, poiché queste proteine aiutano il corpo a mantenere una massa magra, a bruciare i grassi e a frenare l’appetito. La quantità giornaliera di proteine raccomandata per un uomo è di 56 grammi al giorno mentre per le donne di parla di 46 grammi, ma è indispensabile conoscere i diversi tipi di proteine da incorporare nel proprio programma alimentare, dato che ciò avrà un enorme impatto sulla perdita di peso.

    Per comodità è possibile inserire le proteine in tre diverse macro categorie, e sono nello specifico le seguenti: proteine per il mantenimento del peso, per lo sviluppo della massa muscolare e per il dimagrimento. Per una dieta volta alla perdita di peso è dunque preferibile optare su quest’ultime, ovvero su quelle che stimolano il metabolismo e consentono una rapida perdita di grasso.

    Food high in protein isolated on white background via Shutterstock