come dimagrire con il limone

dieta colesterolo ldl

Raggiungi il tuo peso forma senza diete drastiche e pericolose, costosi integratori, stressanti visite mediche o ore di ginnastica stancante.

Perdere il peso in eccesso accumulato a causa della fame nervosa, dei ritmi di vita frenetici o di una cattiva educazione alimentare, è un obiettivo facilmente raggiungibile senza bisogno di costosissimi kit di barrette energetiche, integratori "brucia grassi", tisane dal sapore orribile o giornate spese in palestra (dove vi è anche la possibilità di "aumentare il proprio peso", ma soltanto perchè la massa grassa viene sostituita dalla massa muscolare).

E' iniziato il periodo più pressante in cui le belle giornate iniziano a fare capolino e si pensa incessantemente alla maledetta "prova costume", è necessario correre ai ripari. Come poter ristabilire il proprio peso forma o perdere quella pancetta "invernale" tanto facile da nascondere con i maglioni.

La risposta è più semplice di quanto si possa immaginare. Vi proponiamo 10 regole d'oro da adottare ogni giorno per un periodo continuativo, nulla di insostenibile o di costoso, è necessaria solo tanta forza di volontà e impegno. Il segreto è fare in modo che le regole non siano l'eccezione ma l'abitudine. I risultati sono garantiti. provare per credere!

Spesso il nostro metabolismo viene influenzato dalla nostra condizione psicofisica. Stress e tensioni abbassano il metabolismo basale e quindi diviene più difficile bruciare i grassi. Uno stato di serenità psichica e il rispetto per le giuste ore di sonno di cui necessita il nostro organismo costituiscono la base del perdere peso (o comunque del non acquistarne).

Per poter iniziare un'educazione alimentare corretta, è necessario conoscere quali sono i cibi più adatti a noi. E' infatti sconsigliato procedere con una dieta ipocalorica fatta di alimenti che il nostro organismo ha difficoltà a digerire (es. inutile basare una dieta su una quantità eccessiva di insalata se questa porta ad una difficile digestione).

La coerenza va riferita al non far diventare queste regole un'eccezione, ma la nostra abitudine quotidiana, di non abbandonarsi ad extra una volta che si è decisi a seguire questi consigli. Ciò non vuol dire iniziare una rigida dieta fatta di privazioni, una volta a settimana è anche possibile mangiare una bella e buona pizza, possibilmente margherita o comunque poco complicata (senza fritture o troppi formaggi), farà bene al metabolismo. e al nostro umore.

La costanza è importantissima in quanto il nostro organismo va alimentato a distanza di un tot di tempo (circa 3 ore) e con quantità ben precise (calorie che vengono consumate durante il giorno. ma non solo!). A questo proposito è opportuno sottolineare la necessità di effettuare 5 pasti al giorno (senza saltarne nemmeno uno!)

Spuntino e merenda vengono solitamente effettuati 3 ore dopo/prima del pasto principale, ovvero quando i succhi gastrici iniziano a farsi sentire, evitarli vuol dire innalzare la glicemia e quindi scatenare un processo di aumento del peso. Considerate un toast con una sottiletta o una merendina di max 100 kcal.

E' importante non cambiare improvvisamente e drasticamente l'alimentazione, ma variare le quantità e semplificare le pietanze (ad esempio togliere 1/3 di quantità pasta che si è soliti mangiare e condire in modo più semplice. L'ideale sarebbe olio a crudo e una spolverata di parmigiano). E' altrettanto sbagliato eliminare del tutto cibi che si è soliti assumere e che hanno comunque una loro importanza nell'alimentazione. Evitare infatti cibi basilari come pane o pasta allo scopo di accelerare il processo di perdita peso è sconsigliato.

Pranzo e cena devono essere pasti completi ed equilibrati costituiti da un PRIMO, un SECONDO e dalla FRUTTA.

Ciò non significa 100 grammi di pasta e una bistecca alla fiorentina ma, ad esempio, 70 grammi di pasta con delle verdure grigliate e una fettina di petto di pollo, oppure medaglione di soia o filetto di pesce.

Regola semplicissima da applicare per tutta la vita: consumare il pasto lentamente in modo da gustarsi il cibo ed evitare il senso di fame a fine pasto e masticare bene. Infatti è scientificamente provato che la digestione inizia in bocca grazie ad alcuni enzimi contenuti nella saliva.

Imparare a cucinare in modo semplice è un bene per tutti. Evitare fritture o combinazioni alimentari dannose aiuterà la perdita di peso. Meglio prediligere la cottura a vapore (una verdura cotta a vapore mantiene meglio tutte le sue proprietà rispetto alla stessa verdura lessata) o la cottura alla griglia (condendo con olio solo una volta impiattata la pietanza). E' inoltre buona abitudine evitare cibi pronti contenenti conservanti, grassi idrogenati, strutto ed altri ingredienti poco sani. Se vi è la possibilità, prediligere una cucina casalinga sana, semplice e molto più gustosa.

Alimenti semplici, buoni, pieni di vitamine e sali minerali, ma soprattutto privi di grassi. Se si ha fame (al di fuori dei 5 pasti principali), meglio una carota o un frutto che una merendina comprata al supermercato. Le verdure crude non dovrebbero mai mancare in una tavola in quanto costituiscono degli "ammazza fame" che possono sostituire gli antipasti e possono placare la fame nervosa.

Se questa nuova alimentazione provoca stitichezza, aiuta l'organismo mangiando 2 kiwi al giorno!

Non mangiare sempre la stessa cosa aiuta non solo il metabolismo, ma anche noi stessi nel proseguire con una dieta equilibrata. Infatti se si mangia sia a pranzo che a cena pasta in bianco con olio e fettina di pollo, ci sarà più predisposizione al "tradimento alimentare", se invece si varia in modo fantasioso cucinando ricette sempre diverse (ma ugualmente sane e leggere), si sarà maggiormente motivati.

Consulta la PIRAMIDE ALIMENTARE per maggiori informazioni

Inutile negarlo, l'esercizio fisico aiuta. Durante l'attività fisica infatti, non solo vi è un consumo di calorie, ma più massa muscolare si possiede, più il metabolismo accelera il consumo di grassi. Non è necessario intraprendere uno sport impegnativo o trascorrere ore e ore su un tapis roulant, ma basterebbe una passeggiata a piedi di 30 minuti al giorno (ad esempio portando il cane a fare i bisognini fuori) o addirittura qualcosa di più "casalingo" come ad esempio fare le pulizie a ritmo di musica.

Regola banale ma da non sottovalutare. E' meglio pesarsi solamente 1 volta a settimana per valutare se la dieta sta dando i suoi risultati. Durante la giornata si hanno degli sbalzi di peso che, se monitorati, possono ingannare e indurre a variare l'alimentazione tradendo tutto il lavoro svolto.

Non disperate se oltre la pizza settimanale vi capita di partecipare ad una festa, mangiare al ristorante per un ricevimento e abusare di una bella fetta di torta golosissima. Non è necessario privarsi del tutto dei "piaceri della vita", basta sapersi gestire. Ciò non significa mangiare l'insalatona in pizzeria con gli amici che vi osservano, ma "ridurre" le dosi che si è soliti assumere (magari con una pizza più leggera o una fetta di torta più piccola) e "alleggerire" il pasto successivo (ad esempio mangiare una macedonia a cena dopo un abbondante pranzo di matrimonio).

N.B. Se siete golosi di cioccolato e non sapete rinunciare ad un quadratino dopo pranzo. mangiatelo con serenità!

Un decalogo che lascia assolutamente liberi di scegliere cosa e quanto mangiare ma insegna ad ascoltare e rispettare il corpo. Saper riconoscere i limiti e saper soddisfare i bisogni non è sempre facile e spesso la frenesia dei ritmi di vita non aiuta ad avere questa consapevolezza basilare. Imparare a gestire con saggezza il metabolismo non significa solamente "perdere peso", anzi, non è questo l'obiettivo che dovremmo porci, piuttosto dovremmo puntare al nostro benessere psico-fisico. Stare bene con se stessi vuol dire accettazione di sè, equilibrio interiore e affrontare la vita con determinazione. Iniziare dall'alimentazione è un primo passo per un benessere totale.

Ovviamente non è semplice impostare nuovamente la propria vita dall'oggi al domani basandosi su queste regole. Potrebbe quindi risultare più semplice seguire una dieta standard scritta, in quanto potrebbe fornire un valido aiuto iniziale. Consigliamo sempre un consulto di un professionista del settore affinchè venga creata una dieta su misura, ma per iniziare, abbiamo creato noi una DIETA PER DIMAGRIRE fino a 10 kg IN UN MESE, i risultati sono garantiti! Vi invitiamo a leggere la guida e ad iniziare con costanza e determinazione. La prova costume e i chili di troppo. non saranno più un problema!

Spesso si rinuncia ad una dieta, perchè scoraggiati, demoralizzati, spaventati dall’impegno: va chiarito che “seguire una dieta” significa mangiare correttamente, in modo sano ed equilibrato; non deve essere un periodo di sofferenza e di rinuncia estrema.

Per evitare questi inconvenienti e perdere peso, è bene conoscere ed approfittare di questi principi che nel campo della nutrizione sono orami assodati e che non cambieranno mai; essi ti aiuteranno qualunque dieta tu voglia seguire:

  • mangia quello che ti piace: spesso si segue una dieta senza tener conto dei propri gusti, andando contro le proprie preferenze gastronomiche e obbligandosi a mangiare quello che non è gradito. Sappi che in questi casi la dieta dimagrante non avrà grandi risultati: cerca pertanto di scegliere una dieta personalizzata, il più possibile vicina alle tue abitudini alimentari;
  • cerca di controllare la fame nervosa: le ricerche hanno evidenziato che una delle principali cause del sovrappeso è la fame nervosa. A tal fine, ti consigliamo di fare 5 pasti al giorno, concentrando l’attenzione sul cibo mentre stai mangiando;
  • non importi troppe privazioni: evita le diete troppo restrittive, che generano stress e frustrazione. Stare a dieta non signidica necessariamente soffrire; ti consigliamo di concederti delle picccole soddisfazioni, mangiando qulcosa di leggero, ma di gustoso, che ti faccia sentire bene;
  • scegli alimenti che ti saziano: privilegia gli alimenti ricchi di fibre e acqua che riempiono lo stomaco, saziandoti, ma che il corpo non metabolizza favorendo il transito intestinale. Via libera, quindi a frutta e verdura;
  • come posso dimagrire i fianchi e le cosce

    Dieta del Té: beber té en todas las comidas para perder 3 kg en 1 semana.

    Dieta de Sopa de Col: consumir sopa a discreción durante una semana.

    Dieta del Chocolate: dieta para las fans del chocolate para perder 2 kg por semana.

    Dieta Budista: la dieta de los monjes budistas a base de arroz para perder 8 kg en 2 semanas.

    Dieta sin Lactosa: situaciones de intolerancia a la lactosa.

    Dieta para Deportista de Resistencia: dieta para una esfuerzo sup. a 80 minutos (carrera, tenis. ) .

    Dieta para Deportista de Fuerza: dieta para futbolistas, culturistas y otros deportes de fuerza.

    Dieta Weight Watchers: famosa dieta a base de reuniones para adelgazar 5 kilos en 16 semanas.

    Dieta Herbalife: dieta a base de batidos que sustituyen comidas para perder 2 kg a la semana.

    Dieta Slim Fast: famosa dieta a base de batidos para bajar y mantener el peso.

    Dieta Special K: dieta a base de cereales de Kelloggs para lucir bikini y perder 3 kg en 15 días.

    Dieta Macrobiótica: Madonna, Julia Roberts y Gwyneth Paltrow utilizan esta dieta vegetariana.

    Dieta Naturista: dieta vegetariana de 15 días para perder 3 kg a la semana.

    Dieta depurativa con licuados: dieta depurativa y adelgazante para perder entre 5 y 7 kilos.

    Dieta Rajastica: dieta milenaria de la india para mentes meditativas y perder 4 kilos al mes.

    Dieta para la Mujer Trabajadora: perder 3 kg en una semana para mujeres que comen en la oficina .

    Dieta del Bocadillo: comete un buen bocadillo y pierde hasta 5 kilos al mes. ¡El pan no engorda!

    Dieta del Grupo Sanguineo: dieta del grupo sanguíneo del doctor D'Adamo para perder 3 kg al mes

    Dieta Ayurveda: el ayurveda permite equilibrar la energía del cuerpo y perder algunos kilos.

    Psicodieta: dieta para perder kilos en función de la personalidad. ¡Sorprendente!

    Dieta Feliz: dieta sana para adelgazar 5 y 9 kilos al mes sin perder la sonrisa.

    Cronodieta: bajar de peso cambiando el horario de las comidas.

    Dieta para las adictas a las dietas: una dieta para no fracasar en el intento de adelgazar.

    Dieta Anti dieta: perder 2 kg en una semana sin mezclar alimentos y con horario de comidas.

    ©2003-2018 Copyright dietabajarpeso.com. Todos los derechos reservados.

    La dieta proteica, non essendo del tutto equilibrata, va seguita bene e per un periodo di tempo limitato, non più di un mese.

    Il problema di molte persone è di non riuscire a seguire una dieta.

    Questo può avvenire per tanti motivi: per esempio, perché si avvertono i morsi della fame, perché non si vedono subito i risultati sperati e quindi si è indotti a lasciare perdere, perché si ha l'impressione che la pelle diventi meno tonica e i muscoli più flaccidi.

    Per questa tipologia di persone che si lasciano scoraggiare facilmente occorre dunque una dieta un po' drastica, che dia subito la soddisfazione di perdere peso e di conseguenza spinga a continuare.

    Non a caso questa dieta dimagrante punta sulle proteine, cioè su una tipologia di alimenti che stimolano il metabolismo a bruciare più calorie permettendo un dimagrimento più rapido.

    I punti di forza della dieta proteica.

    Un regime a base di proteine fa dimagrire più in fretta perché l'organismo, per scindere e assimilare queste sostanze, consuma più calorie. Il metabolismo è quell'insieme di processi chimici che avvengono nell'organismo durante tutta la vita, finalizzato a garantire il continuo ricambio delle cellule che compongono tutti i tessuti.

    Dopo che si è mangiato si verifica un incremento del metabolismo: le reazioni organiche subiscono cioè un'impennata. I nutrienti comportano un diverso "impegno" da parte del metabolismo. Per scindere gli zuccheri, il metabolismo subisce un innalzamento del 30 per cento circa e si protrae per 3-5 ore.

    Per digerire i grassi, si verifica un aumento del 15 per cento e il processo si prolunga per 8-9 ore. Per digerire e assimilare le proteine, invece, il metabolismo può aumentare fino al 70 per cento, in quanto si tratta di sostanze molto complesse, che impiegano anche 10-12 ore per essere assimilate. Per attuare questo processo, l'organismo utilizza energia: quindi, quanto più il metabolismo aumenta, tante più calorie consuma.

    Consumare soprattutto proteine favorisce insomma un maggiore dispendio calorico, anche perché queste sostanze hanno un elevato potere saziante, sempre per il fatto che l'organismo impiega molto tempo per digerirle e assimilarle. Gli zuccheri e i grassi saziano subito, ma la sensazione di fame sopravviene dopo poco tempo perché, come abbiamo visto, vengono scisse e assimilate in fretta.

    Le proteine invece, impegnano gli organi della digestione (stomaco e intestino) per un tempo più lungo: la digestione risulta quindi più laboriosa e la sensazione di sazietà dura molte ore dopo un pasto. Dopo un pasto proteico, in parole povere, non si avverte la necessità di "sgarrare".

    FA PERDERE 6 KG IN UN MESE.

    La dieta proteica fornisce un apporto calorico di circa 1300 calorie al giorno e fa perdere circa 1,2-1,5 chili la settimana. In un mese può arrivare a far perdere fino a sei chili di troppo. Il limite di un mese non può essere superato se non sotto controllo medico.

    dimagrire mangiando latte e cereali a cena

    Dimagrimento localizzato: il dimagrimento localizzato non esiste e quindi questa è una grandissima bufala utilizzata per far presa su chi ha culotte de cheval, pancetta e maniglie dell'amore (cioè la maggior parte delle persone che vogliono dimagrire). Per migliorare il problema del grasso localizzato la cosa più importante è costruire muscolo facendo sport. I muscoli armonizzano la figura, distendono il grasso e la pelle e la rassodano donando un aspetto migliore anche senza dimagrire.

    Contenere il senso di fame: i cibi a base di proteine e la verdura sono molto sazianti e per questo la dieta proteica, a parità di calorie, è quella che garantisce la migliore sazietà. Ovviamente non si può sperare di non aver fame mangiando 800 kcal al giorno, il nostro organismo non è stupido e ci chiederà con insistenza di non essere maltrattato (perché è questo che stiamo facendo. ) anche se tentiamo in tutti i modi di metterlo a tacere.

    Abbassamento del metabolismo: in genere avviene dopo qualche settimana di dieta e quindi una dieta breve non lo intacca, ma dato che per dimagrire, per esempio, 5 kg occorrono come minimo 5 settimane, e non è possibile seguire questa dieta per così tanto tempo, il vantaggio è vanificato dal fatto che la dieta proteica semplicemente non funziona!

    Una dieta povera di carboidrati alla lunga consuma i muscoli e abbassa il metabolismo come qualunque altra dieta troppo povera di calorie.

    La dieta proteica può essere utilizzata in modo intelligente solamente alternando 3-4 giorni di dieta (ma di almeno 1200 kcal) con 1 giorno di dieta a base di carboidrati. In questo modo si evitano i danni all'organismo delle diete proteiche protratte nel tempo e si è in grado di continuare la dieta per qualche settimana ottenendo un dimagrimento effettivo (si perde grasso e non muscoli).

    Ovviamente anche questo tipo di dieta è destinata a fallire se il soggetto non ha di base un'alimentazione equilibrata che gli consenta di mantenere senza problemi il peso forma. Riprendere i kg persi nelle settimane dopo la dieta è la norma per il 90% delle persone, questo non bisogna dimenticarlo mai.

    Per questo una dieta del genere è consigliabile solo per perdere gli ultimi 2-3 kg, quelli in genere più ostici da eliminare.

    Le calorie del cioccolato: che sia fondente, al latte o bianco poco cambia dal punto di vista calorico. Purtroppo non esiste il cioccolato che fa dimagrire ma lo si può integrare in una dieta, scopriamo come.

    Il formaggio di alpeggio o di malga viene prodotto in estate durante i pascoli alpini.

    Tutto sul cioccolato: la lavorazione, le tipologie, i valori nutrizionali e le calorie.

    Il cioccolato di Modica: un processo a basse temperature fa di questo cioccolato un prodotto unico nel suo genere.

    Proteinele sunt constituite din aminoacizi, dintre care opt sunt numiti aminoacizi esentiali: valina, metionina, lizina, leucina, triptofan, treonina, fenilalanina si izoleucina. Proteinele pot fi obtinute din carnuri, peste, oua, lapte si derivati ai acestuia, precum si din legume, cereale, fructe si seminte. Cele de origine animala contin cei opt aminoacizi esentiali. Dieta proteica, spre deosebire de dietele hipercalorice care constau in diminuarea caloriilor, sugereaza doar o reducere a consumului de carbohidrati.

    De asemenea, eliminarea zaharului trebuie sa fie totala in timpul zilelor de regim. Astfel, se reuseste o modificare a comportamentului metabolic. Organismul nu mai poate folosi glucidele si grasimile aduse de alimente, fapt pentru care este obligat sa recurga la propriile lui rezerve. Procentul de zaharuri necesar este asigurat de transformarea glucozei dintr-o proportie de proteine, din acidul lactic si din grasimi. In functie de greutatea individuala, organismul are nevoie pe zi de 300-800 grame de hidrati de carbon. La intreruperea administrarii si cand rezervele sunt epuizate (acest lucru se intampla abia dupa 3 zile), incepe sa functioneze combustibilul de urgenta, care provine din metabolismul grasimilor.

    Un alt avantaj dat de consumarea de proteine este ca senzatia de saturatie se produce mai repede decat atunci cand sunt consumati carbohidrati. In plus, ele se transforma mult mai greu in grasimi, iar atunci cand ajung in bolul alimentar, organismul depune mai mult efort pentru a le metaboliza. Astfel, un numar semnificativ de calorii asimilate sunt consumate pentru propria lor procesare. Aceasta forma de alimentatie aduce doar 220 de calorii si 55 grame de proteine, la femei, si 320 de calorii si 80 grame de proteine, la barbati.

    Mic dejun : cafea sau ceai cu lapte degresat ; un pahar de gelatina diet cu 2 linguri cu branza degresata

    Pauza de gustare : cafea/ceai ; un iaurt degresat

    Pranz : hamburgeri cu branza si ceapa taiata, la cuptor ; o rosie cu busuioc ; o portie de gelatina diet amestecata cu piersica taiata

    Gustare : infuzie ; o portie de branza topita

    Cina : un albus de ou fiert, umplut cu branza alba degresata amestecata cu masline verzi, taiate ; pui la gratar ; salata de conopida

    Mic dejun : o infuzie (ceai sau cafea) cu lapte degresat ; o portie de branza cu o felie de sunca fiarta

    Pauza de gustare : un pahar cu lapte degresat ; 2 felii de sunca fiarta

    Pranz : file de legume (cu doua felii de rosii si ceapa verde) ; salata de andive ; o portie de gelatina diet cu �1/2 portie de cirese

    Cina : chiftelute marinate (2 felii de rosii si ceapa inabusita) ; salata de broccoli, cu branza razuita ; un pahar cu lapte degresat ; 2 felii de sunca fiarta

    Mic dejun : o infuzie (ceai sau cafea) cu lapte degresat ; o portie de branza cu o felie de sunca fiarta

    Pauza de gustare : ceai/ cafea ; un pahar cu lapte degresat

    Pranz : friptura la gratar sau in cuptor ; salata cu 1/2 castravete si o rosie ; un iaurt diet amestecat cu� 1/2�portie de cirese

    Gustare : gelatina diet cu 2 linguri de branza degresata

    Cina : frigarui de pui cu bucatele de slanina si ceapa ; o rosie ; un iaurt dietetic

    Mic dejun : o infuzie cu lapte degresat ; gelatina diet amestecata cu 2 linguri de branza alba

    Pauza de gustare : infuzie ; o portie de branza Mar del Plata

    Pranz : ton la tava cu broccoli fiert si parmezan ras ; gelatina diet cu� 1/2��mar ras

    Gustare : ceai/ cafea ; un pahar cu lapte degresat

    Cina : salata de ridichi sau sfecla sarata cu bucati de sunca fiarta ; usturoi, patrunjel si ulei ; un iaurt dietetic

    Mic dejun : infuzie cu lapte degresat ; o portie de branza topita

    Pauza de gustare : gelatina diet cu 2 linguri de branza alba

    Cina : 2 albusuri, umplute cu branza degresata si muraturi, pui la gratar (fara piele)

    dieta z potreningu opinie

    Ricordatevi sempre: la perdita di peso non è una “taglia unica”. Per avere successo è importante trovare un piano che vada bene per voi e che si adatti al vostro stile di vita.

    E non è nemmeno un processo “o tutto, o niente”. Se non riuscite ad attenervi a tutti i consigli dati in questo articolo non disperate, provate semplicemente ad iniziare solo con alcuni di essi che pensate possano andar bene per voi. Vi aiuteranno in questo modo a raggiungere i vostri obiettivi in modo sicuro e duraturo.

    Fatti consigliare da una ragazza che ne ha provate tante per ritrovare il proprio peso forma. Preferisci una dieta dimagrante veloce o efficace nel tempo? La mia esperienza ti aiuterà a perdere peso!

    Per molti anni ho sperimentato le più famose e innovative diete per dimagrire velocemente e sentirmi bene con me stessa. Ho imparato che non tutti i fisici e i metabolismi sono uguali, ognuno di noi ha le proprie caratteristiche che devono essere comprese al 100% per riuscire a perdere peso davvero.

    Se sei in cerca di una dieta per dimagrire che ti permetta di raggiungere il tuo peso ideale, sei su un sito che darà efficaci metodi per dimagrire.

    Tutte le diete che trovi in questo sito sono state provate da me personalmente. Molte si basano su un’alimentazione corretta piuttosto che sulla negazione del cibo e ti insegnano quindi come perdere peso e dimagrire mangiando.

    Quando si comincia una dieta c’è sempre una motivazione precisa. Il “voglio dimagrire” è sempre una convinzione personale, utilissima per raggiungere l’obiettivo di dimagrire velocemente, senza ripensamenti.

    Il presupposto fondamentale è comprendere qual è la tua dieta personalizzata, una dieta sana e con corretta alimentazione, seguendo i giusti consigli per dimagrire degli altri ma avendo sempre come persona al centro della dieta noi stessi e il nostro bene.

    Io ho agito così, ho fatto tante prove perchè dovevo trovare la mia dieta efficace ma poi i risultati sono arrivati e adesso ho molta più fiducia in me. Insomma, seguire una dieta dimagrante per far felici gli altri (compagni, figli o chissà chi altro) non ha nessun senso e non porta quasi mai al successo perché manca la giusta determinazione.

    Per mantenere alta la motivazione è necessario quindi comprendere i propri bisogni e desideri – detto in due parole sé stessi – e migliorare la qualità della nostra vita.

    In generale ci sono 5 motivi principali per cui una persona si mette a dieta e io mi rispecchio appieno in questi:

  • Amare di più il proprio corpo grazie a un rapporto sano con il cibo;
  • Ottenere un successo personale per piacere e soprattutto piacersi;
  • Migliorare la propria autostima;
  • Rigenerarsi ed elevare la propria qualità di vita, dicendo basta a problemi come la stanchezza cronica, le difficoltà nella respirazione e la scorretta postura dovute al sovrappeso;
  • Conservare la salute del corpoevitando disturbi gravi e insanabili.
  • Io l’ho scoperto a mie spese: orientarsi e comprendere del tutto il panorama di possibili diete dimagranti non è affatto facile o immediato. Infatti, ogni persona è a totalmente a sé, ha una sua specifica costituzione e metabolismo, un’età anagrafica precisa, un obiettivo – in quanto a perdita kg – diverso, complicazioni di salute puntuali, esigenze… e chi più ne ha più ne metta.

    “Non riesco a dimagrire” in sé non vuol dire molto… è necessario capire prima di iniziare un programma di dieta qual è la propria dieta equilibrata!

    Risulta quasi impossibile, quindi, stabilire una dieta efficace e veloce adatta a tutti e di successo. Molto più giusto è parlare di dieta personalizzata, con impegno in primis per trovare la soluzione più adatta per noi.

    Esiste una lista di diete provate ogni anno da migliaia di persone con ottimi risultati. Si tratta di alimentazioni diverse tra loro e con benefici vari (alcune sono diete per dimagrire sulle cosce o per dimagrire sulla pancia, altre sono più generiche e hanno come punto di forza la velocità o la persistenza dei risultati, ecc.).

    Te le presento qui di seguito in un bel elenco, ognuna ha almeno una propria pagina dedicata se vuoi approfondire!

    Ideata dal Dottor Lemme, si tratta di una vera e propria “filosofia alimentare” che non ti chiede di rinunciare al cibo (è una dieta iperproteica) ma ti propone un modo nuovo e innovativo per assumerlo. Esiste anche nella versione veggy, chiamata appunto Dieta Lemme Vegetariana.

    Creata dal ricercatore Valter Longo, ha come principale promessa quella di allungare la vita e proteggerti dalle malattie croniche causate dall’invecchiamento.

    Una dieta che punta a raggiungere l’obiettivo di dimagrire naturalmente, in modo veloce, stabilizzando il peso per sempre. Si compone di 4 fasi, dalla più incisiva a quella più stabilizzante: fase di attacco, fase di crociera, fase di consolidamento e fase di stabilizzazione. Esiste anche nella versione dei 7 giorni.

    È un modello nutrizionale ispirato all’alimentazione dei paesi del bacino mediterraneo a metà del XX secolo. Si basa su alimenti come cereali, frutta e verdura, olio di oliva, carne, pesce e latticini. Il fisiologo Ancel Keys ha dimostrato i suoi benefici su longevità e salute.

    Dal creatore sconosciuto, permette di perdere peso in sole due settimane grazie a una dieta iperproteica e incentrata sulle proteine animali: uova, pollo bistecche, carote, caffè amaro, insalate condite con olio, poco limone e poco sale. Insomma, poca varietà in grande quantità.

    Sotto il generico termine Detox rientra un gruppo di regimi alimentari studiati per la disintossicazione dell’organismo. Elimina quindi dall’alimentazione alimenti come additivi, farmaci o pesticidi, inquinanti

    La dieta del Dottor Mozzi è un regime alimentare per ottenere ottima salute e forma fisica raggiungendo il peso forma e vivendo sia meglio che in longevità. Il segreto è mangiare gli alimenti più adatti alle tue caratteristiche genetiche: la dieta è infatti pensata su misura per ciascuno dei quattro gruppi sanguigni 0, A, B, AB.

    Si tratta di un regime alimentare che permette di dimagrire velocemente e depurare l’organismo in breve tempo grazie alle proprietà ben note di questo cereale.

    Questa dieta per dimagrire è un regime nutrizionale ipocalorico che predilige una maggior quota proteica rispetto alla ripartizione tradizionale dei macronutrienti e sfrutta le caratteristiche positive delle proteine sul dimagrimento.

    Sviluppata dal Dottor Herman Tarnower, propone una perdita di peso di circa mezzo chilo al giorno enfatizzando fortemente la restrizione dei carboidrati senza valutare il contenuto calorico totale dei pasti.