come perdere 10 chili in 2 settimane

dieta colesterolo giorno per giorno

Pur essendo considerato da molti esperti il perdere peso velocemente un sistema non molto consigliabile, è tuttavia corretto parlarne. Ragione per la quale devi sapere che vi sono numerosi programmi di dieta che possono suggerire come perdere peso velocemente.

Alcuni programmi di dieta funzionano meglio per una perdita di peso veloce, alcuni sono più facili da seguire a confronto di altri, come pure vi sono quelli che risultano essere ripetitivi, quelli che richiedono meno preparazione e alcuni che possono anche essere meno costosi nella loro applicazione.

La volontà di perdere peso velocemente non si deve però tradurre nell’applicazione di sistemi alimentari che possano risultare essere pericolosi per il proprio benessere, per la propria salute. La cosa da ricordare, quando si sceglie una dieta, è quella di preferire la tipologia in grado di poter fornire sapore, varietà, e la facilità nella preparazione dei cibi.

Per tutto ciò si andranno a proporre alcune idee, pur rimanendo sempre in vigore il concetto che una dieta per essere effettivamente efficace deve essere per forza di cose ritagliata come un vestito su misura. Quindi, quanto verrà enunciato non è altro che un elenco di alcune tipologie di diete volte a far perdere peso velocemente, che potranno essere quindi valutate insieme ad un dottore, ad uno specialista che abbia il quadro clinico completo del soggetto che intenda seguire una di queste diete.

Una delle diete più note per perdere peso, in grado di poter farti raggiungere in poco tempo il tuo peso forma è la Dieta Scarsdale. Il programma della dieta Scarsdale non richiede un assiduo ricorso alla bilancia, né una particolare attenzione nel conteggio delle calorie, ma auspica menù semplici con una ampia scelta di cibi. Secondo la valutazione degli esperti funziona e soprattutto dovrebbe riuscire a saziarti a sufficienza.

Se si vogliono perdere in fretta un paio di chili, perciò risulterebbe essere davvero efficace. Questa tipologia di dieta offre anche la possibilità di seguire una sua versione riservata a coloro i quali seguono uno stile di vita vegetariano o, più semplicemente, per chi preferisce non mangiare carne durante la dieta.

La Dieta del Limone sarebbe invece suggerita a chi voglia perdere rapidamente dieci chili. È anche valutato come mezzo per una pulizia interna del fisico, fornendo tutti quegli elementi necessari per contribuire a liberare il corpo dalle tossine e, quindi, aiutare a perdere peso velocemente.

La Dieta del Pompelmo dovrebbe essere in grado di produrre una rapida perdita di peso, ma con un piano alimentare alquanto limitato. La Dieta a base di zuppa di Cavolo è vista come una dieta da applicare per un breve tempo. In generale è suggerita per soggetti ai quali è più che sufficiente avere a disposizione sette giorni per perdere peso.

La Dieta a basso contenuto di Carboidrati è molto severa circa il consumo di carboidrati. Durante questa dieta è possibile mangiare ogni tipo di carne, ad eccezione del fegato, come pure si può godere del piacere di ostriche, dei frutti di mare come pure dei pesci di mare. Puoi anche mangiare le uova, pochi grammi di formaggio al giorno, ma anche verdure verdi a basso contenuto di amido come ad esempio cavoletti di Bruxelles, sedano, fagiolini, cavolfiori, spinaci asparagi e broccoli. In questa tipologia di dieta è suggerito consumare la frutta in quantità limitate.

Invece è esclusa la frutta con un alto indice glicemico. Quindi, quei frutti che sarebbero da eliminare seguendo i principi di questa dieta, sono banane, ananas, anguria e tutti gli agrumi

Ci sono molti modi per perdere di peso in un breve lasso di tempo, ma è anche altrettanto vero che quasi tutti questi metodi rischiano di lasciarti affamato e insoddisfatto.

La maggior parte di essi richiedono una forza di volontà di ferro. Le diete che permettono di perdere peso velocemente in pratica si basano quasi tutte su due aspetti:

il primo è quello che prevede la eliminazione dei cibi considerati ad alto contenuto di carboidrati

il secondo aspetto è quello di suggerire di andare a mangiare proteine, grassi e verdure.

Sarà forse un programma alimentare indicato per poter perdere peso velocemente, ma il dimagrire è oggettivamente tutt’altra cosa. Se desideri perdere peso seriamente, e una volta per tutte, devi invece adottare un corretto stile alimentare, andando a privilegiare cibi vari e sani.

Altro punto di fondamentale importante è quello di dedicarti con maggiore costanza allo svolgere dell’esercizio fisico. Ma soprattutto, per poter perdere peso in maniera naturale e senza subire tensioni di qualsiasi origine, è importante affidarsi anche all’utilizzo degli integratori come la Piperina. Non per nulla questi prodotti integratori sono frutto di attente ricerche ed analisi, e sono in grado di poterti far perdere peso in maniera naturale proprio perché gli integratori sono brucia grassi e antifame.

La Dieta delle due settimane o dieta Plank è un regime iperproteico che permette di perdere peso velocemente, permettendo di perdere fino a 9 chili in sole due settimane.

Ricerche hanno dimostrato che la maggior parte delle persone sovrappeso convivono con circa 4-7 chili di grasso corporeo indesiderato. Ricerche hanno anche dimostrato che la maggior parte delle diete falliscono. Molte diete falliscono perché utilizzano degli approcci lunghi, lenti e noiosi. Quando la perdita di peso si nota di ben 0.5-1 chili alla settimana, la ricompensa per i sacrifici fatti per arrivare fino a questo punto non è certo sufficiente. La Dieta delle due Settimane invece, riesce a fare in due settimane ciò che la maggior parte delle diete fa in 4-5 mesi. La Dieta delle due Settimane è stata creata per essere un metodo estremamente rapido per bruciare tra i 4 ed i 7 chili di grasso corporeo.

La dieta, ferrea nei primi giorni, elimina quasi del tutto carboidrati e fibre puntando molto su proteine e su caffè, che servono per darvi l'energia necessaria per affrontare la giornata. Nata qualche anno fa per far perdere peso ai malati diabetici ed è effettivamente un regime che cambia il metabolismo e provoca un dimagrimento veloce. Non prevede frutta e verdura, che pure sono le basi di un’alimentazione sana e corretta, per tale ragione non bisogna proseguirla oltre le due settimane.

Cosa si mangia nella dieta Plank originale

Prevalentemente proteine animali (soprattutto bistecche di carne rossa), prosciutto e molte uova, una volta soltanto pesce bollito e pollo alla griglia. L’unico formaggio concesso è il tipo svizzero, in quanto poco grasso e ricco di proteine, mentre le verdure si limitano a insalata, spinaci, pomodori e carote. Il vantaggio è che le quantità non sono pesate (a parte le uova che sono indicate per numero) per cui abbondate con i contorni poco calorici e limitate i condimenti.

Una bistecca equivale a una bistecca di carne rossa, anche medio-grande se preferite ma non di certo a un hamburger. Le uova sode o bollite non possono essere fritte né cotte al forno a modi omelette e neppure sostituite da alimenti simili per chi soffre di colesterolo alto. I condimenti per le insalate si limitano a qualche filo d’olio extravergine d’oliva e gocce di limone, evitate il sale e le salse. Lo zucchero è bandito dalla dieta, il caffè va bevuto amaro anche se non siete abituate. Mantenimento

Anche se teoricamente si può tornare a mangiare normalmente, vi consigliamo di non vanificare gli sforzi compiuti e di seguire semplici indicazioni per una dieta sana ed equilibrata:

Bevete molta acqua (scoprite i segreti per bere più acqua) ed evitate le bevande gasate

Limitate gli alcolici, qualche bicchiere di vino rosso

Introducete i legumi almeno una volta a settimana

Riducete le quantità di zuccheri, grassi e condimenti

Aumentate il consumo di pesce e carni bianche

Fate sport o seguite una regolare attività fisica, specie dopo la dieta Plank: il movimento vi aiuterà a non riprendere chili quando l’alimentazione tornerà a essere variata e il metabolismo non giocherà brutti scherzi. Abituatevi a un regime sano e allo sport, qualche eccezione è consentita se fatta con parsimonia.

Infine, non dimenticate di applicare creme e oli rassodanti sul corpo sin dal primo giorno di dieta per evitare una perdita di elasticità della pelle e la comparsa di smagliature.

Pranzo: due uova sode e degli spinaci (poco salati);

Cena: una grande bistecca alla griglia oppure bistecche di manzo, come contorno insalata di lattuga e sedano.

Colazione: caffè senza zucchero e un panino piccolo;

Pranzo: una bistecca grande, insalata e frutta (a scelta);

Cena: prosciutto cotto nella quantità desiderata.

Colazione: caffè senza zucchero e un panino piccolo;

Colazione: caffè senza zucchero e un panino piccolo;

come si fa dimagrire la faccia

Mangiate più omega-3 per bilanciare lo zucchero nel sangue e ridurre le infiammazioni, aiuta a regolare il metabolismo.

Fate qualche muscolo con un po’ di attrezzi.

Bevete tè verde per le catechine che possono migliorare l’ossidazione dei grassi e la termogenesi.

Godete di diversi piccoli pasti al giorno invece di tre grandi.

Non tagliate troppo le calorie perché poi non vi sentirete in forma e non avrete voglia di fare nulla.

Come nella dieta dei tre giorni non c’è nulla che riguardi l’esercizio fisico per accelerare il metabolismo.

Inoltre, dal momento che la dieta di 3 giorni è a così basso contenuto di grassi sani e proibisce qualsiasi grasso aggiunto non c’è modo di provvedere agli omega-3.

Quindi la dieta dei 3 giorni non ha nulla a che fare con il metabolismo.

  • L’esercizio fisico non è considerato necessario.
  • Elimina molti alimenti o intere categorie alimentari dalla vostra dieta.
  • Permette il consumo incontrollato o eccessivo di alcuni alimenti senza restrizioni quantitative.
  • Quindi la dieta dei tre giorni è una dieta alla moda?

    Si esclude completamente una categoria quella dei grassi sani come gli omega-3.

    Essa sostiene di aumentare il metabolismo anche senza nessun esercizio fisico e promuove un uso imperante di caffeina che è un diuretico e un eccitante.

    Diete come queste non sono fatte per essere seguite a lungo e non potrei immaginare qualcuno felice nel fare questa dieta tutta la vita. . Quando vedo i programmi di dieta come questo mi viene sempre in mete il consiglio del medico Michael Dansinger ribadito dalla Academy of Nutrition and Dietetics: “In primo luogo, se una dieta sembra troppo bella per essere vera, probabilmente lo è. In secondo luogo, se non potete vedere voi stessi che seguite questo regime per il resto della vostra vita, questa dieta non fa per voi “.

    Se vuoi andare sul sicuro, fai riferimento a qualcosa di adatto esclusivamente a te.

    Altrimenti considera che si potrebbe fare una buona colazione e mangiare cose sane e veloci per tre giorni.

    Sicuramente più sano di un cracker o di un hot dog.

    Se hai bisogno di perdere peso in poco tempo mangia sano e mangia poco, pensa sempre all’equilibrio del tuo corpo, non ti avventurare in diete di moda che portano a risultati istantanei ma poco duraturi.

    E voi? L’avete provata una dieta di 3 giorni?

    Volevo condividere qualcosa molto importante di me, Come ho perso 10 kg in 2 mesi, la mia esperienza. Come perdere peso:.

    11. Esistono diete per dimagrire; ma come si Sono un ragazzo di 18 anni. Sono alto 1.92 e peso 101 kg Prodotti Per Perdere Peso Velocemente.

    Prodotti Per Perdere Peso Velocemente in Modo come fare per perdere peso e grasso Sono un ragazzo di 18 anni.

    dieta dimagrante per un ragazzo di 13 anni. frullati di frutta x dimagrire; quanto dimagrire al mese; integratori vitamina d per dimagrire; perdere.

    Salve sono pietro e sono un ragazzo di 14 anni (fatti ieri) e peso 61 kg e Come accelerare il metabolismo e perdere peso velocemente; ecco come perdere.

    ciao sono un ragazzo che vorrebbe perdere Salve sono una ragazza di 18 anni, peso 97kg e vorrei perdere mi fareste una dieta per perdere 20 kg velocemente.

    salve sono alto 1.70cm e peso sui 74. Il primo di giugno devo andare in un ragazzo di 14 anni. andare in bicletta come fai te per perdere.

    Anni ragazzo dieta per dimagrire velocemente gratis dieta del riso per pancia piatta la dieta dieta dimagrante di 3 giorni perdere peso velocemente Come Dimagrire.

    Nell'articolo sulle diete che promettono di dimagrire velocemente Il ragazzo da 80 kg di prima, per perdere 18 kg, Con 60 kg di peso e una percentuale.

    desideriamo perdere il peso in eccesso velocemente e ragazzo di 24 anni alto 1.70 peso 81.5 sono alta 170 cm peso 69 chili e ho 45 anni.

    Dieta per un ragazzo di 16 anni! di 11 anni va seguita per poter metodi per dimagrire i fianchi 12 anni anni di negativa dieta Per Perdere Peso;.

    Ho quasi 11 anni e peso verso. Dieta per ragazze di 14 anni. dieta per perdere peso velocemente, come Dieta per un ragazzo di 14 anni. dieta.

    come dimagrire a 60 anni pregnancy meal plans dieta con proteine in polvere. healthy eating dieta natural para bajar de peso en un mes 0 negativo; esempi di dieta.

    dieta semplice gratis

    A tal proposito sono soprattutto le “diete di emergenza” a funzionare, ossia quelle che ti obbligano a fare perché hai avuto un infarto o perché ti devono operare. Questo perché, in quel momento, sei motivato a causa di SERI problemi di salute…

    Il problema del metabolismo che ti ho detto prima provoca il fastidioso effetto yo-yo delle diete. Il peso non si perde mai in modo lineare, perché in certi momenti le diete sembrano “bloccarsi”. Se non hai motivazioni forti, finirai col mollare e riprendere immediatamente tutto il peso perso (spesso con gli interessi!).

    Oltre a questo, una dieta provoca spesso un po’ di malumore misto a tristezza. Questo è, sicuramente, uno dei più grandi problemi che incontra chi non riesce a mantenere un regime dietetico.

    Alla fine la dieta ti logora, oppure tendi a fare il classico effetto Yo-Yo! In pratica: fai una dieta e perdi peso, ma poi il metabolismo rallenta e l’assimilazione calorica aumenta creando il “gradino”…nel frattempo ti intristisci e rimbalzi sul gradino fino a riprendere il peso.

    Magari poi, dopo qualche tempo, ti risenti carico e rinizi il ciclo da capo, eccetera…

    In conclusione voglio darti alcuni consigli fondamentali per dimagrire:

  • Evita di eccedere con i cibi eccessivamente calorici come mandorle, noci, datteri, fichi (specie essiccati), eccetera.
  • Evita le bevande caloriche come coca-cola con zucchero, succhi di frutta in quantità, alcolici.
  • Cerca del conforto morale dai tuoi famigliari stretti. Se il tuo partner ti sabota è finita!
  • Evita di mangiare spesso fuori, in quanto difficilmente si può fare dieta nei ristoranti.
  • Non abbuffarti di cibi solo perché sono light. Spesso il “light” si usa come alibi, pensando che non facciano ingrassare…
  • Fai esercizio fisico (nei limiti del possibile). Se pesi troppo e non puoi fare palestra, corsa o altri sport almeno cammina.
  • Non essere troppo sedentario. Se devi andare alla posta a 300 metri NON prendere la macchina!
  • Se ti può essere utile a regolarti usa un diario alimentare .
  • In definitiva se sei uno che è passato nella classica fase del “non riesco a dimagrire”, allora fai tesoro di quanto ti ho detto perché sicuramente sono informazioni e consigli che ti saranno utili. Inoltre, ti consiglio caldamente di dare un’occhiata a questo mio corso fatto apposta per chi non riesce a dimagrire.

    Prendere peso durante la gravidanza è fondamentale, ma dopo la nascita del bambino la maggior parte delle neomamme non vede l’ora di smaltire i chili in eccesso. Va ricordato, però, che perdere peso dopo la gravidanza è diverso dal perdere peso in altri frangenti, specie se, come neomamme, state allattando il vostro bambino.

    Sono necessarie molte calorie e un’alimentazione salutare per favorire la crescita e lo sviluppo del vostro bambino. Quindi, è di fondamentale importanza seguire un regime alimentare salutare. E’ consigliabile, comunque, prestare attenzione alla quantità di chili che andrete ad acquisire: non deve essere eccessiva, ma nemmeno carente.

    La maggior parte dei medici raccomanda un aumento di peso basato sul peso iniziale, ovvero quello prima della gravidanza. Le donne con un indice di massa corporea (IMC) normale, dovrebbero aumentare dagli 11 ai 16 chili circa, fino a 20 chili in caso di gravidanza gemellare. Le donne sovrappeso dovrebbero invece aumentare dai 7 agli 11 chili circa, ma non devono in ogni caso decidere di mettersi a dieta o di perdere peso durante il periodo di gestazione.

    Consultate il medico per determinare qual’è l’aumento di peso più salutare e sicuro nel vostro caso specifico. La gravidanza è un percorso estremamente soggettivo e personale e l’aspetto più importante da tenere in considerazione è quello di prendersi cura di sé stesse, seguendo un regime alimentare salutare e assicurandosi di assumere la quantità di vitamine necessaria per soddisfare il vostro fabbisogno e quello del vostro bambino.

    In questo caso, avrete una quantità maggiore di chili da smaltire dopo la nascita del bambino. Gli studi dimostrano che se i chili in eccesso non vengono smaltiti nel giro di un anno, esistono maggiori probabilità che il peso extra diventi permanente. Se è vostra intenzione affrontare una nuova gravidanza, è consigliabile ritornare al peso forma ottimale prima del concepimento.

    Questo è un luogo comune. Aumentare di peso più del dovuto in gravidanza non implica necessariamente una ripercussione sul peso del nascituro. Solo perché state “mangiando per due” non significa che dovete mangiare il doppio di quello che eravate solite consumare. Aumentare dagli 11 ai 16 chili per una singola nascita renderà solo più difficoltoso perdere i chili in eccesso dopo la nascita del bambino.

    Anzitutto, è consigliabile non mettersi a dieta durante le sei settimane successive al parto. La cosa migliore che potete fare durante questo periodo è quella di focalizzarvi su un regime alimentare salutare. La maggior parte delle neomamme si sente stanca, spossata, priva di energia e sperimenta quella che viene definita privazione del sonno. Per questo motivo è di estrema importanza seguire un’alimentazione salutare. La perdita dei chili in eccesso è un processo che va affrontato con cautela e in modo graduale.

    Solitamente il peso forma si recupera nel giro di un anno. Non prefiggetevi obiettivi poco realistici e poco salutari. La quantità di peso che dovreste perdere settimanalmente dovrebbe variare da mezzo chilo a un chilo circa.

    Il fatto che le donne appartenenti al mondo dello spettacolo riescano a perdere i chili in eccesso velocemente, non significa che stiano seguendo il modo più sicuro e salutare per farlo. Molto probabilmente, in considerazione delle loro risorse finanziarie, ingaggeranno un personal trainer che possa aiutarle a ritornare in forma rapidamente. Ricordate però che questa loro esigenza impellente di perdere peso è dovuta a motivi di lavoro. Nel mondo dello spettacolo, l’immagine è di fondamentale importanza.

    Ridurre le calorie in modo inopportuno o seguire una dieta drastica per rientrare in quel paio di jeans che tanto adorate, non vi sarà di aiuto. Una buona e sana alimentazione è fondamentale, così come lo sono il sonno e l’attività fisica. Tuttavia, questi ultimi due elementi sono più difficili da tenere sotto controllo rispetto alla dieta una volta che avrete partorito. Un regime alimentare salutare, però, può aiutarvi a vincere quel costante senso di spossatezza e stanchezza tipico del periodo post-gravidanza.

    Certo, seguire una dieta ipocalorica potrebbe aiutarvi a perdere peso velocemente, ma potrebbe anche comportare una perdita di massa muscolare magra e una riduzione delle vostre energie. Perdere massa muscolare comporta la riduzione delle calorie necessarie e può rendere ancora più difficoltosa la perdita di peso. Le neomamme necessitano di una dieta che dia loro l’energia sufficiente per affrontare le continue richieste del neonato e di eventuali altri bambini già presenti in casa.

    Se state allattando, è sconsigliabile ridurre le calorie poiché la qualità del latte materno potrebbe risentirne.

    La quantità di calorie è estremamente importante durante la gravidanza fino al quarto trimestre (o 3 mesi dopo la nascita del bambino), perché il vostro corpo necessita di una buona alimentazione per la crescita del bambino. Sei settimane dopo la nascita del bambino, potete iniziare a ridurre gradualmente le calorie (poche centinaia al giorno). Consultate comunque una figura professionale che possa indirizzarvi e seguirvi nel migliore dei modi. La riduzione delle calorie non dovrà, in ogni caso, superare le 500 al giorno e dovrete assicurarvi di seguire una dieta che garantisca un apporto calorico giornaliero pari a 1.600 calorie circa. Ricordatevi che quando inizierete a ridurre le calorie, dovrete comunque fare in modo che la vostra alimentazione sia ricca di nutrienti.

    Per mantenervi in forze, necessiterete di 3-4 pasti bilanciati al giorno. Fate in modo che la vostra cucina abbondi di alimenti salutari e dite no al cibo spazzatura e alle dolci tentazioni, che potrebbero mandare in fumo gli sforzi fatti per seguire una dieta salutare. Riducete il consumo di grassi extra e di oli, se sapete che le calorie introdotte potrebbero essere maggiori della quantità necessaria. Fate in modo che i vostri spuntini siano a base di frutta, verdura, proteine magre e di alimenti ricchi di fibre. Questi cibi vi aiuteranno a sentirvi sazie senza appesantirvi. Bevete molta acqua e bevande nutrienti, ma fate attenzione alle calorie presenti nelle bevande alcoliche.

    Le mamme che allattano non dovrebbero seguire un regime alimentare atto al dimagrimento, poiché il loro corpo, durante questa fase, necessita di calorie per produrre latte materno e quest’ultimo costituisce la sola fonte di nutrimento del neonato. La salute del vostro bambino è molto più importante di qualche chilo in più. Avrete tutto il tempo necessario per tornare in forma in un secondo momento. Il latte materno è necessario per fornire al vostro bambino tutto quello di cui ha bisogno per crescere e per svilupparsi durante i primi mesi della sua nascita.

    Una sana alimentazione è quindi fondamentale. Ciò che mangiate influisce sulla qualità del latte materno, mentre la quantità si basa su quanto allattate.

    L’allattamento non dovrebbe essere considerato come un modo per perdere peso, poiché potreste anche aumentare di peso durante questa fase se non prestate attenzione al vostro regime alimentare. Va precisato, infatti, che durante l’allattamento NON si bruciano quantità elevate di calorie solo perché si sta producendo latte materno. Questo è un luogo comune. E’ possibile bruciare una piccola quantità di grasso corporeo precedentemente immagazzinata dal vostro organismo, ma il corpo umano tende a proteggere parte del grasso proprio per l’allattamento. Molte donne non perdono completamente i chili in eccesso finché non smettono di allattare. Di solito, molte mamme allattano per sei mesi circa. Quindi, i sei mesi successivi potranno essere dedicati allo smaltimento dei chili in più. Il tempo a disposizione è più che sufficiente per affrontare il dimagrimento in modo salutare.

    Quando si tratta di attività fisica, è bene affrontare questo percorso in modo graduale se volete riacquistare la forma perduta. L’attività fisica è una componente fondamentale per quanto concerne un dimagrimento sicuro e salutare. La maggior parte delle neomamme ritorna a praticare attività fisica entro poche settimane dal parto. In caso di parto cesareo, sarà necessario attendere un po’ più di tempo prima di reiniziare a praticare attività fisica. Chiedete al vostro medico prima di iniziare qualsiasi programma di esercizi.

    Entro sei settimane, la maggior parte delle mamme può riprendere a camminare. Fate una passeggiata di 15 minuti col vostro bambino ogni giorno e aumentate gradualmente il livello di attività. Questo è un ottimo modo per rimettervi in forze e per bruciare calorie. Se camminare non dovesse dare i risultati sperati, approfittate del sonnellino del vostro bambino per mettere un dvd e fare un po’ di ginnastica, oppure iscrivetevi ad un programma di fitness concepito per mamme e bambini.

    Gli studi dimostrano che sei mesi dopo il parto, le mamme che dormono meno di sei ore per notte hanno più difficoltà a perdere peso rispetto alle mamme che dormono più di sei ore. E’ necessario apportare molti cambiamenti quando in casa c’è un neonato e ancora di più se sono presenti altri bambini che necessitano della vostra attenzione. Riposare è importante perché vi permette di focalizzarvi al meglio sulla dieta salutare che dovete seguire e sul tempo necessario per essere fisicamente attive. Fate quanto vi è possibile per riuscire a dormire a sufficienza e non pretendete troppo da voi stesse. Non fate le supermamme finché non ritornerete ad avere l’energia necessaria. Il controllo del peso, infatti, richiede molta energia.

    dieta efficace da seguire

    Il tè di menta piperita è molto sano e ha proprietà digestive particolarmente utili dopo una cena sontuosa.

  • Cuocere le foglie di menta in acqua per due minuti.
  • Quindi sorseggiare e bere mezz’ora prima di coricarsi.
  • Bere una tazza ogni sera per almeno tre settimane.
  • L’avena contiene un’importante quantità di fibre, vitamine e minerali che migliorano la digestione, promuovendo la pulizia del fegato e dell’intestino.

    Inoltre, l’avena ha un effetto rilassante e migliora il benessere generale e migliora la qualità del sonno.

  • Assicurati che il tuo percorso di dimagrimento sia sicuro e benefico per la salute chiedendo al medico di monitorare i tuoi progressi da vicino.
  • Non andare a fare la spesa quando sei affamato o a stomaco vuoto, saresti estremamente più vulnerabile e resistere alle tentazioni sarebbe molto più difficile, in special modo alla vista delle tante golosità posizionate intorno alla cassa.
  • Cerca di andare al supermercato avendo una lista della spesa pronta e ben precisa, quindi fai il possibile per seguirla nel dettaglio. Se hai bisogno di acquistare qualcosa che ti eri dimenticato di elencare, scegli l'opzione più sana disponibile.
  • Ogni persona è differente. Le caratteristiche del tuo corpo incidono notevolmente sul piano dietetico più adatto alle tue esigenze. Prima di intraprendere una qualsiasi dieta, rischiando di fissare dei traguardi troppo ambiziosi, parlane con il tuo medico.
  • Da qualche tempo spopola la dieta Plank, un’altra frontiera dei regimi iperproteici per perdere peso velocemente e in maniera sbalorditiva, in quanto promette addirittura di perdere fino a 9 chili in sole due settimane!

    Chi l’ha provata conferma che la dieta Plank funziona e questo regime alimentare si affianca così alle diete più in voga negli ultimi anni, la dieta Dukan, la Atkins e la dieta a zona. Premessa fondamentale e mai scontata prima di intraprendere una scelta che contempli il cambiamento della nostra alimentazione è consultare un medico e affidarsi al parere di un esperto nutrizionista o dietologo.

    I risultati promessi sono certi perché la dieta, ferrea i primi giorni, elimina quasi del tutto carboidrati e fibre puntando molto sulle proteine e sul caffè, che servono per darvi energia. Antenata della vecchia dieta iperproteica, è nata qualche anno fa per far perdere peso ai malati diabetici ed è effettivamente un regime che cambia il metabolismo e provoca senza dubbio un dimagrimento veloce.

    Alcuni nutrizionisti la sconsigliano in quanto è del tutto disequilibrata, non prevedendo frutta e verdura – le basi di un’alimentazione sana e corretta – e avvertono di non proseguire oltre le due settimane per evitare scompensi e danni alla salute.

    Prevalentemente proteine animali (soprattutto bistecche di carne rossa), prosciutto e molte uova, una volta soltanto pesce bollito e pollo alla griglia.

    L’unico formaggio concesso è il tipo svizzero, in quanto poco grasso e ricco di proteine, mentre le verdure si limitano a insalata, spinaci, pomodori e carote. Il vantaggio è che le quantità non sono pesate (a parte le uova che sono indicate per numero) per cui abbondate con i contorni poco calorici e limitate i condimenti.

    Affinché funzioni, assicuratevi di non sottoporre il vostro corpo a sacrifici inutili, ovvero attenetevi scrupolosamente alle dosi e alle tipologie di cibo indicate: una bistecca equivale a una bistecca di carne rossa, anche medio-grande se preferite ma non di certo a un hamburger. Le uova sode o bollite non possono essere fritte né cotte al forno a modi omelette e neppure sostituite da alimenti simili per chi soffre di colesterolo alto.

    I condimenti per le insalate si limitano a qualche filo d’olio extravergine d’oliva e gocce di limone, evitate il sale e le salse. Lo zucchero è bandito dalla dieta, il caffè va bevuto amaro anche se non siete abituate. Se siete davvero intenzionate a perdere peso e a seguire questo regime, non improvvisate una dieta Plank modificata perché potreste rimanere deluse e non conseguire il traguardo che vi siete prefissate.

    Anche se teoricamente si può tornare a mangiare normalmente, vi consigliamo di non vanificare gli sforzi compiuti e di seguire semplici indicazioni per una dieta sana ed equilibrata:

  • Bevete molta acqua (scoprite i segreti per bere più acqua) ed evitate le bevande gasate
  • Limitate gli alcolici, qualche bicchiere di vino rosso
  • Introducete i legumi almeno una volta a settimana
  • Riducete le quantità di zuccheri, grassi e condimenti
  • Aumentate il consumo di pesce e carni bianche
  • Fate sport o seguite una regolare attività fisica, specie dopo la dieta Plank: il movimento vi aiuterà a non riprendere chili quando l’alimentazione tornerà a essere variata e il metabolismo non giocherà brutti scherzi. Abituatevi a un regime sano e allo sport, qualche eccezione è consentita se fatta con parsimonia.

    Infine, non dimenticate di applicare creme e oli rassodanti sul corpo sin dal primo giorno di dieta per evitare una perdita di elasticità della pelle e la comparsa di smagliature.

    Pranzo: due uova sode e degli spinaci (poco salati);

    Cena: una grande bistecca alla griglia oppure bistecche di manzo, come contorno insalata di lattuga e sedano.

    Colazione: caffè senza zucchero e un panino piccolo;

    Pranzo: una bistecca grande, insalata e frutta (a scelta);

    Cena: prosciutto cotto nella quantità desiderata.

    Colazione: caffè senza zucchero e un panino piccolo;

    Colazione: caffè senza zucchero e un panino piccolo;

    Pranzo: un uovo sodo, carote crude o bollite, e un po’ di formaggio svizzero (circa 50gr);

    Colazione: carote condite con limone e del caffè senza zucchero;

    Colazione: caffè senza zucchero e un panino piccolo;