alimentazione per la premenopausa

dimagrire è più facile che ingrassare

Il tuo corpo è una macchina molto intelligente e complessa. Quando capisce che sta attraversando un periodo di carestia utilizzerà del grasso ma rilascerà anche tessuto muscolare magro e fluidi.

Il tuo tasso metabolico è direttamente correlato alla quantità di massa muscolare magra che hai.

Più tessuto muscolare magro hai più rapido è il tuo metabolismo e più velocemente brucerai i grassi.

Ora, potresti pensare che le cose stanno andando alla grande con la dieta ipocalorica che stai seguendo, ma una volta riprese le normali abitudini alimentari (avendo un tasso metabolico più basso) inizierai effettivamente ad aumentare di peso.

Quindi, finisci la dieta, mangi lo stesso ammontare di cibo che mangiavi prima di iniziare la dieta, e poi metti su peso anche più velocemente di quanto facessi prima di fare la dieta!

Questi sono i 3 semplici passaggi di Dieta Addio, appositamente studiati per rivitalizzarti e aiutarti a perdere peso in modo sano e naturale.

1. Pulizia Del Fegato e Del Corpo. Purifica il tuo sangue, ripristina un corretto funzionamento del sistema digestivo e intestinale, e rivitalizza il fegato e altri organi interni oberati di lavoro. Ti farò vedere come creare l’ambiente perfetto per perdere peso senza sforzo, e sentirti più sano e più energico.

Veramente credi che una bottiglia di Pillole Dimagranti (i cui ingredienti caricheranno ulteriormente di stress il tuo fegato) ti insegneranno tutto questo?

2. Incorpora nel tuo stile di vita cibi brucia grassi sani e saporiti. In questa maniera potrai continuare a beneficiare dei risultati a lungo termine. Senza fare una Dieta o Morire di Fame sarai ancora in grado di godere di quelle prelibatezze.

Bisogna semplicemente mangiare più alimenti alcalini e meno cibi acidi. Ne discuteremo in dettaglio e ti darò molte ricette di piatti semplici e poco costosi con ingredienti che si possono trovare al supermercato.

3. Esegui brevi e semplici esercizi di routine, 2 o 3 volte a settimana. Non c’è bisogno di ammazzarsi in palestra, a meno che non ti piaccia. Ti mostrerò delle potenti routine brucia grassi e acceleratori di metabolismo che si possono fare in 10 o 15 minuti.

E sono questi tre passaggi che ho raffinato in un sistema semplice, rapido e sicuro da seguire per 28 giorni. Inizialmente ho usato alcuni amici e familiari come “cavie”…

Mio marito compete NEL CICLISMO ad un buon livello e per anni ha lottato per perdere 6 chili al fine di migliorare la sua performance (quel peso in più che fa davvero la differenza sulle salite).

Quegli ultimi chili di grasso possono essere Estremamente Difficili da perdere soprattutto quando si fa già un sacco di esercizio! Ha usato esattamente questo sistema per ridurre il suo peso da 76 a 70 chili.

Leggi quello che la mia amica Ilaria ha da dire:

“Non solo ho perso peso ma ho acquisito più energia che mai.

Amo i cambiamenti che vedo nel mio corpo, nessun altro programma dimagrante mi ha dato la tonicità e la sensazione di magro in tutti i posti giusti.

I piani pasto erano facili da seguire, e mi hanno dato un sacco di idee nuove, mentre prima mi sentivo bloccata e banale mangiando sempre le stesse cose.”

Poi ho provato il mio sistema con 20 dei miei clienti che mi hanno praticamente supplicato di fare un tentativo con loro.

In media 20 dei 20 uomini e delle donne che hanno partecipato al mio programma hanno perso chili del grasso più ostinato e riacquistato la loro vita. La cosa ancora più interessante è che ha funzionato per Tutte le Età e Livelli di Fitness, di Entrambi i Sessi, e in particolare per le persone, come me, che avevano cercato di perdere peso per anni seguendo altri programmi.

Tutti gli uomini e donne che hanno utilizzato questo metodo hanno riscontrato questi benefici:

(Nota: Due persone nel gruppo di volontari erano state previamente diagnosticate con problemi alla tiroide. Sono comunque riusciti a perdere peso alla stesso ritmo degli altri partecipanti.)

STORIA DI SUCCESSO #5: ‘ANDY’ FABI

“Non esiste un programma dimagrante facile, ed io ne ho provati un paio.

Con la maggior parte faccio un sacco di sforzi per vedere pochi risultati.

Inoltre, ho lasciato questi programmi senza avere una ferma conoscenza di nutrizione o il modo di incorporare qualsiasi cosa nel mio stile di vita.

Imposta gli standard e rende la perdita di peso molto più facile.

Mi sento quasi in colpa di non passare così tanto tempo in palestra, specialmente quando tutti gli altri sono li per un’ora o più.

E Perché non c’è nessun altro in giro che parla della pulizia del corpo?

Ho bruciato il grasso molto più velocemente di quanto pensassi.

Ora, perché non l’ho fatto anni fa :-)”

“Ho sofferto per anni di obesità e per trovare un trattamento ho visto decine di specialisti.

Ma le cose non miglioravano e bollette e prescrizioni si andavano sommando, così ho cercato on-line per un pò di aiuto.

All’inizio ero un pò in ansia nel provare il tuo sistema, ma sono così contenta di averlo fatto.

prodotti dimagranti piperina

Raggiungi il tuo peso forma senza diete drastiche e pericolose, costosi integratori, stressanti visite mediche o ore di ginnastica stancante.

Perdere il peso in eccesso accumulato a causa della fame nervosa, dei ritmi di vita frenetici o di una cattiva educazione alimentare, è un obiettivo facilmente raggiungibile senza bisogno di costosissimi kit di barrette energetiche, integratori "brucia grassi", tisane dal sapore orribile o giornate spese in palestra (dove vi è anche la possibilità di "aumentare il proprio peso", ma soltanto perchè la massa grassa viene sostituita dalla massa muscolare).

E' iniziato il periodo più pressante in cui le belle giornate iniziano a fare capolino e si pensa incessantemente alla maledetta "prova costume", è necessario correre ai ripari. Come poter ristabilire il proprio peso forma o perdere quella pancetta "invernale" tanto facile da nascondere con i maglioni.

La risposta è più semplice di quanto si possa immaginare. Vi proponiamo 10 regole d'oro da adottare ogni giorno per un periodo continuativo, nulla di insostenibile o di costoso, è necessaria solo tanta forza di volontà e impegno. Il segreto è fare in modo che le regole non siano l'eccezione ma l'abitudine. I risultati sono garantiti. provare per credere!

Spesso il nostro metabolismo viene influenzato dalla nostra condizione psicofisica. Stress e tensioni abbassano il metabolismo basale e quindi diviene più difficile bruciare i grassi. Uno stato di serenità psichica e il rispetto per le giuste ore di sonno di cui necessita il nostro organismo costituiscono la base del perdere peso (o comunque del non acquistarne).

Per poter iniziare un'educazione alimentare corretta, è necessario conoscere quali sono i cibi più adatti a noi. E' infatti sconsigliato procedere con una dieta ipocalorica fatta di alimenti che il nostro organismo ha difficoltà a digerire (es. inutile basare una dieta su una quantità eccessiva di insalata se questa porta ad una difficile digestione).

La coerenza va riferita al non far diventare queste regole un'eccezione, ma la nostra abitudine quotidiana, di non abbandonarsi ad extra una volta che si è decisi a seguire questi consigli. Ciò non vuol dire iniziare una rigida dieta fatta di privazioni, una volta a settimana è anche possibile mangiare una bella e buona pizza, possibilmente margherita o comunque poco complicata (senza fritture o troppi formaggi), farà bene al metabolismo. e al nostro umore.

La costanza è importantissima in quanto il nostro organismo va alimentato a distanza di un tot di tempo (circa 3 ore) e con quantità ben precise (calorie che vengono consumate durante il giorno. ma non solo!). A questo proposito è opportuno sottolineare la necessità di effettuare 5 pasti al giorno (senza saltarne nemmeno uno!)

Spuntino e merenda vengono solitamente effettuati 3 ore dopo/prima del pasto principale, ovvero quando i succhi gastrici iniziano a farsi sentire, evitarli vuol dire innalzare la glicemia e quindi scatenare un processo di aumento del peso. Considerate un toast con una sottiletta o una merendina di max 100 kcal.

E' importante non cambiare improvvisamente e drasticamente l'alimentazione, ma variare le quantità e semplificare le pietanze (ad esempio togliere 1/3 di quantità pasta che si è soliti mangiare e condire in modo più semplice. L'ideale sarebbe olio a crudo e una spolverata di parmigiano). E' altrettanto sbagliato eliminare del tutto cibi che si è soliti assumere e che hanno comunque una loro importanza nell'alimentazione. Evitare infatti cibi basilari come pane o pasta allo scopo di accelerare il processo di perdita peso è sconsigliato.

Pranzo e cena devono essere pasti completi ed equilibrati costituiti da un PRIMO, un SECONDO e dalla FRUTTA.

Ciò non significa 100 grammi di pasta e una bistecca alla fiorentina ma, ad esempio, 70 grammi di pasta con delle verdure grigliate e una fettina di petto di pollo, oppure medaglione di soia o filetto di pesce.

Regola semplicissima da applicare per tutta la vita: consumare il pasto lentamente in modo da gustarsi il cibo ed evitare il senso di fame a fine pasto e masticare bene. Infatti è scientificamente provato che la digestione inizia in bocca grazie ad alcuni enzimi contenuti nella saliva.

Imparare a cucinare in modo semplice è un bene per tutti. Evitare fritture o combinazioni alimentari dannose aiuterà la perdita di peso. Meglio prediligere la cottura a vapore (una verdura cotta a vapore mantiene meglio tutte le sue proprietà rispetto alla stessa verdura lessata) o la cottura alla griglia (condendo con olio solo una volta impiattata la pietanza). E' inoltre buona abitudine evitare cibi pronti contenenti conservanti, grassi idrogenati, strutto ed altri ingredienti poco sani. Se vi è la possibilità, prediligere una cucina casalinga sana, semplice e molto più gustosa.

Alimenti semplici, buoni, pieni di vitamine e sali minerali, ma soprattutto privi di grassi. Se si ha fame (al di fuori dei 5 pasti principali), meglio una carota o un frutto che una merendina comprata al supermercato. Le verdure crude non dovrebbero mai mancare in una tavola in quanto costituiscono degli "ammazza fame" che possono sostituire gli antipasti e possono placare la fame nervosa.

Se questa nuova alimentazione provoca stitichezza, aiuta l'organismo mangiando 2 kiwi al giorno!

Non mangiare sempre la stessa cosa aiuta non solo il metabolismo, ma anche noi stessi nel proseguire con una dieta equilibrata. Infatti se si mangia sia a pranzo che a cena pasta in bianco con olio e fettina di pollo, ci sarà più predisposizione al "tradimento alimentare", se invece si varia in modo fantasioso cucinando ricette sempre diverse (ma ugualmente sane e leggere), si sarà maggiormente motivati.

Consulta la PIRAMIDE ALIMENTARE per maggiori informazioni

Inutile negarlo, l'esercizio fisico aiuta. Durante l'attività fisica infatti, non solo vi è un consumo di calorie, ma più massa muscolare si possiede, più il metabolismo accelera il consumo di grassi. Non è necessario intraprendere uno sport impegnativo o trascorrere ore e ore su un tapis roulant, ma basterebbe una passeggiata a piedi di 30 minuti al giorno (ad esempio portando il cane a fare i bisognini fuori) o addirittura qualcosa di più "casalingo" come ad esempio fare le pulizie a ritmo di musica.

Regola banale ma da non sottovalutare. E' meglio pesarsi solamente 1 volta a settimana per valutare se la dieta sta dando i suoi risultati. Durante la giornata si hanno degli sbalzi di peso che, se monitorati, possono ingannare e indurre a variare l'alimentazione tradendo tutto il lavoro svolto.

Non disperate se oltre la pizza settimanale vi capita di partecipare ad una festa, mangiare al ristorante per un ricevimento e abusare di una bella fetta di torta golosissima. Non è necessario privarsi del tutto dei "piaceri della vita", basta sapersi gestire. Ciò non significa mangiare l'insalatona in pizzeria con gli amici che vi osservano, ma "ridurre" le dosi che si è soliti assumere (magari con una pizza più leggera o una fetta di torta più piccola) e "alleggerire" il pasto successivo (ad esempio mangiare una macedonia a cena dopo un abbondante pranzo di matrimonio).

N.B. Se siete golosi di cioccolato e non sapete rinunciare ad un quadratino dopo pranzo. mangiatelo con serenità!

Un decalogo che lascia assolutamente liberi di scegliere cosa e quanto mangiare ma insegna ad ascoltare e rispettare il corpo. Saper riconoscere i limiti e saper soddisfare i bisogni non è sempre facile e spesso la frenesia dei ritmi di vita non aiuta ad avere questa consapevolezza basilare. Imparare a gestire con saggezza il metabolismo non significa solamente "perdere peso", anzi, non è questo l'obiettivo che dovremmo porci, piuttosto dovremmo puntare al nostro benessere psico-fisico. Stare bene con se stessi vuol dire accettazione di sè, equilibrio interiore e affrontare la vita con determinazione. Iniziare dall'alimentazione è un primo passo per un benessere totale.

Ovviamente non è semplice impostare nuovamente la propria vita dall'oggi al domani basandosi su queste regole. Potrebbe quindi risultare più semplice seguire una dieta standard scritta, in quanto potrebbe fornire un valido aiuto iniziale. Consigliamo sempre un consulto di un professionista del settore affinchè venga creata una dieta su misura, ma per iniziare, abbiamo creato noi una DIETA PER DIMAGRIRE fino a 10 kg IN UN MESE, i risultati sono garantiti! Vi invitiamo a leggere la guida e ad iniziare con costanza e determinazione. La prova costume e i chili di troppo. non saranno più un problema!

Spesso si rinuncia ad una dieta, perchè scoraggiati, demoralizzati, spaventati dall’impegno: va chiarito che “seguire una dieta” significa mangiare correttamente, in modo sano ed equilibrato; non deve essere un periodo di sofferenza e di rinuncia estrema.

Per evitare questi inconvenienti e perdere peso, è bene conoscere ed approfittare di questi principi che nel campo della nutrizione sono orami assodati e che non cambieranno mai; essi ti aiuteranno qualunque dieta tu voglia seguire:

  • mangia quello che ti piace: spesso si segue una dieta senza tener conto dei propri gusti, andando contro le proprie preferenze gastronomiche e obbligandosi a mangiare quello che non è gradito. Sappi che in questi casi la dieta dimagrante non avrà grandi risultati: cerca pertanto di scegliere una dieta personalizzata, il più possibile vicina alle tue abitudini alimentari;
  • cerca di controllare la fame nervosa: le ricerche hanno evidenziato che una delle principali cause del sovrappeso è la fame nervosa. A tal fine, ti consigliamo di fare 5 pasti al giorno, concentrando l’attenzione sul cibo mentre stai mangiando;
  • non importi troppe privazioni: evita le diete troppo restrittive, che generano stress e frustrazione. Stare a dieta non signidica necessariamente soffrire; ti consigliamo di concederti delle picccole soddisfazioni, mangiando qulcosa di leggero, ma di gustoso, che ti faccia sentire bene;
  • scegli alimenti che ti saziano: privilegia gli alimenti ricchi di fibre e acqua che riempiono lo stomaco, saziandoti, ma che il corpo non metabolizza favorendo il transito intestinale. Via libera, quindi a frutta e verdura;
  • dimagrire è più facile che ingrassare

    Hola, Loli tienes razón la dieta PNK es cara carísima, tenemos productos naturales de la tierra, carne pescado y sobre todo verdura y fruta, así como las legumbres, llevo toda mi vida desde que tengo uso de razón valorando lo que me engorda y lo que tiene menos calorías, todos sabemos (al menos los que hemos hecho dietas) lo que engorda y lo que no, engordar, engordan todo unos alimentos unos con menos calorías y otros con más, unos retienen líquidos (lechuga, salados…) y otros como es mi caso nos provocan reacciones alérgicas ( pescado fresco, crustáceos, piña, lactosa…) entonces nos pueden decir como hacemos una dieta que nos haga de choque y bajemos peso rápido(eso anima un montón) y luego nos mantengamos más o menos en nuestro peso ideal, también deciros que mi sobre peso es sobre unos 8-10 kilos de más, quizás soy muy exigente y con la edad tengo (55 años) no quiero ganar más peso, pero mi cuerpo no dice lo mismo y cuando me descuido un poquito ya gano peso. esta es mi batalla.

    Animo a tod@s los que quieren hacer dieta (siempre ganas, aunque pierdas poco) siempre que no sea obsesivo y sea por salud,

    Hola esta dieta es parecida a la de los batidos herbalaif. Me resulta igual con los batidos y comidas. Proteicas. Me podrian ayudar?

    Hola buenas tardes, pronokal maneja productos de alta composición proteica con muy poco o cero carbohidrato, los batidos hervalife tienen carbohidratos y tambien proteinas pero en menor cantidad, existen productos dentro de hiervalife con alto valor proteico pero no son los que normalmente consumimos y tienen mayor costo, revisa la composición la cantidad de proteinas vs carbohidratos. La dieta de la que hablan es proteica. Saludos

    Hola, no he probado ésta dieta, de hecho recién conozco sobre ella, pero si he seguido un plan de alimentación el cual me ha hecho bajar 14 kilos en un mes y con 6 comidas diarias, saludables y podía combinar de todo, carnes, pastas, panes, galletas, verduras, hasta postres. Luego de que mi higado comenzó a funcionar bien y haya dejado de provocar mi aumento de peso, me dieron el alta, 2 meses de haberla comenzado. Ya hace de ésto 5 años y no tuve efecto rebote, no volví a hacerla, puedo comer de todo y la verdad me siento muy bien. No pasaría hambre para bajar de peso jamás, me parece un esfuerzo sobre humano, cuando lo más lindo es comer y comer sano, eso se debe aprender, comer sano, no en exceso y bien.

    Hola gente, quisiera consultar si este método sirve para bajar solo unos 5kg en total. Mido 1,63 y peso 55kg, pero mi peso ideal es 50kg al cual me cuesta mucho llegar. Gracias!

    Claro Nadia, pero si solo tienes que perder 5 kilos, ¿por qué no pruebas otros métodos menos agresivos? Yo es lo que te recomendaría !

    HOLA ME GUSTARIA SABER CUANTO SALE HACER ESA DIETA .

    Estuve leyendo los pros y contras de esta dieta porque estoy en citas con el medico para comenzarla.

    He probado muchas dietas, y también llevo ayuda de una endocrinóloga, pero bueno, el sobrepeso que tengo es muy alto y de hace muchos años, un poco de familia, un poco por mis malos hábitos.

    Yo creo que la dieta Pronokal, es ideal para personas que tienen mucho sobrepeso y a las cuales les interesa bajar pronto TOMANDO UN COMPROMISO DE POR VIDA, esto es lo mismo que si te comprometes a hacer una dieta menos drástica, con gimnasio, bajando de a medio kilo por mes etc, una vez que llegas “a tu peso ideal” no se debe volver a las viejas andadas, sino pensar en “no vivir a dieta, sino con buenos hábitos alimenticios”.

    A mi me ha pasado que vengo luchando hace 15 años con el sobrepeso, comprometida con ello y hoy, llegados ya mis 33 años quiero ser madre y soy muy consciente que no sería sano ni para mi, ni para mi bebe, quedar embarazada, añadirme mínimo 10k encima y tener un embarazo con mas de 100 kilos…

    Veo esta dieta como un camino de inicio, para bajar “el grueso” donde me motive, me sienta mejor y me vea mejor porqué no, y que a partir de ello mantenerme de forma sana…

    No creo que una dieta tan contundente sea ideal para cuando solo se quieren perder 5 kilos por ejemplo, sino más bien como patada de inicio para hacer un cambio en la forma de vida, y evitar en algunos casos, llegar a un sobrepeso que solo se solucione con una operación bariatrica…

    es mi humilde opinión, saludos y suerte a todos los que caímos en esta página, que de seguro, estamos en la lucha con algunos kilos!

    Hola que tal !! Soy argentina y hoy arranque con pronokal la verdad que hoy la pase mal, los productos me parecen horribles pero confío en el descenso, gracias por tu post . Besos

    Hola, mi experiencia: llevo media vida a dieta pero no por mucho sobrepeso si no por tendencia a engordar, si comiera lo que me apetece os aseguro que seria obesa. El problema han sido mis dos embarazos en los que he cogido mucho peso. Después del primero hice pronokal (hace tres años), y adelgace 25 kilos en un poco menos de cuatro meses. Fue increíble, una motivación total porque vas bajando de volumen por días, ya os he dicho que he hecho muchas dietas y me veía incapaz de estarme meses y meses de sufrimiento bajando poquito a poco. Hace un mes que la he vuelto a empezar, después del segundo embarazo, y vuelvo a estar emocionada, he adelgazado 6 este mes, me quedan 8 más. Yo se la recomiendo a todo el mundo, es el dinero mejor invertido de mi vida, y a pesar de que es muy caro creo que pagas toda la investigación que hay detrás, y eso lo digo como bióloga, además yo no he tenido efecto rebote en estos tres años que han pasado, engordé lo normal tres o cuatro kilos pero clsro comiendo sin control, recordad que me había quitado 25, osea que una ganancia insignificante. creo que no la volveré a hacer más porque la recomiendo para cuando tienes que perder muchos kilos, la han hecho varias compañeras de trabajo con mucho sobrepeso y parecen otras personas. Espero os sirva mi experiencia. Ánimo a los que la estéis haciendo!!

    Hola a todos, la semana que viene tengo cita en una clínica para empezar con Pronokal. Lo único que temo es que no me funcione y me gaste el dinero sin resultados. Alguien conoce algún caso en el que no haya funcionado? Por lo que leo y he investigado por las redes funciona en casi todo el mundo. Y hay alguien que la vaya a empezar o esté con ella ahora? Yo creo que nos podríamos ayudar y contar nuestras experiencias. Espero que de verdad alguien me pueda contestar. Por cierto tengo 23 años.

    Soy de Argentina y hace 1 semana empecé con Pronokal y llevo 4 kg bajados, los resultados son increíbles, no se tiene hambre para nada…

    Que es lo q te hacen abandonar las de otro tipo

    Hola yo soy de Mexico y empezare la dira pronokal en cuanto me realice los estudios médicos que me mando la dra. ya les iré contando como me funciona. saludos

    Para mi es un comercio yo soy de Argentina y acá sale fortuna. Yo tengo.problemas de tiroides y me cuesta mucho bajar de peso, me encantaría poder hacerla, si leo todos los comentarios más me entusiasmo pero la verdad q es un COMERCIO,el valor del kit es una fortuna. Creo q sólo está dieta la puede hacer sierra gente con poder adquisitivo alto.

    La Fundación PronoKal® es una asociación sin ánimo de lucro que se dedica a ayudar a la comunidad en temas relacionados con la nutrición, además de transmitir, informar y concienciar sobre la importancia de realizar una dieta equilibrada y saludable………..

    Copiado y pegado de la pagina oficial, el kit acá en argentina sale mas de 6000 pesos, menos mal que es SIN ÁNIMO DE LUCRO.

    Escribí el 13 de octubre de 2014, aquí mismo contando mi experiencia superpositiva con Pronokal e intentando convencerme a mí mismo que los kilos que no eran muchos lo iba a hacer con mi fuerza de voluntad. Craso error, aquí sigo con alguno más. Ahora ya sí que me estoy planteando seriamente volverla a hacer aunque mi conciencia me dice que soy un auténtico estúpido por no haber conseguido mi objetivo por mí mismo. La hice pesando 110, acabé en 86, y ahora ya estoy en 97-98.

    Disculpádme pero es que me estoy desahogando.

    Eccomi giunta all’ultimo articolo riguardante ciò che influenza l’indice glicemico dei pasti (trovate tutti gli articoli su questo tema qui). Sicuramente tratterò ancora l’argomento, ma l’ associazione tra IG e proteine è l’ultimo approfondimento mancante per avere le conoscenze necessarie per costruire un pasto a basso impatto glicemico.

    Così come grassi, fibre e temperatura, anche la presenza di proteine influenza l’IG; ciò significa che la simultanea presenza di proteine e carboidrati abbassa l’indice glicemico del pasto, traducendosi con una maggiore sazietà e un diminuito rischio di diabete. Questo è uno dei motivi per cui in molti consigliano di non mangiare mai solo un primo piatto semplice a mezzogiorno, ad esempio pasta al pomodoro o riso in bianco: si tratterebbe di un pasto interamente glucidico (sia la pasta che il riso contengono carboidrati, cioè glucidi) che aumenterebbe velocemente la glicemia e farebbe sentire i morsi della fame di lì a un paio d’ore. L’ideale, per la glicemia, sarebbe di consumare a mezzogiorno sia il primo che il secondo, oppure di optare per un piatto unico che unisca sia carboidrati che proteine: pasta al ragù o al tonno, ad esempio.

    Tuttavia esistono due inconvenienti a questa soluzione; prima di tutto, in molti non conoscono le corrette porzioni dei secondi piatti: ad esempio, sapevate che la giusta quantità di carne per una persona è grande tanto quanto il vostro pugno? Voi, quanta ne mangiate? Fin troppo semplice, dunque, rischiare di eccedere, e l’eccesso di proteine non è affatto salutare. Inoltre, carboidrati e proteine hanno una diversa modalità e tempistica di digestione: si rischia di affaticare inutilmente il sistema digestivo , e di causare piccoli fastidi come sonnolenza, senso di pesantezza e acidità gastrica. Senza contare che le proteine animali della carne apportano inevitabilmente colesterolo e grassi saturi, così come uova e formaggi, che sono pur sempre un secondo piatto; se si scelgono le proteine degli affettati i rischi sono anche maggiori per il loro contenuto di nitriti e nitrati (sostanze che quando si accumulano diventano cancerogene) e la loro alta concentrazione di sodio (fattore di rischio per l’ipertensione).

    Insomma, se per certi aspetti si consiglia di fare un pasto completo di primo e secondo, per altri aspetti sarebbe meglio di no: che fare?

    La risposta è quantomai semplice. Non dimentichiamoci infatti che ciò che influenza in modo più consistente l’indice glicemico non sono le proteine, bensì la fibra (qui l’articolo): se si apre il pasto con un piatto di verdure di stagione, meglio se crude, si apporta una buona quantità di fibra che ne abbassa l’IG. Ancora più preferibile è la scelta di un piatto unico che unisca cereali e legumi: pasta e fagioli, riso e lenticchie, orzo e ceci… I legumi apportano fibra solubile che abbassa l’impatto glicemico, ma contengono anche proteine vegetali non associate a colesterolo e grassi saturi. Mantengono la sazietà molto a lungo: provate a pranzare con un piatto unico di cereali e legumi e il giorno dopo con la pasta al ragù, e ditemi in quale pomeriggio avrete sentito meno fame!

    E per unire la creatività in cucina con la salute, perché non provare pinzimoni di verdure croccanti con creme di legumi speziate ? In inverno possono essere gradite anche vellutate calde di fagioli o ceci con fiocchi di cereali (avena, orzo, kamut), in estate insalate fredde di orzo o riso integrale con legumi bolliti e verdure appena scottate.

    Tornando alle proteine, vorrei far notare che questi preziosi nutrienti abbassano l’indice glicemico non solo quando sono abbinate ai carboidrati, ma anche quando sono intrinsecamente legate all’alimento. Facciamo un esempio su tutti: la bevanda che viene commercializzata come latte di riso. Cosa ha di simile al latte animale? Nulla. Il latte, che sia di mucca o di capra o di pecora, è una dispersione acquosa di molte sostanze: principalmente lattosio, proteine, grassi, vitamine e minerali. Ogni 100 g di latte intero si hanno circa 3-4 g di proteine e la stessa quantità di grassi: la presenza di questi due nutrienti fa del latte (e dello yogurt bianco) un alimento a basso indice glicemico ; il valore IG del latte o dello yogurt intero è infatti di 27, mentre sale a 32 se si considera il prodotto scremato (se si tolgono i grassi, l’indice si alza).

    L’IG del latte di riso è invece elevatissimo: 85 , su una scala che al massimo ha valore 115 (sciroppo di mais). Perché? La spiegazione è semplice: il latte di riso deriva da un cereale che di per sé ha già un IG molto elevato; inoltre non contiene proteine (solo 0,2 g/100 g) né grassi (1 g/100 g) in grado di abbassarne l’indice. Contiene più del doppio di carboidrati del latte vaccino, prevalentemente in forma di zuccheri. Provate a pensare che impatto possa avere sulla glicemia una colazione composta da una tazza di latte di riso e qualche fetta biscottata con marmellata: praticamente null’altro che zuccheri, e di prima mattina! L’unico vantaggio che la bevanda a base di riso può avere è quello di non contenere lattosio, la cui scarsa tolleranza è molto diffusa nella popolazione. A parte questo, il latte di riso non può essere considerato un sostituto del latte o dello yogurt (meglio lo yogurt del latte, ma su questo torneremo) proprio per la sua elevata concentrazione di zuccheri.

    L’unica bevanda vegetale che può essere comparata a latte e yogurt è il latte di soia , che contiene circa 3 g di proteine e 2 g di grassi (meno del latte), oltre che pochissimi zuccheri (ma attenzione che non vi siano zuccheri aggiunti!). Attenzione dunque a quello che scegliete per la vostra colazione se siete intolleranti al lattosio: non cadete nella trappola dei prodotti commercializzati come “naturali e salutari” perché la rima non è sempre così scontata…

    las nueces, avellanas, almendras, anacardos.

    dieta zona vegetariana sears

    Colazione : Al mattino si ha bisogno di più energia, in modo da poter mangiare un tanta frutta (ananas, melone, uva), una bevanda senza latte (tè, caffè, amari), Un po di pane integrale.

    Spuntino Mattutino: Uno yogurt magro e un caffè o tè

    Pranzo : Una porzione di petto di pollo alla griglia, insalata a piacere.

    Spuntino Pomeridiano: Caffè o una tisana (tè verde)

    Cena: Una porzione di formaggio magro, (il calcio in esso contenuto aiuta a dimagrire) fetta di pane e insalata o verdure cotte (spinaci, carote).

    Colazione: Pane integrale o bastoncini di crusca, una tazza di yogurt dieta tè o caffè.

    Spuntino Mattutino: 1 frutta e un caffè o tè

    Pranzo: Una buona porzione di insalata con salmone alla griglia.

    Spuntino Pomeridiano: Caffè o una tisana (tè verde)

    Cena: verdure al vapore, una porzione di riso integrale.

    Colazione: un uovo in camicia, Caffè o tè

    Spuntino Mattutino: 1 frutta e un caffè o tè

    Pranzo: Arrosto di manzo, mezzo avocado.

    Spuntino Pomeridiano: Uno yogurt magro, caffè o una tisana (tè verde)

    Cena: zuppa senza grassi con pezzettini di petto di pollo e verdure.

    Colazione: un uovo in camicia, tè o caffè.

    Spuntino Mattutino: 1 frutta e un caffè o tè

    Pranzo: Arrosto di manzo, mezzo avocado.

    Spuntino Pomeridiano: Uno yogurt magro, caffè o una tisana (tè verde)

    Cena: zuppa senza grassi con funghi carote e carne magra a cubetti.

    Colazione : Porzione di succo di frutta e pane tostato integrale, caffè o tè

    Spuntino Mattutino: Uno yogurt e un caffè o tè

    Pranzo: Insalata di pollo e verdure

    Spuntino Pomeridiano: caffè o una tisana (tè verde)

    Cena: verdure al vapore, porzione di tonno.

    Dieta per perdere peso in una settimana SABATO

    Colazione: Pane integrale, una tazza di yogurt magro

    Spuntino Mattutino: 1 frutta e un caffè o tè

    Pranzo: Fesa di tacchino alla griglia con insalata

    Spuntino Pomeridiano: caffè o una tisana (tè verde)

    Cena: zuppa senza grassi. Al solito, tante verdurine e carne magra a cubetti

    Dieta per perdere peso in una settimana DOMENICA

    Congratulazioni! Siete arrivati a fine settimana. Meritate un premio

    Colazione : una tazza di cioccolata, un panino a piacere

    Spuntino Mattutino: 1 frutta e un caffè o tè