dieta pancia e maniglie dell'amore

dieta ipocalorica carboidrati

Ciao. Io ho perso 9kg col metodo tradizionale. Poi ho interrotto per circa 7 mesi ed ho ripreso solo un kg. Ora voglio fare la 7 giorni per perdere altri 5 kg. Volevo sapere una cosa “golosa”. La crema pasticcera senza tollerati (ovvero con agar agar o gomma di guar al posto dell’amido di mais) posso continuare a mangiarla??

E gli yogurt alla frutta sono concessi da subito o dal mercoledì?? In quali quantità?? Per il resto ho capito tutto. Grazie 🙂

La crema pasticcera è li che ti aspetta ;-).

Lo yogurt è permesso sin dal primo giorno, considera che il lunedì della scala nutrizionale Dukan, corrisponde alla fase di attacco della Dukan classica.

Ciao e grazie per i tuoi interessanti articoli, ho iniziato la 7 giorni ieri e nei giorni precedenti mi è servito molto leggere il tuo blog! Ho un altro dubbio: Nella 7 giorni posso usare la salsa di soia? Se sì puoi indicarmi una marca con cui andare sul sicuro senza che ci siano zuccheri aggiunti?

La salsa di soia puoi consumarla, ovviamente senza esagerare con le dosi. Io compro la salsa di soia in un negozio della mia città che importa alimenti provenienti da tutto il mondo. La marca di questa salsa di soia è YAMASA.

Sto seguendo la dieta dei 7 giorni e mi va alla grande. Vorrei sapere delle bacche di goji non mi sembra di averle viste nel libro . Un cucchiaio al giorno ? Sono extra frutta o vanno considerate alla stregua di un frutto grazie

Le bacche di goji nella dieta Dukan dei 7 giorni vanno considerate come frutta. Se nel libro non sono citate come alimenti tollerati e/o autorizzati, consumale dal mercoledì in poi.

io ho fatto la dukan l’anno scorso ma ho guadagnato già 3 kg…e sto cercando da mesi di riprenderla ma credo che stanca dei soliti alimenti (e mancanza di carboidrati e frutta)

Volevo iniziare quella dei 7gg …ma prevede sempre una fase di attacco puro du 3/5gg? o posso già iniziare da oggi?

La dieta Dukan dei 7 giorni, prevede un solo giorno di proteine pure, poi la dieta continua seguendo una scala nutrizionale.

Ogni giorno, aggiungerai un alimento diverso.

Il settimo giorno pensa hai anche un pasto della festa.

Ciao scusa ho comprato il libro ma non mi é chiara una cosa….quando parla di pasta ti dice di pesarla cotta..ma il riso invece?a crudo o a cotto? Inoltre posso dividere il quantitativo giornaliero di pasta o riso in 2 volte per avercelo pranzo e cena? Grazie

La porzione di amidacei va mangiata a pranzo o a cena, evita di dividere le porzioni.

Ho la ferma intenzione di adottare la dieta dei 7gg; non ho molti kg da perdere (7 kg al massimo). Complimenti al blog che mi sta aiutando a capire come affrontare al meglio questa piccola avventura!

Grazie per i complimenti 😉 e in bocca al lupo per la tua avventura.

Ho il libro della dieta Dukan tradizionale più il libro delle ricette Dukan..per fare la dieta dei 7 giorni devo acquistare lo stesso il libro o i consigli sono gli stessi. grazie

La dieta Dukan e la dieta Dukan dei 7 giorni, sono due cose diverse e anche i consigli su come seguirla sono diversi.

Leggi tutte e due i tipi di alimentazione e scegli quella che fa al caso tuo. La dieta Dukan dei 7 giorni (scala nutrizionale) è adatta a chi deve perdere massimo 15 kg di peso.

Car@, prima di tutto un grazie per l’aiuto, che sono certa arriverà.

Ho dovuto accettare un invito fuori e al 3 giorno ho sgarrato 🙁

ditemi se devo fare così per riprendere lo schema: dopo lo sgarro del 3 g faccio pp al 4g e al 5 g alimentazione del mercoledì (frutta compresa) + 45 gr di pane integrale e via così, seguendo lo schema fino al 7g?

Che vuoi che sia uno sgarro.. riprendi la dieta da dove l’hai lasciata.

Mi raccomando però, gli sgarri non devono essere giornalieri;-)

Ciao ho seguito la dieta ducan due anni fa con successo ..ora ho ripreso 3 kg che vorrei perdere ma nonostante continuo a mangiare solo proteine e verdure e un frutto non riesco a perderli ! Cosa mi consigli ? Grazie

Ho seguito tutte le fasi..continuo a fare colazione con la crusca e giovedì solo proteine ….ma nonostante tutto ho preso i tre Kili e non riesco a perderli .cosa posso fare ? Grazie !

Ciao,vorrei iniziare la dieta dei 7 giorni ,ma sto allattando,ho un bimbo di 6 mesi,cosa mi consigli?

Devo perdere 15/20 kg,ma se questa dieta e’ piu`dolce del metodo classico forse e` piu`adatta alla mia situazione.

Ti consiglio, prima di prendere qualsiasi decisione, di parlarne con il tuo medico.

programma dimagrimento esercizi casa

Un soggetto adulto, in condizioni normali, necessita di 180 g/die di glucosio di qualunque origine metabolica per soddisfare i bisogni di energia del S.N. e dei globuli rossi (FAO,1980).

L'uomo, come sopra ricordato, è capace di trasformare alcuni aminoacidi ed il glicerolo in glucosio.

[Non ha quindi un specifico bisogno alimentare di carboidrati, una volta garantito un sufficiente apporto di proteine e trigliceridi (acidi grassi + glicerolo)].

Gli obiettivi della dieta proteica sono dati da bilancia calorica negativa (c.a. 800 calorie/die), protezione della massa muscolare e bilancia azotata positiva (pasti sostitutivi ad alto valore biologico).

Vediamo ora, passo passo cosa avviene quando si sottopone un paziente in sovrappeso ad un regime di dieta proteica.

In buona sostanza, lo scarso apporto di glucidi unito ad una privazione calorica si traducono in:

2) La concentrazione ematica dell'insulina viene mantenuta ad un livello fisiologico.

3) Il controllo della fame viene ottenuto con la chetogenesi data dalla presenza dei corpi chetonici derivati dal catabolismo dei trigliceridi.

5) Il fabbisogno energetico è fornito dai prodotti del catabolismo dei corpi chetonici (ciclo di Krebs).

lo sapevate che la Dieta Penta associata alla Nutrizione Enterale Proteica Nep/Nec/Ned permette di non avere il cosidetto effetto yo yo , e riprendere i kg persi ?!

in queste pagine cercheremo di farvi capire come funziona questa favolosa Dieta Creata dalla società New Penta.

Partiamo da un po' di storia dell'azienda New Penta

New Penta srl nasce nel 2006 con l'intento di dare continuità all'azienda creata nel 1999 dalla dottoressa Cinzia Pasta.

Scopo dell'azienda è dare una seria e valida soluzione ai problemi estetici e di salute creati dal sovrappeso ponderale attraverso l'elaborazione del metodo Pentadieta e la diffusione dei preparati proteici ipoglucidici Protiligne.

Il metodo Pentadieta, elaborato da un'equipe medica (fra cui la stessa dottoressa Pasta) nei primi anni 2000 e diffuso in maniera continua su tutto il territorio italiano con i preparati proteici ipoglucidici Protilignea, riprende i concetti della dieta proteica ideata negli Stati Uniti dal Prof. J.Blackburn nel 1973 ed ampiamente diffusa in Francia già dalla metà degli anni '80.

Si tratta di un metodo che, opportunamente gestito dal medico, può facilmente ricondurre le persone verso una giusta ed equilibrata nutrizione.

Con l'avvento della nuova gestione, rappresentata da Guido Dracone, primogenito della dottoressa Pasta, l'azienda ha cambiato immagine e veste grafica, si è ristrutturata al suo interno e all'esterno in modo tale da meglio rispondere alle esigenze del mercato e da essere presente su tutto il territorio nazionale.

Nel 2007 sono nate le linee GoLight e Pentaphi, andate ad aggiungersi alla già esistente Protilignea.

Gli integratori normoglucidi proteici GoLight nascono per assecondare le esigenze dei pazienti nelle fasi di mantenimento della dieta.

Gli integratori Pentaphi servono per sopperire alle carenze di micronutrienti dovute a cattive abitudini alimentari. A partire dal 2008 sono stati organizzati in alcune delle più importanti città italiane i primi corsi di formazione New Penta dedicati ai medici, con lo scopo di divulgare sempre più il metodo Pentadiet.

Finora centinaia di medici vi hanno partecipato.

Nel 2009, allo scopo di diversificare la gamma dei prodotti, è stata creata la linea di integratori per uso sportivo Penta Power.

Você já ouviu falar na dieta da sopa do hospital do coração? Saiba tudo sobre essa dieta que esta virando febre e de um boom no seu emagrecimento!

→ Abaixo Você Encontra as Informações Simples e Fáceis de Colocar em Prática O Momento é Esse Escolha uma

A Dieta da sopa do hospital Coração é com certeza uma Dieta para quem quer perder peso rápido.

Conheça os depoimentos e tire suas dúvidas se ela funciona?

Os motivos para fazer ou não esta dieta e ainda há outras versões dela espalhadas pelo mundo.

Ela é recomentada para quem fez cirurgia no coração, ou para quem tem problemas cardíacos e pretende perder aqueles quilinhos a mais.

A Dieta da sopa para emagrecer promete fazer você perder pelo menos 7kg em 7 dias, creio que dá pra perder mais, se você fizer junto alguns exercícios como caminhada por exemplo.

A dieta é simples e a sopa é muito fácil de fazer, os alimentos do cardápio são populares e facilmente encontrados, caso tenha dúvidas basta perguntar nos comentários.

  • Uma dica para acelerar seu metabolismo e dar mais sabor a sua sopa, adicione pimenta a sopa quanto for comer, pode ser a do reino em pó ou pimentas frescas como aquelas vendida em mercado mesmo, isso fará com que seu metabolismo acelere ajudando você a queimar calorias mais rápido.
  • Começando a dieta hoje, já havia feito uma vez e amei os resultados, perdi 5kg em cinco dias ,não aguentei fazer mais ,pois a sopa não é muito boa, mais vale a pena fazer , agora quero fazer duas semanas, e ir até o fim, prefiro fazer a sopa aos poucos pq ficar muitos dias na geladeira vai deixando o gosto ruim, vamos lá galera.

    De manhã você pode comer frutas. Aipim e batata doce não são recomendados (mas pode comer uma batata no segundo dia)

    come dimagrire velocemente fianchi e cosce

    Ya no importa la época del año, de modo que la ya famosa “ operación bikini ” se ha trasladado a todos los meses de año mudando así su nombre y adoptando otros como “ operación Navidad ” y “ operación Semana Santa ” entre otros.

    Pero volviendo al peso ideal. ¿Cuál es para nosotras y nosotros nuestro peso ideal? Normalmente, una utopía. Es decir, un estado corporal posible solo para unos pocos pero con consecuencias nefastas una vez alcanzada la meta pues en la mayoría de los casos se vuelve al punto de partida. Por lo tanto, ¿por qué en vez de trazarnos objetivos inalcanzables no nos centramos en algo factible y posible?

    De eso nos habla el método Dukan. Y es que para Pierre D. Dukan, médico de origen francés y artífice de esta dieta mundialmente conocida, lo importante es focalizar nuestra atención en lo que él califica como Peso Justo. Concepto que define como “el peso que se puede mantener a largo plazo”. Y llegado a este punto nos preguntamos cómo podemos saber cuál es nuestro peso justo.

    Pues bien, este médico lo calcula a través de ciertos parámetros genéticos y hereditarios además de los corporales como son la altura y el peso.

    Una vez tenemos nuestro peso justo, ya sólo queda leer y seguir sus directrices para lograrlo.

    Tenemos que saber, en primer lugar, que la dieta Dukan es una dieta esquematizada que se divide en cuatro bloques o fases durante las cuales se combinarán los 100 alimentos que Dukan recomienda tomar por su bajo porcentaje de grasas y azúcares. Todos ellos son ricos en proteínas ya sean de origen animal o vegetal. Y en segundo lugar, que el Dr. Dukan recurre a la avena como base de esta dieta por el alto valor nutritivo de dicho cereal.

    Hay cuatro fases. Las dos primeras para adelgazar y las dos últimas para mantener.

    Es el primer eslabón de la cadena diseñado para perder peso rápidamente. ¿Y cómo se consigue? Pues muy sencillo. Durante el período de tiempo que dura este ciclo, aproximadamente una semana, solamente se nos permite comer proteínas puras que son las derivadas de los animales. Si cogemos la lista de los 100 alimentos autorizados por Pierre D., 72 son proteínas animales y 28 vegetales. De modo que durante este período de tiempo tendremos 72 variedades entre carnes y pescado que podremos degustar. Y además, sin restricción alguna en cuanto a la cantidad que deseemos ingerir para saciarnos. Más información sobre la fase de ataque.

    En esta segunda fase nos acercaremos al peso justo de forma más paulatina. Aquí Dukan ya nos autoriza a alternar las proteínas animales con las vegetales. Con lo que podríamos en uso todos y cada uno de sus 100 alimentos permitidos. Más información sobre la fase de crucero.

    Se trata de la etapa destinada a adiestrar nuestro cuerpo mediante la incorporación progresiva de otras comidas que no estén incluidas en la lista Dukan de los 100 alimentos permitidos. El objetivo de ésta es evitar el efecto yoyó. Para ello tendremos total libertad en cuanto a alimentos y solamente la obligación de dedicar cada jueves a la ingesta de proteína pura. Más info sobre la fase de consolidación.

    Y finalmente llegamos al punto decisivo y final del proceso. Según Dukan, esta fase es de por vida. Es por ello que podremos comer todo lo que queramos pero siempre respetando y cumpliendo tres reglas fundamentales. En primer lugar y como ya sucedía en la fase de consolidación, los jueves será día de proteínas puras. En segundo lugar, habrá que hacer ejercicio físico a diario durante al menos 20 minutos. Y en tercer lugar, la avena se convertirá en nuestro mejor aliado, pues Dukan nos exige tomar tres cucharadas soperas de este cereal al día. Más información sobre esta fase de estabilización.

    Dukan ha dividido en dos bloques estos alimentos autorizados. Por un lado, tenemos los alimentos ricos en proteínas puras que, como hemos visto, empezamos a tomar desde la fase de ataque. Son un total de 72 entre los que encontramos: carnes magras, aves de corral, pescado, marisco, productos lácteos y otros como la avena y los huevos. Y por otro lado, tenemos los 28 alimentos de origen vegetal, que como hemos analizado anteriormente paso a paso, se introducen a en la segunda fase, la de crucero.

    Y por si esto fuera poco, Dukan además de especificar qué debemos comer, ha creado una serie de menús y postres con recetas propias para hacernos las comidas más amenas, divertidas y creativas. Más fácil y sencillo imposible para ponernos en forma al mismo tiempo que desarrollamos nuestras habilidades culinarias.

    Otras dietas que quizás te puedan interesar:

    Queremos hacer un pequeño añadido a esta página (como actualización) y comentar que actualmente tenemos más de 6000 visitas diarias que pasan por esta página del método dukan. Hemos recibido emails de todo tipo, algunos contándonos los éxitos que han tenido con la dieta, y algunos incluso cabreados porque nos dicen que esta dieta debería estar prohibida. ¡Que cómo se nos ocurre publicarla y explicar como funciona!

    Por favor. No maten al mensajero. Nosotros simplemente queremos exponer todos los tipos de las dietas existentes y nada más que eso Cada uno decide luego por si mismo si es lo que le interesa, o se informa directamente en la web de los creadores. En este caso sería esta.

    Se vuoi aggiornamenti su, mangiare sano inserisci la tua email nel box qui sotto: di, roberto rossi. Quindi, se la matematica non è un'opinione, rispettando il criterio della "quantità calorica la colazione sembra molto più simile ad un pasto secondario che ad uno principale. Va poi specificato che, trattandosi del primo pasto, riducendone lentità o eliminandolo completamente si corre il rischio di cumulare appetito (che si tramuta in fame) e di eccedere con le porzioni nei pasti successivi; in pratica, non assumendo materasso tale energia a colazione, questa viene poi. Attenzione però alle alte percentuali di fruttosio (zucchero) contenute nella frutta. Molti regimi proteici permettono anche i formaggi a pasta molle come la mozzarella, a pasta dura come il parmigiano, il latte, la ricotta e lo yogurt. Fonte proteica molto importante sono i legumi, in particolare la soia ne è ricchissima. Una miglior capacità di metabolizzare i nutrienti al mattino corrisponde psoriasi anche ad una minor tendenza al deposito di grasso, ragion per cui si è soliti concentrare gli alimenti più dolci a colazione piuttosto che in altri pasti della giornata (gli zuccheri sono i principali nutrienti. Inoltre, se è vero che questi nutrienti sono quasi ubiquitari all'interno dei cibi, è altrettanto vero che non tutti sono "completi questa "completezza" è detta. Colazione proteica: cosa mangiare, come accennato nel precedente paragrafo, una colazione proteica può essere una scelta valida, purché si opti per alimenti ricchi di proteine dallalto valore biologico. Esempio dieta proteica per dimagrire

    Bicchiere di succo di pompelmo equivarrebbe all. Almeno 7-8kg si perdono subito. Accelerare il metabolismo non è impossibile. Bambino 6- 14 -anni. Dieta proteica - dieta Plank o planck Dieta proteica dimagrante: ecco cosa mangiare per Dieta proteica vegetariana per dimagrire: il menù d esempio

    delle strutture per organizzare corsi aperti al territorio? Alimentazione a 14 mesi. Anno nuovo, dieta nuova: Fase Intensiva tisanoreica / Fase menù tipo della dieta tisanoreica, fase intensiva donna, tisanoreica ricette fase intensiva. Cerchiamo di fare chiarezza e capire come si cucinano le lenticchie, sia quelle secche che in scatola.

    Tuttavia, le esigenze nutrizionali delle persone non sono le stesse e, soprattutto in certe situazioni (anticipate in premessa la colazione diviene un momento fondamentale per raggiungere la" di altri composti nutrizionali come le proteine, ma anche le fibre, le vitamine e i sali minerali. B2 di calcio e (nello yogurt) di probiotici; inoltre, per quel che concerne lo yogurt, essendo comodamente distribuito in porzioni da 125 e 150g, può essere consumato facilmente anche fuori porta. Gli alimenti ricchi di proteine sono diversi ma, se per alcuni non è un problema consumare salumi, uova, tonno in scatola o carne bianca appena svegli, sfido chiunque a mangiarsi regolarmente una piatto di gamberetti arrosto o del fegato nella alla veneziana. Queste sono le ragioni che giustificano l'importanza del pasto mattutino e che, parallelamente, ne limitano l'entità ad un modesto 15 del totale. Inoltre, va ricordato che il digiuno notturno avviene in condizioni di dispendio energetico volutamente limitato (in sostanza, corrisponde al metabolismo basale quella notturna, quindi, non è certo paragonabile ad unastinenza mattutina, pomeridiana o serale, periodi nei quali lorganismo è più attivo e dispendioso. Non è infatti necessario sposare il classico bacon, quello in uso nei paesi anglosassoni, per approfittare di un risveglio ricco di proteine. Inoltre, esprimono una blanda azione di contenzione di colesterolo e, grazie al buon contenuto in vitamine e, contrastano i radicali liberi; Pane integrale : rispetto a fette biscottate o al pane comune, la versione integrale è più ricca di vitamine, in particolare quelle del gruppo. Dieta Proteica - dimagrire velocemente e in modo duraturo

  • Carie cibo consigli crescita denti dermatite diagnosi dieta disidratazione estate.
  • A new York, ci sono moltissimi posti dove fare un ottima spesa, dove per ottima intendo cibo sano, organico e fresco. Bellezza, home and Garden offers a large selection of beautiful hand-painted Italian ceramics from deruta ( Umbria vietri ( Campagna) and Montelupo ( Tuscany).

    Quindi, per fare un esempio chiaro, si allo yogurt a colazione e no alla bistecca fiorentina, intera per cena. Queste sono le ragioni che giustificano limportanza del pasto mattutino e che, parallelamente, ne limitano lentità ad un modesto 15 del totale. E sbagliato credere che la soluzione a un aumentato fabbisogno proteico sia assumere quante più proteine possibile; infatti, porzioni eccessive di questi nutrienti ( 30g) non vengono ben assorbite dallintestino, per cui vengono eliminate in parte con le feci. I carboidrati sono minimi e si preferiscono quelli integrali. . anche perché, scrutando i cicli circadiani, la secrezione di insulina e la sua captazione periferica sono maggiori in queste ore del giorno piuttosto che al pomeriggio o alla notte. nelle dieta carni e nei prodotti della pesca. Le diete proteiche riscontrano nel settore pareri molto contrastanti tra di loro.

  • Alimentazione per il bambino - 12-18 mesi. 5 modi di perdere peso con limone
  • Anche se quando si partorisce si perde un bel po di peso, la pancia non se ne andrà subito. 3 Modi per Riconoscere l Intolleranza al Glutine
  • Best Answer: organico riferito ad un composto è un composto che contiene carbonio nella sua struttura. Aggiorna ora windows.1; 10 funzioni principali del nuovo
  • Colazione Proteica, proteine e, colazione. Le proteine sono macronutrienti con funzione mista, ovvero plastica, energetica, bioregolatrice, ormonale ecc.

    Omelette senza tuorlo (il tuorlo contiene troppi grassi e carboidrati). La colazione proteica potrebbe essere una valida alternativa a quella mediterranea, poiché apporta molti amminoacidi essenziali: ecco i cibi da mangiare.

    Pubblicità - continua a leggere di seguito Esempio di menu di dieta iperproteica vegetariana: Colazione Un frullato di mela, banana e latte di soia oppure dei biscotti d'avena con un bicchiere di latte di soia spuntino Insalata mista, ad esempio con arancia tagliata a cubetti. Insomma, due yogurt con cereali integrali, miele, frutta fresca e semi oleosi rappresentano una colazione gustosa e in grado di coprire il fabbisogno di proteine (totalmente assorbibili zuccheri, grassi, acqua, polso sali minerali, vitamine e fibra alimentare per la maggior parte della popolazione generale). In particolare, presentano ottime quantità di arginina, un amminoacido essenziale amico della salute dellapparato circolatorio; uova : oltre al buon contenuto in proteine, sono ricche di acidi grassi utili allorganismo e, se assunte secondo le dosi consigliate dal medico, rappresentano anche un buon carico denergia. Come tutte le diete proteiche, il tuo organismo andrebbe poi incontro ad alterazioni metaboliche che potrebbero risultare dannose per la salute. Quindi, se la matematica non è unopinione, rispettando il criterio della quantità calorica, la colazione sembra molto più simile ad un pasto secondario che ad uno principale. Gli alimenti ricchi di proteine sono diversi ma, se per alcuni non è un problema consumare salumi, uova, tonno in scatola o carne bianca appena svegli, sfido chiunque a mangiarsi regolarmente una piatto di gamberetti arrosto o del fegato alla veneziana alle 7:30 del mattino!

  • Alimentazione del bambino a 9 mesi - sterdam
  • Alessandro mastromarino - chirurgo vascolare, medico Estetico
  • 10 anni in più in 10 mosse un Post Protetto

  • attrezzi per dimagrire casa

    32. Evita l’alcool! Un cicchetto di liquore ha 100-120 kcal, un bicchiere di vino ha 80 kcal, una piccola birra 110-120 kcal, e una birra normale 140-170 kcal.

    33. Non mangiare mai nulla più grande di circa una tazza, il tuo stomaco si espanderebbe e poi avresti ancora fame.

    34. Mangia nuda di fronte a uno specchio. Guarda quanto potrai mangiare in seguito!

    35. Pare che l’odore del caffè sopprima l’appetito.

    36. Truccati la bocca perfettamente. Ti renderà più conscia di cosa metti in bocca. Inoltre, quelli ai gusti aiutano con ciò che desideri insistentemente.

    37. Fai 6 piccoli pasti al giorno. Prendi 2 mele, e dividile così da avere 6 pasti. In questo modo ingannerai il tuo corpo, il quale penserà che sta mangiando di più.

    38. Una cioccolata bollente a contenuto calorico ridotto, domina il desiderio di cioccolata e ti fa sentire piena.

    39. Assumi pillole contro il bruciore di stomaco se hai molta fame. Neutralizzeranno l’acido che si forma e ti fa sentire affamata.

    40. Prendi una tua foto in cui indossi un costume da bagno o qualcosa di simile che riveli il tuo corpo. Guardala ogni volta che vuoi mangiare.

    41. Ci vogliono 20 minuti affinché il cervello realizzi che lo stomaco è pieno.

    42. Quando hai i crampi per la fame,arricciati come una palla,li farà andare via

    43. Se sei una fumatrice ed hai fame, accenditi una sigaretta. Dominerà il tuo appetito.

    44. Mangia molte fibre. Ti fan sentire piena e portano via il grasso dal tuo corpo quando andrai di corpo. La naturale pulizia dell’intestino aiuta sia il tuo livello di energia sia la tua sensazione di benessere.

    45. Prima di precipitarti su quella torta, busta di patatine, caramelle, o quel che sia, fai un grosso respiro e conta fino a 100. Di solito prima ancora che sei arrivata a 100 avrai convinto te stessa che non ne hai veramente voglia.

    46. Quando hai fame bevi velocemente 2 bicchieri (o quanti te ne servono) di acqua liscia. Ti sentirai così sazia e nauseabonda che avrai completamente perso l’appetito.

    47. Il sedano brucia calorie. Ogni ora mangiane un gambo. Non solo ti sazierà ma contribuirà a velocizzare il tuo metabolismo.

    48. Pesati sempre prima e dopo aver mangiato. Non solo eviterai di mangiare cose superflue ma ti verrà voglia di mangiare meno ogni volta che vedrai che i numeri sulla bilancia crescono.

    49. Leggi sempre le tabelle nutrizionali. Ricorda senza grassi non vuol dire senza calorie. Inoltre tieni d’occhio la quantità di fibre che gli alimenti contengono. Mangia più fibre che puoi invece taglia calorie e grassi.

    50. Non mangiare tanto e tutto insieme. Dividi il cibo durante il giorno. Questo ti aiuterà ad evitare le abbuffate e velocizzerà il tuo metabolismo.

    51. Se ti piace bere alcolici,questa idea ti piacerà. Datti una regola:Puoi bere solo se perdi 1 chilo,quindi se perdi 2 chili a settimana puoi bere sia venerdì che sabato sera,se invece hai perso solo 1 chilo puoi bere solo una sera!

    52. Non mangiare davanti alla televisione o al computer. Ti distrae dal senso di sazietà.

    53. Salva i soldi che avresti dovuto spendere per un pasto in un barattolo. Oppure salva i soldi in una bottiglia trasparente e guarda ogni giorno i soldi che aumentano.

    54. Stai alla larga dagli alimenti definiti “sicuri” come ad esempio gli snack della “pesoforma”. Dai un occhiata alla tabella alimentare e capirai il perché. Con le stesse calorie e carboidrati sarebbe la stessa cosa andare a mangiare un pezzo di una fottuta torta. Per non parlare dei prezzi ridicoli di questi alimenti “sicuri”… Salva i soldi e le calorie.

    55. Invece di comprare del cibo, con gli stessi soldi comprati dei fiori. Il cibo è deprimente, i fiori ti renderanno felice.

    56. Quando hai i crampi allo stomaco per la fame bevi un paio di bicchieri d’acqua con qualche fetta di limone e conta fino a 100…dovrebbero andare via.

    57. Mangiare 100 calorie 4 volte al giorno è meglio che mangiare 400 calorie tutte insieme in un pasto.

    58. Un abbuffata occasionale non ti farà male, soprattutto se hai smesso di perdere peso, il tuo corpo penserà che hai smesso di digiunare e perderai sicuramente mezzo chilo il giorno dopo! Ma non abbuffarti regolarmente!

    59. Se ti fai un bagno in acqua ghiacciata per 15-30 minuti, la tua temperatura corporea si abbasserà e brucerai sulle 200 calorie per far salire di nuovo la tua temperatura corporea ad un livello normale.

    Molte diete garantiscono di perdere peso molto velocemente. Senza arrivare alle sparate alla "7 kg in 7 giorni", effettivamente esistono molti casi reali abbastanza eclatanti, per esempio perdite di peso di 4 kg in una settimana.

    Coloro (e sono tanti) che non riescono a dimagrire un etto anche sottoponendosi a diete molto restrittive rimangono sbalorditi quando leggono tali dati. Queste differenze alimentano anche la disinformazione: per esempio i detrattori del controllo delle calorie spesso portano ad esempio perdite di peso eccezionali come dimostrazione del fatto che la loro dieta funziona, mentre una dieta ipocalorica spesso non ottiene che risultati deludenti.

    In realtà, basta essere consapevoli di come funziona il corpo umano per spiegare i fallimenti come i successi eclatanti, che come vedremo spesso non sono che il primo passo, nella lunga via che (forse) porta al successo, ovvero al raggiungimento del peso forma.

    Nell'articolo "Dimagrire o perdere peso?" abbiamo visto che la variazione del peso corporeo non è dovuta solamente alla variazione di massa grassa, ma anche ai liquidi, al glicogeno muscolare (e all'acqua che si lega ad esso), ai muscoli e al contenuto dell'intestino.

    Con questi valori si può facilmente giocare per perdere peso velocemente. Ma ne vale la pena?