dieta equilibrata settimanale uomo

metodi per dimagrire la pancia velocemente

Cena: Una tazza di cereali, latte o yogurt magro.

  • Accompagnate questa dieta per perdere peso in una settimana, con abbondante acqua, che contribuirà a idratare e mantenere la pelle sana e bella.
  • I condimenti da insalata non devono essere, olio e salse grasse ma utilizzate limone o aceto per migliorare il sapore.
  • E 'importante che rispettate il vostro corpo. Se sentite la necessità di mangiare di più, potete mangiare carote, verdure o qualche frutto duro (mela, pera, pesca).
  • Questi consigli vi aiuteranno ad evitare l'ansia, e aiutarvi nei risultati con questa meravigliosa dieta per perdere peso in una settimana.

    Vedrete come il corpo perde i chili grazie a un piano per bruciare i grassi e perdere chili, infallibile! veloce, semplice e naturale .

    Oltre a migliorare i livelli di zucchero nel sangue, e, soprattutto, recuperare l'autostima.

    Beh, non solo bisogno di una buona dieta per perdere peso in una settimana, avete bisogno di un sacco di amore per ciò che siete e ciò che volete essere.

    Se avete tratto vantaggio da questo articolo o semplicemente volete condividere con altri la vostra esperienza o semplicemente volete aggiungere un commento, potete farlo tramite l'apposito modulo in basso

    COME PERDERE 5 CHILI UN MESE

    L’estate si avvicina e dopo gli eccessi di questi giorni di festa dobbiamo rimetterci in forma per la prova costume !

    Questa e’ una dieta che ho fatto io un anno fa , mi e’ stata data da un dietologo ed e’ molto equilibrata e mediterranea, ricca di frutta, verdura e cibi sani !

    Funziona davvero potrete perdere 5 chili in un mese se la seguite attentamente ! Premetto che ogni dieta poi e’ individuale (questa era fatta appositamente per me dalla Dottoressa Costantino di Catania), in base anche ai problemi di salute di ognuno di voi, dunque non tuttipossono farla ma devono recarsi da un dietologo di fiducia, ma ci sono tanti consigli interessanti.

    Si consiglia di non eccedere con il sale , o usare brodo vegetale ( aromi e insaporitori naturali ) per insaporire (N.B. Chi soffre di pressione bassa deve usare il sale senza esagerare e logicamente consultate un medico per vedere il vostro stato fisico prima di intraprendere una dieta ).

  • I pesi degli alimento si intendono a crudo
  • Usate una bilancia piccola che pesi i grammi esatti
  • Usate aspartame ( facoltativo ) o comunque bevete caffe o the’ senza zucchero . (Io ho usato zucchero di canna e miele 1 cucchiaino che sono piu’ sani ).
  • Evitate gelati , olive, cibi sott’olio,rosticceria , e frutta secca
  • Evitate bevande alcooliche , gasate e zuccherate.
  • Bevete tanta acqua almeno 1 litro e mezzo al giorno anche gasata.
  • Condimenti per pasta o riso : pomodori , verdure , ortaggi brodo vegetale.
  • Metodi di cottura consigliati per carne o pesce : arrosto , vapore, bollito, alla brace , al pomodoro, al cartoccio ,al forno, al microonde.
  • Mangiare sempre lentamente e masticare bene,impiegare almeno 30 minuti per consumare i pasti principali.
  • L’olio va dosato e potete usare per insaporire a volonta’ tutti gli aromi, l’aceto anche balsamico e il limone.
  • I pasti da fare nell’arco della giornata sono 5 e non se ne deve saltare nessuno
  • Non controllare il peso prima di un mese , la bilancia non fornisce dati reali di perdita di massa grassa.
  • Latte scremato 200 g. + 30 g. di pane integrale o classico ( x chi soffre di stomaco no integrale
  • Latte scremato 200 g. + 2 fette biscottate , oppure una sola fetta con un filo di marmellata
  • Succo di frutta senza zucchero 200 g. +3 biscotti senza zucchero o dietetici
  • Succo d frutta senza zucchero 200 g. + 3 biscotti ora saiwa
  • 1 yogurt magro alla frutta da 125 g. + 2 fette biscottate
  • 1 yogurt magro alla frutta da 125 g. + 2 biscotti oro saiwa
  • 1 toast con 20 g. di prosciutto cotto + 1 sottiletta light

  • ( chi non beve latte puo’ sostituirlo con del thè , si sconsiglia di bere troppo caffe’ o bevande molto calde ).

  • Frutta 130 g. ( fresca di stagione, se possibile evitare agrumi , kiwi , fragole)
  • 1 fetta di pane di grano duro MULINO BIANCO + 30 g. di Philadelphia light
  • 200 g. di succo di frutta senza zucchero
  • gocce alle erbe per dimagrire

    Tutti i professionisti sono concordi nel fatto che si debba rispettare determinate caratteristiche, per poter avere il dimagrimento:

  • Ridurre la quantità d’energia introdotta, in modo tale da ridurre l’entrata rispetto alla spesa
  • Svolgere attività motoria in modo tale da aumentare il metabolismo e migliorare la funzionalità dell’organismo
  • Sfruttare al meglio l’interazione tra i nutrienti energetici introdotti e il metabolismo del nostro organismo
  • Tenendo conto di ciò, cerchiamo di capire come funziona la dieta proteica, questa tipologia di dieta, per dimagrire, interviene su più fronti:

  • Fa fronte in modo adeguato alle necessità plastiche di un organismo in continuo allenamento.
  • Riduce sensibilmente i picchi glicemici ed insulinici nel periodo post-prandiale, rispetto ad un’alimentazione ricca di carboidrati raffinati
  • Possiede un’azione dinamico- specifica media superiore ad una moderata dieta tradizionale
  • Favorisce l’insorgenza del senso di sazietà post-prandiale
  • Bisogna però dire che la dieta proteica non è il modo più sicuro per dimagrire.

    Una dieta proteica in molti casi rappresenta una via semplice da seguire, da gestire e si presenta come un’efficace ed adatto regime, ma bisogna sempre valutare il tutto sui piatti della bilancia.

    Ovviamente questa dieta presenta dei difetti, che cercherò di elencarvi in modo esaustivo e semplice:

  • La dieta proteica apporta un numero elevato di gruppi azotati da far smaltire al nostro organismo. Questo determina un surplus del lavoro epatico e renale, questa è una pessima caratteristica per i bambini e per gl’anziani, oltre che per soggetti ipersensibili o, tanto peggio, per quelli affetti da disturbi del fegato e dei reni.
  • Vi potrebbe essere un’insorgenza di una cheto-acidosi, soprattutto in concomitanza di una riduzione drastica dei carboidrati. Questo abbassamento del pH sanguigno, oltre a determinare una minor efficienza del sistema nervoso centrale, con ovvie conseguenze, provoca un aumento della filtrazione renale che può potenzialmente avere un’azione disidratante ed a lungo andare danneggia seriamente i reni stessi. Bisogna ricordare che i corpi chetonici sono tossici per tutti i tessuti dell’organismo
  • Vi potrebbe essere un aumento degli acidi grassi saturi e del colesterolo alimentare, con innalzamento del rischio di alterazioni metaboliche e di problemi cardiovascolari.
  • Si può manifestare un’insufficienza di glucosio nella prestazione sportiva che induce un aumento del catabolismo muscolare, ovvero un utilizzo del muscolo stesso, quindi un’arma a doppio taglio da tenere in considerazione.
  • Si potrebbe andare incontro ad un’insufficienza di fibre alimentari, con danni al nostro apparato digerente.
  • Conseguente all’eccesso di proteine da smaltire e trasformare si potrebbe presentare un affaticamento gastrico e disturbi della digestione.
  • Inoltre si potrebbe presentare un’ alterazione della flora batterica fisiologica intestinale.
  • Aumento percentuale delle proteine

    L’aumento della percentuale di proteine nella dieta proteica per dimagrire è molto semplice da applicare. Come prima cosa bisogna dire che per dimagrire, una dieta dovrebbe apportare meno energia del necessario, precisamente il 70% del fabbisogno energetico totale (ad es., in una dieta normocalorica di 2860kcal, il 70% dell’energia equivale a circa una ipocalorica da 2000kcal).

    Per ripartire l’energia ipocalorica nei vari nutrienti energetici è essenziale:

  • Calcolare il 25% dell’energia in lipidi (per esempio in una dieta da 2000kcal – 500kcal di lipidi che sono pari a 93g)
  • Calcolare 1,0 o 1,5g di proteine ogni kg di peso fisiologico (per esempio, per un soggetto che dovrebbe pesare 60kg – 60 o 90g di proteine, che sono pari a 240kcal o 360kcal)
  • Calcolare i carboidrati dall’energia rimante: sottraendo alle 2000kcal sia l’energia dei lipidi, sia quella delle proteine (per esempio 2000kcal – 500kcal – 240kcal o 360kcal = 1260kcal o 1140kcal, che sono pari a 336g o 304g di carboidrati.
  • Se volessimo paragonare l’equilibrio nutrizionale della dieta normocalorica (quindi, prima di togliere l’energia necessaria al dimagrimento) a quello della ipocalorica (pari al 70% della normocalorica), osserveremmo che l’unico valore tra quelli elencati, a rimanere invariato è quello delle proteine ciò poiché questo valore viene calcolato sulla base del peso fisiologico desiderabile e non sull’energia.

    Tuttavia, rapportando la quota energetica delle proteine all’energia complessiva, si può notare come queste assumano un valore decisamente maggiore nella dieta ipocalorica per aumento percentuale delle stesse, se riprendiamo in mano i numeri ipotizzati in precedenza i 90g di proteine per la dieta normocalorica di 2860kcal, rappresentano il 12,6% dell’energia, mentre i 90g di proteine per la relativa ipocalorica di 2000kcal rappresentano il 18% dell’energia, abbiamo quindi un incremento percentuale.

    In definitiva, l’aumento percentuale delle proteine nella dieta proteica per dimagrire, se si utilizza il metodo di calcolo con coefficiente proteico * kg di peso fisiologico desiderabile, è assodato.

    L’aumento assoluto delle proteine

    L’aumento assoluto delle proteine nella dieta proteica per dimagrire non è molto più complesso da comprendere, anche se risulta meno consigliabile, perché potenzialmente squilibrato dal punto di vista nutrizionale. Dobbiamo precisare che all’aumento assoluto delle proteine, corrisponde sempre l’aumento percentuale anche se in proporzioni decisamente maggiori rispetto a quello quantificato pocanzi.

    L’aumento assoluto o quantitativo delle proteine nella dieta proteica per dimagrire, a differenza del metodo precedente, utilizza questo diverso metodo di calcolo: coefficiente proteico* kg di peso fisiologico desiderabile maggiore rispetto alla normocalorica.

    Se per esempio le proteine della normocalorica sono pari a 2860kcal e sono calcolate mediante un coefficiente di 1,0g*kg di peso fisiologico desiderabile [es., 1,0g * 60kg = 60g], nella dieta Ipocalorica proteica per dimagrire da 2000kcal con aumento assoluto delle proteine, queste possono essere calcolate mediante un coefficiente di 2,0g*kg di peso fisiologico desiderabile [es., 2,0g * 60kg = 120g].

    A differenza del precedente, che mantiene costante la grammatura proteica parallelamente ad una decurtazione energetica, questo metodo la aumenta quantitativamente mediante l’utilizzo di un coefficiente kg molto maggiore.

    Giusto per lascarvi un prospetto per capire meglio, vi presento qua sotto i due metodi per il calcolo:

  • Metodo della dieta proteica per dimagrire, ipocalorica, con aumento percentuale delle proteine: es., 1,0g * 60kg = 60g su un totale di 2000kcal (18% dell’energia)
  • Metodo delle dieta proteica per dimagrire, ipocalorica, con aumento assoluto o quantitativo delle proteine: es., 2,0gkg = 120g su un totale di 2000kcal (24% dell’energia).
  • dieta per dimagrire le gambe in poco tempo

    Per seguire in modo corretto una dieta vegana, ti consigliamo quindi di acquistare il libro VegPyramid in cui sono presenti menù e programmi dietetici per vegani. Trovi maggiori indicazioni sul libro in questo articolo (clicca qui): Il libro con i menù per vegani

    Infine, per il tuo problema di ritenzione idrica, puoi aiutarti con dei rimedi naturali che trovi in erboristeria. Per contrastare gonfiore e ritenzione idrica sono molto indicati l’equiseto o la betulla; in questo articolo trovi le indicazioni per utilizzare al meglio questi rimedi naturali (clicca qui): Rimedi naturali per ritenzione idrica

    Salve, sono Cinzia, ho 41 anni, sono in perfetta salute, sono alta 1.57 e peso 58 kg, devo asciugarmi ancora, ho qualche problema di ritenzione leggera, nonostante io sia un istruttore di fitness. Volevo sapere se posso seguire la proposta proteica, ovviamente sostituendo le proteine con quelle vegetali in quanto sono vegana, oppure avete una proposta vegana per perdere almeno 6 kg? Grazie attendo una vostra risposta.

    Buongiorno Michela, i dietologi che collaborano con noi al sito hanno messo a punto diete studiate proprio per chi mangia fuori casa a pranzo e ha poco tempo. Si tratta di diete con menù facili e veloci per il pranzo, in modo che tu possa preparare la sera prima il pranzo da portare con te in ufficio.

    Ti mandiamo quindi i link di sei diete tra cui puoi scegliere (clicca sui link qui di seguito):

    Ogni dieta consigliata può essere seguita per un massimo di 2-3 mesi consecutivi. Leggi i menù settimanali proposti e stampa le diete che ti piacciono e che incontrano i tuoi gusti alimentari e le tue esigenze. Inizia con una dieta, seguila con costanza per 2-3 mesi, poi cambia e passa alla dieta successiva finchè non raggiungi il tuo peso forma.

    E’ però necessario praticare anche sport con costanza: fai allenamento per almeno 3-4 volte a settimana. Iscriviti in palestra o in piscina (se ancora non l’hai fatto) e segui il corso fitness che più ti piace.

    Una volta raggiunto il tuo peso forma ottimale, scrivici: ti consiglieremo la dieta di mantenimento da seguire.

    Buongiorno, io mangio tutti i giorni in ufficio. Potreste consigliarmi dei pasti sostitutivi da consumare alla scrivania?

    Buonasera Emanuela, specifichiamo subito che le diete presenti sul nostro sito sono diete proteiche, NON sono diete iperproteiche.

    La nostra dieta proteica (pubblicata nell’articolo sopra) abbina sempre le proteine di carne, pesce e legumi (ricordiamo che i legumi come piselli, ceci, fagioli e lenticchie apportano proteine vegetali) alle verdure, in modo da non affaticare troppo i reni. Un giorno a settimana (la domenica) vanno invece mangiati i carboidrati.

    Inoltre nell’articolo è specificato che la dieta proteica proposta va seguita solo per 1 mese ed è sconsigliata a chi soffre di mal di fegato o mal di reni.

    La dieta proteica pubblicata è stata messa a punto dai dietologi e dai nutrizionisti che collaborano con noi al blog.

    Se stai seguendo la Dieta Dukan (che è invece una dieta iperproteica), la sconsigliamo vivamente perché è potenzialmente dannosa per la salute. Per tua informazione ti mandiamo 2 link di approfondimento sulla dieta Dukan (clicca sui link qui di seguito):

    Salve, questa settimana sto completando una dieta di tipo iperproteico. Ho effettivamente perso 3 o forse 4 Kg. Avevo all’inizio un indice di massa corporea pari a 23,3. Per tornare al mio solito peso dovrei dimagrire ancora 4-5 kg. Secondo voi posso continuare un altro mese con questo tipo di dieta o può essere dannoso per la salute?

    buoni consigli per dimagrire! ottima dieta, facile da seguire

    Buongiorno Laura, per prima cosa ti calcoliamo il tuo peso-forma ideale per verificare se devi o meno dimagrire.

    Cioè: il peso in chili va diviso per il calcolo della statura al quadrato. Il risultato del calcolo è il valore (indice) della tua massa corporea e va inserito nella tabella qui di seguito.

    – Sottopeso: valore inferiore a 18,5 (magrezza eccessiva)

    Normopeso: valore compreso tra 18,5 e 24,9 (peso normale: peso-forma)

    – Sovrappeso: valore compreso tra 25,0 e 29,9

    – Obesità classe I: valore compreso tra 30,0 e 34,9

    – Obesità classe II: valore compreso tra 35,0 e 39,9

    – Obesità classe III: valore uguale o superiore a 40

    In base alla tabella dei valori tu rientri già nel normopeso e non hai problemi di sovrappeso (e questo è un bene per la tua salute).

    Il valore ottimale del peso forma per una donna è compreso tra 21-22, tu sei già ad un valore di 21,4: sei in perfetto peso-forma per la tua statura e non hai bisogno di dimagrire.

    Trovi maggiori informazioni qui: Calcolo peso ideale

    Per quanto riguarda l’alimentazione, puoi seguire il semplice schema della Dieta Dissociata: è una dieta di mantenimento che appunto ti aiuta a mangiare in modo sano e a mantenere il tuo peso forma. Trovi lo schema della dieta a questo link: Dieta dissociata menù

    La Dieta Dissociata prevede carboidrati a pranzo e proteine a cena, mentre le verdure possono essere mangiate in quantità libera. La frutta invece va mangiata solo nello spuntino e a merenda, lontano dai due pasti principali.

    Lo schema della dieta dissociata è semplice, ipocalorico (solo 1550 calorie al giorno) e completo. Anche se mangi fuori casa, puoi comunque seguire facilmente lo schema della dieta dissociata: ordina pasta e primi piatti con sugo di verdure per il pranzo, ordina invece secondi piatti di carne o pesce con verdure a scelta a cena se ti capita di mangiare fuori al ristorante.

    Lo schema della dieta dissociata ha inoltre il vantaggio di poter essere seguito sempre come regime alimentare di mantenimento.

    Per variare in cucina puoi inoltre scegliere e stampare le ricette dietetiche che trovi a questo link: Ricette Dietetiche

    dieta facile e poco costosa

    Nunca se debe evitar TODAS las grasas y TODOS los carbohidratos.

    Comer ciertas grasas -como las grasas saludables- no te hacen engordar, los azúcares son los que te hacen engordar! Las grasas saludables en realidad ayudan a la quema de grasa, tu cuerpo acumula grasa corporal si no comes alimentos ricos en grasa natural. Lo mismo sucede con el agua. Tu cuerpo acumula agua si no recibe agua.

    Aquí una lista de lo que algunos expertos llaman “Súper alimentos”, ya que son ricos en vitaminas y minerales, abundantes en antioxidantes y ayudan al cuerpo en la síntesis de proteínas, que son los bloques de construcción para conseguir un trasero más grande!

  • Bayas (cerezas, frambuesas, moras, etc.)
  • Estos súper alimentos combinados con las súper proteínas mencionadas anteriormente te darán la mejor combinación de obtener tanto un súper trasero y una cintura de avispa!

    Ahora, estos no son necesariamente ” alimentos “, pero también se consideran “súper”:

    Hay más razones para comer estos alimentos que simplemente conseguir un trasero hermoso. Comer los alimentos correctos:

  • mejorará la fuerza y el brillo de tu cabello
  • ayudará con la producción de colágeno en la piel
  • mejorará y prevendrá la aparición de las arrugas
  • ayudará a reducir la aparición de celulitis
  • mejorará el mal aliento debido a la mala digestión
  • añadirá energía a tu día de manera que puedas pasar más tiempo haciendo las cosas que te gustan
  • y lo más importante, reducirá tus probabilidades de diabetes, cáncer y ataques cardíacos, ¡dándote así una vida más larga, saludable y más feliz!
  • Podríamos literalmente escribir un libro entero sobre la dieta adecuada que se necesita para alcanzar el cuerpo de tus sueños, ¡pero hay tanta información! Así que, para mantener esto tan simple como sea posible, hemos decidido incluir una dieta de ejemplo que reúne todas las necesidades dietéticas del día:

    Un tazón de avena cocida – 1 taza de avena cocinada en agua. Una vez cocinada agregar una cucharadita de aceite de coco y media cucharadita de canela. Opcional: Agregar arándanos, fresas o frambuesas para un sabor adicional!

    Sandwich de pavo – Hecho con deliciosas rebanadas de pan integral, pavo bajo en sodio, queso suizo bajo en sodio, tomate y hojas frescas de espinaca.

    Pollo Clásico: 5 oz de pechuga de pollo a la parrilla, 1 taza de brócoli al vapor, media taza de arroz integral.

    Inmediatamente después de entrenar:

    Batido de proteína: Marcas de elección (Biochem 100% Whey Protein – All Natural ) Esta es la proteína aislada de suero de leche (Isolate Whey Protein), de mejor calidad y es más fácilmente asimilable.

    Es mejor tomarla después los entrenamientos para una recuperación muscular acelerada. Puedes encontrar ésta en muchas tiendas de suplementos, pero es más asequible obtenerla en línea, a través de Amazon por ejemplo .

    Estas son sólo algunas de las cosas que una puede comer para desarrollar los glúteos. ¡Son alimentos muy simples, baratos y totalmente accesibles no importa donde estés!

    Muchas personas creen que hacer ejercicios es suficiente para obtener un gran trasero. Desafortunadamente ese no es el caso, ya que muchas están perdiendo de vista el elemento clave esencial para el crecimiento muscular y la recuperación, es decir, las proteínas.

    Verás, la proteína se compone de 8 aminoácidos esenciales y 14 aminoácidos no esenciales. Estos aminoácidos son lo que hacen que nuestros músculos crezcan.

    Aunque la mayoría de nosotras tenemos la proteína en nuestra dieta, la pregunta sigue siendo, ¿estás recibiendo suficiente proteína en tu dieta diaria para mantener el crecimiento muscular de tus glúteos?

    Puedes hacer todos estos ejercicios para los glúteos y más, y no conseguir así ese trasero redondo que tanto deseas si no recibes la proteína adecuada. La proteína es la piedra angular para el crecimiento muscular, y sin ella tu trasero no crecerá.

    ¿Cuantos gramos de proteína debo incluir entonces en mi dieta?

    Esta tabla muestra la cantidad aproximada de proteína que debes ingerir al día si deseas aumentar masa muscular, si incluyes un batido de proteínas entre comidas, te será más fácil alcanzar la cantidad de proteína que puedas necesitar.

  • Por lo general para una persona no deportista se recomienda ingerir entre 0.6 – 0.8 gr por kg.
  • Si se busca aumentar masa musucular se recomienda ingerir entre 1.5 – 2gr por kg. de peso corporal. En el caso de las mujeres el rango ideal sería entre 1.3 – 1.7 gr por kg de peso corporal.
  • No es recomendable excederse de los 2gr por kg de peso corporal diarios ya que pueden traer problemas renales o hepáticos.
  • A continuación presentamos los 3 tipos principales de proteínas y cuándo debes tomar cada una para un crecimiento muscular óptimo.

    1. Proteína de Suero (Whey Protein) – Un derivado de la leche, ésta es la proteína más comúnmente utilizada y se toma antes y después del entrenamiento debido a su rápida absorción. Esta es también una gran proteína para tomar entre comidas y es, probablemente, la menos costosa de todos los tipos.

    Si eres intolerante a la lactosa, la proteína de suero ha tenido casi toda su lactosa eliminada y puede ser una mejor opción para las personas con este problema.

    2. Proteína de Caseína – Esta es una proteína de absorción lenta, es decir, el contenido de proteína se libera lentamente en tu cuerpo durante varias horas.