dieta settimanale ipolipidica

perdere peso in fretta yahoo

– Obesità classe II: valore compreso tra 35,0 e 39,9

– Obesità classe III: valore uguale o superiore a 40

In base alla tabella dei valori tu rientri già nel normopeso e non hai problemi di sovrappeso (e questo è un bene per la tua salute).

Il valore ottimale del peso forma per una donna è compreso tra 21-22, tu sei già ad un valore di 21,4: sei in perfetto peso-forma per la tua statura e non hai bisogno di dimagrire.

Trovi maggiori informazioni qui: Calcolo peso ideale

Per quanto riguarda l’alimentazione, puoi seguire il semplice schema della Dieta Dissociata: è una dieta di mantenimento che appunto ti aiuta a mangiare in modo sano e a mantenere il tuo peso forma. Trovi lo schema della dieta a questo link: Dieta dissociata menù

La Dieta Dissociata prevede carboidrati a pranzo e proteine a cena, mentre le verdure possono essere mangiate in quantità libera. La frutta invece va mangiata solo nello spuntino e a merenda, lontano dai due pasti principali.

Lo schema della dieta dissociata è semplice, ipocalorico (solo 1550 calorie al giorno) e completo. Anche se mangi fuori casa, puoi comunque seguire facilmente lo schema della dieta dissociata: ordina pasta e primi piatti con sugo di verdure per il pranzo, ordina invece secondi piatti di carne o pesce con verdure a scelta a cena se ti capita di mangiare fuori al ristorante.

Lo schema della dieta dissociata ha inoltre il vantaggio di poter essere seguito sempre come regime alimentare di mantenimento.

Per variare in cucina puoi inoltre scegliere e stampare le ricette dietetiche che trovi a questo link: Ricette Dietetiche

Per quanto riguarda invece l’attività fisica, è ottimale fare sport per almeno 3-4 giorni a settimana con costanza se vuoi avere risultati. La ginnastica a casa è ottimale se abbini anche degli esercizi utili a rassodare i tuoi punti critici. Inizia sempre il tuo allenamento con 40-45 minuti di tapis roulant (corsa o camminata veloce) e poi esegui degli esercizi di ginnastica per addominali e interno coscia: gli esercizi di ginnastica a casa sono molto utili per modellare il corpo. Ti mandiamo dei link con delle utili schede di allenamento che puoi stampare e usare:

(per eseguire questi esercizi acquista una gym ball, la trovi da Decathlon)

Alterna questi esercizi durante il tuo allenamento: con costanza otterrai degli ottimi risultati.

Salve, sono una ragazza di 22 anni. Peso 52kg e sono alta 1,56cm. Faccio attività fisica a casa con il tapis roulant e addominali, perché non ho molto tempo per andare in palestra. Vorrei dimagrire la pancia e l’ interno coscia, non sono particolarmente grassa, però vorrei modellare il mio corpo.

Buonasera Federica, per prima cosa ti calcoliamo il tuo peso forma ideale per verificare quanto devi effettivamente dimagrire.

Cioè: il peso in chili va diviso per il calcolo della statura al quadrato. Il risultato del calcolo è il valore (indice) della tua massa corporea e va inserito nella tabella qui di seguito.

– Sottopeso: valore inferiore a 18,5 (magrezza eccessiva)

– Normopeso: valore compreso tra 18,5 e 24,9 (peso normale: peso-forma)

Sovrappeso: valore compreso tra 25,0 e 29,9

– Obesità classe I: valore compreso tra 30,0 e 34,9

– Obesità classe II: valore compreso tra 35,0 e 39,9

– Obesità classe III: valore uguale o superiore a 40

In base alla tabella dei valori sei in sovrappeso.

Il valore del peso forma ideale per una donna è compreso tra 21-22, per raggiungerlo devi perdere 11,8 chili.

Il tuo peso forma ideale è di 55 chili per una donna della tua statura:

55: (1,60×1,60) = 55 : 2,56 = 21,5 valore ideale del peso forma

Trovi maggiori informazioni a questo link: Calcolo peso ideale

Detto questo e stabilito il tuo obiettivo, specifichiamo che la dieta Dukan (che è una dieta iperproteica) è sconsigliata dai dietologi perchè mette potenzialmente a rischio la salute del fegato e dei reni. Ti consigliamo quindi di leggere maggiori informazioni in merito alla dieta Dukan negli articoli che trovi cliccando sui link qui di seguito:

Chiarito questo punto, la dieta proteica proposta nell’articolo di questa pagina è messa a punto dai dietologi che collaborano con noi al sito, non è quindi una dieta iperproteica ma (come tu stessa hai notato) bilancia l’apporto di proteine con le verdure. Essendo però una dieta proteica, va seguita solo per 1 mese: è utile per iniziare quando si devono perdere diversi chili di troppo, poi è opportuno e consigliato cambiare regime dietetico. Al termine del mese scrivici quindi i tuoi risultati e ti consiglieremo la successiva dieta con sui proseguire il tuo percorso.

Per quanto riguarda gli spuntini, sia a metà mattina che a merenda puoi bere un succo di pompelmo o di arancia non zuccherati, come è specificato nel menù settimanale della dieta.

dieta online su misura

Grazie!! spero sempre possano essere utili a tutti

🙂 cerco di orientarmi sull’acquisto di uno valido,ho perso 30kg ma ora non faccio progressi,non posso correre per dei seri problemi con la schiena,l’unica è camminare,cosa che mi ha affiancato nella dieta,ma con 2 bambini è sempre più difficile trovare il tempo,allora ripiego 😉

ciao scusa la mia profonda ignoranza ma cosa vuol dire battito al 60%?

Ciao Rossana, è riferito alla percentuale del battito massimo che uno ha.

il battito cardiaco viene indicato come fosse il motore di una macchina perché usare ad esempio 120 battiti come parametro, è diverso per ognuno di noi.

ad esempio i 120 battiti potrebbero esser per te il 70% del tuo battito massimo per qualcun altro l’80%.

Come si calcola? devi fare 228- la tua età e quello è il battito massimo teorico, e da li devi poi calcolare le percentuali che indico.

Ero convinto ci fosse un articolo sul come calcolarlo, adesso vedo di rifarlo .. dammi tempo un paio di giorni e poi ti mando il link dell’articolo via mail.

Ciao, ho 37 anni e sono donna, uso il tapis da circa 15gg ogni giorno. Da una sett mi alleno per 45 min a 4,5 mantenendo il battito tra i 100 e i 130 battiti. Purtroppo non vedo nessun risultato…dove sbaglio? Oppure ci vuole ancora tempo per vedere i primi risultati? Grazie

Ciao Cinzia, primo peccato tu non lo abbia preso da noi, ma fan tutti così li comprano altrove e poi chiedono info a noi 😉

Dunque per prima cosa è un grave errore andare tutti i giorni, almeno per cominciare non devi superare massimo le 4 volte.

segui i nostri protocolli vedrai che capirai come muoverti.

Altra cosa, che risultati ti vuoi prefiggere?

sono certo che oggi hai una capacità migliore di 2 settimane fa.

se parli di dimagrire, la domanda che ti devi porre è quanto sono in sovrappeso? quanto tempo ci ho messo per metterlo su?

due settimane sono pochissime, altra cosa, quando si comincia a muoversi si cominciano a gonfiarsi i muscoli, e ciò succede per circa 3 mesi, per poi diminuire lentamente.

quindi spesso anch es eil peso resta invariato si perde grasso aumentando i muscoli

Ciao Fulvio! ho letto le tue risposte alle varie persone che hanno scritto e ho visto che sei una persona intelligente e sincera, vorrei farti una domanda.. Ho 27 anni, sono in sovrappeso (20kg da togliere, forse di più) e da 2 settimane ho cambiato vita diciamo. Sto molto attenta nell’alimentazione, mangiando nelle giuste quantità frutta, verdura, fibre e proteine (x farla breve mangio la pasta solo 1-2 volte a settimana e invece del pane mangio le gallette di riso)e ho iniziato a fare tapis roulant tutti i giorni con riposo settimanale la domenica. Questo perché il mio stile di vita era molto sedentario.. Ora faccio 40min la mattina e un’ora il pomeriggio (circa 7km di camminata al gg)il mio obiettivo é dimagrire in modo tale da arrivare a correre almeno 30minuti. Secondo te,come posso allenarmi x arrivare a correre sul tapis senza appesantire troppo le caviglie e le articolazioni? Se guardo le mie gambe, inizierei anche subito a correre, ma i kg sono un pò eccessivi anche se non si direbbe.. Dammi la tua opinione! Provare qualche minuto e vedere che succede, oppure aspettare i soliti mesi presuppongo di camminata x poi iniziare? Ti ringrazio anticipatamente x la risposta!

p.s. se continuo a camminare due volte al giorno con quel kilometraggio, basta e avanza x dimagrire, o devo cambiare allenamento?

dunque la cosa che dovresti fare non è eliminare completamente i carboidrati, ma mangiarne a basso indice glicemico

puoi leggere gli articoli che ho inserito nella categoria dimagrire o dieta

in quanto all’esercizio, camminare tanto male non ti fa, se riesci a farlo due volte al giorno va bene, il problema è che potresti affaticare le articolazioni, quindi fa attenzione alle scarpe che compri, prima cosa usa un supporto arco plantare che aiuta a scaricare bene i pesi su tutta la pianta del piede.

Per la corsetta puoi anche cominciare ma non devi fare troppo, se vuoi puoi fare cicli di

2 minuti di corsetta e 5 di camminata per 30 minuti, una volta al giorno vedi come risponde il tuo organismo e le tue caviglie e poi nel caso aumenta a

altra cosa che potresti fare è sempre camminare ma mettere 5 minuti ogni 5 di camminata in piano con inclinazione

questo aiuta tanto a perdere grasso e a migliorare la resistenza sia in fiato che articolare.

Ciao Fulvio, sono Alice, la ragazza a cui hai risposto alla mail riguardo il tapis roulant e allenamenti..

Volevo chiederti, é possibile scriverti privatamente quindi tramite mail? (senza che gli altri leggano le mie cose)

ciao fulvio sono elia e ho 41 anni ho avuto 2 gravidanze nel giro di diversi anni ,ho trovato molto interesante tutto ma ti chiedo io seguo una dieta e faccio attivita fisica 5 volte a settimana tappeto devo tonificare un po tutto e lo faccio da gennaio ho avuto dei risultati buoni, perchè non va bene farlo tutti i giorni ?,ho iniziato con una camminata di 45 minuti dopo 5 mesi sono arrivata a correre 5minuti intervallo 2 minuti per 50 minuti 6kmfino a 7.2km il mio peso attuale e 67 per 1.69 altezza cosa sbaglio? e se sbaglio mi puoi modificare grazie sei molto cortese per aver letto la mia mail.

Ciao Elia Donna, il far attività fisica tutti i giorni impedisce all’organismo di recuperare e solo se si è ben allenati si port ail corpo a recuperare velocemente.

sai però non ho capito bene cosa stai facendo ora e dove vuoi arrivare dammi maggiori info

ciao sono ancora io elia tu mi hai chiesto il mio obbiettivo mi basta diventare COME BELEN ,SCHERZAVO naturalmente vorrei rassodare gambe ,pancia , fianchi e glutei perciò dimmi te come mi devo comportare sul tappetto ,a dimenticavo adesso lo faccio 5 volte a settimana con frequenzimetro pulsazioni min.142 max178 sempre per 50 minuti

ipotiroidismo cane dieta

Cena: 150 grammi di salmone cotto al forno, e un piatto di zucchine e melanzane saltate in 30 ml di olio di oliva.

Colazione: una tazza di muesli con mezza tazza di mirtilli e del latte a basso contenuto di grassi

Pranzo: insalata di spinaci, lattuga, cetrioli e 100g di fagioli

Cena: 150 grammi di agnello alla griglia, una tazza di broccoli cotti al vapore, zucchine alla griglia

Colazione: frittata di uova fatta con due tuorli e prezzemolo

Pranzo: quinoa bollito con una tazza di verdure di stagione

Snack: una tazza di carote con dell’hummus

Cena: 180 grammi di pollo al forno con una tazza di funghi saltati in padella e spinaci

Colazione: 100g di yogurt magro con 10g di semi di lino e un frutto della passione

Pranzo: zuppa di lenticchie preparata con 75g di lenticchie, uno spicchio d’aglio, 1 cipolla media tritata, 1 carota tritata, 1 piccolo pomodoro a dadini e un mazzetto di spinaci

Cena: una tazza di zucca rossa, melanzane e funghi e del riso integrale (o riso venere).

Ingredients for protein diet via Shutterstock

Seguire una dieta proteica ha diversi vantaggi per la salute ma al contempo ci sono delle controindicazioni, per cui è necessario rivolgersi al dietologo prima di iniziarne una. Tra i benefici vi è il fatto che aiuta a sviluppare la massa muscolare, a combattere ritenzione idrica e cellulite, a rinforzare i capelli, ad accelerare il metabolismo e a favorire il dimagrimento, il che la rende praticamente ideale per chiunque voglia un corpo in forma.

C’è comunque un rovescio della medaglia: tra i contro vi è la possibilità di mal di testa, depressione, poca energia, disordini del ciclo mestruale, affaticamento epatico, danni ai reni, alitosi e stipsi o diarrea. Queste conseguenze negative sono tutte derivanti dalla maggiore presenza di alimenti proteici nel menu, a discapito dei carboidrati, dunque per limitarle al massimo è bene non esagerare: seguire una dieta low fat non deve significare infatti dire totalmente addio ai carboidrati.

Se vuoi aggiornamenti su Diete, Tornare in forma inserisci la tua email nel box qui sotto:

La dieta iperproteica propone una particolare alimentazione dedicata a chi vuol dimagrire tanto e velocemente, fatto possibile per via del ridottissimo consumo di carboidrati previsto, a favore di un’elevata quantità di proteine e grassi. Ha pregi e difetti: vediamo come funziona e un esempio su cosa mangiare nell’arco di una settimana.

Sono varie le diete iperproteiche più conosciute, tra cui la dieta Dukan e la dieta Atkins, le quali si basano su un elevatissimo apporto di proteine. Secondo i nutrizionisti la quantità giornaliera raccomandata di proteine è pari al 20% dell’intero apporto, ma la dieta iperproteica non tiene conto di queste proporzioni, proponendo di aumentare notevolmente il consumo di proteine e grassi per ridurre invece il consumo di formaggi e di tutti i cibi contenenti carboidrati.

Delicious beef steak on wooden table, close-up via Shutterstock

Poiché è una dieta ricca di proteine, riduce l’appetito, allevia la fame ed elimina la sensazione di voler mangiare tra un pasto e l’altro: è anche grazie a questo effetto che permette una rapida perdita di peso, fatto possibile anche in una settimana per via della iniziale perdita di liquidi associata alla diminuzione drastica dei carboidrati. È particolarmente efficace nel favorire l’aumento della massa muscolare e nella riduzione del grasso corporeo, ecco perché è consigliata a chi fa assiduamente attività fisica.

La dieta iperproteica induce il corpo a produrre chetoni, che permettono al corpo di trasformare i grassi in energia e di accelerare il metabolismo. La condizione metabolica che si viene a creare aumentando le proteine e riducendo i carboidrati si chiama chetosi, ed è proprio la chiave del successo di tale regime alimentare dimagrante.

Seguendo questo tipo di dieta si dimagrirà infatti rapidamente, nonostante in realtà si perderà acqua, piuttosto che il grasso. Ottenendo pochi carboidrati, il corpo andrà infatti a utilizzare le sue riserve di glicogeno di glucosio, inoltre si andrà a diminuire l’apporto calorico derivante da zuccheri e carboidrati.

Seguire una dieta iperproteica significa limitare innanzitutto il consumo di zuccheri e degli alimenti ad alto indice glicemico, soprattutto alla sera. Limitare al massimo il consumo di pane, riso, pasta e cereali evitando di associarli tra loro nel corso dello stesso pasto, e preferire invece frutta e verdura, cruda o cotta al vapore. Queste le regole da rispettare:

  • preferire le carni bianche, come pollo, tacchino e coniglio, e limitare il consumo di carne rossa non escludendola però del tutto dalla dieta;
  • limitare il consumo degli insaccati e della carne in scatola;
  • non saltare mai la prima colazione, che deve essere il pasto più abbondante della giornata;
  • almeno tre volte alla settimana sostituire la carne con il pesce e con i legumi;
  • bere moltissima acqua, almeno due litri al giorno;
  • aumentare il consumo di frutta secca;
  • come condimenti è preferibile usare l’olio extravergine di oliva, ma sono concessi anche altri grassi come burro e maionese (con moderazione);
  • scegliere gli yogurt senza zuccheri aggiunti.
  • In altre parole, sembrerà strano ma si può mangiare ad esempio del tacchino, prosciutto, burro e maionese ma non si possono mangiare patate, patate dolci, pane, pasta, pannocchie di mais o una torta di zucca.

    dieta settimanale ipolipidica

    Il venerdì invece, sostituisci la sogliola al forno presente a pranzo con i legumi.

    Salve, sto facendo questa dieta, volevo sapere se posso sostituire una porzione di pesce con i legumi, dato che non mangio pesce ma solo tonno e salmone, grazie.

    Auguriamo a tutti i nostri lettori un 2017 ricco di benessere!

    IoBenessereBlog è anche su Facebook: per un nuovo anno insieme e per essere sempre aggiornati sulle novità di diete, fitness, alimentazione, bellezza e salute potete mettere “mi piace” alla pagina https://www.facebook.com/iobenessereblog.it/

    Grazie a te Cinzia, faremo senz’altro presente la tua richiesta ai dietologi che collaborano con noi al sito. Teniamo sempre in considerazione i commenti dei nostri lettori e, dato che i vegani sono in aumento, faremo inserire diete specifiche oltre a quelle già presenti.

    Ti auguriamo una felice giornata e a presto sul blog!

    Vi ringrazio tantissimo dei consigli preziosi, il libro lo comprerò sicuramente e continuerò a seguirvi costantemente. Grazie ancora per la vostra disponibilità

    Cara Cinzia, nel caso di un’alimentazione vegana consigliamo sempre di acquistare libri specifici per avere un’alimentazione più bilanciata e varia possibile. Se comunque non ritieni necessario leggere il libro VegPyramid (in cui sono riportate anche diete per vegani), ti sconsigliamo un fai-da-te con la dieta proteica.

    Piuttosto, ti consigliamo di seguire queste due diete proposte:

    Nella dieta ovolattovegetariana, puoi sostituire le uova e i latticini con altri prodotti vegetali (ad esempio a base di soia). Questa dieta può essere seguita per 1-2 mesi e ti consente di perdere i tuoi chili di troppo.

    La dieta dissociata prevede diverse opzioni tra cui scegliere, puoi quindi optare per piatti vegani. Questa dieta è consigliata come schema di mantenimento una volta raggiunto il peso forma.

    Leggi i menù settimanali e valuta se sono adatti ai tuoi gusti e alle tue esigenze (puoi adattare queste due diete in modo più semplice e vario rispetto alla proteica). Resta comunque sempre valido il consiglio del libro VegPyramid per migliorare la tua dieta, dato che hai deciso di seguire un’alimentazione vegana.

    Vi ringrazio tantissimo per i consigli, comunque in merito ai carboidrati non ne mangio, o meglio forse la domenica la pasta a pranzo, niente pane pasta durante la settimana, raramente mangio quinta, amaranto o miglio… Durante l’attività fisica bevo equisero, ma credo che seguirò il vostro consiglio nell’assumere estratto di equiseto e betulla. Comunque farò una prova nel sostituire proteine vegetali a quelle animali nella proposta proteica e vediamo i risultati, vi terrò informati… Magari potrebbe essere una soluzione, non volendo, anche per i vegani. Grazie ancora e complimenti …siete bravissimi e preparatissimi

    Buongiorno Cinzia, per per prima cosa ti calcoliamo il tuo peso-forma ideale per verificare quanto devi effettivamente dimagrire. La formula è la seguente:

    Cioè: il peso in chili va diviso per il calcolo della statura al quadrato. Il risultato del calcolo è il valore (indice) della tua massa corporea e va inserito nella tabella qui di seguito.

    – Sottopeso: valore inferiore a 18,5 (magrezza eccessiva)

    Normopeso: valore compreso tra 18,5 e 24,9 (peso normale: peso-forma)

    – Sovrappeso: valore compreso tra 25,0 e 29,9

    – Obesità classe I: valore compreso tra 30,0 e 34,9

    – Obesità classe II: valore compreso tra 35,0 e 39,9

    – Obesità classe III: valore uguale o superiore a 40

    In base alla tabella dei valori tu rientri nel normopeso e non hai problemi di sovrappeso.

    Il valore ideale del peso forma per una donna è compreso tra 21-22, per raggiungerlo devi perdere solo 5 chili. Il tuo peso forma ideale è infatti di 53 chili per una donna della tua statura:

    53: (1,57×1,57) = 53 : 2,4649 = 21,5 valore ottimale del peso forma

    Trovi maggiori informazioni a questo link: Calcolo peso ideale

    Detto questo, dato che sei un’istruttrice di fitness, i tuoi chili di troppo dipendono con molta probabilità dall’alimentazione. Seguire una dieta vegana porta spesso a mangiare un eccesso di carboidrati. La dieta proteica proposta nell’articolo sopra è indicata per chi segue un’alimentazione “onnivora”, basate anche sulle proteine animali di carne e pesce.

    Per seguire in modo corretto una dieta vegana, ti consigliamo quindi di acquistare il libro VegPyramid in cui sono presenti menù e programmi dietetici per vegani. Trovi maggiori indicazioni sul libro in questo articolo (clicca qui): Il libro con i menù per vegani

    Infine, per il tuo problema di ritenzione idrica, puoi aiutarti con dei rimedi naturali che trovi in erboristeria. Per contrastare gonfiore e ritenzione idrica sono molto indicati l’equiseto o la betulla; in questo articolo trovi le indicazioni per utilizzare al meglio questi rimedi naturali (clicca qui): Rimedi naturali per ritenzione idrica

    Salve, sono Cinzia, ho 41 anni, sono in perfetta salute, sono alta 1.57 e peso 58 kg, devo asciugarmi ancora, ho qualche problema di ritenzione leggera, nonostante io sia un istruttore di fitness. Volevo sapere se posso seguire la proposta proteica, ovviamente sostituendo le proteine con quelle vegetali in quanto sono vegana, oppure avete una proposta vegana per perdere almeno 6 kg? Grazie attendo una vostra risposta.

    Buongiorno Michela, i dietologi che collaborano con noi al sito hanno messo a punto diete studiate proprio per chi mangia fuori casa a pranzo e ha poco tempo. Si tratta di diete con menù facili e veloci per il pranzo, in modo che tu possa preparare la sera prima il pranzo da portare con te in ufficio.

    Ti mandiamo quindi i link di sei diete tra cui puoi scegliere (clicca sui link qui di seguito):