pancia piatta tj

dieta para diabetes y insuficiencia renal

Debido a que la persona ha estado sin mucho alimento durante un período largo de tiempo, el hecho de comer le puede ocasionar problemas, especialmente si las calorías son demasiado altas al principio.

Por lo tanto, los alimentos deben introducirse gradualmente, comenzando por los carbohidratos para proporcionar energía, seguidos por alimentos proteicos.

Muchos niños desnutridos desarrollarán intolerancia al azúcar de la leche (intolerancia a la lactosa) y será necesario suministrarles suplementos con la enzima lactasa para que puedan tolerar productos lácteos.

El tratamiento oportuno generalmente lleva a obtener buenos resultados.

El tratamiento del kwashiorkor en sus etapas avanzadas puede mejorar la salud general del niño; sin embargo, éste puede quedar con problemas físicos y mentales permanentes. Si no hay tratamiento o si éste llega demasiado tarde, la afección es potencialmente mortal.

Consulte con el médico si su hijo tiene síntomas de kwashiorkor.

Para prevenir el kwashiorkor, asegúrese de que la dieta tenga suficientes carbohidratos, grasa (un mínimo de 10% de calorías totales) y proteínas (12% de calorías totales).

Desnutrición proteica, Desnutrición proteica calórica, Desnutrición maligna

Heird WC. La inseguridad alimentaria, el hambre y la desnutrición. En: Kliegman RM, Behrman RE, Jenson HB, Stanton BF, eds. Nelson de libros de texto de Pediatría. 18th ed. Philadelphia, Pa: Saunders Elsevier; 2007:chap 43.

Versión del inglés revisada por: Neil K. Kaneshiro, MD, MHA, Profesor Adjunto de Pediatría Clinica, Universidad de Washington Facultad de Medicina. También se examinó por David Zieve, MD, MHA, Director Médico, ADAM, Inc. Traducido por: DrTango, Inc.

Para los pacientes de Clínica DAM hay un aparcamiento de pago con descuento.

A.D.A.M., Inc. esta acreditada por la URAC, tambien conocido como American Accreditation HealthCare Commission (www.urac.org). La acreditacion de la URAC es un comite auditor independiente para verificar que A.D.A.M. cumple los rigurosos estandares de calidad e integridad. A.D.A.M. es una de las primeras empresas en alcanzar esta tan importante distincion en servicios de salud en la red. Conozca mas sobre la politica editorial, el proceso editorial y la poliza de privacidad de A.D.A.M. A.D.A.M. es tambien uno de los miembros fundadores de la Junta Etica de Salud en Internet (Health Internet Ethics, o Hi-Ethics) y cumple con los principios de la Fundacion de Salud en la Red (Health on the Net Foundation: www.hon.ch).

El artículo de Kwashiorkor no debe utilizarse durante ninguna emergencia médica, ni para el diagnóstico o tratamiento de alguna condición médica. Debe consultarse a un médico con licencia para el diagnóstico y tratamiento de todas y cada una de las condiciones médicas. En caso de una emergencia médica, llame al 112. Los enlaces a otros sitios se proporcionan sólo con fines de información, no significa que se les apruebe. © 1997-2018 ADAM, Inc. La reproducción o distribución parcial o total de la información aquí contenida está terminantemente prohibida.

Artigo publicado por Aline Couto nas categorias: Dietas

Restringir certos tipos de alimentos é o segredo do sucesso de diversas dietas. No caso da dieta da proteína, o segredo é cortar massas e outros alimentos com grande quantidade de carboidratos do cardápio. Para completar, você faz uma compensação do corte destes carboidratos com uma grande quantidade de proteínas. Confira a polêmica dieta das proteínas e perca até 5kg em 20 dias.

A dieta da proteína é mais uma das formas mais rápidas de perder peso. Se a pessoa seguir as dicas da receita da dieta da proteína, pode perder até 2 kg por semana. Há alguns passos que devem ser seguidos durante a dieta da proteína para você emagrecer e manter a saúde. E Tal qual na dieta dos carboidratos e outros tipos de regimes, é recomendável que se faça a dieta das proteínas por no máximo 15 dias seguidos.

A dieta da proteína é descomplicada. Não é preciso fazer grandes cálculos e nem ter grandes referências em relação as suas características (ao contrário da dieta dos pontos).

A base da dieta das proteínas é aumentar o consumo de proteínas e reduzir o consumo de carboidratos. Proteínas demoram mais para digerir e por isso aumentam a sensação de saciedade. Os carboidratos são nossa fonte de energia. Quando cortamos esta fonte, o organismo passa a consumir energia da gordura do corpo – o que resulta na perda de peso.

Além disso, proteínas ajudam na construção de músculos e aceleram o metabolismo queimando mais calorias.

O problema é que quando ficamos sem carboidratos, aumentam as chances de efeitos colaterais como tontura, falha na memória e desânimo (processo de cetose). Para evitar grandes riscos, não fique mais de uma semana sem carboidratos.

A média de consumo de calorias ficará em torno de 1000 calorias ao dia. Só é preciso cortar (ou pelo menos reduzir ao máximo) os seguintes alimentos:

Abóbora, Açúcar, Adoçantes com Frutose, Adoçantes com Lactose, Água Tônica, Almôndegas, Amendoim, Amidos, Arroz, Balas, Banana, Batata, Beterraba, Biscoito, Bolachas, Bolos, Caju, Carboidratos, Catchup, Catupiry, Cereais, Chiclete, Doces, Ervilhas, Farinha, Feijão, Figos, Frutas, Frutas Secas, Gelatinas, Geléia, Leite, Leite Desnatado, Macarrão, Mandioca, Massas em Geral, Mel, Milho, Mortadela, Panquecas, Pão, Passas, Petiscos, Salsicha, Soja, Sorvetes, Suco de Frutas, Tâmaras, Trigo, Yogurt.

Em compensação, você pode aumentar a quantidade de proteínas no seu cardápio (cuidado para não exagerar) para evitar a sensação de fome constante. Frutas, legumes e shakes a base de proteína podem ajudar no processo da dieta das proteínas. Veja algumas atitudes que você deve tomar durante o regime.

Vagem, Tomate, Sukiaki sem massa, sopa de legumes, sashimi, salsa, salaminho, salada verde, sal, repolho, rabanete, quiabo, queijos industrializados, presunto, pimentão, pimenta, pepino, peixe, ovos, ostra, omelete, nabo, mexilhões, mantega, linguiça, limão, lagosta, jiló, frango, espinafre, couve-flor, couve, cogumelo, chuchu, chicória, cenpoura, cebola, caviar, carnes, carangueijo, camarão, brócolis, bernjela, bacon, bacalhau, azeitona, azeite, aves, atum, aspargos, alface, agrião, acelga, abobrinha verde.

Tudo em excesso faz mal. Excesso de proteína pode afetar a saúde dos rins e do fígado. A quantidade ideal de proteína diária é de 1g por quilo de peso para pessoas sedentárias. Para quem pratica exercícios físicos, o ideal é 1,4 grama por quilo de peso.

  • Utilize um daqueles shakes a base de proteína uma vez ao dia (de preferência no café da manhã). Ele que vai garantir um pouco da energia que você ganharia com os carboidratos. Porém, este suplemento alimentar deve ser tomado no máximo duas vezes ao dia. Senão a dieta vira engorda.
  • Tal qual em todas as dietas, você deve tomar muita água para conseguir suprir as necessidades do seu corpo. O recomendado é beber dois litros ao dia. Apenas evitar beber enquanto está nas refeições. Esta dica é válida mesmo se você não estiver fazendo dieta alguma.
  • Não comer carboidratos e consumir apenas 1000 calorias ao dia não é fácil. Para compensar procure fazer sete refeições ao dia.
  • Se você está com a imunidade (teve gripe recentemente), é gestante ou faz exercícios diariamente não deve fazer a dieta. Este tipo de dieta mais radical (que corta totalmente um tipo de alimento) deve ser feito apenas por pessoas que estão acima do peso e dispostas a passar por algumas privações. Se você seguir corretamente a dieta da proteína, com certeza vai perder peso sem perder saúde.
  • Este cardápio foi criado por uma nutricionista para a revista Boa Forma. Nutricionistas não apoiam a dieta das proteínas pelos riscos envolvidos na eliminação dos carboidratos da dieta, por isso, existem alguns carboidratos (alimentos proibidos) na dieta para que você não sinta tontura e fraqueza.

  • 1 fatia de queijo minas, 1 xícara de leite desnatado com café ou chá, 1 pêra
  • 1 fatia de melão, 3 fatias de presunto magro, 2 fatias de queijo prato, 2 fatias de pão integral, chá de ervas ou frutas
  • 1 taça de salada de frutas, 1 iogurte desnatado, 1 copo (200 ml) de suco de acerola
  • 1 taça de salada de frutas, 1 iogurte desnatado, 1 copo de suco de melão
  • 1 torrada integral com 1 fatia média de ricota, 1/2 papaia, 1 xícara de leite desnatado, café ou chá
  • 1 iogurte batido com morangos (e adoçante), 2 fatias de presunto magro, 1 fatia média de queijo-de-minas, 1 copo (200 ml) de suco de mamão
  • come fare x dimagrire subito

    Desayuno: tortilla con varios vegetales, fritos en mantequilla o aceite de coco.

    Comida: smoothie con leche de coco, almendras o cacahuates, y polvo de proteína.

    Almuerzo: ensalada de pollo, con aderezos frescos

    Comida: yogurt alimentado con pasto, copos de coco, y una porción de nueces.

    Comida: smoothie con leche de coco, un poco de crema de leche, proteína en polvo con sabor a vainilla o chocolate.

    Cena: alitas de pollo a la plancha con espinacas crudas.

    La dieta proteica consta de tres fases, y en cada una de ellas se establece una duración específica:

    Ésta fase es la de adelgazamiento activo, en la que aportamos a nuestro cuerpo una cantidad de grasas azúcares controladas. Aquí los resultados son muy notables, pues se logra perder peso. Dura 14 días y se tiene que concentrar la absorción de 1000 calorías.

    Ya en la segunda fase, se permite la introducción de algunos carbohidratos buenos como arroz, pan integral y frutas. Se consolida la pérdida de peso, y se recomienda comenzar una rutina de ejercicios, que deberá ir aumentando progresivamente, para evitar flacidez en el cuerpo, y mantener la masa muscular. Dura cinco semanas y en ésta se concentra la absorción de unas 1500 caloría o menos.

    Ésta es la fase más importante de la dieta, acá se pretende estabilizar el peso con el aporte de alimentos ricos en proteínas de alta calidad incluidos en las meriendas durante el día. Se deben consumir almidones en una de las comidas principales, se recomienda beber mucho líquido (bebidas naturales). Si se sube de peso, será necesario realizar por una semana la dieta de la primera fase.

    El mantenimiento de nuestra masa muscular dependerá de de muchos factores, entre ellos los más importantes es la alimentación y el entrenamiento muscular. Pocas dietas permiten perder peso manteniendo un buen tono y masa muscular. Con la dieta proteica esto se puede lograr.

    Es importante que al bajar de peso, se comience a realizar un entrenamiento con eso, para dar forma a los músculos y evitar la flacidez.

    No abandonar el ritmo alimenticio es lo ideal. Recuerda realizar pequeños snacks al día para mantenerte con energía, y tu metabolismo se mantenga acelerado.

    Nuestro metabolismo se acelera por diversos factores genéticos o alimenticios. Cuando se acelera el metabolismo, nuestro cuerpo trabaja más rápido, quema más calorías, y así podemos llegar más fácilmente a nuestro peso ideal.

    Agregar verduras y vegetales, proteínas de calidad, tomar mucha agua, y hacer varias comidas al día en nuestra dieta provoca que nuestro metabolismo se acelere; esto es lo mejor que le puede pasar, y en la mayoría de los casos se logra con una correcta dieta basada en proteínas y buenos hábitos.

    A medida que avanza el ritmo de la dieta proteica, se pueden notar varios cambios en el organismo. El cuerpo tiende a retener líquido durante las primeras semanas, por eso puede parecer que se está aumentando de peso.

    Incluir proteína de origen animal a nuestra comidas, puede conllevar a una elevación en los niveles de purinas (ácido úrico). Generalmente puede hacer cambios hormonales, y las funciones hepáticas o renales se pueden ver afectadas. Éstos riesgos dependerán de factores genéticos.

    Entre los riesgos comunes a los que se somete el cuerpo al realizar dietas basadas en proteínas, se encuentra la posibilidad de producir un aumento de re-absorción de cloruro de sodio debido a un aumento de trabajo de los riñones.

    Muchos alimentos ricos en proteínas, y bajos en carbohidratos, son bajos en fibra, lo que puede provocar molestias y dificultades digestivas.

    La dieta iperproteica è un particolare regime alimentare caratterizzato da un ridotto consumo di carboidrati abbinato ad un elevato apporto di proteine e grassi.

    Prima di analizzare pregi e difetti della dieta iperproteica è bene aprire una piccola parentesi sulle proteine e sulla loro funzione nel nostro organismo:

    le proteine o protidi (dal greco proteios, "primario") comprendono un ampio gruppo di composti organici formati da sequenze di aminoacidi legate tra loro attraverso legami peptidici.

    La principale funzione delle proteine è quella di rifornire i tessuti degli aminoacidi necessari per i processi di rinnovamento cellulare (funzione plastica).

    Le proteine hanno in particolari condizioni anche funzione energetica, ma in una alimentazione bilanciata questo ruolo è marginale. Tale processo è invece attivo durante il digiuno prolungato o nel bel mezzo di un'attività fisica impegnativa di lunga durata. In entrambi i casi gli aminoacidi a catena ramificata (leucina, isoleucina, valina) vengono degradati a scopi energetici.

    I nutrizionisti consigliano di assumere durante l'arco della giornata una quantità di proteine pari a circa il 15-20% dell'apporto calorico giornaliero. Tale dose corrisponde grossomodo ad un apporto proteico pari a 0,8-1,2 g di proteine per Kg di peso corporeo. Per garantire la corretta funzionalità dell'organismo e proteggerlo da alcune malattie queste proteine dovrebbero derivare per i 2/3 da prodotti di origine animale e per 1/3 da prodotti di origine vegetale (legumi). I legumi sono infatti alimenti ricchi di fibre e vitamine che regolano la funzionalità intestinale proteggendo al tempo stesso l'organismo dalle tossine e dai residui chimici, spesso contenuti nella carne.

    La dieta iperproteica prevede invece apporti nettamente superiori nell'ordine di 1,8-2,2 g/Kg.

    Come possiamo vedere dallo schema riportato in figura le conseguenze di un consumo eccessivo di proteine dipendono dalla quantità totale di energia introdotta durante la giornata.

    In particolare se la quantità di calorie assunte sotto forma di carboidrati e lipidi è sufficiente a coprire le richieste energetiche, l'eccesso di proteine si trasforma, inevitabilmente, in grasso di deposito (dieta iperproteica e ipercalorica).

    Se la quantità di energia assunta sotto forma di carboidrati e lipidi non è sufficiente a coprire le richieste energetiche l'eccesso di proteine viene invece utilizzato per ricavare energia (dieta iperproteica ipocalorica).

    In ogni caso, entrambi i processi portano ad un aumentato impegno renale necessario per l'eliminazione dell'azoto contenuto nelle proteine. Per questo motivo è molto importante associare sempre ad una dieta iperproteica un adeguato apporto di acqua (minimo due litri al giorno).

    dimagrire senza diete e rinunce revisione

    Cioè: il peso in chili va diviso per il calcolo della statura al quadrato. Il risultato del calcolo è il valore (indice) della tua massa corporea e va inserito nella tabella qui di seguito.

    – Sottopeso: valore inferiore a 18,5 (magrezza eccessiva)

    Normopeso: valore compreso tra 18,5 e 24,9 (peso normale: peso-forma)

    – Sovrappeso: valore compreso tra 25,0 e 29,9

    – Obesità classe I: valore compreso tra 30,0 e 34,9

    – Obesità classe II: valore compreso tra 35,0 e 39,9

    – Obesità classe III: valore uguale o superiore a 40

    In base alla tabella dei valori tu rientri nel normopeso e non hai problemi di sovrappeso.

    Il valore ideale del peso forma per una donna è compreso tra 21-22, per raggiungerlo devi perdere solo 5 chili. Il tuo peso forma ideale è infatti di 53 chili per una donna della tua statura:

    53: (1,57×1,57) = 53 : 2,4649 = 21,5 valore ottimale del peso forma

    Trovi maggiori informazioni a questo link: Calcolo peso ideale

    Detto questo, dato che sei un’istruttrice di fitness, i tuoi chili di troppo dipendono con molta probabilità dall’alimentazione. Seguire una dieta vegana porta spesso a mangiare un eccesso di carboidrati. La dieta proteica proposta nell’articolo sopra è indicata per chi segue un’alimentazione “onnivora”, basate anche sulle proteine animali di carne e pesce.

    Per seguire in modo corretto una dieta vegana, ti consigliamo quindi di acquistare il libro VegPyramid in cui sono presenti menù e programmi dietetici per vegani. Trovi maggiori indicazioni sul libro in questo articolo (clicca qui): Il libro con i menù per vegani

    Infine, per il tuo problema di ritenzione idrica, puoi aiutarti con dei rimedi naturali che trovi in erboristeria. Per contrastare gonfiore e ritenzione idrica sono molto indicati l’equiseto o la betulla; in questo articolo trovi le indicazioni per utilizzare al meglio questi rimedi naturali (clicca qui): Rimedi naturali per ritenzione idrica

    Salve, sono Cinzia, ho 41 anni, sono in perfetta salute, sono alta 1.57 e peso 58 kg, devo asciugarmi ancora, ho qualche problema di ritenzione leggera, nonostante io sia un istruttore di fitness. Volevo sapere se posso seguire la proposta proteica, ovviamente sostituendo le proteine con quelle vegetali in quanto sono vegana, oppure avete una proposta vegana per perdere almeno 6 kg? Grazie attendo una vostra risposta.

    Buongiorno Michela, i dietologi che collaborano con noi al sito hanno messo a punto diete studiate proprio per chi mangia fuori casa a pranzo e ha poco tempo. Si tratta di diete con menù facili e veloci per il pranzo, in modo che tu possa preparare la sera prima il pranzo da portare con te in ufficio.

    Ti mandiamo quindi i link di sei diete tra cui puoi scegliere (clicca sui link qui di seguito):

    Ogni dieta consigliata può essere seguita per un massimo di 2-3 mesi consecutivi. Leggi i menù settimanali proposti e stampa le diete che ti piacciono e che incontrano i tuoi gusti alimentari e le tue esigenze. Inizia con una dieta, seguila con costanza per 2-3 mesi, poi cambia e passa alla dieta successiva finchè non raggiungi il tuo peso forma.

    E’ però necessario praticare anche sport con costanza: fai allenamento per almeno 3-4 volte a settimana. Iscriviti in palestra o in piscina (se ancora non l’hai fatto) e segui il corso fitness che più ti piace.

    Una volta raggiunto il tuo peso forma ottimale, scrivici: ti consiglieremo la dieta di mantenimento da seguire.

    Buongiorno, io mangio tutti i giorni in ufficio. Potreste consigliarmi dei pasti sostitutivi da consumare alla scrivania?

    Buonasera Emanuela, specifichiamo subito che le diete presenti sul nostro sito sono diete proteiche, NON sono diete iperproteiche.

    La nostra dieta proteica (pubblicata nell’articolo sopra) abbina sempre le proteine di carne, pesce e legumi (ricordiamo che i legumi come piselli, ceci, fagioli e lenticchie apportano proteine vegetali) alle verdure, in modo da non affaticare troppo i reni. Un giorno a settimana (la domenica) vanno invece mangiati i carboidrati.

    Inoltre nell’articolo è specificato che la dieta proteica proposta va seguita solo per 1 mese ed è sconsigliata a chi soffre di mal di fegato o mal di reni.

    La dieta proteica pubblicata è stata messa a punto dai dietologi e dai nutrizionisti che collaborano con noi al blog.

    Se stai seguendo la Dieta Dukan (che è invece una dieta iperproteica), la sconsigliamo vivamente perché è potenzialmente dannosa per la salute. Per tua informazione ti mandiamo 2 link di approfondimento sulla dieta Dukan (clicca sui link qui di seguito):

    Salve, questa settimana sto completando una dieta di tipo iperproteico. Ho effettivamente perso 3 o forse 4 Kg. Avevo all’inizio un indice di massa corporea pari a 23,3. Per tornare al mio solito peso dovrei dimagrire ancora 4-5 kg. Secondo voi posso continuare un altro mese con questo tipo di dieta o può essere dannoso per la salute?

    buoni consigli per dimagrire! ottima dieta, facile da seguire

    Buongiorno Laura, per prima cosa ti calcoliamo il tuo peso-forma ideale per verificare se devi o meno dimagrire.

    Cioè: il peso in chili va diviso per il calcolo della statura al quadrato. Il risultato del calcolo è il valore (indice) della tua massa corporea e va inserito nella tabella qui di seguito.

    – Sottopeso: valore inferiore a 18,5 (magrezza eccessiva)

    Normopeso: valore compreso tra 18,5 e 24,9 (peso normale: peso-forma)

    – Sovrappeso: valore compreso tra 25,0 e 29,9

    – Obesità classe I: valore compreso tra 30,0 e 34,9

    dieta veloce dopo le feste natalizie

    Per evitare “colature” della pelle prima e durante la tua perdita di peso, è molto importante per conservare il suo tono ed elasticità, mantenerla costantemente idratata. Bere molta acqua è un gesto semplice e ciò ti consentirà di idratare il corpo e migliorare la struttura e il collagene nella pelle. Quindi puoi bere acqua sia per dimagrire così come per evitare di avere la pelle flaccida

    Ricorda che tanto il tabacco quanto l’alcool sono tra i peggiori nemici della tua pelle. Se sei a dieta e se vuoi davvero dimagrire, devi comprendere quanto il successo sia strettamente collegato al desiderio di avere uno stile di vita più sano anche per la tua salute e questa filosofia deve essere applicata anche in tutte le tue attività quotidiane. Perdere peso e sentirsi bene è una sorta di saggezza, equilibrio e razionalità. Deve essere un qualcosa tramite il quale potrai rimuovere le cattive abitudini che avvelenano il corpo e la mente.

    È importante sapere che durante la notte, la pelle raddoppia la rigenerazione di nuove cellule. Quindi, devi essere sicura di ottenere una buona notte di sonno per dare il giusto tempo alla pelle per potersi riparare e rigenerare al meglio. Ciò avrà un impatto positivo e ti aiuterà a non avere la pelle flaccida.

    Per una dieta come pure in un programma di dieta volto a poter per perdere peso, potrai, inoltre, avvalerti della efficacia degli integratori, prodotti naturali che sono anche anti fame e brucia grassi. Se seguirai tutte queste indicazione vedrai che centrerai l’obiettivo che ti eri prefissato: fisico asciutto e pelle tonica.

    Se stai leggendo questo articolo è perché, in qualche modo, stai cercando di migliorare la tua forma fisica e, probabilmente, diventare più attraente verso te stesso e il sesso opposto.

    In questo articolo sto per mostrarti 7 semplici passaggi che ti aiuteranno a eliminare il grasso della pancia e a ridisegnare il tuo addome in modo tonico e definito!

    Prima di iniziare però voglio mettere in chiaro alcune cose: non esiste un “tempo limite” entro il quale ottenere la pancia piatta o gli addominali scolpiti, perché, come puoi immaginare, molto dipende dalla condizione da cui parti e da quanti chili devi perdere.

    Tuttavia, se deciderai di seguire le strategie qui esposte, riuscirai a perdere peso in poco tempo e a togliere anche il grasso più ostinato dai tuoi fianchi.

    Molte persone non riescono a eliminare la pancia semplicemente perché mangiano gli alimenti sbagliati. Devi sapere infatti che i cibi non sono tutti uguali e la maggior parte delle diete mira solamente a far perdere peso e non a ridurre il grasso addominale.

    Per farti un esempio, alimenti come il pane bianco, la pasta, i cibi precotti e i succhi di frutta, che in una normale dieta sono ammessi in quantità moderata, in una alimentazione orientata a eliminare la pancia sono sconsigliati. Perché?

    Perché sono ricchi di zuccheri!

    I cibi ad alto contento di zuccheri stimolano la produzione di insulina, che a sua volta fa immagazzinare le sostanze nutritive in grasso. Il grasso derivante da una forte produzione di insulina va ad accumularsi nel giro vita e nei fianchi, rendendo difficile, se non impossibile, sbarazzarsi della pancia.

    Semplice! Sostituire gli alimenti ricchi di zuccheri con altri che hanno carboidrati complessi. Questi, infatti, limitano la produzione di insulina e, di conseguenza, la quantità di grasso.

    Ecco alcuni alimenti da aggiungere alla tua dieta:

  • Edulcoranti ipocalorici al posto dello zucchero nel caffè
  • Questi sono solo alcuni alimenti da mangiare per eliminare la pancia, ma fai attenzione.. alcuni cibi considerati sani in realtà non lo sono affatto! Ne parlo anche all’interno del mio report gratuito: “7 cibi che uccidono il grasso addominale e 7 che non devi mangiare mai!“

    Come ho appena detto, uno dei passaggi chiave per togliere il grasso della pancia è quello di regolare i livelli di insulina. La ragione principale per cui il corpo sperimenta dei picchi nei livelli di insulina è perché la maggior parte delle persone mangia tre pasti al giorno: a colazione, a pranzo e a cena. E ciò comporta anche un rallentamento del metabolismo.

    Avere un metabolismo lento significa consumare meno calorie e ciò non aiuta a ottenere risultati. Quello che dovresti fare, in realtà, per perdere peso è aumentare la frequenza dei pasti, così da aumentare il tuo metabolismo e consumare più grassi anche quando sei a riposo.

    Inoltre, mangiando 5 – 6 volte al giorno, predisporrai il corpo a rilasciare gradualmente piccole dosi di insulina, evitano così picchi dannosi per il tuo organismo.

    Non tutti sanno che le proteine oltre a ricoprire innumerevoli funzioni nel nostro organismo hanno una grande particolarità, quella di essere digerite lentamente.

    Infatti, durante la fase digestiva il corpo ha bisogno di molte energie per scomporre le proteine, e preleva queste energie direttamente dalla combustione dei grassi.

    Tieni in considerazione che l’energia necessaria per la digestione deve sempre provenire dai depositi di grasso e non dal tessuto muscolare, altrimenti ciò che otterrai sarà un dimagrimento dovuto dalla perdita di massa muscolare. Ciò causerebbe risultati estetici a dir poco orribili, come smagliature diffuse, cellulite e pelle flaccida.

    Ecco perché mangiare molte proteine è così importante, proprio perché aiuta a nutrire i muscoli e a preservare intatta la tonicità del corpo.

    Mangia proteine sane provenienti da alimenti magri come bianchi d’uovo, petto di pollo, tacchino e pesce. In media, si dovrebbe mangiare un grammo di proteine al giorno per ogni chilo corporeo. Quindi, se per esempio, pesi 80 chili dovresti di mangiare almeno 80 grammi di proteine ogni giorno.

    Ricorda: le proteine sono uno dei pochi alimenti essenziali da mangiare per ottenere l’addome tonico e compatto.

    Lo stress ha un grande impatto sulla fisiologia in generale. Influenza il metabolismo e riduce la velocità con cui il corpo brucia il cibo per produrre energia.

    Ogni volta che sei sotto stress, l’organismo devia il flusso sanguigno lontano dallo stomaco e dalla pelle, e questo ti porta a consumare meno calorie e a immagazzinare più grasso.

    Se spesso attraversi periodi di forte stress e, in aggiunta, svolgi un lavoro poco attivo che ti porta a stare seduto per molte ore durante il giorno, allora non ci vorrà molto ingrassare e mettere su pancia.

    Se vuoi evitare che ciò accada, una delle cose che puoi fare è imparare alcuni esercizi di rilassamento, così da ridurre i livelli di stress e aumentare l’efficacia dei tuoi sforzi.

    Tutte le bevande alcoliche contengono una grande quantità di calorie, specialmente quelle zuccherate. L’alcool ha diversi effetti negativi sul corpo, tra cui quello di depositare il grasso nella zona addominale. Questo perché quando si bevono alcolici, il corpo smette di bruciare grassi e zuccheri per produrre energia e inizia a usare l’alcool come combustibile.

    Le persone che bevono molti alcolici, infatti, tendono a sviluppare la pancia gonfia proprio perché la grande quantità di alcool gli impedisce di smaltire ciò che mangiano, convertendo i cibi in grasso.

    Se sei una persona a cui piace l’alcool, ma vuoi veramente sbarazzarti della pancia, allora ciò che dovresti fare è ridurre o eliminare completamente il consumo di alcolici altrimenti non andrai da nessuna parte.

    C’è un grande mito che ruota intorno al fitness e alla perdita peso, quello del dimagrimento a zone. Alcuni dei cosiddetti “guru del fitness” affermano che l’unico modo per eliminare la pancia e ottenere gli addominali scolpiti è quello di fare centinaia di “crunch” ed esercizi mirati. Ma nulla potrebbe essere più sbagliato di questo, e sai perché?

    Perché il corpo non funziona in questo modo!

    Non è possibile perdere peso in una zona specifica senza perdere peso in tutto il corpo. O bruci il grasso corporeo ovunque o non lo bruci da nessuna parte! Chiaro?

    Non esiste alcun modo per dimagrire a zone. SEMPLICEMENTE NON ESISTE!

    Prodotti come pillole brucia grassi e bevande dietetiche possono aiutarti a perdere peso in breve tempo, ma di sicuro non ti faranno MAI ottenere il ventre piatto! Questi prodotti hanno un’azione temporanea, per cui, fin quando continuerai ad usarli perderai peso, ma appena ti fermerai, riprenderai il peso perso.

    Non sprecare il tuo denaro dietro prodotti di questo genere o dietro macchinari che promettono miracoli. C’è solo una soluzione a lungo termine per eliminare definitivamente il grasso della pancia ed è la giusta combinazione tra una dieta equilibrata e un esercizio fisico efficace. (In questo video ti do più dettagli)

    Sicuramente il percorso più veloce per ottenere gli addominali scolpiti o il ventre piatto è quello di aumentare la massa muscolare. Un solo chilo di muscoli, infatti, è in grado di bruciare dalle 50 alle 80 calorie al giorno senza fare nulla. Immagina cosa potrei fare con soli 5 chili in più di muscoli… toccherai il risultato 5 volte più velocemente rispetto a ora! E ti pare poco.

    Ormai penso che hai capito, per arrivare al tuo obiettivo hai da lavorare, ma se hai letto fin qui sono sicuro che adesso hai la motivazione giusta per farlo!