dimagrire la pancia e fianchi uomo

dieta vegetariana da 1200 calorie

Ricordatevi sempre: la perdita di peso non è una “taglia unica”. Per avere successo è importante trovare un piano che vada bene per voi e che si adatti al vostro stile di vita.

E non è nemmeno un processo “o tutto, o niente”. Se non riuscite ad attenervi a tutti i consigli dati in questo articolo non disperate, provate semplicemente ad iniziare solo con alcuni di essi che pensate possano andar bene per voi. Vi aiuteranno in questo modo a raggiungere i vostri obiettivi in modo sicuro e duraturo.

Fatti consigliare da una ragazza che ne ha provate tante per ritrovare il proprio peso forma. Preferisci una dieta dimagrante veloce o efficace nel tempo? La mia esperienza ti aiuterà a perdere peso!

Per molti anni ho sperimentato le più famose e innovative diete per dimagrire velocemente e sentirmi bene con me stessa. Ho imparato che non tutti i fisici e i metabolismi sono uguali, ognuno di noi ha le proprie caratteristiche che devono essere comprese al 100% per riuscire a perdere peso davvero.

Se sei in cerca di una dieta per dimagrire che ti permetta di raggiungere il tuo peso ideale, sei su un sito che darà efficaci metodi per dimagrire.

Tutte le diete che trovi in questo sito sono state provate da me personalmente. Molte si basano su un’alimentazione corretta piuttosto che sulla negazione del cibo e ti insegnano quindi come perdere peso e dimagrire mangiando.

Quando si comincia una dieta c’è sempre una motivazione precisa. Il “voglio dimagrire” è sempre una convinzione personale, utilissima per raggiungere l’obiettivo di dimagrire velocemente, senza ripensamenti.

Il presupposto fondamentale è comprendere qual è la tua dieta personalizzata, una dieta sana e con corretta alimentazione, seguendo i giusti consigli per dimagrire degli altri ma avendo sempre come persona al centro della dieta noi stessi e il nostro bene.

Io ho agito così, ho fatto tante prove perchè dovevo trovare la mia dieta efficace ma poi i risultati sono arrivati e adesso ho molta più fiducia in me. Insomma, seguire una dieta dimagrante per far felici gli altri (compagni, figli o chissà chi altro) non ha nessun senso e non porta quasi mai al successo perché manca la giusta determinazione.

Per mantenere alta la motivazione è necessario quindi comprendere i propri bisogni e desideri – detto in due parole sé stessi – e migliorare la qualità della nostra vita.

In generale ci sono 5 motivi principali per cui una persona si mette a dieta e io mi rispecchio appieno in questi:

  • Amare di più il proprio corpo grazie a un rapporto sano con il cibo;
  • Ottenere un successo personale per piacere e soprattutto piacersi;
  • Migliorare la propria autostima;
  • Rigenerarsi ed elevare la propria qualità di vita, dicendo basta a problemi come la stanchezza cronica, le difficoltà nella respirazione e la scorretta postura dovute al sovrappeso;
  • Conservare la salute del corpoevitando disturbi gravi e insanabili.
  • Io l’ho scoperto a mie spese: orientarsi e comprendere del tutto il panorama di possibili diete dimagranti non è affatto facile o immediato. Infatti, ogni persona è a totalmente a sé, ha una sua specifica costituzione e metabolismo, un’età anagrafica precisa, un obiettivo – in quanto a perdita kg – diverso, complicazioni di salute puntuali, esigenze… e chi più ne ha più ne metta.

    “Non riesco a dimagrire” in sé non vuol dire molto… è necessario capire prima di iniziare un programma di dieta qual è la propria dieta equilibrata!

    Risulta quasi impossibile, quindi, stabilire una dieta efficace e veloce adatta a tutti e di successo. Molto più giusto è parlare di dieta personalizzata, con impegno in primis per trovare la soluzione più adatta per noi.

    Esiste una lista di diete provate ogni anno da migliaia di persone con ottimi risultati. Si tratta di alimentazioni diverse tra loro e con benefici vari (alcune sono diete per dimagrire sulle cosce o per dimagrire sulla pancia, altre sono più generiche e hanno come punto di forza la velocità o la persistenza dei risultati, ecc.).

    Te le presento qui di seguito in un bel elenco, ognuna ha almeno una propria pagina dedicata se vuoi approfondire!

    Ideata dal Dottor Lemme, si tratta di una vera e propria “filosofia alimentare” che non ti chiede di rinunciare al cibo (è una dieta iperproteica) ma ti propone un modo nuovo e innovativo per assumerlo. Esiste anche nella versione veggy, chiamata appunto Dieta Lemme Vegetariana.

    Creata dal ricercatore Valter Longo, ha come principale promessa quella di allungare la vita e proteggerti dalle malattie croniche causate dall’invecchiamento.

    Una dieta che punta a raggiungere l’obiettivo di dimagrire naturalmente, in modo veloce, stabilizzando il peso per sempre. Si compone di 4 fasi, dalla più incisiva a quella più stabilizzante: fase di attacco, fase di crociera, fase di consolidamento e fase di stabilizzazione. Esiste anche nella versione dei 7 giorni.

    È un modello nutrizionale ispirato all’alimentazione dei paesi del bacino mediterraneo a metà del XX secolo. Si basa su alimenti come cereali, frutta e verdura, olio di oliva, carne, pesce e latticini. Il fisiologo Ancel Keys ha dimostrato i suoi benefici su longevità e salute.

    Dal creatore sconosciuto, permette di perdere peso in sole due settimane grazie a una dieta iperproteica e incentrata sulle proteine animali: uova, pollo bistecche, carote, caffè amaro, insalate condite con olio, poco limone e poco sale. Insomma, poca varietà in grande quantità.

    Sotto il generico termine Detox rientra un gruppo di regimi alimentari studiati per la disintossicazione dell’organismo. Elimina quindi dall’alimentazione alimenti come additivi, farmaci o pesticidi, inquinanti

    La dieta del Dottor Mozzi è un regime alimentare per ottenere ottima salute e forma fisica raggiungendo il peso forma e vivendo sia meglio che in longevità. Il segreto è mangiare gli alimenti più adatti alle tue caratteristiche genetiche: la dieta è infatti pensata su misura per ciascuno dei quattro gruppi sanguigni 0, A, B, AB.

    Si tratta di un regime alimentare che permette di dimagrire velocemente e depurare l’organismo in breve tempo grazie alle proprietà ben note di questo cereale.

    Questa dieta per dimagrire è un regime nutrizionale ipocalorico che predilige una maggior quota proteica rispetto alla ripartizione tradizionale dei macronutrienti e sfrutta le caratteristiche positive delle proteine sul dimagrimento.

    Sviluppata dal Dottor Herman Tarnower, propone una perdita di peso di circa mezzo chilo al giorno enfatizzando fortemente la restrizione dei carboidrati senza valutare il contenuto calorico totale dei pasti.

    dieta ideale esempio

  • Assumere carboidrati nella prima metà della giornata e mai di sera, in quanto diamo al nostro organismo la possibilità di digerirli e utilizzarli per produrre l’energia che ci serve per tutto l’arco della giornata.
  • Mangiare almeno una volta al dì frutta , meglio di mattina e lontano dai pasti principali (pranzo e cena).
  • Bere almeno un litro e mezzo o meglio due litri di acqua al giorno per aiutare il nostro organismo a drenare i liquidi in eccesso che si vanno a depositare proprio nella parte dei fianchi e delle cosce, nonché assumere cibi in grado di sgonfiare (f rutta, verdura, yogurt magro; alimenti ricchi di fibre che migliorano la funzionalità intestinale ).
  • Ridurre l’uso di grassi.
  • 10. Eseguite esercizi fisici specifici per bruciare il grasso nella zona dei fianchi come il nuoto che se praticato con costanza aiuta ad assecondare il dimagrimento generale, la corsa che deve essere breve ma intensa e caratterizzata da adeguate variazioni di ritmo in modo da spingere l’organismo a bruciare il grasso corporeo attraverso l’allenamento cardiovascolare, la camminata veloce in maniera tale da favorire il drenaggio dai fianchi e il dimagrimento di quest’ultimi, ed altre attività aerobiche come: kickboxing, Jogging, bicicletta e balli veloci (perfetti per bruciare le calorie e rassodare girovita e addominali grazie alla veloce e continua oscillazione dei fianchi).

    Per avere effetto bisogna praticare una o più attività sopracitate ogni giorno per almeno per 30 minuti oppure un’ora se praticati 3 volte alla settimana.

    Perdere peso in modo sano è, senza dubbio, l’obiettivo prioritario di ogni persona che cerca di eliminare quei chili di troppo che si immagazzinano sui fianchi, sull’addome e, in generale, su tutto il corpo.

    Non è facile, lo sappiamo. I miracoli non esistono e l’ultima cosa che possiamo pretendere è di perdere grasso velocemente perché, in quel caso, metteremmo a rischio la nostra salute.

    Da parte nostra vi proponiamo di rivolgervi al vostro medico per valutare il vostro stato di salute. Dopo questo primo passo, bisogna stabilire un programma di allenamento giornaliero con cui compiere obiettivi quotidiani semplici e capaci di motivarci.

  • Una passeggiata giornaliera, un po’ di esercizio aerobico e, soprattutto, una buona dieta sono fattori chiave per perdere peso.
  • Oggi nel nostro blog vogliamo approfondire quest’ultimo aspetto: quello della dieta. Avete alla vostra portata 7 favolose verdure proteiche che la natura vi mette a disposizione affinché possiate disfarvi di quei chili di troppo in modo sano.

    Sono quelle più ricche di proteine, più saporite e quelle che forniscono maggiori benefici. Cosa aspettate a provarle?

    Prima di enumerarvi le migliori 9 verdure che potete assumere, vogliamo spiegarvi l’importanza che hanno le proteine quando ci accingiamo a seguire una qualsiasi dieta con l’obiettivo di perdere peso.

  • Quando mangiamo alimenti ricchi di proteine, otteniamo un prolungato effetto saziante. Ciò non avviene quando, ad esempio, consumiamo semplicemente carboidrati o persino alimenti dolci. In questi ultimi casi, abbiamo più fame.
  • Un altro dato che dobbiamo considerare è che se non ci prendiamo cura dell’apporto proteico quando seguiamo una dieta al fine di perdere peso, perderemo massa muscolare. Possiamo notarlo su chi, dopo aver perso molto peso, presenta un eccesso di flaccidità su corpo e pelle… Queste persone hanno perso molta massa muscolare!
  • Le proteine –e questo lo dobbiamo sempre ricordare– favoriscono la formazione del muscolo e riducono la quantità di grassi.
  • Consumando alimenti proteici, produciamo anche un maggior dispendio energetico per digerirli (termogenesi). Ciò ci fornisce un maggior vantaggio metabolico per bruciare più grassi.
  • Come potete vedere, sono tutti vantaggi. Tuttavia, non dobbiamo eccedere nel loro consumo e l’ideale sarebbe combinare proteine di origine animale (come la carne di tacchino) con le verdure che vi elencheremo di seguito.

    Gli spinaci sono tra le verdure a foglia verde con più principi nutritivi che possiamo assumere.

  • Si tratta di una delle verdure più ricche di proteine e, inoltre, contengono molteplici amminoacidi essenziali.
  • Contengono anche alte quantità di acido folico, manganese, magnesio, ferro, potassio, calcio, vitamina A e vitamina C.
  • Oltre al loro alto contenuto di proteine, gli spinaci presentano composti dal grande potere antiossidante che riducono l’infiammazione.
  • Vi suggeriamo: un’insalata di spinaci, fragole e noci.

    Il crescione è una pianta crucifera (come i broccoli e i cavoletti di Bruxelles) che dall’elevato contenuto proteico.

  • Possiede anche buone quantità di vitamine A, del gruppo B, C e minerali (calcio, manganese e potassio).
  • È bene sapere anche che se scegliamo di bollire il crescione in acqua, esso perderà tutto il suo contenuto di antiossidanti. Preferiremo, dunque, mangiarlo crudo nelle insalate.
  • Avete già provato i germogli di alfalfa? Danno un tocco originale ai nostri piatti e non hanno quasi calorie in cambio di molteplici principi nutritivi.

    Contengono anche vitamine del gruppo B, C, K e minerali quali ferro, magnesio, fosforo, zinco e rame.

    Come dato interessante, bisogna sottolineare che i germogli di alfalfa sono ideali per ridurre il colesterolo cattivo (LDL), per alleviare i sintomi della menopausa e per prevenire anche l’osteoporosi.

    Il cavolo cinese vi piacerà moltissimo. Non vi consentirà solo di perdere peso in modo sano, offrirà anche un tocco saporito e originale a tutti i vostri piatti.

    come posso far dimagrire il seno

  • Se invece mangiate fuori casa, ordinate una porzione più piccola, o un menu per bambini.
  • Se mangiate più frutta e verdura lo stomaco si riempie prima, e quindi diminuisce lo spazio a disposizione degli alimenti ricchi di calorie. Sostituite gli spuntini ricchi di calorie con frutta e verdura a basso contenuto calorico: ad esempio invece di una bustina di patatine che è ricca di calorie, potete fare uno spuntino croccante, più leggero e molto più ricco di vitamine mangiando una carota o un po’ di sedano.

    Riuscirete a dimagrire se introdurrete meno calorie rispetto a quelle che l’organismo vi richiede, assumendo 250 calorie in meno al giorno, perderete circa 2 etti alla settimana, cioè più di 10 kg in un anno! Perdere peso con gradualità è meglio rispetto a perderlo tutto in una volta. Se seguite una dieta che vi richiede di assumere una quantità di calorie non sufficiente per i vostri bisogni, correte il rischio di non assumere tutte le sostanze nutritive necessarie per il vostro organismo, senza contare che queste diete presentano una percentuale maggiore di fallimento. Anche se queste diete vi aiutano a perdere peso, quindi, correrete un rischio maggiore di recuperarlo.

    Ecco 4 consigli per una dieta sana che valgono per chiunque, anche se non seguite una dieta.

  • Variate la scelta degli alimenti. Nessuna categoria di alimenti, da sola, è in grado di fornirvi tutte le sostanze nutritive di cui avete bisogno. Una dieta sana comprende alimenti provenienti dai diversi gruppi.
  • Abbondate con la frutta, la verdura e i cereali integrali. I dietologi consigliano di assumere molti prodotti vegetariani perché contengono poche calorie, ma sono ricchi di fibre, vitamine e sali minerali; inoltre sono privi di colesterolo e contengono una minima percentuale di grassi.
  • Seguite una dieta povera di grassi e di colesterolo. Al massimo il 30 per cento delle calorie ottenute con l’alimentazione dovrebbe derivare dai grassi.
  • Andateci piano con determinati alimenti e bevande. Le caramelle, i dolci, il sale e gli alcolici dovrebbero essere consumati con moderazione.
  • Uno stile di vita attivo è in grado di diminuire il rischio di morte precoce dovuto a diverse cause, è inoltre dimostrato che l’attività fisica regolare può diminuire il rischio di:

    L’attività fisica regolare è anche in grado di migliorare la salute del sistema cardio-respiratorio (cuore, polmoni e vasi sanguigni) e dell’apparato muscolare.

    Negli anziani, inoltre, l’attività fisica migliora la funzionalità mentale.

    L’attività fisica può anche essere utile per:

  • diminuire il rischio di fratture al femore,
  • diminuire il rischio di tumore ai polmoni,
  • diminuire il rischio di tumore all’endometrio,
  • Lo scopo dell’attività fisica mirata al dimagrimento è ovviamente quello di bruciare più calorie; la quantità di calorie bruciate dipende dalla frequenza, dalla lunghezza e dall’intensità delle vostre attività.

    Chi ha una massa muscolare maggiore è in grado di consumare più calorie senza ingrassare rispetto a chi ha una massa muscolare minore. Maggiore è la massa muscolare, infatti, maggiore è la quantità di calorie bruciata, anche stando a riposo! Pertanto costruire i muscoli con l’esercizio e l’attività fisica è un buon modo per riuscire a bruciare regolarmente più calorie. Usando un linguaggio scientifico, i medici esprimono lo stesso concetto dicendo: “L’attività fisica fa aumentare il metabolismo”.

    Un programma di attività aerobiche svolte con regolarità è il modo migliore per dimagrire, però qualsiasi attività in movimento è utile per bruciare calorie. Proprio per questo è fondamentale inserire anche attività fisiche non strettamente pianificate nella propria routine quotidiana.

    Cercate di pensare a come potreste fare per aumentare l’attività fisica nel corso della giornata. Ecco diversi esempi, alcuni dei quali potrebbero fare al caso vostro:

  • Dimenticate il cordless, e alzatevi per andare a rispondere al telefono.
  • Sul posto di lavoro, fate le scale anziché usare l’ascensore.
  • Andate a fare la spesa al supermercato a piedi, anziché usare l’automobile.
  • Andate direttamente nell’ufficio del vostro collega, anziché telefonargli.
  • Quando siete al centro commerciale, fate le scale anziché prendere la scala mobile.
  • Tagliate l’erba in giardino e spalate la neve, anziché chiamare qualcuno che lo faccia al posto vostro.
  • Passate l’aspirapolvere o fate le faccende di casa con maggiore frequenza.
  • Andate direttamente a fare la spesa anziché farvela portare a casa.
  • Se potete, dedicatevi al giardinaggio o rastrellate le foglie in giardino.
  • Quando decidete di iniziare a fare attività fisica con regolarità, scegliete un’attività che vi piaccia, così facendo rimarrete motivati e riuscirete a continuare. Cercate di fare almeno mezz’ora di attività al giorno, ma se volete potete dividere la mezz’ora in tre sessioni da 10 minuti l’una.

    L’esercizio fisico strenuo non è più efficace nel bruciare calorie di una passeggiata giornaliera di qualche chilometro.

    un metodo per perdere peso velocemente

    Il programma, in realtà, si snoda su tre fasi della durata di dieci giorni ciascuna (Detox, Burner e Block) per la durata, in tutto, di un mese. Il primo periodo ha lo scopo di disintossicare l’organismo e portarlo in una condizione tale da promuovere la rimozione dell’acqua extracellulare in eccesso.

    Il secondo periodo, come suggerito dal nome Burner, serve per bruciare il grasso. Il terzo per aiutare a controllare l’apporto calorico; qui continua anche la sua azione brucia grassi.

    In questo caso l’assunzione prevede che il consumatore prenda due capsule con abbondante acqua a stomaco vuoto trenta minuti prima del pasto.

    Menokal è un integratore alimentare formulato in modo piuttosto complesso con il fine di aiutare il consumatore a mantenere sotto controllo il peso attraverso diverse azioni tra cui: ridurre di circa 500 le calorie di ogni pasto, aumentare il senso si sazietà, preferire i grassi come fonte energetica, stimolare il metabolismo e regolare i processi digestivi (regalando in quest’ultimo modo una pancia priva di gonfiore).

    Tra i preziosi attivi utilizzati impossibile non citare il popolarissimo thè verde (fonte di preziosi polifenoli ad azione diuretica e lipolitica), garcinia cambogia (favorisce il dispendio calorico), vitamina B6, cromo (ha un ruolo nel controllo del metabolismo degli zuccheri), glutammina (riduce l’assorbimento dei carboidrati) e carnitina (stimola l’utilizzo degli acidi grassi a scopo energetico).

    Si consiglia l’assunzione di quattro compresse al giorno accompagnate da abbondante acqua.

    Bruciakal è un integratore alimentare ricco di proteine del fagiolo, chito R-3 ed altri attivi di origine naturale come papaia, ananas ecc…

    Di questo integratore è consigliata l’assunzione di due compresse da prendere durante il pasto o subito successivamente a questo. E’ consigliato non farne un utilizzo costante per lunghi periodi se prima non è stato chiesto il parere del medico.

    Zenoctil XL-S Brucia Grassi è un integratore alimentare formulato a base di xanitriol unito ad attivi come garcinia, thè verde e caffè che, in sinergia promettono al consumatore un aiuto nel bruciare gli accumuli adiposi (con conseguente riduzione della tanto odiata massa grassa) e diminuire l’assorbimento dei grassi che quotidianamente vengono introdotti con il cibo.

    Anche in questo caso viene consigliato al consumatore l’assunzione di due compresse per tre volte aggiorno. Queste devono essere assunte trenta minuti prima dei pasti, a stomaco vuoto, con abbondante acqua.

    Obesimed è un integratore alimentare entrato in commercio da pochi anni. E’ arrivato negli scaffali delle farmacie italiane (in Italia è commercializzato da un’azienda torinese, la Paladin Pharma, famosa anche per l’importazione di Revidox) dopo un periodo in cui era stato commercializzato in Paesi come il Belgio e l’Olanda.

    I principi attivi impiegati nella formulazione sono di origine vegetale e promette un dimagrimento dato come conseguenza di riduzione dello stimolo della fame per aumento del senso di sazietà.

    L’attivo principale è una fibra registrata con il marchio OMTEC 19® che è, come tutte le altre fibre, in grado di assorbire una grande quantità d’acqua rigonfiandosi (per questo motivo è importante ricordare di assumere la capsula intera, dividerla a metà porterebbe a rischio di soffocamento per il rigonfiarsi della resina già a partire dalla gola) e trasformandosi in una massa dalla consistenza gelatinosa. Questo ha come conseguenza la riduzione dell’appetito dopo circa mezz’ora/un’ora dall’assunzione, riduzione dell’assorbimento degli zuccheri (la conseguenza è un deficit calorico rispetto al pasto che si è realmente consumato), e una minor pigrizia da parte dell’intestino (questo dipende dalla fibra che, ovviamente, non viene digerita e verrà espulsa dall’intestino come tale).

    Ancora una volta la posologia prevede l’assunzione di due capsule contemporaneamente, tre volte al giorno un’ora prima dei pasti. Queste devono essere accompagnate da una generosa quantità d’acqua, almeno due bicchieri abbondanti.

    Il ciclo di integrazione non deve essere maggiore di trenta giorni consecutivi. Al termine di questo periodo, prima di ricominciare con l’assunzione, è una buona regola fare almeno quattro giorni da pausa (è sempre e comunque consigliato chiedere il parere del medico o del farmacista).

    La fibra, oltre alla riduzione dell’assorbimento dei carboidrati potrebbe portare anche alla diminuzione delle vitamine assorbite per cui, se si sceglie di cominciare ad assumere questi integratori è caldamente consigliato affiancarvi l’assunzione di un multivitaminico (questo diventa particolarmente importante anche a causa della minor quantità di cibo ingerita dovuta ad un maggior senso di sazietà).

    Solitamente è ben tollerato ma potrebbe portare ad alcuni effetti collaterali che però, dato che non viene assorbito, riguardano solamente il tratto digerente. Tra questi: diarrea, flatulenza ed acidità di stomaco che, nella maggior parte dei casi, si risolvono nel giro di qualche giorno.

    NormaLine è un integratore che, come gli altri, viene consigliato all’interno di un regime dietetico ipocalorico.

    Tra gli attivi principali importanti da ricordare sono: glucomannano, chitosano, cromo picolinato, thè verde, taraxacum officinalis e cassia angustifolia (questi ultimi due hanno una funzione depurativa e favoriscono il drenaggio dei liquidi) che, in sinergia hanno un ruolo nell’aiuto del controllo del peso corporeo.

    Il glucomannano ed il chitosano sono delle fibre in grado di assorbire una buona quantità d’acqua e a livello gastrico che danno una sensazione di sazietà ed impediscono un rapido innalzamento della glicemia evitando picchi esagerati nel rilascio di insulina.

    All’inizio del ciclo d’integrazione è consigliata l’assunzione di tre compresse due volte al giorno prima dei pasti principali. Il mantenimento consiglia come posologia due o tre compresse assunte solamente una volta al giorno.

    Questo integratore, prodotto dalla Arkopharma, vanta di svolgere sull’organismo di chi lo assume quattro azioni, tutte mirate al dimagrimento. Esso contiene, infatti, principi attivi diversi, con diverse funzioni:

  • Aumento del consumo dei grassi, grazie all’azione blandamente termogenica di cola, yerba mate e tè e caffè verdi;
  • Contrasto dell’assimilazione degli zuccheri, mediante il baccello di fagiolo, la cannella e il fieno greco;
  • Azione drenante, svolta da tarassaco ed estratto d’uva;
  • Smaltimento delle tossine, coadiuvato dal carciofo
  • Per ottenere i migliori risultati con Slim Ultimate 4, 3, 2, 1 sono suggeriti due fasi di trattamento: una “d’urto”, che prevede l’assunzione di due capsule multistrato al giorno, ogni mattina per quindici giorni. Successivamente, è prevista una fase “di mantenimento”, della durata di un mese, che prevede l’assunzione di una sola compressa. La confezione, il cui prezzo consigliato al pubblico è di € 18,90, contiene trenta compresse; ne sono, pertanto, necessarie due per completare sia la fase d’urto che quella di mantenimento.

    Questo integratore prodotto dall’azienda parigina Oenobiol vanta dieci anni di commercializzazione. È a base di arginina, CLA e cromo.

    Gli acidi linoleici coniugati (CLA) sono usati negli integratori alimentari per il dimagrimento perché inibiscono la lipoproteina lipasi, l’enzima responsabile della transizione dei trigliceridi dall’intestino agli adipociti.

    L’arginina è nota per le sue presunte proprietà di ottimizzare la sintesi del glicogeno, grazie alla sua capacità vasodilatatoria che comporterebbe un maggior afflusso di sangue ai muscoli. Gli studi condotti su di essa, però, non confermano la capacità – a dosi ridotte e in condizioni generiche – di aumentare il flusso sanguigno.

    Il cromo, infine, entra in gioco durante il metabolismo degli zuccheri, che sarebbe in grado di stimolare.

    Modalità di assunzione: due capsule tre volte al giorno per tre mesi. La confezione da sessanta capsule (in vendita al prezzo consigliato di 25,90 euro), dunque, è sufficiente per dieci giorni. L’assunzione di questo integratore è sconsigliata alle donne in gravidanza, mentre chi soffre di altri problemi di salute dovrebbe – come sempre – consultare il proprio medico prima di iniziare un trattamento con Oenobiol Remodelant Trio.