dieta lambertucci di mantenimento

dieta diabete riso

Le palestre del pianeta sono piene infatti di Fat Builder (Body Builder grassi), che vanno in massa come atleti professionisti e puntualmente si trasformano in omini Michelin.

Ogni qual volta introduciamo più calorie di quante ce ne servono infatti, il corpo entra in uno stato anabolico che non è rivolto soltanto alla massa muscolare, ma anche e soprattutto alla massa grassa. Tradotto: ingrassiamo!

Questo spero possa aiutarti a capire che fare periodi di massa iper-calorici incontrollati, in cui mangi troppo di tutto, serve soltanto a farti diventare più grassa/o.

Ogni volta che mangiamo infatti la termogenesi (il metabolismo), aumenta in risposta all’azione dinamico specifica degli alimenti (la termogenesi indotta dalla dieta).

Il che significa che se assumiamo 2000 calorie provenienti da carboidrati, proteine e grassi, una percentuale variabile tra il 10 e il 30% di quell’energia andrà a disperdersi in cicli futili (che producono calore) e sarà utilizzata proprio per la digestione e l’assimilazione di quegli alimenti.

Questo avviene sia se mangi 2000 calorie divise in 10 pasti, sia se le mangi tutte insieme (come fa chi pratica l’Intermittent Fasting).

Inoltre: brevi periodi di digiuno (di 16-18 ore) hanno un blando effetto di incremento della termogenesi per via della stimolazione adrenergica dovuta al digiuno.

In assenza di cibo infatti non soltanto la mente diviene più lucida (provare per credere) ma addirittura il sistema nervoso simpatico si attiva producendo maggiore adrenalina e noradrenalina che incrementano in minima misura il metabolismo (è un incremento irrisorio quindi possiamo anche non considerarlo).

La cosa è probabilmente dovuta al fatto che quando l’uomo preistorico si trovava in assenza di alimenti, il suo corpo si attivava, rendendolo più forte, scattante e brillante mentalmente, al fine di farlo diventare un super-cacciatore.

Se tu, in un’epoca in cui “non si soffre la fame”, rimanendo a digiuno un paio d’ore senti la testa che ti scoppia associata ad una sensazione di debolezza e sfinimento… mi dispiace dirtelo, non dipende dal tuo bisogno fisiologico, sei solo dipendente da fonti caloriche esogene (il cibo) e non riesci a sfruttare in modo adeguato le tue scorte di grasso.

Come ti spieghi il fatto che nel tuo corpo sono immagazzinate così tante calorie sotto forma di grasso da permetterti di restare qualche settimana se non addirittura mesi senza toccare cibo, e dopo qualche ora di digiuno ti senti morire?

Sei dipendente dal cibo: la soluzione è quella di disintossicarti lentamente applicando il digiuno intermittente un po’ alla volta.

Ma veniamo ad un altro mito da sfatare, uno di quelli che si sentono più spesso:

La storia dei 30 grammi di proteine per pasto (che se ne mangi 32 grammi, il corpo ne assimila al massimo 30 e gli altri 2 si disperdono) non regge, è chiaramente una trovata astuta messa in circolo dalle aziende produttrici di integratori.

La capacità di assimilare le proteine aumenta infatti nelle ore di digiuno e diminuisce se mangi spesso, questo significa che:

– se mangi proteine di continuo, il corpo ne assimilerà poche

– se mangi proteine solo una volta al giorno, il corpo le assimilerà tutte

Cosa sarà meglio da un punto di vista di assimilazione quindi, ingurgitare proteine continuamente o assumerle una/due volte al giorno? La risposta è “Fai ciò che per te è più sostenibile”.

Se sei un’atleta professionista o qualcuno che fa doppi allenamenti durante la giornata, può avere senso fare tanti piccoli pasti per avere energia sempre pronta all’uso.

Al contrario, se ti trovi bene mangiando due volte al giorno limitando i pasti tra le 15 e le 21 (ad esempio) va bene anche se assumi tutte le tue proteine in quella finestra oraria.

– non devi temere di saltare la colazione

– non devi aver paura di digiunare qualche ora

– puoi finalmente sganciarti mentalmente dall’idea di dover mangiare 30 volte al giorno. Se come tanti quando ti siedi a tavola vuoi alzarti sazia, il digiuno intermittente può fare al caso tuo.

Ok, dopo tante parole credo sia giunta l’ora di dirti cosa diavolo è questo digiuno intermittente:

– è un approccio alimentare che divide in modo netto il periodo di alimentazione da quello di “non alimentazione”

– è un modo di vivere l’alimentazione come un piacere, di chi non ha paura di affrontare il senso della fame (quello vero, non quello che provi di solito tra la colazione e il pranzo)

– è un modo per effettuare una buona ricomposizione corporea (diminuzione del grasso e aumento della massa magra) e per dimagrire (quando necessario)

– è una tecnica che va implementata con ulteriori strategie (le vedremo tra poco)

La forma più comune di digiuno intermittente infatti è quella di Martin Berkhan organizzata in 16 ore di digiuno e 8 ore di alimentazione.

Passiamo ai fatti: come approcciarsi ad un digiuno intermittente?

come dimagrire le gambe dieta

No obstante siempre recomiendo acudir a un nutricionista o endocrino si quieres una valoración personal de tu caso, ya que aquí no realizamos dietas a medida, así como a un monitor o entrenador personal para la rutina de ejercicio.

Antes de seguir cualquier rutina, dieta o consejo o tomar cualquier suplemento mostrado en este comentario consulte con su médico, nutricionista, entrenador personal, fisioterapeuta o monitor de gimnasio.

Hola Manu, me gustaría saber q opinas sobre los chalecos de electroestimulación q están tan de moda?Lo digo porq me gustaría como todo el mundo quitarme esa grasita q se acumula en ciertos sitios sobre todo en la zona abdominal.Cuando el tiempo me lo permite suelo salir a diario a andar de forma rápida e incluso bajo corriendo.Mido 1,59y peso 50, me guastaria saber q rutina debería marcarme a la hora de poder conseguir lo deseado. Electroestimulación o gimnasio con andar rápido.La dieta q planteas sería buena para mi o debería de comer menor.Se q son muchas preguntas pero te agradecería q me aconsejarás un poco, ya q me decante por el yoga por una dolencia de lumbares y el gimnasio me aburría un poco, gracias espero tu contestación.

Nunca he probado ni he leído estudios acerca de los aparatos de electroestimulación, así que no puedo decirte nada al respecto. Lo único que puedo hacer es prometerte que en breve investigaré y probaré sobre ello para escribir un artículo, es algo que tengo pendiente desde hace un par de meses y cuando tenga tiempo lo haré.

Antes de seguir cualquier rutina, dieta o consejo o tomar cualquier suplemento mostrado en este comentario consulte con su médico, nutricionista, entrenador personal, fisioterapeuta o monitor de gimnasio.

me gustaria saber que clase de entrenamiento deberia hacer. Mido 1’78 y peso 73 kg. Pero los abdominales inferiores no consigo sacarlos. Que deberia hacer? coger masa o hacer definicion?

Lo primero que deberías hacer es marcarte un objetivo: o ganar masa o definir. A partir de ahí las pautas a seguir son muy claras tanto en dieta (hiper o hipocalórica), como en entrenamiento, donde si quieres volumen te recomiendaría hacer una rutina torso/pierna de frecuencia 2 entrenando 2 días volumen y 2 fuerza cada semana. Si por el contrario quieres definir te recomiendo una rutina fullbody de frecuencia 3 entrenando fuerza con ejercicios accesorios, combinándolo con dos días de HIIT.

Siempre que vayas a hacer un cambio en tus hábitos alimenticios, rutina o tomar algún suplemento consulta antes con tu médico, monitor o nutricionista para validarlos.

Antes de seguir cualquier rutina, dieta o consejo o tomar cualquier suplemento mostrado en este comentario consulte con su médico, nutricionista, entrenador personal, fisioterapeuta o monitor de gimnasio.

Hola, estoy intentando hacer alguna dieta para perder el pellejillo de la barriga para poder marcar mis abdominales y algo el pecho, mido 163cm y peso 63 kg, el deporte que realizo es: 6 dias a la semana voy a un gym, pero solo hago jiujittsu, 3 dias x semana corro de 7 a 10km por salida y suelo hacer abdominales en casa y algo de pecho con las mancuernas, perdi peso haciendo la dieta Dukan y ahora me he acostumbrado a comer ensaladas con proteinas, o verduras y muy poca comida basura, 1 vez cada dos semanas o asi. Me gustaria conocer unas pautas de comida para con el ejercicio que hago haga efecto el fortalecer y marcar y perder ese poquito que tengo por debajo del ombligo que es poco.

Fortalecer y a la vez perder grasa es imposible, debes centrarte en una de las dos cosas y para cada una necesitarás una dieta totalmente diferente. Para fortalecer y crear músculo necesitas muchas calorías, y para perder grasa pocas, así que busca información sobre como armarte una dieta o ve a un nutricionista para que te haga una personalizada para ti.

Antes de seguir cualquier rutina, dieta o consejo o tomar cualquier suplemento mostrado en este comentario consulte con su médico, nutricionista, entrenador personal, fisioterapeuta o monitor de gimnasio.

Se me olvidaba decirte que entreno por las mañanas sobre las 10 u 11.

Te cuento mi caso, mido 1’69 y peso sobre unos 69 kilos, siempre he intentado hacer ejercicio y menos mal porque siempre he comido como una mala bestia jaja.

El lunes empecé el gym por segunda vez este año, y me gustaría saber si debería seguir la dieta tal cual o es mucha avena para desayunar.Yo tomo unos 30 gramos.

Y bueno este lunes día 8 empiezo una tabla ee ejercicios bastante fuerte con entrenamiento de pesas+cardio 3 días a la semana y 3 de entrenamiento en piscina.

El entrenamiento me lo han puesto personalizado, he hecho hincapié en que quería perder grasa, y sobre todo que a mi se me acumula en los muslos que da gusto.

Me encanta como escribes y das tus punto de vista, gracias

Se ve muy buena la dieta, que tan bien funciona?

Buenas una pregunta ¿cuantos kilos puedes perder con esta dieta en un mes?

Hola Manu, ¿El pavo o pollo se podría variar con carne vacuna, y que hay de las ensaladas? ¿El arroz se puede reemplazar con papas? Y las comidas son cada 3 horas? ¿Los batidos se podrian reemplazar con jugos de frutas licuados con endulzante artificial? Muchas gracias por el blog, ahora ya tengo un lugar en donde puedo informarme y aprender mas acerca de la alimentacion y la cultura del deporte.

Llevo 4 días con la dieta y quería hacerte un par de preguntas.

Los días que no entrene, ¿cambia algo en la dieta? ¿O debería entrenar todos los días?

Muy bueno el blog felicidades llevo un par de semanas en el gym y estoy aun informándome voy 4 dias a la semana quiero perder grasa y tonificar seguiré tu dieta enhorabuena

esta dieta es para hombres?? o cual podria ser una dieta para mujeres?

Antes de seguir cualquier rutina, dieta o consejo o tomar cualquier suplemento mostrado en este comentario consulte con su médico, nutricionista, entrenador personal, fisioterapeuta o monitor de gimnasio.

Hola Manu, en primer lugar felicitarte por tu excelente artículo, la verdad es que la dieta esta muy bien estructurada.

Y en segundo lugar, soy un joven cerca de 18 años, a 3 meses para 19, llevo entrenando desde los 15 años en el gym, he probado un montón de dietas y de rutinas para volumen exclusivamente, ya que tengo un somatotipo ectomorfo, empecé con 1,72 de altura y 46kg, ahora estoy con 1,80 y 77 kg, debido a mi genética el peso ganado ha sido bastante limpio, pero obviamente también he almacenado algo de grasa.

Mi duda es la siguiente, actualmente hago una dieta de 8 comidas, 6 de ellas de distintos tipos de carbohidratos y 2 de proteínas, más suplementos cómo multivitaminico, un gainer, vitargo durante y post junto a un batido de proteínas y aminoácidos, tengo algo de experiencia haciendo volumen, pero ninguna en definir, he pensado en seguir esta dieta, pero me da miedo que una bajada tan drástica de carbohidratos me haga perder demasiado músculo.

¿que opinas? Y también te agradecería que me ayudarás a administrar estos suplementos que tomo si sigo esta dieta, me imagino que tendría que dejar de tomar el gainer y vitargo ¿estoy en lo cierto? Gracias de antemano.

Hola tengo una dua las comidas no peudo comer siempre pechuga de pollo o pavo , y como lo que comen en mi casa con grasa que peud hacer ?

peso 70 kg y tengo grasa abdominal y en la espalda baja y quisiera bajarla , y que cosa peudo comer de cena ademas de pescado

Pues si no puedes comer lo que tienes que comer no tiene sentido que te tomes la dieta en serio. Una dieta hay que seguirla al 100%, sino no la sigas e intenta buscar otra que se adapte a tus necesidades, que seguro que la hay. Lo que también puedes hacer es armarte tu la dieta, en esta misma web hay un artículo donde lo explicamos cómo hacerlo.

Antes de seguir cualquier rutina, dieta o consejo o tomar cualquier suplemento mostrado en este comentario consulte con su médico, nutricionista, entrenador personal, fisioterapeuta o monitor de gimnasio.

Con leche, yogur o zumo, por ejemplo puedes comerlos, aunque la idea es meterlos con las claras en forma de tortilla en este caso.

dieta punti formaggio

Dieta del Té: beber té en todas las comidas para perder 3 kg en 1 semana.

Dieta de Sopa de Col: consumir sopa a discreción durante una semana.

Dieta del Chocolate: dieta para las fans del chocolate para perder 2 kg por semana.

Dieta Budista: la dieta de los monjes budistas a base de arroz para perder 8 kg en 2 semanas.

Dieta sin Lactosa: situaciones de intolerancia a la lactosa.

Dieta para Deportista de Resistencia: dieta para una esfuerzo sup. a 80 minutos (carrera, tenis. ) .

Dieta para Deportista de Fuerza: dieta para futbolistas, culturistas y otros deportes de fuerza.

Dieta Weight Watchers: famosa dieta a base de reuniones para adelgazar 5 kilos en 16 semanas.

Dieta Herbalife: dieta a base de batidos que sustituyen comidas para perder 2 kg a la semana.

Dieta Slim Fast: famosa dieta a base de batidos para bajar y mantener el peso.

Dieta Special K: dieta a base de cereales de Kelloggs para lucir bikini y perder 3 kg en 15 días.

Dieta Macrobiótica: Madonna, Julia Roberts y Gwyneth Paltrow utilizan esta dieta vegetariana.

Dieta Naturista: dieta vegetariana de 15 días para perder 3 kg a la semana.

Dieta depurativa con licuados: dieta depurativa y adelgazante para perder entre 5 y 7 kilos.

Dieta Rajastica: dieta milenaria de la india para mentes meditativas y perder 4 kilos al mes.

Dieta para la Mujer Trabajadora: perder 3 kg en una semana para mujeres que comen en la oficina .

Dieta del Bocadillo: comete un buen bocadillo y pierde hasta 5 kilos al mes. ¡El pan no engorda!

Dieta del Grupo Sanguineo: dieta del grupo sanguíneo del doctor D'Adamo para perder 3 kg al mes

Dieta Ayurveda: el ayurveda permite equilibrar la energía del cuerpo y perder algunos kilos.

Psicodieta: dieta para perder kilos en función de la personalidad. ¡Sorprendente!

Dieta Feliz: dieta sana para adelgazar 5 y 9 kilos al mes sin perder la sonrisa.

Cronodieta: bajar de peso cambiando el horario de las comidas.

Dieta para las adictas a las dietas: una dieta para no fracasar en el intento de adelgazar.

Dieta Anti dieta: perder 2 kg en una semana sin mezclar alimentos y con horario de comidas.

©2003-2018 Copyright dietabajarpeso.com. Todos los derechos reservados.

La dieta proteica, non essendo del tutto equilibrata, va seguita bene e per un periodo di tempo limitato, non più di un mese.

Il problema di molte persone è di non riuscire a seguire una dieta.

Questo può avvenire per tanti motivi: per esempio, perché si avvertono i morsi della fame, perché non si vedono subito i risultati sperati e quindi si è indotti a lasciare perdere, perché si ha l'impressione che la pelle diventi meno tonica e i muscoli più flaccidi.

Per questa tipologia di persone che si lasciano scoraggiare facilmente occorre dunque una dieta un po' drastica, che dia subito la soddisfazione di perdere peso e di conseguenza spinga a continuare.

Non a caso questa dieta dimagrante punta sulle proteine, cioè su una tipologia di alimenti che stimolano il metabolismo a bruciare più calorie permettendo un dimagrimento più rapido.

I punti di forza della dieta proteica.

Un regime a base di proteine fa dimagrire più in fretta perché l'organismo, per scindere e assimilare queste sostanze, consuma più calorie. Il metabolismo è quell'insieme di processi chimici che avvengono nell'organismo durante tutta la vita, finalizzato a garantire il continuo ricambio delle cellule che compongono tutti i tessuti.

Dopo che si è mangiato si verifica un incremento del metabolismo: le reazioni organiche subiscono cioè un'impennata. I nutrienti comportano un diverso "impegno" da parte del metabolismo. Per scindere gli zuccheri, il metabolismo subisce un innalzamento del 30 per cento circa e si protrae per 3-5 ore.

Per digerire i grassi, si verifica un aumento del 15 per cento e il processo si prolunga per 8-9 ore. Per digerire e assimilare le proteine, invece, il metabolismo può aumentare fino al 70 per cento, in quanto si tratta di sostanze molto complesse, che impiegano anche 10-12 ore per essere assimilate. Per attuare questo processo, l'organismo utilizza energia: quindi, quanto più il metabolismo aumenta, tante più calorie consuma.

Consumare soprattutto proteine favorisce insomma un maggiore dispendio calorico, anche perché queste sostanze hanno un elevato potere saziante, sempre per il fatto che l'organismo impiega molto tempo per digerirle e assimilarle. Gli zuccheri e i grassi saziano subito, ma la sensazione di fame sopravviene dopo poco tempo perché, come abbiamo visto, vengono scisse e assimilate in fretta.

Le proteine invece, impegnano gli organi della digestione (stomaco e intestino) per un tempo più lungo: la digestione risulta quindi più laboriosa e la sensazione di sazietà dura molte ore dopo un pasto. Dopo un pasto proteico, in parole povere, non si avverte la necessità di "sgarrare".

FA PERDERE 6 KG IN UN MESE.

La dieta proteica fornisce un apporto calorico di circa 1300 calorie al giorno e fa perdere circa 1,2-1,5 chili la settimana. In un mese può arrivare a far perdere fino a sei chili di troppo. Il limite di un mese non può essere superato se non sotto controllo medico.

pancia piatta con hula hoop

Spesso, infatti, la noia e la rabbia (fame nervosa) tendono a essere riempite con il cibo, invece che vissute ed elaborate in modo costruttivo. Questo tipo di comportamento sabota ogni tentativo di perdere peso e fa male anche all'anima.

«Un'altra regola fondamentale per perdere peso, con consapevolezza e senza punirsi, è spezzare con uno snack se trascorrono più di 4 ore tra un pasto e l’altro» aggiunge la dott.ssa Francesca Noli.

Quindi, via libera allo spezzafame di metà mattina e alla "merenda", che interrompa il digiuno tra pranzo e cena.

Cosa consumare? Spuntini intelligenti: dal frutto al cereali integrali. Questa abitudine dimunirà anche l'appetito nel momento del pasto successivo, scongiurando abbuffate.

«Per perdere peso con consapevolezza, è importante non evitare del tutto il condimento ma privilegiare, invece, l'olio EVO» spiega la dott.ssa Noli.

Mangiare pietanze completamente scondite, infatti, non solo mortifica il palato ma non fa bene neppure alla salute. L'olio EVO, in dosi moderate e usato a crudo, garantisce anche l'apporto di nutrienti fondamentali per il nostro benessere come gli acidi grassi essenziali.

«Per dimagrire, adottare una corretta masticazione è davvero essenziale. Infatti, chi mastica più a lungo è più sazio e arriva meno affamato al pasto successivo» spiega la dott.ssa Noli.

Inoltre, masticare a lungo favorisce anche la digestione ed è il comportamento alimentare base da adottare, soprattutto se si soffre di meteorismo con addome "a palloncino" o di digestione difficile.

In questo senso, frutta e verdura crude aiutano molto così come tutti gli altri cibi ricchi di fibre.

Non dimenticare mai la verdura

I vegetali (frutta e verdura) sono fondamentali per mantenere alto il nostro benessere, poiché apportano vitamine e sali minerali essenziali per la salute psicofisica dell'intero organismo. Ma i vegetali sono fondamentali anche se vuoi perdere peso, soprattutto le verdure.

«Per perdere peso, è necessario mangiare sempre una porzione di verdura sia a pranzo sia a cena. Questa abitudine, oltre a fornire fibre, minerali e vitamine, garantirà sazietà più a lungo» spiega l'esperta.

Dunque, via libera sia alle insalate miste sia alle verdure grigliate o cotte al vapore. Ottime anche per accompagnare i primi piatti, rendendoli ancora più sani, appetitosi e funzionali al dimagrimento.

Aromatiche al posto del sale

«Per condire, il consiglio è quello di utilizzare poco olio e molte erbe aromatiche e spezie» afferma la dott.ssa Francesca Noli.

Usare aromatiche e spezie, inoltre, fa diminuire anche il consumo di sale. Proprio il sodio contenuto nel sale, infatti, è la prima causa di ipertensione arteriosa, problemi cardiovascolari e ritenzione idrica. Eliminare o ridurre l'utilizzo del sale in cucina è fondamentale, quindi, non solo quando si desidera perdere peso.

Sostituire il sale con erbe aromatiche (origano, rosmarino, maggiorana, timo) e spezie (curcuma, zenzero, peperoncino) non solo è una scelta gustosa ma apporta un benessere maggiore grazie alle proprietà salutari delle stesse piante (per esempio, origano e maggiorana favoriscono drenaggio dei liquidi e digestione) e delle spezie (zenzero e peperoncino sono termogeniche mentre la curcuma è un eccezionale antiossidante e antinfiammatorio).

«Molto importante è anche non avere un atteggiamento troppo rigido, restrittivo e giudicante verso se stessi: stabilire, ad esempio, di mangiare una volta a settimana un cibo che ci piace particolarmente (un pezzetto di cioccolato oppure uno snack salato) stando seduti e assaporandolo bene. Ci accorgeremo, quindi, che ci basterà una porzione piccola e ne trarremo grande piacere» spiega la dott.ssa Francesca Noli.

Spesso, dimagrire diventa una specie di ossessione in attesa del risultato. Questo tipo di atteggiamento non è funzionale a una corretta (e sana) perdita di peso.

«Molto importante è focalizzarsi sui propri comportamenti invece che sul peso: la perdita di peso sarà la conseguenza. Meglio concentrarsi sul processo, con attenzione senza ossessione» precisa la dott.ssa Francesca Noli.

Quindi, evitiamo di continuare a pesarci ma restiamo attente, con le giuste dosi di amor proprio e autostima.

Attività fisica come risorsa

Per perdere peso in modo corretto, e sano, è fondamentale abbinare alimentazione equilibrata e consapevole a un'attività fisica costante.

«L'attività fisica va utilizzata come risorsa e non come pegno da pagare» afferma la dott.ssa Noli.

Dunque, è importante iniziare a considerare il movimento come un regalo che facciamo a noi stesse: un modo in più per occuparsi del proprio benessere e aiutare l'organismo a perdere i chili di troppo, attivando il metabolismo.

Quale attività praticare? Il tipo di sport varia a seconda di gusti, temperamento personale (che va assecondato e non forzato) e tempo a disposizione. Palestra, yoga, bici ma anche soltanto 30 minuti di camminata veloce ogni giorno.

In base ai dati più recenti ad oggi disponibili si stima che in Italia, nell’anno 2015, più di un terzo della popolazione adulta (35,3%) fosse in sovrappeso e addirittura quasi una su dieci obesa; questo significa che quasi la metà della popolazione italiana adulta (con più di 18 anni) è in sovrappeso.

La percentuale dei soggetti in condizione di sovrappeso cresce all’aumentare, complice probabilmente una maggior sedentarietà, e tendenzialmente è un problema che affligge in modo maggiore gli uomini rispetto alle donne (sono in sovrappeso il 44% degli uomini contro il 27,3% delle donne, sono obesi il 10,8% degli uomini contro il 9% delle donne).

Questi dati emergono in tutta la loro gravità se pensiamo che un eccesso di peso ponderale è, insieme a sedentarietà, fumo e alcool, uno tra i più importanti fattori di rischio cardiovascolari, responsabile di più di 1000 morti ogni settimana.

Esistono moltissime diete dimagranti, alcune anche corrette ed efficaci, ma spesso non funzionano perché chi le inizia non è costante nel proseguirle. Un programma di mantenimento del peso forma permette a chi è in sovrappeso di perdere peso e di non recuperarlo più.

In quest’articolo spiegheremo come dimagrire e come fare per non riprendere più i chili persi, spiegheremo i principi generali dell’aumento di peso e del dimagrimento: seguendoli e facendo una vita più sana riuscirete a dimagrire. Ci occuperemo inoltre delle cause dell’aumento di peso e dei benefici del dimagrimento, vi insegneremo a dimagrire seguendo una dieta sana e facendo esercizio fisico e vi daremo alcuni consigli per iniziare.

Per dimagrire davvero serve costanza (http://www.flickr.com/photos/sharpchick/2041409554/sizes/m/in/photostream/)