peso ideale bambini di 9 anni

dimagrire un aiuto

Abbiamo esplorato alcuni concetti fondamentali: per dimagrire bisogna mantenere un bilancio calorico negativo, esistono esercizi che più di altri stimolano l’aumento del metabolismo basale, le diete chetogeniche a bassissime calorie fanno dimagrire rapidamente e sono in grado di alzare il dispendio calorico basale per lunghi periodi. Vediamo adesso quali alimenti mangiare per perdere 5 kg in un mese senza essere affamati ed evitando quasi del tutto i carboidrati e, soprattutto, per mantenere i risultati nel tempo.

Ci sono alcuni rapporti che vanno considerati: classicamente si consiglia un rapporto di 4:1 tra grassi e proteine rispetto ai carboidrati, ma alcuni nei menù giornalieri consigliano 75% di grassi, 25% di proteine e 2% di carboidrati (rigorosamente integrali). Quando si parla di grassi si intendono quelli buoni derivati da oli, semi oleosi, cioccolato, cacao, frutta secca, pesce. Le proteine sono contenute in tutte le carni ed anche in alimenti come i formaggi, le uova e lo yogurt.

Per quanto riguarda le quantità, esse dipendono strettamente da fattori sopracitati (sesso, età, altezza, peso, massa grassa e magra, attività fisica). Si possono calcolare le calorie introdotte con gli alimento con app come http://www.myfitnesspal.com/ che con l’uso combinato del cellulare e di una delle tante bilance per massa grassa aiuta a tenere traccia di tutti i progressi fatti durante la giornata: se camminate molto o fate palestra /esercizio fisico con il cellulare o l’orologio smart addosso, l’app aggiungerà le calorie che avete consumato alla disponibilità giornaliera da mangiare. Questo aiuta davvero a stimolare e a tenere traccia di come ci si sta comportando dal punto di vista alimentare.

  • Porzioni ridotte: 80 gr di pasta e 150 gr di carne
  • Usare un cucchiaino di olio di oliva a pasto
  • Svolgere attività fisica costante almeno tre volte a settimana
  • Lunedì: a colazione caffè o tè senza zucchero o 1 bicchiere di latte scremato o 2 fette biscottate. Per spuntino bastano 1 yogurt magro o in alternativa 1 spremuta. A pranzo insalata mista e 1 panino integrale. A merenda 1 altro yogurt magro o 1 frutto, a cena bucatini al ragù di pesce.

    Martedì: caffè o tè con dolcificante, 2 fette biscottate a colazione, come spuntino 1 yogurt magro o 1 spremuta, a pranzo verdure miste alla griglia e panino integrale, a merenda 1 yogurt magro o 1 frutto, a cena patate lesse e manzo.

    Mercoledì: colazione con tè o caffè, 2 fette biscottate, 1 yogurt magro o 1 spremuta, a pranzo bresaola con limone, verdure crude, a merenda 1 yogurt magro, a cena passato di verdure con pastina.

    Giovedì: a colazione caffè o tè con dolcificante, 2 fette biscottate, a merenda 1 yogurt magro, a pranzo 1 pizza margherita, a merenda yogurt magro, a cena 1 panino integrale e pesce spada.

    Venerdì: a colazione caffè o tè con dolcificante e 2 fette biscottate, come spuntino 1 yogurt magro, a pranzo 1 panino con prosciutto crudo senza grasso, a merenda 1 yogurt magro e 1 frutto, a cena patate lesse e omelette con verdure.

    Sabato: colazione sempre con caffè o tè e 2 fette biscottate, spuntino con yogurt magro, pranzo a base di fiocchi di latte e verdure crude, merenda con 1 yogurt magro o 1 frutto, cena a base di riso al pomodoro.

    Domenica: a colazione caffè o tè e 2 fette biscottate, come spuntino 1 yogurt magro o 1 spremuta, a pranzo minestrone senza legumi, a merenda 1 yogurt magro, a cena pasta e lenticchie.

    Le diete a bassissime calorie e le diete chetogeniche non sono adatte a tutti. Prima di decidere per un regime alimentare ad alto contenuto di proteine, bisogna chiedere il parere di un medico e ciò vale soprattutto per chi in passato ha avuto carenze nutrizionali o problemi metabolici. Chi soffre di malattie renali ed epatiche o patologie cardiovascolari non deve sottoporsi ad una dieta chetogenica perché il carico di lavoro su reni e fegato è eccessivo e potrebbe compromettere la funzionalità di questi organi; allo stesso modo una dieta chetogenica potrebbe essere fatale ai malati di diabete, che sono sempre a rischio di acidosi metabolica per meccanismi legati alla resistenza all’insulina e quindi all’accumulo di corpi chetonici nel sangue (chetoacidosi).

    Un rischio è anche legato alla carenza nutrizionale a cui va incontro chi assume un numero eccessivamente basso di calorie. Una soluzione a breve termine è ricorrere agli integratori, che però nel lungo periodo non sono adatti a sostenere le molteplici necessità di vitamine e sali minerali di un organismo sano. L’equilibrio dei macronutrienti (glucidi, lipidi, vitamine) è fondamentale per l’efficienza fisica e mentale e non bisogna mai sottoporre l’organismo a privazioni importanti per periodi di tempo prolungati.

    È una delle diete più famose ed è universalmente conosciuta come una delle più sane. Ma… si può dimagrire con la dieta mediterranea? Certamente sì. Vediamo come

    La dieta mediterranea è un regime alimentare sano ricco di frutta e verdura di stagione e cereali. Scopri le ricette e le porzioni utili per perdere peso.

    Perché seguire una dieta priva di gusto quando si può dimagrire mangiando di tutto con la dieta mediterranea?

    La dieta mediterranea privilegia il consumo di frutta e di verdure di stagione, quello di cereali, di pesce e di carni bianche.

    La dieta mediterranea per dimagrire prevede, quindi, il consumo di tutti gli alimenti tipici dell'area del Mediterraneo, facendo, però, attenzione all'introito calorico e all’incremento dell’attività fisica.

    L’attività fisica è uno degli ingredienti fondamentali per dimagrire con la dieta mediterranea, ma questo principio, in realtà, vale anche per tutte le altre diete. Riducendo semplicemente l’apporto calorico senza incrementare il movimento si rischia di perdere massa muscolare.

    La dieta mediterranea per dimagrire prevede una colazione a base di latte parzialmente scremato o, in alternativa, yogurt magro; una porzione di frutta fresca di stagione; un caffé o un tè preferibilmente non zuccherati; cereali integrali, biscotti secchi o fette biscottate.

    Facciamo qualche esempio concreto di colazione della dieta mediterranea per dimagrire:

  • una tazza di latte parzialmente scremato, un caffé non zuccherato, 50 grammi di fette biscottate con 30 grammi di marmellata alla frutta senza zuccheri aggiunti;
  • una tazzina di caffé non zuccherato, uno yogurt magro bianco, un frutto di stagione, due biscotti secchi;
  • uno yogurt magro bianco con una porzione di cereali integrali, una tazzina di caffé senza zucchero.
  • La dieta mediterranea per dimagrire prevede due spuntini durante la giornata: uno a metà mattina e uno a metà pomeriggio, per non arrivare affamati ai pasti principali e per evitare che trascorra troppo tempo senza introdurre cibo nell'organismo.

    Una pera, una spremuta di arance senza zuccheri aggiunti, una mela, uno yogurt magro bianco, una porzione di ciliegie, una porzione di fragole sono tutti spuntini che si possono inserire nella dieta mediterranea per dimagrire. Per la frutta è importare ricordare il criterio della stagionalità; la dieta mediterranea dà infatti molta importanza al rispetto della stagionalità dei cibi.

    Un pasto equilibrato, secondo i principi della dieta mediterranea, deve comprendere carboidrati, proteine e verdure. I condimenti da utilizzare sono soprattutto erbe aromatiche e spezie, che non aggiungono calorie né grassi, ma solo sapore.

    L'unico condimento grasso consentito è l’olio extravergine di oliva, senza però esagerare con la quantità. Ecco qualche esempio di pasto in stile mediterraneo idoneo per chi voglia perdere peso e rimettersi in forma, i pasti che proponiamo vanno bene tanto per il pranzo, quanto per cena:

  • 70 g di pasta integrale con pomodoro fresco e basilico, 150 g di fesa di tacchino ai ferri, una porzione di spinaci lessi con succo di limone;
  • come dimagrire zona cosce

    Se i chili accumulati sono tanti e vi sentite completamente fuori forma, ecco come fare per dimagrire velocemente con 10 trucchi per farlo in poco tempo.

    Non sentirsi informa può essere frustrante e l’unico modo per rimediare è affrontare il problema agendo in modo da vedere risultati rilevanti in poco tempo. Ecco quindi i 10 trucchi che vi permetteranno di dimagrire velocemente e tornare a sentirvi belle e in forma in poco tempo.

    1 – Dimagrire velocemente: rivedere le abitudini alimentari

    Nel periodo invernale, soprattutto dopo le feste natalizie, l’alimentazione sana viene lasciata un po’ da parte. Se volete perdere peso velocemente e dimagrire mangiando , il segreto è quello di rivedere le brutte abitudini alimentari cariche di grassi e zuccheri per dare spazio ad una dieta composta principalmente da cibi brucia grassi per ottenere effetti immediati.

    2 – Dimagrire velocemente: bere molto ed eliminare gli alcolici

    I primi nemici del peso in eccesso sono gli zuccheri e di conseguenza gli alcolici. Eliminate totalmente le bevande alcoliche e se proprio vi trovate ad una cena di gala e non riuscite ad evitare, bevete solo un bicchiere di vino preferibilmente rosso. Per quanto riguarda gli analcolici invece rivolgetevi alle preziose tisane brucia grassi e raccomandatevi di bere molta acqua .

    3 – Dimagrire velocemente: riposare bene

    Per dimagrire velocemente è importante che l’intero organismo funzioni bene e sia nel massimo delle forze. Per questo è fondamentale riposare bene la notte aiutandovi magari con una buona tisana rilassante e ridurre lo stress ai minimi termini. 10 modi per sconfiggere lo stress QUI>>

    4 – Dimagrire velocemente: fare sport

    Non è possibile dimagrire velocemente senza bruciare i grassi con il prezioso aiuto dello sport. Se non avete una grande attitudine sportiva eccovi tutti i nuovi trend del fitness per il 2015>> che vi aiuteranno a cercare gli esercizi più adatti a voi. Se invece la pigrizia vi ha demotivate e tenute lontane dalla palestra, ecco qui 10 buoni motivi per andare in palestra e non mollare>>

    5 – Dimagrire velocemente: mai digiunare

    Se pensate che il digiuno possa farvi dimagrire velocemente, vi sbagliate di grosso. Digiunare rallenta il metabolismo, il primo responsabile del dimagrimento, e soprattutto vi priva di energie preziose che vi servono per affrontare la vita quotidiana. Mangiate cibi sani e non saltate i pasti, affidatevi a centrifugati detox a base di frutta e verdura e avvicinatevi ad alimenti dalle proprietà dimagranti come lo zenzero .

    6 – Dimagrire velocemente: ridurre i condimenti

    E se digiunare non fa bene alla forma fisica, abbondare con i condimenti è ancora meno benefico. Riducete i grassi e le calorie adottando condimenti alternativi per arricchire e insaporire i vostri pasti e imparate a cucinare senza sale .

    7 – Dimagrire velocemente: fissare gli obiettivi

    Avere fretta di dimagrire spesso porta a non vedere i risultati ottenuti. Quindi scrivete una tabella con i vostri obiettivi a breve e lungo termine preoccupandovi in primo luogo a come rimettersi in forma e rientrare nei jeans per poi passare a obiettivi più lontani, ma comunque importanti, come prepararsi alla tanto temuta prova costume .

    8 – Dimagrire velocemente: programmare la dieta settimanale

    Una vita troppo frenetica in continua lotta contro il tempo potrebbe trascinarvi in un circolo vizioso che non vi consentirebbe di dimagrire velocemente. Il consiglio è quello di programmare la domenica sera tutto quello che dovrete mangiare durante la settimana per tutti i vari pasti. La programmazione vi consentirà di individuare meglio quali sono i cibi dimagranti e quando è il momento giusto per mangiarli , ma soprattutto vi permetterà di fare una corretta spesa stagionale facendovi risparmiare e consumare prodotti all’apice del loro apporto nutritivo.

    9 – Dimagrire velocemente: portare il pranzo in ufficio

    Seguire un’alimentazione sana e fare sport non sono gli unici due elementi che vi porteranno a dimagrire velocemente. La costanza, seppure nel breve termine, verrà premiata sempre ed è importante che gli sgarri siano davvero pochi. Per questo preparate a casa la schiscetta da portare in ufficio , in modo da sapere sempre cosa mangiate, in quale quantità e con quale apporto calorico. Inoltre per non perdere del tempo prezioso eccovi 8 esercizi infallibili da fare dietro alla scrivania>>

    10 – Dimagrire velocemente: rilassarsi e liberarsi dall’ossessione

    Dimagrire velocemente con pochi facili accorgimenti si può, ma questo non deve diventare un’ossessione. Fissarsi troppo sul voler dimagrire velocemente potrebbe condurvi all’effetto contrario a causa dello stress, per questo è importante concedersi momenti di relax e divertimento. Lo yoga anche se siete principianti vi farà benissimo per mantenere il giusto equilibrio psico-fisico e una volta imparate le basi potrete procedere con questi 5 esercizi di yoga per perdere peso .

    3 Metodi:Riparare da SoloAltre OpzioniConsigli e Trucchi

    Non è mai troppo tardi per un cambiamento positivo e ottenere il corpo che hai sempre desiderato. Perdere 20 kg in due mesi può essere estremamente pericoloso, ma ciò non significa che tu non riesca a farcela. Questo articolo ti insegnerà come perdere velocemente peso in sicurezza, modificando il tuo stile di vita e, soprattutto, il tuo atteggiamento nei confronti del tuo corpo e del cibo. Continua a leggere per sapere cosa fare.

  • Il modo migliore per perdere peso e non riprenderlo è adottare gradualmente uno stile di vita sano e che puoi realisticamente mantenere per gli anni a venire.
  • Ricorda che più sei sovrappeso, più riuscirai a dimagrire velocemente.
  • Potresti essere tentato di mangiare il meno possibile per perdere peso velocemente, ma è una pratica estremamente pericolosa. Assicurati di assumere abbastanza calorie da sostentarti. Non mangiare mai meno di 1000 calorie al giorno per lunghi periodi.
  • Consulta il tuo medico prima di iniziare una nuova dieta o un programma di allenamento, soprattutto se soffri di problemi medici pregressi.
  • In base ai dati più recenti ad oggi disponibili si stima che in Italia, nell’anno 2015, più di un terzo della popolazione adulta (35,3%) fosse in sovrappeso e addirittura quasi una su dieci obesa; questo significa che quasi la metà della popolazione italiana adulta (con più di 18 anni) è in sovrappeso.

    La percentuale dei soggetti in condizione di sovrappeso cresce all’aumentare, complice probabilmente una maggior sedentarietà, e tendenzialmente è un problema che affligge in modo maggiore gli uomini rispetto alle donne (sono in sovrappeso il 44% degli uomini contro il 27,3% delle donne, sono obesi il 10,8% degli uomini contro il 9% delle donne).

    integratore per dimagrire velocemente

    Un po’ tutti cercano di perdere peso subito e, spesso, il modo migliore per farlo è quello di consumare una quantità inferiore di calorie ogni giorno di quanto facciamo di solito.

    Ma di quante calorie abbiamo bisogno di essere in buona salute? C’è differenza tra uomo e donna?

    Molto dipende, ovviamente, dalla quantità di attività fisica in cui ci impegniamo ogni giorno.

    Ed è un fattore diverso per ognuno di noi, ci sono molti fattori coinvolti.

    I fattori includono l’età, le dimensioni, l’altezza, il sesso, lo stile di vita e la salute generale.

    Se hai 25 anni, sei di sesso maschile e sei alto un metro e ottanta non ti serviranno le stesse calorie di una settantenne donna di un metro e sessanta.

    L’adulto maschio medio richiede circa 2.700 calorie per mantenere il suo peso, mentre la femmina medio ha bisogno solo 2.200 calorie, secondo il Dipartimento della Salute americano.

    Il punto è che se dobbiamo solo sopravvivere abbiamo ovviamente bisogno di molte meno calorie, ma i nostri corpi funzionano male se se ne consumano troppo poche.

    Il metabolismo basale, come abbiamo detto, è la quantità di energia che si richiede quando siamo a riposo.

    A seconda della quantità di esercizio fisico che fate, è possibile moltiplicare il metabolismo basale per un numero specifico che determina il fabbisogno calorico.

    Per esempio, se non siete molto attivi, l’apporto calorico necessario è basale per tasso metabolico 1.2.

    Le persone più attive dovrebbero moltiplicare per 1,375.

    Se fate qualche esercizio nel corso della settimana, il numero è 1.55.

    E, se si fa un sacco di sport, si moltiplica per 1,95.

    Lo sapevate che come si mangia può fare la differenza in termini di quante calorie si consumano?

    Più a lungo si mastica il cibo, maggiore è la quantità di calorie che si assorbono, un recente studio lo ha dimostrato.

    Gli alimenti che si fa più fatica a masticare come frutta, verdura, carni magre e cereali integrali-rendere il vostro corpo più attivo nel bruciare più calorie.

    Più calorie riusciamo ad assorbire più a lungo restiamo sazi.

    Alcuni alimenti aiutano, invece, a bruciare calorie: caffè e tè, ad esempio e non solo per la caffeina e la teina.

    Alcune spezie come peperoncino, cannella e zenzero, inoltre, aiutano a bruciare calorie.

    Gli scienziati hanno recentemente scoperto che c’è una differenza in termini di guadagno o perdita di peso non solo per le calorie ingerite ma per la qualità di ciò che mangiamo.

    C’è una differenza reale nel consumare 500 calorie di carote e 500 calorie di popcorn.

    Anche se tecnicamente si dovrebbe consumare la stessa quantità di energia, il popcorn fa ingrassare di più.

    Scopriamo, quindi, che una dieta sana, a prescindere dalla quantità, vi terrà più magri. La cosa migliore è quella di mangiare almeno cinque porzioni di frutta e verdura differenti con ogni pasto.

    Il processo di conversione di questi alimenti difficili da masticare in energia avrà un effetto salutare su di voi.

    Abbiamo un sacco di calorie liquide nelle bevande.

    In media, prendiamo in circa il 21 per cento delle nostre calorie da ciò che beviamo. Una bevanda dolcificata con zucchero può annullare gli effetti di un lungo allenamento in palestra.

    E c’è di più, spesso beviamo direttamente dalla bottiglia, e questo significa che ne beviamo più di quanto ne abbiamo effettivamente bisogno.

    Le migliori cose da bere, dal punto di vista di limitare l’assunzione di calorie, sono l’acqua, il caffè o il tè senza zucchero.

    Tuttavia, pochi di noi sono disposti a bere solo questo.

    Il succo di frutta si può anche bere perché ha un basso contenuto calorico ma attenzione nel berlo moderatamente.

    Gli americani consumano circa 580 calorie al giorno in spuntini malsani.

    Nulla è peggio dal punto di vista del controllo di calorie.

    Scegliete gli snack con cura e contate le calorie che state mettendo nel vostro snack. Questo può fare una grande differenza nel mantenere il peso giusto per la vostra taglia.

    Non lasciatevi ingannare dagli alimenti cosiddetti naturali.

    dieta diabete mozzi

    USATE PIATTI PICCOLI : questo è uno stratagemma psicologico che coinvolge più la vista che il gusto: complice del dimagrimento, che può arrivare fino a un chilo al mese, è la sensazione di sazietà indotta dall’aver finito tutto ciò che c’era nel piatto.

    USATE BICCHIERI ALTI E STRETTI , anziché bassi e larghi. In questo modo, berremo di meno, tagliando le calorie.

    DORMITE: per quale motivo chi dorme meno tende a ingrassare? La carenza di sonno spinge il corpo a produrre maggiori quantitativi di grelina, un ormone che stimola l’appetito, mentre viene ridotta la produzione di leptina, che comunica al corpo il senso di sazietà e regola la taglia corporea. Se si dorme poco, il nostro corpo non riesce a capire quando il cibo ingerito è sufficiente e crede che sia necessario ingerirne di più perché la massa corporea appare insufficiente. E’ opportuno fare pasti regolari, andando a dormire preferibilmente sempre alla stessa ora, dormendo minimo 7-8 ore, facendo un sonnellino pomeridiano di 15-20 minuti circa, in modo da tenere stanchezza e stress sotto controllo. Evitate di mangiare per svegliarvi o per tirarvi su quando siete stanchi fisicamente e mentalmente.

    CONTROLLATE LE PORZIONI : porzioni troppo abbondanti sono tra i principali responsabili dell’obesità. In base alle tabelle della Società Italiana di Nutrizione Umana si dovrebbero mangiare: 10 gr ( olio, burro, margarina), 50 gr ( formaggio stagionato, salumi, pane, prodotti da forno, insalate e uova),100 gr. a crudo ( formaggio fresco, legumi freschi), 150 gr. a crudo ( pesce, frutta o succo), 200 gr. a crudo di patate e 250 gr. a crudo di ortaggi.

    SCEGLIETE UN CAPO D’ABBIGLIAMENTO che vi sta ancora piccolo e, dopo essere riusciti a rientrarvi, tirate fuori dal guardaroba un altro capo, ancora più stretto che , pur piacendovi, siete stati costretti ad “archiviare”. La calma e la fissazione di obiettivi sono degli ottimi stimoli psicologici nella perdita graduale di peso!

    CAMMINATE : con passo svelto, per 60 minuti, almeno 5 volte a settimana.Per il mantenimento del peso perso, bastano 30-45 minuti per 3 volte a settimana. Camminate preferibilmente prima di pranzo, in inverno e al mattino, in estate. La camminata deve essere sostenuta, ma non a velocità gara ( 7km orari sono l’ideale, altrimenti scegliete una velocità che siete in grado di mantenere).

    BEVETE ACQUA : bevete almeno 8 bicchieri di acqua al giorno, per perdere circa 200 calorie, associando questo ald uno stile di vita sano e ad una dieta corretta. Bevendo giornalmente questi quantitativi, si potranno eliminare i prodotti di scarto e le tossine e questi cambiamenti ci faranno da subito sentire meno gonfi , facendoci col tempo perdere anche peso. Oltre a bere acqua, per dissetarci possiamo optare per FRULLATI DI VERDURE , da bere appena dopo averli preparati, sia a colazione che come sdpuntino , oppure poco prima del pasto principale per saziarci e favorire il dimagrimento . Se volete eliminare grasso e scorie, scottate in acqua bollente due pomodori maturi, tagliateli a tocchetti e frullateli con 2 cucchiaini di origano fresco e un pizzico di pepe nero. Ottimi anche i FRULLATI DI FRUTTA , ad es. il frullato di banana, realizzato con una banana a tocchetti, un bicchiere di succo d’arancia, la polpa di un avocado e dello zenzero in polvere, oppure il frullato di more e lamponi con un po’ di zucchero di canna.

    CIBI DA EVITARE : bevande zuccherate( succhi di frutta, thè in bottiglia), bevande gassate ( coca-cola, sprite, fanta), merendine, liquori e bevande alcoliche in genere, diminuire apporto di carboidrati ( pane, pasta, riso e patate), consumare frittura al massimo 1 volta a settimana, bandire il consumo di alimenti confezionati , che contengono grassi saturi e conservanti ( patatine, pasti pronti e snack), no a cibi salati e formaggi con troppo sale, no ai cibi in scatola.

    La sola idea di dover perdere 20 kg spesso scoraggia qualsiasi tentativo di dieta, non tutti credono che sia possibile raggiungere questo obiettivo, nemmeno con una scadenza a lungo termine. La verità è che con voglia e costanza niente è impossibile, soprattutto se si sceglie un giusto percorso alimentare.

    Per perdere 20 kg bisogna, per prima cosa, essere realistici e sapere che il processo di dimagrimento non sarà un qualcosa di veloce e semplice, il corpo non è predisposto per perdere rapidamente il peso, quindi una dieta del genere va fatta rispettando gli equilibri e i tempi del proprio organismo.

    Iniziamo col dire che alla base di una buona dieta ci sono delle regole alimentari da seguire unite a delle sane abitudini, una di queste potrebbe essere quella di prendere un foglio e annotare tutte le pietanze che si amano particolarmente e si consumano più spesso, in modo da rendersi conto di quali sono le cose con cui si eccede.

    Successivamente bisogna eliminare quegli alimenti o sostanze che generalmente fanno male come le sode, le bibite gassate, gli alcolici e il caffè, magari sostituite con succhi di frutta senza zucchero, tisane e acqua.

    Quest’ultima, di cui si dovrebbero bere almeno 8 bicchieri al giorno, garantisce al corpo un buon livello di disintossicazione da tutte le tossine e gli agenti inquinanti che si accumulano durante il processo di metabolismo del cibo e che fanno ingrassare.

    Tra i tipi di tè che potete assumere, il tè verde è sicuramente il migliore, consumarlo quotidianamente aiuta a bruciare i grassi. Le sue proprietà riescono ad accelerare il metabolismo bloccando la sensazione di fame, di conseguenza, riducono i grassi e le calorie assunte solitamente.

    Quante volte mangiate al giorno? Sembra una domanda banale ma non lo è, infatti, frazionare i pasti e organizzarli nel modo giusto è fondamentale per perdere peso: si consiglia di consumare cinque o più pasti al giorno in maniera regolare, ovviamente senza esagerare con le porzioni, in questo modo il metabolismo sarà sempre attivo e in funzione durante la giornata, stimolando maggiormente la sua azione brucia grasso.

    Inoltre, mangiare poco e in più pasti aiuta a combattere i morsi della fame, portate poco abbondanti ma frazionate consento di mangiare senza la paura di ingrassare.

    A volte quando si inizia una dieta si pensa che questa sia fatta di rinunce e di privazioni, in realtà non è così; quando si decide di perdere peso, in questo caso di perdere 20 kg, è necessario fornire all’organismo tutto il nutrimento necessario per il suo corretto funzionamento.

    E’ importante inserire tutti i macronutrienti nella propria alimentazione, solo così si potrà perdere peso in maniera equilibrata, assicurandosi però il consumo di proteine, vitamine, carboidrati, fibre e anche grassi.

    Non dimenticate che ci sono alcuni grassi essenziali per l’organismo che servono durante l’azione di scissione dei grassi saturi, quindi è bene consumare frutta secca, latticini, noci, pesce azzurro e frutta, tutti alimenti ricchi di grassi essenziali che hanno un effetto benefico sull’organismo e per la dieta.

    Mangiate un uovo sodo, una fetta di pane integrale, succo di frutta senza zucchero.

    Un bel frullato a base di ananas, fragole, banane e latte.

    Insata con tonno, fagioli, pomodorini, lattua, uovo, pane integrale.

    Due fette di pane integrale con un po’ di miele o marmellata.

    Pesce alla griglia con insalata e patate al forno. Frutta a piacimento.

    Come vedete questo è il menù di una giornata tipo che può variare a seconda del vostro gusto e delle vostre abitudini, ovviamente attenendovi ad un certo tipo di alimenti.

    Evitate quindi tutti quei cibi preconfezionati ricchi di grassi saturi, le bevande gassate, i dolci, cibi ricchi di burro.

    Per quanto riguarda il condimento si consiglia di evitare la maionese che è molto ricca di calorie e di colesterolo e di prediligere un cucchiaio di olio extravergine di oliva, possibilmente a crudo. Non superare i due cucchiai al giorno a persona.

    Come già detto è essenziale bere almeno otto bicchieri d’acqua al giorno, anche se la quantità ideale sarebbero di due litri o due litri e mezzo.

    Assolutamente da evitare gli snack a metà pomeriggio o a metà mattina, sostituirli sempre con un frutto o con qualche alimento dietetico.

    Ma per perdere 20 kg non bastano solo la volontà, la costanza e una corretta alimentazione, l’attività fisica è la cosa che fa la differenza e che permette di raggiungere più rapidamente l’obiettivo.