dieta chetogenica napoli

dieta per perdere 5 kg in 20 giorni

Como os pongo esta mañana me he levantado con dolor de cabeza, normal, he empezado el régimen, está el tiempo que si llueve o no y como tengo muchísimas cosas que hacer me acuesto a las 2 y me levanto … Continuar leyendo →

Sólo quería abrir este post como recordatorio de que mañana toca “fichar” y así el martes sacaré la lista con todas las actualizaciones, a ver cómo ha ido esta segunda semanita. Yo ya os adelanto que nada bien porque pensaba … Continuar leyendo →

Bueno, una semana a régimen y es hora de hacer balance con los datos de esta mañana: 64,7 – 62,3 = 2,4 kilos perdidos. Sé que no es real porque estuve el viernes, sábado y domingo mala con un virus de … Continuar leyendo →

Primera semana superada pero no sé si ha sido por las fuerzas que tenía o por el virus del estómago que me ha tendio parte del viernes, todo el sábado y casi todo el domingo sin comer nada más que … Continuar leyendo →

Sólo un pequeño recordatorio para las que empezamos mañana (ya sé que algunas estáis en consolidación y otras habéis empezado ayer o el 2 de enero). ¿Tenéis todo preparado? Hay que quitar de la nevera (o al menos de la … Continuar leyendo →

Bueno chicas, aquí estamos, con un año nuevo recién empezadito. No sé vosotras, pero yo me he dado un pequeño (gran, jajajajjj) susto con la báscula esta mañana, si es que en cuanto nos descuidamos un poco en estos días … Continuar leyendo →

Estoy contenta porque al fin está en marcha la nueva web, ya tenemos un dominio propio y voy a poder hacer más cosas, eso sí, poco a poco. Ahora mismo está todo más desordenado que en el blog, pero bueno, … Continuar leyendo →

Día 141 de Dukan retomado. Consolidación. ————————————————————————-—— 58,2 kg y 36,9 % de grasa. De vez en cuando mi báscula me da estos sustos y no sé por qué se ha metido semejante subida de grasa, será por la niebla que … Continuar leyendo →

Día 140 de Dukan retomado. Consolidación. ————————————————————————-—— 58,1 kg y 35,4 % de grasa. Bueno, como podéis leer en el título, he decidido comenzar con consolidación. Estoy a 7 kilos de la meta marcada por Dukan, pero mi cuerpo últimamente hace … Continuar leyendo →

Día 127 de Dukan retomado. ————————————————————— 58,2 kg y 35,2 % de grasa. Son los datos de ayer domingo porque hoy no me ha dado tiempo a pesarme, pero no quería comenzar otra semana sin poneros crónica. Datos: 58,2 – 51,7 … Continuar leyendo →

Un poco respondiendo a una duda y un poco por señalaros el lugar, os recuerdo que éste es el apartado para contar vuestra evolución diaria con la alimentación/dieta/mantenimiento que llevéis. En principio podéis escribir donde mejor os vaya, pero si … Continuar leyendo →

No sé si os habréis dado cuenta, pero ¡hemos pasado el millón de visitas! Y es gracias a vosotras, así que tomad un trocito de este gran logro para cada una.

Coqui nos dejó muchas recetillas y tenía algunas todavía sin poner en sus apartados correspondientes, gracias por ellas guapa. Por cierto, ¿qué es de tu vida? que se agradece mucho saber de ese toque que tienes en la cocina. ——————————————————– … Continuar leyendo →

Día 119 de régimen. Día 53 de Dukan retomado. ————————————————————— 57,3 kg y 36,2 % de grasa. Hoy 100 gramillos más, o sea, en la misma línea que las últimas 4 semanas. La verdad es que entonces rondaba los 58 y ahora … Continuar leyendo →

Día 100 de régimen. Día 34 de Dukan retomado Visit this link . ————————————————————— 57,7 kg y 36,0 % de grasa. Sigo atascada en el peso, esperando que tras pasar estos días pegue un bajón. La grasa ha decidido subir y … Continuar leyendo →

Ando siempre muy líada (¡cómo no, ajjajaaa!), pero hoy me he dicho que ya está bien, que tengo que retomar la costumbre de abrir el post diario. Cada día abro el blog y no paro de contestar primeros comentarios que … Continuar leyendo →

Día 77 de régimen. Día 11 de Dukan retomado. ————————————————————— 58,1 kg y 36,8 % de grasa. Sólo he bajado 700 gramos desde la última vez que os escribí y la grasa ha descendido un poquito, pero estoy feliz, muy feliz. … Continuar leyendo →

Questa dieta è pensata per essere seguita 1-2 settimane ed è leggermente proteica oltre ad essere anche una dieta ricca di verdura e frutta di stagione, apportando così sali minerali, vitamine e fibre necessari al corretto funzionamento dell'organismo e come al solito anche in questa dieta oltre a bere almeno 2 litri al giorno di acqua naturale, si prevede il consumo di soia, ricca di proteine vegetali, dalle spiccate proprietà antiage.

  • Colazione: 2 fette di pane con marmellata senza zucchero + succo di frutta senza zucchero
  • Spuntino: erudité con finocchi, carote, peperoni, cetrioli + 1 tisana
  • Pranzo: aperitivo di frutta centrifugata + verdure miste di stagione con aceto di mele + salmone al cartoccio + 1 caffè
  • Spuntino: succo di pomodoro + erudité di verdure
  • Cena: aperitivo di verdura centrifugata + verdure miste di stagione con aceto di mele + tagliata di vitello alla griglia
  • Prima di andare a dormire: 1 tazza di latte p.s.
  • Colazione: 2 fette di pane con marmellata senza zucchero + succo di frutta senza zucchero
  • Spuntino: erudité con finocchi, carote, peperoni, cetrioli + 1 tisana
  • Pranzo: aperitivo con verdura e frutta di stagione centrifugata + verdure miste di stagione insaporite con aceto di mele + petto di tacchino alla piastra + verdure cotte al vapore + 1 caffè
  • Spuntino: succo di pomodoro + erudité di verdure
  • Cena: aperitivo con frutta centrifugata + verdure grigliate + carpaccio di manzo con rucola e limone
  • Prima di andare a dormire: una tazza di latte di riso
  • Colazione: 2 fette di pane con marmellata senza zucchero + succo di frutta senza zucchero
  • peso forma per 1.80

  • Il limone è noto per i suoi effetti benefici sulla rimozione dei grassi. Berne un bicchiere a digiuno al mattino, in acqua fredda o calda, è estremamente efficace: l'acidità contenuta si prenderà cura di assorbire il grasso consumato durante il giorno. Senza abusarne, puoi anche berne per tutto il giorno. E’ anche molto utile sul fegato agendo come purificatore e disintossicante, permettendogli di funzionare meglio e perdere peso in modo migliore.
  • L'ananas è un brucia grasso straordinario ancora poco conosciuto che si occupa in modo specifico dei grassi immagazzinati, cioè la cellulite. Tuttavia dobbiamo specificare per ananas il gambo dell’ananas, ricco di bromelina che consuma grassi. Per consumare lo stelo, è possibile incorporarlo nei vostri succhi e frullati, insieme ad altri frutti naturali che bruciano il grasso per combinare gli effetti benefici sulla perdita di peso.
  • Il pompelmo è il cugino dell’ananas, tranne che per la concentrazione dello zucchero che abbassa il livello di zucchero nel sangue. È di per sé il frutto meno dolce.
  • La cannella ha più proprietà. E’ un antiossidante, sollecita l’energia, ha proprietà medicinali ed è anche un eccellente regolatore del livello glicemico. Viene usato per catturare gli zuccheri e li fa uscire dal flusso sanguigno, per evitare la loro trasformazione in grasso in cui sarà conservato … Mangia un quarto di cucchiaino di cannella al giorno in modo che i suoi effetti anti-grasso siano usati.
  • Il ha un doppio effetto è un anti diuretico e capta il grasso, grazie alla presenza di catechina responsabile della distruzione dei lipidi. E’ una combinazione doppiamente efficace per bruciare il grasso naturalmente. Il tè è anche drenante e un vero alleato contro la cellulite. Se tutti i tè favoriscono l'eliminazione dei grassi, alcuni sono più efficaci come il matcha e il tè verde molto apprezzato dai giapponesi. E’ necessario bere almeno 5 tazze ma non superare le 10 tazze al giorno perché la theina può avere degli effetti indesiderati.
  • Il caffè ha dei principi attivi che catturano e bruciano i grassi: stimolando il cervello, l'adrenalina si attiva e promuove l'eliminazione del grasso. E’ anche un famoso lassativo, promuovendo così l'evacuazione del grasso, se lo bevi senza zucchero, senza latte e non più di 3 bicchieri al giorno (altrimenti accade solo l'opposto). Aggiungi la cannella, un altro brucia grassi naturale, per accentuare i benefici contro l'aumento di peso.
  • Esiste un brucia grassi naturale che soddisfa i tre ruoli: il konjac. Il konjac è sia un acceleratore metabolico, un soppressore dell’appetito e uno straordinario cattura-grasso.

    Contiene glucomannano che può assorbire fino a 100 volte il suo volume d'acqua, trasformandosi in un gel che cattura il suo nemico, il grasso, prima che sia ingerito dal corpo. Inoltre, ha solo 3 calorie per 100 grammi, che contribuisce all'attività metabolica poiché il corpo spenderà più calorie per assimilarlo rispetto a quelle che il konjac porterà al corpo.

    Oltre a questo, è ricco di fibre (più dell’avena) e regola il transito, purifica l'intestino catturando le tossine e regola il diabete e il colesterolo.

    Da sapere: con il suo sapore neutro o addirittura inesistente, questo cibo, frainteso dal pubblico francese, è molto popolare ed estremamente comune in Giappone (decisamente …).

    I cibi bruciagrassi sono quelli che innalzano il consumo metabolico, favorendo il dimagrimento: ecco quali sono e perché funzionano

    Dimagrire mangiando si può: basta scegliere gli alimenti giusti, i cosiddetti cibi bruciagrassi.

    Quindi, se avete qualche chilo di troppo, ma nessuna voglia di mettervi a dieta, niente paura: abbiamo la lista che fa per voi.

    C’è un modo per accelerare il metabolismo basale, semplicemente mangiando.

    Come? Iniziando a preferire i cibi termogenici.

    Sembra una parola complicata ma il suo significato è molto semplice: si tratta di quegli alimenti che innalzano il consumo metabolico giornaliero, ovvero permettono di consumare una quantità maggiore di calorie rispetto a tutti gli altri perché per essere digeriti richiedono uno sforzo da parte del nostro organismo.

    Questo non significa che si tratti di cibi pesanti ma solo ricchi di fibre, acqua e nutrienti che attivano le reazioni metaboliche interne al nostro organismo.

    Gli asparagi hanno ottime proprietà diuretiche, aiutano a eliminare le tossine e sono uno di quei cibi famosi per essere a calorie negative, ovvero quelli per la cui digestione si consumano più calorie di quelle che apportano.

    Mangiati quotidianamente mantengono la pelle idratata e luminosa oltre che il fisico snello. E se trovate il coraggio di cuocerli il mattino dopo una sbronza vi stupiranno, rimettendovi in piedi in poco più di mezzora. Provare per credere.

    Il sedano è un altro alimento a calorie negative.

    Questo significa che le calorie che l’organismo impiega per digerirlo sono maggiori di quelle che vengono introdotte mangiandolo.

    È dunque un ottimo spezzafame e l’alimento da mettere nel piatto durante l’aperitivo, nemico pubblico di ogni dieta per antonomasia.

    Se vi piacciono i cibi piccanti, partite già avvantaggiati.

    Il peperoncino, in particolare, contiene la capsaicina, una sostanza che stimola la lipolisi, ovvero il metabolismo dei grassi.

    E non è finita qui: pare che l’effetto immediato sull’accelerazione del metabolismo non sia l’unico.

    Il peperoncino, infatti, sarebbe anche in grado di placare l’appetito. Aggiungetelo dunque a tutti i vostri piatti.

    Consumare insalata ogni giorno, preferibilmente come inizio di un pasto, ha due vantaggi: il primo è un abbondante apporto di fibre che aiutano a regolarizzare il transito intestinale, mantenendo il ventre piatto; il secondo è un senso di sazietà che aiuta a non abbuffarsi di quello che si mette in tavola a seguire.

    È uno dei cibi bruciagrassi più noti e più potenti e allo stesso tempo un alleato nella lotta contro gli inestetismi della cellulite.

    Favorisce inoltre la digestione e ha un alto potere drenante e depurativo.

    Inoltre, è delizioso ed è un ottimo sostituto ai dolci o uno snack ideale.

    La menta è nota più come complemento di piatti e Mojito che come alimento vero e proprio.

    Eppure non tutti sanno che ha la grande proprietà di risvegliare il metabolismo, portando il corpo a bruciare di più e soprattutto a sciogliere il grasso nei punti critici, come l’addome.

    come dimagrire 10 consigli per perdere peso

    Buna ziua. Nu suntem siguri ca am inteles intrebarea dumneavoastra; daca dieta are efectele asteptate, ailmentatia de dupa terminarea curei de slabire trebuie sa fie echilibrata pentru nu a pune la loc kilogramele eliminate in timpul dietei.

    Buna am si eu o intrebare dupa ce ti cura asta si are reZultate..ce se intampla .. Ce poti face ..vq multumesc

    Buna dimineata, daca vreti sa tineti aceasta dieta un timp mai lung, o puteti modifica in asa fel incat sa va obisnuiti cu orarul si cantitatea meselor, pentru a va putea adopta dieta ca si stil de viata si alimentatie de acum incolo. Daca veti modifica dieta performantele acesteia vor scadea, dar pe termen lung veti reusi sa slabiti minim 2 kilograme pe saptamana. Va dorim succes!

    buna…ma gandesc sa incep si eu aceasta cura…ma gandesc ca din moment ce se numeste dieta activa o pot tine o perioada mai lunga??practic sport adica merg de 2 ori pe satp la aerobic si la tae-bo,sar coarda insa am observat ca daca nu sunt mai drastica sa zic asa nu se vad asa rapid rezultatele.am 1.78 si 70 kg.vreau sa ajung cam la 63.intrebarea e daca din aceasta dieta imi pot forma un stil(adaugand mici schimbari),tinand cont ca fac sport.

    Buna ziua. Sfatul nostru este sa incepeti cu Dieta prin detoxifiere timp de 1 saptamana pentru a va pregati organismul pentru o dieta mai restrictiva dar care va va ajuta sa slabiti un numai mai mare de kilograme.

    buna ziua am 1.70 si 86.500 si as dori sa mai slabesc 16 kg mentionez ca sufar de insuficienta renala si as dori daca ma puteti ajuta cu o dieta pentru ca trebuie sa slabesc urgent

    Buna seara! Daca doriti sa slabiti treptat cele 10 kilograme propuse, pentru inceput va sugeram aceasta Cura de slabire activa timp de 1 saptamana, iar dupa aceea, in fuctie de ce rezultate veti avea va vom recomanda o a 2-a dieta.

    buna ziua! pentru 1.68 de metri si 61 de kg ce dieta as putea tine? as dori sa slabesc 10 kilograme treptat.multumesc.

    Cantitatea de branza care se consuma la micul dejun este de 100 de grame, iar cantitatea de carne nu trebuie sa depaseasca 250 de grame.

    ce gramaj de carne si branza se mananca la o masa in aceasta dieta?

    Pentru a slabi doar 3 kilograme puteti alege una dintre cele doua diete din categoria Slabire rapida .

    Buna ziua. O dieta foarte buna pentru o perioada de 1 saptamana este aceasta Dieta rapida, iar in functie de cate kilograme vreti sa slabiti o puteti repeta dupa o scurta pauza.

    am 1.63 inaltime si 56 kg,vreau sa ajung la 53 kg.ce cura imi recumandati?

    buna ziua.eu am 60 de kg si 170 cm.ce dieta imi recomandati?

    buna ziua; am reusit sa slabesc doar doua kg. sincer nu am respectat strict reteta , chiar si asa sunt multumita. prima saptamana a fost ‘ de acomodare’ , sper in continuare sa am mai mult succes. o zi buna

    Va uram succes in urmarea dietei si va asteptam cu vesti bune!

    multumesc pentru raspuns. de azi am inceput dieta, o sa revin lunea viitoare sa va spun rezultatul. sper sa fie bine

    Masa de seara in aceasta dieta este alcatuita dintr-u produs lactat: iaurt, lapte batut, sana sau chefir, dar daca nu obisnuiti sa consumati lactate puteti opta sa consumati un pahar de suc natural, si eventual o leguma pregatita pe gratar sau in cuptor.

    cu ce se poate inlocui iaurtul? nu sunt consumatoare de lactate si as dori o varianta pentru masa de seara. multumesc anticipat

    sint de acord ca e un regim echilibrat,dar NICIODATA NU DETOXIFICA ORGANISMUL . e o mare eroare !

    organismul nu se detoxifica consumind produse ca si : carne, oua, lactate ! REPET…

    e un bun regim de slabit, bine echilibrat, care se poate tine mult timp, chiar pentru totdeauna, dar nu este o dieta de detoxificare .

    Buna dimineata. Daca cu dieta pe care ati urmat-o nu ati reusit sa slabiti decat 4 din 8 kilograme, va propunem sa urmati una dintre cele doua diete din categoria Slabire rapida, dupa 4 zile de pauza intre diete.

    buna ziua am trimis si eu un mesaj la dumneavoastra si am slabit doar 4 kile in 14 zile nu 8 cit scria in reteta eficienta cemi recomandati in cotinuare am 28 ani si 116 kile am avut 120 multumesc

    Recomandarea mea pentru dumneavoastra este sa urmati pentru inceput Dieta cu grapefruit timp de 7 zile, iar daca este pe placul dumneavoastra si rezultatele sunt multumitoare o puteti continua timp de inca 7 zile fara pauza, sau puteti lua o pauza de 34 zile si in fuctie de rezultate va vom recomanda alta dieta pentru a reusi sa continuati scaderea celor 16 kilograme.

    Trebuie sa slabesc in 4 luni 16 kg, si v-as ruga sa imi recomandati o dieta care ar putea da astfel de rezultate…kilogramele au inceput sa se acumuleze dupa ce am incercat dieta daneza desi nu chiar aveam nevoie atunci sa slabesc, iar de atunci si pana acum nu am schimbat meniul zilnic…dar in schimb am inceput sa ma ingras….Astept cu mare interes raspunsul

    Daca vreti sa slabiti 7 kilograme suntem convinsi ca o puteti face cu aceasta dieta daca o respectati timp de 10 sau maxim 14 zile.

    am nevoie si eu de un sfat pt a urma un regim am1,65m si 67kg vreau sa slabesc 7 kg dieta pe baza de grapefruit da rezultate?va multumesc pt ajutor

    Da, puteti inlocui portocalele cu clementine sau mandarine.

    in dieta asta,pot inlocui portocalele cu clementine?

    Buna seara Tina. Daca nu tineti sa slabiti rapid sugestia noasta este dieta numita si Dieta dupa ceas care respecta principiile unei alimentatii sanatoase si echilibrate si care, daca o urmati timp de 2 saptamani va va ajuta sa va reglati cantitatea de alimente consumate pana acum, intr-o cantitate optima pentru organismul dumneavoastra.

    voglio dimagrire facendo nuoto

  • 3 settimane di trattamento con cibi proteici e l’integratore
  • 10 giorni con solo AMIN 21K e supporto di vitamine e sali minerali
  • 10 giorni con solo AMIN 21K (come il precedente) ma tramite sondino naso-gastrico (per persone obese)
  • E può essere ripetuto a distanza di settimane, anche se spesso i risultati ottenuti non necessitano una ripetizione della dieta.

    Con il primo metodo, si assumono solo proteine (tramite AMIN 21K, carne e pesce) e verdure, escludendo grassi e carboidrati. Il calcolo delle proteine da assumere ogni giorno si calcola a partire dal peso ideale, che viene moltiplicato per un indice (1,2 per le donne e 1,5 per gli uomini); sempre in base al peso ideale, si somministrano una quantità di bustine di AMIN 21K al giorno, che coincide con una quantità di proteine (fino a 50kg di peso ideale, 2 bustine = 30g; tra 51 e 65 kg, 3 bustine = 45g; da 66 kg, 4 bustine = 60g).

    La differenza fra il numero di proteine calcolato che si deve assumere e i grammi apportati dalle bustine, è la quantità di proteine che la persona dovrà assumere tramite i cibi (ognuno di questi possiede un determinato fattore di conversione che viene moltiplicato con le proteine restanti che devono essere assunte, determinando così i grammi del relativo alimento che devono essere ingeriti).

    Con un esempio pratico, se una donna ha come peso ideale 64kg, il peso totale di proteine sarà 76,8 (64×1,2); prendendo 3 bustine al giorno di AMIN 21K (45 g), dovrà ancora ingerire 32,2 g di proteine (76,8-45). Se a cena, il soggetto vorrà mangiare manzo per assumere quei restanti 32,2 g di proteine, sapendo che il fattore di conversione del manzo è 4,76, basterà moltiplicare 4,76×32,2: potrà dunque ingerire 153,27 g di manzo.

    Secondo questi calcoli, viene formulata quindi tutta la dieta, giorno per giorno, ed è per tali motivi che è necessario uno specialista che sappia controllare ed intervenire nello schema, dando i giusti consigli per svolgere la dieta in modo corretto:

  • Sciogliere la bustina di AMIN 21K, come colazione, in acqua o caffè o the o tisane fredde (al massimo tiepide), addolcendo con aspartame;
  • Non saltare mai un pasto o ingerire quantità minori di quelle prescritte;
  • Usare al massimo un cucchiaino di olio; a proprio piacimento, limone, aglio, cipolla, aceto di mele e aromi vari per condire le pietanze; meglio il sale marino integrale;
  • Consumare caramelle o gomme da masticare solo se non contengono alcun zucchero;
  • Cucinare i cibi al vapore, alla griglia, al forno o a microonde;
  • Se si desidera, si può invertire lo schema del pranzo con quello della cena;
  • Evitare l’essere sedentari e praticare ogni giorno una buona attività fisica.
  • Questo trattamento può essere integrato con altri prodotti omeopatici per il gonfiore addominale, per reintegrare i sali minerali come il silicio, per ridurre i radicali liberi, per integrare omega.

    Il secondo metodo invece, solo AMIN 21K, consiste nell’assunzione dell’integratore nelle quantità stabilite per poter raggiungere il peso ideale, senza il calcolo finale dei cibi con fattore di conversione. In 10 giorni, si calcola che verrà perso il 7-10% del peso iniziale e sarà sufficiente poi fare una dieta di mantenimento ipocalorica dissociata. Il ciclo senza sondino non è consigliato per coloro che soffrono di patologie serie ai reni, diabete e ipertensione; e la creatinemia può essere una controindicazione.

    Per l’assunzione delle bustine di AMIN 21K, è sufficiente che il soggetto le prenda mantenendo un apporto calorico ben distribuito durante la giornata, beva almeno 2 litri di acqua al giorno ed è consigliabile anche prendere un purgante, un inibitore di pompa come il lansoprazolo, un antiossidante, sali minerali ed un alcalinizzante per il meteorismo. Evitare qualsiasi cosa contenga zucchero e praticare sport e attività fisica.

    Il terzo metodo è come il secondo, solo che si utilizza un sondino naso-gastrico, che il soggetto deve imparare a conoscere e gestire: l’integratore viene disciolto nell’acqua contenuta nell’apposita sacca, che andrà regolarmente seguita e reintegrata nelle giuste dosi.

    Si aziona così la pompa, per regolare l’apporto di gocce stabilito per minuto. Il soggetto può quindi muoversi liberamente prestando attenzione allo svuotamento e ai tempi della sacca. Questo metodo quindi è più impegnativo e di tipo meccanico. Richiede sempre l’integrazione di un purgante, del lansoprazolo e di vitamine e sali minerali.

    E’ importante ricordare che sono diete serie ma non bisogna sottovalutarle: i risultati sono ottimali ma bisogna esser rigorosi nel seguire tutte le regole e istruzioni e soprattutto, evitare assolutamente il fai da te e farsi seguire dal proprio medico specialista.

    La dieta paleolitica o del paleolitico

    Si sente parlare sempre più spesso di dieta paleolitica (o paleodieta) e fioriscono le interpretazioni, che troppo spesso, però, non illustrano quella che dovrebbe essere in realtà la vera dieta Paleolitica, ma un suo acritico riadattamento basato, superficialmente, solo sulla generica ripartizione dei macronutrienti: proteine, lipidi (grassi) e carboidrati. In realtà la dieta Paleolitica autentica ripropone la vera alimentazione seguita dai nostri avi, ed esclude l’impiego di alimenti apparsi da troppo poco tempo sulla scena evolutiva, ossia: latte e derivati, tutti i cosiddetti carboidrati ad alta densità (cereali e derivati, patate, mais, etc), di alimenti non originari delle proprie terre e di cibi trattati e raffinati.

    Alcune interpretazioni sono per una dieta iperproteica, ma si tratta di ipotesi, anche smentite da studi, non solo antropologici, sui reperti fossili.

    La verità imprescindibile sembra comunque essere una sola: alimentarsi secondo gola, abitudini e costumi, piuttosto che secondo le vere necessità del corpo umano, significa, prima o poi, dover affrontare seri problemi di salute.

    Tra i più noti promulgatori di una alimentazione “paleolitica”, si citano qui Loren Cordain (Paleo Diet), Ray Audette, Aajonus Vonderplanitz (Primal Diet, o “Rawpaleodiet”)

    La struttura di questo sito non è mirata solo all’esposizione dei concetti propri della Paleodieta. Infatti, dal confronto con altri tipi di dieta, appositamente riportati in questo sito, si noterà la consistenza degli elementi in comune. Questo perché l’approccio di questo sito, vista la particolarità dell’argomento, e l’assenza di dati certi ed incontrovertibili, è essenzialmente “empirica” e “filosofica”, più che “scientifica”. Si cerca di dare al visitatore una serie di strumenti adatta a guidarlo nella sua scelta di approfondimento bibliografico, che dovrà essere autonoma.

    Quello che può essere dedotto dal confronto delle varie opere consultate e in parte qui citate, è che non si può prescindere da quella che è la natura umana: quello che funziona è strettamente collegato ad essa. E la dieta paleolitica, come nutrizione delle origini, è quella che molti, oggi, iniziano a considerare quella evolutivamente più adatta all’uomo.

    Prima di proseguire è importante sottolineare che questo sito è volto solamente alla diffusione ragionata delle linee guida di quella conosciuta comunemente come “Dieta Paleolitica” o “Paleodieta” (o altro) e degli argomenti correlati. Questo non è un sito a carattere medico e i principi qui contenuti non intendono costituire direttamente, né indirettamente, alcun tipo di diagnosi, non sono un sollecito all’autodiagnosi, né a curarsi da soli, né ad abbandonare terapie mediche in atto.

    L’autore e l’intestatario del sito declinano ogni responsabilità per danni che possano derivare dall’uso incauto e superficiale dei contenuti di questo sito.

    Prima di intraprendere qualsiasi pratica qui eventualmente descritta o citata, è opportuno consultare uno specialista o il proprio medico curante.

    Si evidenzia inoltre come gli eventuali inserzionisti, che possano avere spazio sul sito, non siano in alcun modo legati al sito stesso, se non per lo spazio espositivo/divulgativo a loro concesso.

    Ma cosa mangiavano i nostri antenati? Quale era la vera dieta paleolitica?

    In tempi remoti gli esseri umani, sopravvivevano cacciando, pescando, e raccogliendo frutta, verdura, e altri prodotti della terra. Per questo molti studiosi hanno denominato questi nostri antenati “cacciatori – raccoglitori”. Ma la cosa non è così immediata come potrebbe sembrare. La varietà degli alimenti dipendeva molto dalle zone e dalle stagioni. E anche dal caso, dall’abilità e da altri fattori che oggi non sarebbero affatto importanti o limitanti.