calcolo peso ideale in base alla struttura ossea

cerotti dimagranti ebay

Questi alimenti sazianti forniscono una tonnellata di sostanze nutritive

che Forzano il tuo corpo a scovare e bruciare le riserve di grasso . (A differenza delle diete ipocaloriche che possono effettivamente creare riserve di grasso.)

La Verità su carboidrati. Quali carboidrati sono sicuri da mangiare e quali fanno mettere su chili.

Questi cosiddetti alimenti ‘Salutari’ effettivamente prevengono la perdita di peso. Caricano di ulteriore stress gli organi di eliminazione, e ti stanno segretamente facendo ingrassare.

Alimenti economici e facili da trovare (dal tuo negozio di fiducia) possono essere combinati per creare un EFFETTO DIMAGRANTE incredibilmente potente.

Additivi Alimentari Dannosi che assolutamente devi evitare. Molte aziende li nascondono nei loro alimenti.

Diete Pericolose e Miti che in realtà RALLENTANO IL TUO METABOLISMO. Risparmia tempo, denaro e evitale.

Come Ripristinare i Tuoi livelli di ormoni soppressi e caricare tutte le tue cellule di ormoni nuovi che ti faranno sentire più giovane e miglioreranno il tuo stato d’animo.

Come eliminare il desiderio incontrollabile di cibo!

Depura il tuo corpo da anni di accumulo tossico mortale!

Queste tattiche provate aiutano a fermare l’effetto Yo-Yo delle diete che fanno si che il tuo peso corporeo salga e scenda prima e dopo le diete.

Scopri quali Grassi Non mangi abbastanza! Questi Grassi sono sani da mangiare ed in effetti possono aiutarti a dimagrire più rapidamente.

Perché quasi tutti in Palestra stanno perdendo tempo facendo esercizi inutili come sit ups, crunches, bicep curl, alzate di spalle, leg press ecc..

Scopri 3 facili routine brucia grassi da fare a casa che sviluppano un muscolo magro ed assicurano che otterrai un corpo tonico e in forma, e non un corpo da maratoneta (routine lente di cardio).

E COSA PIÙ IMPORTANTE: Come vivere la tua vita, goderti il cibo e NON passare ore in palestra o seguendo una dieta rigida che controlla la tua vita.

“Ero una madre sovrappeso di due bambini, soffrivo non solo di peso in eccesso ma anche di problemi costanti come allergie cutanee, letargia e perdita di capelli.

In passato avevo già provato varie diete e lavorato con un personal trainer, ma il progresso era molto lento e questo mi ha buttato giù di morale e fatto perdere la voglia.

La mia pancia era così grossa che alcune delle mie amiche intime mi hanno chiesto se ero di nuovo incinta!

Ho realizzato che la disintossicazione mi avrebbe aiutato a risolvere alcuni dei problemi con i quali combattevo già da un pò.

Sono rimasta colpita dalla quantità di informazioni fornite con questo programma e il supporto via e-mail su alcune domande che avevo.

Ho perso 9 chili in 3 settimane e circa 10cm di giro vita!

Posso dire onestamente che non sarà un problema mangiare così per il resto della mia vita.

Mi sento molto più felice quando guardo il mio corpo allo specchio, e questa bella sensazione mi ha spinto a allenarmi ancora di più.

Non mi sentivo così sana da quasi 15 anni e un sacco di persone mi hanno fatto notare che la mia pelle e carnagione sono migliorate.

Un grazie enorme a te ed al Sistema Dieta Addio.”

“Due anni fa ho scoperto di avere il diabete di tipo 2. In quel momento ho realizzato che anche se ero in forma, quello strato di grasso intorno alla vita che mi portavo dietro fin dai miei Trent’anni dimostrava che non ero sano. Mi sono deciso a prendermi cura della mia salute.

Da quando ho iniziato 5 mesi fa ad utilizzare il tuo sistema, mia moglie dice che sembro 10 anni più giovane. Ho più energie, più tempo da dedicare ai miei figli, ed i miei dolori articolari sono migliorati considerevolmente. Niente male!”

“Lasciando perdere tutto il resto … solo seguendo il tuo consiglio di fare la routine di esercizi variegati brevi, ho perso 22 chili e ho un aspetto migliore di quanto abbia mai avuto in passato dopo una dieta.

Le mie braccia sono più definite ed ho più tono muscolare nelle gambe.

14 centimetri di pancia in meno e non ho mai avuto fame, neppure per un minuto!

L’altra cosa che trovo interessante è che quando mi concedo un

tisane dimagranti anticellulite

Si estuviera en tu lugar pediría cita con el endocrino, para que te haga análisis específicos de tiroides para Hashimoto.

Hola… Estoy embarazada y quiero. Comenzar esta dieta… Ya que quede embarazada. Con muchos kilos de mas… Me la. Recomiendan?

Estoy en la dieta cetogenica llevo 4 días, y en estos días he aumentado mi porcentaje de grasa, mi duda es: es esto normal. esta comenzará a reducir con el paso del tiempo??… Mil gracias y espero respuesta…

En la primera etapa bajé 2,300 kgs….pero al terminar la 2° etapa aumenté 1,200kgs (¿que pudo haber pasado?) La hice la pie de la letra la dieta….no entiendo

Hola me encanta esta dieta pero me gustaría saber si se puede comer garbanzos ,lentejas etc…gracias

En teoría no (si lo haces que sea una cantidad mínima y de forma esporádica)

Hola, yo soy nueva en el blog mas no en la dieta cetogenica, hace un ano exactamente comence una y por una bronquitis muy agreseva que agarre, no pude seguirla y ya iba a finales del segundo tramo, luego la comence meses despues dos veces mas y me raje en los primeros 6 dias por cobarde por no prepararme bien para ella, ahora estoy haciendola con todas las de la ley, me prepare comprando los alimentos para tener que comer pues vivimos en un mundo de carbohidratos y si no te preparas, solo tendremos, huevo, carnes y lechuga y eso no se puede preparar todo el dia, PEROOO, si queria meterme a dar mi opinion y experiencia respetando el de los demas, yo soy una persona sin energia, con anemia cronica y un estado de animo por el piso en el 80% de las veces, la unica vez que le di el chance a esta dieta de llevarla a mas de la mitad, me cambio la vida como para nunca mas olvidarla, una vez que pase el malestar severo de los 5 dias, mi energia, mi piel, mi estado de animo y mi bajon de Peso fueron milagros en mi vivir, lastima que esa vez no la pude terminar pues cai en el hospital con esa gripe de aquel tiempo que acabo con algunas personas, las otras dos veces no resisti el malestar de cuando el cuerpo cree que lo estan matando de hambre por falta de carbos y fue muy fuerte, la fatiga no me dejaba ni hablar y cobardemente me rendi, pero una cosa si quiero decir en mi experiencia, el que supera esa etapa sin rajarse, experimentara el cambio de vida mas notable jamas visto, le pido a dios esta vez poder seguir sin tanto malestar para pasar a la etapa feliz, yo en mi criterio personal la recomiendo 100%, es el fin de la diabetes tipo dos, de la pancreatitis, del sindrome de intestino irritable y cientos de otras enfermedades. gracias por el blog y por la gente de bien que participa, me gusto no ver ofensas ni gente mala leche, un saludo desde los Florida en los estados unidos, una Cubana los saluda con afecto.

Hola Ana, hace poco que he empezado la #LCHF y, buscando, encontré tu blog que ha sido una herramienta super útil, aclara casi todas mis dudas y a la minima, busco la respuesta aquí. Me da seguridad a la hora de hacer los menus y a la vez, confianza en que puedo hacerla bastante bien por mi cuenta. Te escribo para agradecerte inmensamente lo importante que está siendo tu blog y también toda la información que compartes de manera sencilla y documentada. Yo tengo los famosos acrocordones con lo cual, gracias a ti, ahora sé que tengo resistencia a la insulina. Estoy a tope con la dieta y solo tomo xilitol como endulzante. Muchísimas gracias por existir porque por supuesto: Me Gusta Estar Bien! Saludos

Ultimamente no ando mucho por la web pero sí me encuentras fácil en redes sociales.

El que tengas acrocordones no significa que ahora tengas resistencia a la insulina, significa que en algún momento (cuando te salieron) la tuviste. Tardan en desaparecer pero acaban por marcharse.

Hola llevo 15 dias con la dieta y hace 5 dias que me siento mariada sera normal

Sí es normal se le conoce como la gripe ceto (keto flu) está provocada por la falta de electrolitos. Tienes que aumentar la cantidad de sal y darte baños con sal epson te hará sentir mucho mejor.

Aunque mi consejo es que no vayas demasiado rápido, no es una dieta es un estilo de vida

Esta dieta fue propuesta por un médico francés y pertenece al grupo de las dietas disociativas, en las que se persigue bajar de peso siguiendo una alimentación; en la que no se mezclan los grupos de alimentos, normalmente restringiendo los hidratos de carbono (pan, patatas, pastas, etc.) y permitiendo los alimentos proteicos sin limite de cantidad (carnes, pescado, lacteos, etc.). Esta dieta se asemeja a la del Dr. Atkins y de forma menos severa (siguiendo 3 fases en las que se van incorporando los hidratos poco a poco para evitar el efecto rebote), tenemos la famosa dieta de South Beach.

En la dieta de Montignant, se restringen los alimentos que contienen hidratos de carbono como por ejemplo el pan, el arroz, las pastas, las patatas, las leguminosas (legumbres), la bollería, las galletas, los dulces, etc. Y también se prohibe la fruta después de las comidas.

Sin embargo están permitidos (sin límite de cantidad) los alimentos proteicos, como son todos los tipos de carnes (pollo, ternera, cerdo, cordero) por tanto se pueden comer fiambres, hamburguesas, filetes, jamón serrano, etc. También se permiten los pescados, mariscos, huevos, el queso, la leche, yogures (edulcorados) y cualquier tipo de lácteo.

El mecanismo que hace adelgazar a las personas que siguen esta dieta es el siguiente: La fuente de energía natural del cuerpo son los azúcares, es decir, nuestros músculos, nuestro cerebro, etc. funciona con glucosa, que extrae con la descomposición de los hidratos de carbono (moléculas complejas) en glucosa (moléculas sencillas). Si nuestro cuerpo no tiene estos hidratos de carbono, descompone otras moléculas para conseguir el aporte energético. En este caso obligamos al cuerpo a descomponer las proteínas en aminoácidos y éstos se degradan para obtener energía. Sin embargo este proceso consume muchas calorías. Es por ello que al suprimir los hidratos de la dieta, forzamos al organismo a quemar las proteínas para obtener energía logrando un mayor gasto calórico

  • Desayuno: café o té, fruta, un yogur desnatado y pan integral con mermelada sin azúcar.
  • Comida: una ensalada aliñada con aceite de oliva y vinagre, y un filete de ternera con verduritas de guarnición o un pescado a la plancha con verduras.
  • Cena: crema de champiñones o de tomate o un plato de pasta integral con una salsa sin grasas.
  • Montignac asegura que si se sigue su dieta fielmente, se debe perder un kilo por semana. Además gracias a él se adquieren ciertos hábitos que ayudan a mantener el peso toda la vida.

    Sin embargo se debe tener en cuenta que el aumento de la proporción de proteínas en la dieta puede causar daños renales y hepáticos. Por lo que antes de comenzar cualquier dieta recomendamos que la consulte con su médico.

    La famosa dieta de South Beach permite perder kilos de forma rápida, ha tenido un gran éxito en EEUU donde ha vendido millones de ejemplares de su libro. Fue creada por el cardiólogo Arthur Agatston un estadounidense preocupado por el aumento de las complicaciones de los pacientes con cardiopatías con obesidad y diabéticos que acudían a su consulta. Tenia su consulta en South Beach ciudad costera de playa, de ahí el nombre que se le ha dado a la dieta.

    Esta dieta se basa en los planteamientos de la dieta del Dr. Atkins, que ya comenzó a investigar y a aconsejar una dieta baja en hidratos de carbono y alta en proteinas. La diferencia de la dieta de south beach es que esta reconoce el valor de algunos hidratos de carbono "buenos" o saludables que incluye en su dieta y sin embargo reconoce los riesgos de algunas grasas como las de los alimentos fritos, las grasas de algunas carnes, mantequillas, natas, etc, por tanto esta dieta pretende ser algo más equilibrada que la dieta de las proteínas de Atkins.

    El libro "The South Beach Diet" está disponible en español con el título "La dieta South Beach" y está consiguiendo grandes récords de venta en EEUU y en España. Se puede adquirir en cualquier librería.

    La dieta tiene tres fases. Cada fase tiene un objetivo concreto y tiene unas listas de alimentos permitidos que se pueden comer y otros prohibidos que hay que evitar. No hay que seguir unos menús detallados, si no que tu mismo puedes cocinar a tu gusto con los alimentos que tengas a tu alcance, siempre siguiendo las listas de alimentos permitidos.

    En la fase uno se pierde peso rápidamente, solo dura dos semanas pero es muy efectiva. Durante la fase dos el peso se va perdiendo poco a poco como debe ser para evitar problemas con el metabolismo y flacidez excesiva.

    Se logra perder peso rápidamente sólo dura 2 semanas. Durante esta fase no se comen panes, azúcar, arroz tampoco se comen frutas o jugos de frutas. Se pueden comer carnes, leche y derivados bajos en grasa y vegetales.

    En esta fase los hidratos "buenos" se empiezan a introducir poco a poco nuevamente en la dieta. Los hidratos de carbono buenos son: las frutas, pan integral, pasta de harina entera, arroz entero o arroz integral, etc. Se comienza introduciendo 1 fruta en la merienda y cereales en el desayuno. En esta fase se sigue perdiendo peso de forma más lenta pero nos ayuda a volver a un hábito de alimentación equilibrado.

    Una vez que hemos logrado alcanzar el peso ideal empieza la fase 3. Se asume que ya la persona ya ha aprendido a comer correctamente y por lo tanto la fase tres es en realidad una continuación de los hábitos alimenticios que se han desarrollado. La fase tres debe mantenerse de forma habitual siempre, de por vida.

    Si se recupera algo de peso se puede realizar la fase uno durante 1 semana.

    Os dejo un enlace donde podéis consultar algunos menús elaborados: Menu South Beach

    dieta per dimagrire un kg al giorno

    Nella dieta ovolattovegetariana, puoi sostituire le uova e i latticini con altri prodotti vegetali (ad esempio a base di soia). Questa dieta può essere seguita per 1-2 mesi e ti consente di perdere i tuoi chili di troppo.

    La dieta dissociata prevede diverse opzioni tra cui scegliere, puoi quindi optare per piatti vegani. Questa dieta è consigliata come schema di mantenimento una volta raggiunto il peso forma.

    Leggi i menù settimanali e valuta se sono adatti ai tuoi gusti e alle tue esigenze (puoi adattare queste due diete in modo più semplice e vario rispetto alla proteica). Resta comunque sempre valido il consiglio del libro VegPyramid per migliorare la tua dieta, dato che hai deciso di seguire un’alimentazione vegana.

    Vi ringrazio tantissimo per i consigli, comunque in merito ai carboidrati non ne mangio, o meglio forse la domenica la pasta a pranzo, niente pane pasta durante la settimana, raramente mangio quinta, amaranto o miglio… Durante l’attività fisica bevo equisero, ma credo che seguirò il vostro consiglio nell’assumere estratto di equiseto e betulla. Comunque farò una prova nel sostituire proteine vegetali a quelle animali nella proposta proteica e vediamo i risultati, vi terrò informati… Magari potrebbe essere una soluzione, non volendo, anche per i vegani. Grazie ancora e complimenti …siete bravissimi e preparatissimi

    Buongiorno Cinzia, per per prima cosa ti calcoliamo il tuo peso-forma ideale per verificare quanto devi effettivamente dimagrire. La formula è la seguente:

    Cioè: il peso in chili va diviso per il calcolo della statura al quadrato. Il risultato del calcolo è il valore (indice) della tua massa corporea e va inserito nella tabella qui di seguito.

    – Sottopeso: valore inferiore a 18,5 (magrezza eccessiva)

    Normopeso: valore compreso tra 18,5 e 24,9 (peso normale: peso-forma)

    – Sovrappeso: valore compreso tra 25,0 e 29,9

    – Obesità classe I: valore compreso tra 30,0 e 34,9

    – Obesità classe II: valore compreso tra 35,0 e 39,9

    – Obesità classe III: valore uguale o superiore a 40

    In base alla tabella dei valori tu rientri nel normopeso e non hai problemi di sovrappeso.

    Il valore ideale del peso forma per una donna è compreso tra 21-22, per raggiungerlo devi perdere solo 5 chili. Il tuo peso forma ideale è infatti di 53 chili per una donna della tua statura:

    53: (1,57×1,57) = 53 : 2,4649 = 21,5 valore ottimale del peso forma

    Trovi maggiori informazioni a questo link: Calcolo peso ideale

    Detto questo, dato che sei un’istruttrice di fitness, i tuoi chili di troppo dipendono con molta probabilità dall’alimentazione. Seguire una dieta vegana porta spesso a mangiare un eccesso di carboidrati. La dieta proteica proposta nell’articolo sopra è indicata per chi segue un’alimentazione “onnivora”, basate anche sulle proteine animali di carne e pesce.

    Per seguire in modo corretto una dieta vegana, ti consigliamo quindi di acquistare il libro VegPyramid in cui sono presenti menù e programmi dietetici per vegani. Trovi maggiori indicazioni sul libro in questo articolo (clicca qui): Il libro con i menù per vegani

    Infine, per il tuo problema di ritenzione idrica, puoi aiutarti con dei rimedi naturali che trovi in erboristeria. Per contrastare gonfiore e ritenzione idrica sono molto indicati l’equiseto o la betulla; in questo articolo trovi le indicazioni per utilizzare al meglio questi rimedi naturali (clicca qui): Rimedi naturali per ritenzione idrica

    Salve, sono Cinzia, ho 41 anni, sono in perfetta salute, sono alta 1.57 e peso 58 kg, devo asciugarmi ancora, ho qualche problema di ritenzione leggera, nonostante io sia un istruttore di fitness. Volevo sapere se posso seguire la proposta proteica, ovviamente sostituendo le proteine con quelle vegetali in quanto sono vegana, oppure avete una proposta vegana per perdere almeno 6 kg? Grazie attendo una vostra risposta.

    Buongiorno Michela, i dietologi che collaborano con noi al sito hanno messo a punto diete studiate proprio per chi mangia fuori casa a pranzo e ha poco tempo. Si tratta di diete con menù facili e veloci per il pranzo, in modo che tu possa preparare la sera prima il pranzo da portare con te in ufficio.

    Ti mandiamo quindi i link di sei diete tra cui puoi scegliere (clicca sui link qui di seguito):

    Ogni dieta consigliata può essere seguita per un massimo di 2-3 mesi consecutivi. Leggi i menù settimanali proposti e stampa le diete che ti piacciono e che incontrano i tuoi gusti alimentari e le tue esigenze. Inizia con una dieta, seguila con costanza per 2-3 mesi, poi cambia e passa alla dieta successiva finchè non raggiungi il tuo peso forma.

    E’ però necessario praticare anche sport con costanza: fai allenamento per almeno 3-4 volte a settimana. Iscriviti in palestra o in piscina (se ancora non l’hai fatto) e segui il corso fitness che più ti piace.

    Una volta raggiunto il tuo peso forma ottimale, scrivici: ti consiglieremo la dieta di mantenimento da seguire.

    Buongiorno, io mangio tutti i giorni in ufficio. Potreste consigliarmi dei pasti sostitutivi da consumare alla scrivania?

    Buonasera Emanuela, specifichiamo subito che le diete presenti sul nostro sito sono diete proteiche, NON sono diete iperproteiche.

    La nostra dieta proteica (pubblicata nell’articolo sopra) abbina sempre le proteine di carne, pesce e legumi (ricordiamo che i legumi come piselli, ceci, fagioli e lenticchie apportano proteine vegetali) alle verdure, in modo da non affaticare troppo i reni. Un giorno a settimana (la domenica) vanno invece mangiati i carboidrati.

    Inoltre nell’articolo è specificato che la dieta proteica proposta va seguita solo per 1 mese ed è sconsigliata a chi soffre di mal di fegato o mal di reni.

    La dieta proteica pubblicata è stata messa a punto dai dietologi e dai nutrizionisti che collaborano con noi al blog.

    Se stai seguendo la Dieta Dukan (che è invece una dieta iperproteica), la sconsigliamo vivamente perché è potenzialmente dannosa per la salute. Per tua informazione ti mandiamo 2 link di approfondimento sulla dieta Dukan (clicca sui link qui di seguito):

    dieta estiva di una settimana

    Servitevi, ma con fette più piccole. Un trucco per limitare la dimensione delle fette che vi servite è usare piatti dalle dimensioni ridotte, idem per ciotole e tazze. Questo le renderà più grandi. Non mangiare su ciotole di grandi dimensioni o direttamente dal contenitore del cibo o del pacchetto, perché rende difficile valutare quanto si è mangiato.

    Pianificare i pasti e spuntini in anticipo. Vi farà essere più inclini a mangiare con regolatezza se avrete pensato a pasti e spuntini sani in anticipo. È possibile acquistare o creare snack autonomamente, suddividendoli in piccole parti, in sacchetti di plastica o contenitori. Mangiare secondo un programma aiuterà anche a non abbuffarvi quando non avete veramente fame.

    Cuocere personalmente i pasti. Cucinare a casa consente di controllare sia la dimensione che la qualità del cibo. I piatti del ristorante o i cibi confezionati tendenzialmente sono preparati con molto più sodio, grasso e calorie del cibo cucinato a casa, inoltre le porzioni tendono ad essere più grandi.

    Non andare al supermercato quando si ha fame. Creare una lista degli alimenti da comprare e attenersi rigorosamente. È inoltre consigliato evitare gli alimenti alle estremità delle corsie e negli spazi che contengono snack e cibi pronti.

    Occhio non vede, cuore non duole. Limitare la quantità di alimenti invitanti che tenete in casa. Se si condivide una cucina con coinquilini che non seguono un regime alimentare specifico, chiedere loro di conservare snack e altri cibi ad alto contenuto calorico fuori dalla vostra vista.

    Evitare gli spuntini dopo cena. Cercate di mangiare il vostro ultimo pasto non molto tardi ed evitate di assumere altro cibo fino alla colazione del mattino successivo. Alcuni studi suggeriscono che questa abitudine fa sentire più leggeri e dà al vostro sistema digestivo una lunga pausa, cosa che può aiutare a perdere peso. Dopo cena, gli spuntini tendono ad essere ad alto contenuto di grassi e calorie e quindi meglio evitare.

    Le bevande analcoliche (comprese bibite, bevande energetiche e caffè) sono una fonte enorme di calorie. Una lattina di bevanda gassata contiene 10-12 cucchiaini di zucchero e circa 150 calorie, quindi con un paio di drink analcolici è possibile raggiungere rapidamente il totale calorico giornaliero a disposizione.

    Questo tipo di bibita non è adatta ad un regime di alimentazione sana perché innesca la voglia di zucchero e contribuisce all’aumento di peso. Al suo posto, meglio provare a passare ad acqua con il limone, tè senza zucchero ghiacciato, o acqua gassata con una spruzzata di succo di frutta.

    Oltre al cibo, all’alimentazione e alle scelte relative, si può anche sostenere la perdita di peso facendo scelte di vita salutari.

    Dormire le giuste ore di sonno. La mancanza di sonno, è stato dimostrato, ha un collegamento diretto con la fame, con l’eccesso di cibo e conseguentemente con l’aumento di peso. La mancanza di riposo adeguato danneggia anche il giudizio, che può portare a scelte alimentari sbagliate. L’obiettivo è dormire 8 ore per notte.

    Spegnere la TV. In realtà si bruciano meno calorie a guardare la televisione che dormendo! Se non si vogliono perdere i propri programmi preferiti, sfruttare il momento per fare un leggero allenamento durante la visione. Sei semplici esercizi come squat, sit-up, corsa sul posto, o utilizzando fasce di resistenza e pesi a mano.

    Fare esercizio fisico. L’esercizio fisico è il miglior amico della dieta perché non solo brucia calorie, ma può realmente migliorare il metabolismo a riposo. Non c’è tempo per un allenamento lungo? La ricerca mostra che tre di 10 minuti di esercizio al giorno sono già buoni come allenamento. Prendere le scale anziché l’ascensore o parcheggiare nel punto più lontano del parcheggio, sono piccoli gesti che aiutano.

    Bere più acqua. Si può facilmente ridurre l’apporto calorico giornaliero sostituendo le bibite gassate, l’alcool, o il caffè con l’acqua. La sete può essere confusa con la fame e in questo modo si può evitare di consumare calorie in eccesso; inoltre l’acqua vi aiuterà a spezzare la fame più facilmente.

    In questo articolo scoprirai l’innovativa dieta chetogenica e troverai un pdf gratis con delle sfiziose ricette! Cosa aspetti? Leggilo!

    Cerchi una dieta dimagrante settimanale che ti permetta di ottenere dei risultati in breve tempo? Vuoi dimagrire fino a 4 kg a settimana senza perdere la massa muscolare? Allora la dieta chetogenica fa al caso tuo!

    Progettata dal Dr. Russell Wilder, esperto di malattie metaboliche presso la Mayo Clinic, questa efficace dieta iperproteica ti permetterà di dire addio ai chili in eccesso senza rinunciare al gusto!

    È ideale inoltre per chi soffre di diabete di tipo 2 o per chi vuole abbassare il colesterolo cattivo. Vuoi saperne di più? Scarica gratuitamente il menù della dieta in formato pdf!

    Andiamo subito a scoprire cosa rende le diete chetogeniche così efficaci per tutti coloro che vogliono eliminare velocemente il grasso in eccesso! Innanzitutto devi sapere che esistono diversi tipi di diete chetogeniche, che variano in base all’apporto di grassi fornito al corpo.

    Indipendentemente da questa differenze il menù chetogenico ti permetterà di raggiungere uno stato di chetosi (carenza di zucchero nel sangue) che ti aiuterà a sbarazzarti definitivamente dei cuscinetti di grasso!! La più comune è le dieta chetogenica iperproteica, a base cioè di proteine. Come seguirla?

    Elimina come prima cosa i carboidrati (meno di 50 g al giorno), aumentando invece il consumo di proteine e di lipidi. In questo modo potrai mantenere invariati i livelli di insulina ed ottenere degli strabilianti risultati!

    Seguendo con costanza i menù previsti dalla dieta chetogenica, potrai perdere infatti fino a quattro chili a settimana senza doverti preoccupare della massa muscolare o di quella magra, che non diminuirà ma diventerà soltanto più tonica.

    È per questo che gli alimenti chetogenici sono molto in voga tra gli sportivi, in particolare tra quelli che praticano discipline come il bodybuilding (è ideale infatti per la definizione muscolare).

    Un elemento fondamentale che rende unica nel suo genere questa dieta è il meccanismo della chetosi. Ma cosa significa questo termine? La parola chetosi indica un meccanismo attraverso il quale il nostro corpo entra in uno stato di carenza di zuccheri nel sangue, permettendoti di attaccare il grasso in eccesso.

    È così che potrai utilizzare le riserve di grasso in eccesso come unica e sola fonte di energia disponibile! La tua perdita di peso sarà particolarmente rapida, e ti garantisco che non avrai fame poiché i corpi chetonici prodotti sono dei potenti soppressori dell’appetito!

    È comunque importante che tu sappia che nonostante la chetosi di per sé, sia un interessante metodo per poter dimagrire in maniera rapida ed efficace, mantenendoti tonica e in forma, è sempre bene farla per un breve periodo di tempo (10-20 giorni).

    Successivamente dovrai introdurre gradualmente i carboidrati in modo da non compromettere il tuo stato di salute psicofisica. Infatti una chetosi troppo lunga può portare il tuo corpo a smettere di consumare grasso e passare al consumo del muscolo.

    Il controllo equilibrato della dose di carboidrati rimane quindi un modo intelligente per farti dimagrire velocemente e senza complicazioni

    I risultati lo confermano! La dieta chetogenica funziona! Anche le persone che praticano regolarmente CrossFit e i bodybuilders professionisti lo testimoniano. Ma perché è così efficace?

    Normalmente i carboidrati contenuti negli alimenti forniscono il nostro corpo di glucosio, che viene poi utilizzato per fornire energia immediata alle cellule.

    Tuttavia, se ci troviamo in uno stato di chetosi, il nostro fegato converte i grassi in acidi grassi e corpi chetonici da utilizzare per lo stesso scopo. Funziona proprio perché limita pesantemente la quantità di carboidrati nella dieta e ci permette così di ottenere lo stesso apporto energetico, ma in maniera differente. Raggiungere la chetosi ottimale porta dunque a bruciare i grassi più pesanti.

    Per questo negli ultimi anni il regime chetogenico si è diffuso anche tra chi vuole perdere peso in breve tempo (fino a 4 kg in una settimana) oltre a coloro che vogliono abbassare il colesterolo cattivo o che soffrono di diabete di tipo 2. Un’altra particolarità della dieta chetogenica è che è stata ideata come terapia contro l’epilessia. Questo perché è dimostrato che ha dei benefici sull’attività dei neuroni cerebrali, soprattutto nei casi in cui la terapia farmacologica risulta meno efficace!

    La ricerca, pubblicata sulla rivista Epilepsy Research, ha confermato infatti che durante la condizione di digiuno l’organismo produce più corpi chetonici, sostanze che interferiscono con l’attività di alcune aree cerebrali, controllando le scariche elettriche alla base dell’epilessia.