aceto di mele per dimagrire in gravidanza

calcolo peso ideale e circonferenza polso

Con estos ingredientes hay que organizar desayuno, comida, merienda y cena + hasta 2 picoteos fuera de las comidas.

Hay además algunos extras: se puede tomar hasta 2.5 litros de refresco sin azúcar a la semana, chicles sin azúcar (limitados), un poco de vino o cerveza una vez a la semana (nunca en días de proteína estricta)

Se establecen unos mínimos y máximos para cada grupo de alimentos y cada persona decide si tomar los máximos y perder peso de forma progresiva o si acercarse más a los mínimos para perder peso de forma más rápida. Por ejemplo, se puede comer algo de arroz, pan y pasta integrales todos los días de dieta mediterránea o tomar un poco de pan integral a diario y dejar el arroz y la pasta para uno o dos días a la semana.

Los primeros días toca sacar lápiz, papel y una calculadora para organizarse. Después es todo una rutina y sale sólo. Los máximos son realmente generosos: esta es una dieta que podría seguir toda la familia (los niños harían 7 días de la dieta mediterránea, con un par de “caprichos” a la semana)

Se han medido los resultados en varios grupos de personas que la han hecho la dieta adaptándola a sus gustos, respetando las cantidades máximas y mínimas. Estas son las medias de los resultados de la dieta en 3 meses

  • pérdida media de 6 quilos ( hasta -14,5 quilos para quien hizo la dieta acerándose a las cantidades mínimas de hidratos )
  • de estos 6 quilos, 4,6 eran de grasa (hasta -11 kg de grasa)
  • contorno de cintura -6 cm de media (hasta -19 centímetros)
  • contorno de cadera -5 cm de media
  • -12% en niveles de insulina (hasta un -76%)
  • -6% en niveles de colesterol (hasta un -34% para quienes hicieron la dieta acercándose a las cantidades mínimas de hidratos)
  • -11% en presión arterial (hasta un -40%)
  • El libro La dieta de los dos días: Alcanza tu peso ideal con solo dos días de dieta a la semana acaba de publicarse en castellano (febrero de 2014) y se puede conseguir en cualquier librería o también para leer en formato electrónico. Yo lo tengo desde hace más de un año, compré el libro original en Amazon.uk y como entonces no había otra forma de conseguir una traducción, decidí hacer un megaresumen de 12 páginas para descargar en PDF.

    Para descargar el PDF tan sólo tenéis que pinchar en este enlace: os sale una ventana como esta de la imagen, en la que tendréis que hacer click sobre el botón de la impresora. Así de fácil.

    En este resumen se incluyen las tablas con las cantidades recomendadas para cada persona de proteínas, grasas, verduras, fruta e hidratos integrales (pan, pasta y arroz integrales) en función de su sexo, edad y peso. Lo hice lo más completo posible, pero como siempre, lo ideal sería que si estáis interesados os compréis el libro, que trae más información, ejemplos de menús y un buen número de recetas.

    Tony Howel y Michelle Harvie son un oncólogo y una nutricionista que trabajan para la fundación Genesis Breast Cancer Prevention (Reino Unido), dedicada a la prevención del cáncer de mama. Esta fundación lleva años investigando sobre la relación entre el sobrepeso y un mayor riesgo de desarrollar cáncer de mama, colon o próstata. Comenzaron a probar su dieta en 2006, con una alternancia entre días de dieta mediterránea y días de 600 calorías, pensada sólo para mujeres con alto riesgo de cáncer de mama, para finalmente elaborar un plan más amplio pensado para poder ser aplicado a la población en general (el método 5:2)

    Nota: Esta dieta no es la que se basa en hacer ayuno durante dos días, aunque con frecuencia se confundan. Por eso a esta la llaman también la “verdadera” dieta de los 2 días.

    La Dieta Oloproteica è una terapia dietetica della durata di 21 giorni che garantisce un calo ponderale rapido, sicuro ed efficace, essenzialmente a carico della massa grassa, con risparmio della massa muscolare e senza recupero dei chili persi, a condizione che il protocollo dietetico venga rigorosamente rispettato in tutte le sue fasi.

    Il metodo è stato elaborato alla fine degli anni ’90 da un equipe di studiosi italiani guidata dal Prof. Giuseppe Castaldo, responsabile dell’U.O. di Dietologia e Nutrizione Clinica dell’A.O.R.N. “San Giuseppe Moscati” di Avellino. L’efficacia del trattamento è stata dimostrata da un’ampia casistica e da molte sperimentazioni internazionali e i protocolli eseguiti in Italia hanno riguardato oltre ventimila casi, tutti con risultati eccellenti. In quanto terapia deve essere obbligatoriamente prescritta e monitorata dal medico, il quale è l’unico in grado di poter valutare, dopo accurata visita medica, le indicazioni e le eventuali controindicazioni al trattamento.

    La Dieta Oloproteica trova indicazione principale nel trattamento dell’obesità e in casi selezionati di sovrappeso. Essa rappresenta la fase iniziale “d’attacco” (ripetibile anche a cicli se necessario), a bassissimo contenuto calorico, di un protocollo dimagrante che prevede la successiva introduzione di regimi dietetici ipocalorici bilanciati, la cui finalità ultima è il mantenimento a lungo termine del peso raggiunto, educando la persona ad una sana e corretta alimentazione e ad una regolare attività fisica, nell’ottica di uno stile di vita basato su un atteggiamento salutistico globale.

    La Dieta Oloproteica è stata anche definita “liposuzione alimentare” perché ha un effetto sorprendente nel combattere le cosiddette adiposità localizzate, in particolare la zona gluteo-femorale della femmina e l’addome del maschio, aree in cui il tessuto adiposo presenta un metabolismo diverso rispetto alle altre parti dell’organismo. Per tale motivo costituisce un valido alleato, con ruolo sinergico e complementare, per i principali trattamenti di medicina e chirurgia estetica finalizzati al riequilibrio della silhouette.

    Rispetto ad altri protocolli noti tipo Dieta Proteica che derivano tutti dagli sviluppi degli studi di Blackburn, la Dieta Oloproteica ne condivide le basi fisiologiche, le indicazioni, le controindicazioni, ecc., ma si caratterizza per alcuni elementi più vantaggiosi in termini di sicurezza, gestione e costi:

  • assunzione della quota proteica giornaliera per circa il 50% attraverso specifici integratori in polvere (solubili in acqua o yogurt 0% grassi) a base di sieroproteine arricchite in aminoacidi ad alto valore biologico e, per l’altro 50%, con alimenti proteici (diverse varietà di carni o pesce), la cui grammatura viene precisamente calcolata in base al peso corporeo ideale. La dieta in questo modo sarà sicuramente normo-proteica (1,4 g di proteine per chilo di peso corporeo ideale in entrambi i sessi) e non c’è il rischio di somministrare o assumere erroneamente proteine in eccesso (come spesso avviene a seguito di regimi dietetici autogestiti o gestiti da figure professionali non qualificate), che porterebbero a lungo termine ad affaticare i reni o, paradossalmente, a trasformarsi in grasso!
  • una quota di zuccheri compresa tra i 10 e 20 g al giorno (sono i glucidi presenti nelle verdure e ortaggi “concessi” in questa prima fase, quelli cioè a minor contenuto di carboidrati) ed una quota di grassi pari a 10 g al giorno (2 cucchiaini di olio extravergine di oliva per condire gli alimenti)
  • specifica integrazione con minerali alcalinizzanti per modulare l’acidosi metabolica e le sue conseguenze cliniche determinate dalla produzione di sostanze acide quali i corpi chetonici
  • specifica integrazione di minerali quali potassio, magnesio e calcio che vengono in parte persi durante il processo chetogenetico
  • supplementazione con oligoelementi, vitamine, fruttoligosaccardi, omega 3 e fitoterapici ad azione drenante (deve essere garantito un apporto idrico di almeno 2 litri d’acqua al giorno), antiossidante e favorente l’escrezione di acido urico
  • durata di 21 giorni, rigorosamente sotto stretto controllo medico, al fine di ottenere un’efficacia terapeutica senza effetti collaterali
  • un metodo che prevede il proseguimento del protocollo con diete ipocaloriche più mitigate, partendo dalla Dieta Dissociata Integrata, che prevedono una graduale e adeguata reintroduzione dei carboidrati, evitando il rapido recupero ponderale dovuto a uno scorretto “svezzamento” dopo la fase chetogenica, fino a giungere a un modello alimentare ispirato a quello della “dieta mediterranea”.
  • massima semplicità di gestione e costi più contenuti rispetto ai protocolli basati sull’assunzione di pasti sostitutivi proteici.
  • Esperto e Consulente in Medicina ad Indirizzo Estetico – Clinica Cittàgiardino

    dimagrire gambe cosa mangiare

    ho 12 anni peso 50 chili e vorrei arrivare a 40 chili quindi vorrei perdere 0 chili lo vorrei fare x: FARE UN FAVORE AI MIEI GENITORI, TROVARE UN RAGAZZO..anche se piaccio già a qualcuno,E APPUNTO CHE FACCIO GINNASTICA ARTISTICA VORREI CHE MI CHIAMASSERO IN AGONISMO E PER L’AGONISMO CI VUOLE UN BEL FISICO BISOGNA ESSERE MAGRE, e appunto che io sn la più brava della mia squadra sono più avanti di tutte MI BASTA SOLO AVERE UN FISICO BELLO E MI PRENDONO quindi vorrei dimagrire 10 chili ed arrivare a 40 kg .

    Appunto che sn sicura di poter riuscirci perché faccio 9 ore di ginnastica artistica a settimana e mi muovo molto …poi fuori casa corro mi muovo tanto nn sto mai fermaaa.MI SERVIREBBE SOLO UNA DIETA ADATTA PER ME

    Mi potreste aiutare. ni sareii molto grata..

    come faccio a diventare anoressica in 2 settimane? helppppppppppppppp ragazze aggiungetemi sull’email cosi mi dite cosa posso fare.

    Ciao mi chiamo Sana e ho 14 anni. Sonoalta 1.64 e peso 69 kg. quando avevo 6 anni ero già cicciotta e crescendo sono aumentata di peso ma non sono grassa se mi guardate,le mie amiche dicono che sto bene cosi ma lo dicono solo perchè hanno paura ke dimagrendodiventi piu bella di loro e queste sono amike false….

    Il mio problema è che da sola non riescoa dimagrire,mia mamma mi dice di fare la dieta e quando la faccio cerca di farmi mangiare per forza, non mi piaccio e vorrei perdere 20 kg in 3 mesi, prima di andare al liceo.

    Ma perche non andate da un dietologo e risolvete il problema?Capisco che sono soldi spesi ma almeno sapendo di averli spesi sarete motivati a portare avanti la dieta…sarà solo vostra e fatta per voi e i risultati non mancheranno ma è inutile che pensiate di perdere 10kg nel giro di qualche giorno…il cammino sarà graduale e faticoso almeno all’inizio ma sicuramente duraturo e pieno di soddisfazioni!

    mi chiamo martina ho 13 anni e peso 52 kg voglio provare a fARE QUESTA DIETA per tornare a scuola magrissima ditemi buona fortu na xche sara molto difficile

    Ciao a tutti,saro’ arrivata anche tardi ma comunque nel leggere diversi commenti sono rimasta stupefatta…Ragazzine,spesso nemmeno sviluppate che vogliono perdere peso quando io alla loro eta’ pensavo solo a giocare con le bambole…Stiamo parlando proprio di una nuova generazione….Ragazze al posto di iniziare a farvi i complessi per il peso, (cosa che quasi sicuramente in un futuro dovra succedere in quanto la donna quasi mai e’ soddisfatta del suo fisico) andate a giocare a divertirvi…Non ce cosa piu bella che godervi la vostra eta’.

    Io sono alta 1 e 60 e peso 61 kg… vorrei tanto dimagrire almeno 6-7 kg ma non ci riesco :'( Tutti mi dicono che sto bene fisicamente però sono io ce non mi piaccio…

    sono un ragazzo di 16 anni e non avendo niente da fare mi sono intromesso

    vado in palestra da molto tempo e faccio molto sollevamento pesi e cardio

    30/40 minuti di corsa al giorno (tutti i giorni)

    iscrivetevi in una palestra e chiedete al vostro istruttore come dimagrire

    dovete fare precisamente quello che vi dice altrimenti dimagrire non sarà facile

    Ciao, io mi chiamo Giorgia, e sono una ragazzina di 12 anni, sono alta 1.36m. e peso 44.5 , I miei problemi sono la pancia e le cosce, vi prego, vorrei mettermi delle magliette attilate , ma non posso, vi prego aiutatemi a perdere almeno 8 Kg.

    Dove si vede la dieta? Sul sito leggo solo la prima descrizione ( di fare movimento fisico etc..) e i vostri commenti dove è prescritta la dieta? voglio perdere 15 kili,per ora me ne bastano anche 10 però voglio farlo in un mese sono disposta a tutto sono in piena adolescenza,ed è la mia insicurezza più grande..in questi ultimi mesi uscivo di meno perchè mi vergognavo a farmi vedere,e ogni giorno ho un nuovo complesso sul mio fisico da aggiungere ai mille. Ho letto la parte amore e dieta tipo..e si io sono una ragazza molto sensibile a dir poco..sono sempre disponibile per le mie amiche i miei amici la mia famiglia e anche per il ragazzo che mi piace con cui mi frequento solo quando ha voglia..e gli altri per me fanno sempre di meno ,si rimango con un vuoto dentro quando sto male e cerco di riempirlo in qualche modo.Ho trovato una pillola naturale raccomandata da un medico con diverse testimonianze e se non funziona rimborsano ma non so se fidarmi e prenderla..è comunque una cosa scritta su internet non so a quali rischi potrei pormi e se la prendo dovrei farlo di nascosto dei miei genitori perchè hanno paura..di queste pillole e di ciò che può influenzarmi.. vi prego aiutatemi è il mio desiderio più grande stare bene con me stessa

    Ciao, sono Elisa, ho 20 anni (21 a novembre) sono alta 1.72 e peso 57 kg. Vorrei perdere almeno 7 kg perchè sono grossa di costituzione e perdendoli, su di me, sarebbe come averne persi 3 o 4 direi…Ma non riesco, è un periodo strano l’estate, ti gonfia ma ti aiuta ad avere come alimenti giornalieri molta frutta e verdura, ma nonostante ciò sono 4 giorni che ho sempre fame e già mi sento gonfia, che posso fare?

    Giulia , hai ripreso cosi tanti kili perche sicuramente non mangiavi quasi niente o seguivi una dieta ,e vero che quando si dimagrisce troppo non hai piu le mesturazioni perche e successo anche a mia cugina che ha 18 anni e alta 1.68 e l’anno scorso si e sottoposta ad una dieta e mangiava dei cereali con uno yogurt magro al mattino ,a pranzo non mangiava quasi niente a volte del riso con dei pomodori o cetrioli e carne bollita e a cena un pompelmo e arrivata a pesare 51 kili e non aveva piu il ciclo per tre mesi !poi ha iniziato a mangiare normalmente e ha ripreso kili anche se non mangiava dolci e cibi grassi .Lo stesso e successo a me che ho 14 anni e sono alta 1.65 sono arrivata a pesare 50 kili non mangiando niente e poi ricominciando a mangiare in modosano ho ripreso ben 10 kili!questo e accaduto perche chi si sottopone a diete del genere se poi decide di fermarsi e ricominciare a mangiare in modo sano accumola subito del peso ,percio e meglio mangiare in modo sano 5 volte al giorno evitando preferibilmente cibi grassi e dolci e concedendosi un giorno alla settimana dove si possono mangiare i dolci e sopratutto facendo attivita fisica o palestra 🙂

    Ma vi rendete conto di quello che state scrivendo?!Chi pesa 50 kg e ne vuole perdere ancora?Chi è in piena adolescenza se non ancora infanzia e già si preoccupa di ciccette in eccesso??

    NON ESISTONO DIETE MIRACOLOSE. O meglio…per forza se vai avanti ad aria perdi peso, ma riprenderai il TRIPLO DEI CHILI.

    Io sono 1,66 e sono arrivata a pesare 70 kg. Ora ne peso 54. Come ho fatto?ALIMENTAZIONE SANA INDICATA DA UN NUTRIZIONISTA E SPORT!!

    Troppo comodo voler perdere 10 chili in un mese, non è salutare e qualsiasi medico lo confermerà. Io ho perso questi 16 kg iniziando a novembre il piano alimentare/sportivo e sono arrivata al peso forma ad aprile.

    Che perdendoli GRADUALMENTE ed AUMENTANDO IL METABOLISMO anche grazie allo sport posso tranquillamente fare una cena fuori o un pranzo più ricco di tanto in tanto e non aumento di peso.

    Non abbiate fretta, e sopratutto per le più giovani, lasciate che la natura faccia il suo corso, a 12-14-17 anni il corpo sta cambiando, non si è più bambine ma neanche ancora donne adulte, è normale che il proprio peso faccia un po’ la fisarmonica. Basta con quest’ossessione del perfezionismo, ognuna ha la propria conformazione, chi sta in televisione nel 90% dei casi ha fatto liposuzioni o altro e sopratutto lavora con il proprio corpo, per forza sembra perfetto…quando ti alzi al mattino e l’unica cosa a cui devi pensare è andare in palestra, poi dal massaggiatore ecc. sfido che accada il contrario….

    Insomma le scorciatoie raramente portano a qualcosa di buono…pazienza, buona volontà e sopratutto SPORT.

    Ciao a tutti ..mi chiamo katherina, ho 15 anni e peso 53 kg per 161cm di altezza. Sono nel normopeso ma ho i fianchi enormi e tantissima pancia. Una mia “amica” (definiamola così) molto magra mi rinfaccia sempre che sono grassa : Katherina nn può mettersi quel vestito e più adatto a una persona normale, in costume da bagno fai pena prova una dieta,quei pantaloni ti fanno più pancia di quanta ne hai già.. ecc ecc.. insomma, tra battutine e commenti mi ha fatto venire una marea di complessi. ogni giorno penso che mi devo mettere a dieta ma non ho molta forza di volontà; vado a correre o a camminare più o meno ogni gg ma non cambia nulla perché ho una pessima alimentazione, adesso proverò con questa dieta sperando di ottenere qualcosa perchè non riesco a guardarmi allo specchio senza pensare che faccio pena.. 🙁

    ciao a tutti.. io ho 16 anni e peso 66 kg per 1.62 di altezza.. tecnicamente sono normale perchè il peso è distribuito in tutto il corpo e oltre al vantaggio di portare un bel seno non ne vedo altri.. vorrei provare questa dieta per sentirmi più che altro meglio con me stessa,è il mio solo scopo! spero tanto funzioni ma se qualcuno ha di meglio me lo dica vi prego!! io purtroppo non ho costanza e ho paura di non essere abbastanza motivata!! fatemi sapere cosa posso fare,un bacio :*

    buonasera a tutti ho 30 anni e peso 85 kg per 1.58 sono obbesa per l altezza che mi ritrovo,ma ho dei disturbi alla tiroide e al cuore ,a causa di cio prendo cortisone e betabloccanti.mi servirebbe perdere peso,ma in modo del tutto naturale aiutatemi grazie………

    Consigliare di correre 45 minuti 4 volte alla settimana a persone in forte sovrappeso mi pare criminale , come prendersi a martellate le ginocchia devastarsi il cuore e frustrarsi psicologicamente con un enorme sforzo che poi si compenserà mangiando di più . Correre tende a far venire fame. Personalmente quando ho dovuto perdere peso 13 kg a 19 anni ( oggi ne ho 34 ed ho mantenuto il risultato ) , l’attività fisica migliore è CAMMINARE , trovatevi almeno un ora al giorno per camminare a passo svelto, andate a lavoro in bicicletta, controllate la dieta nell’ammontare complessivo di calorie, non ha senso proibirsi questo o quel cibo, alla fine è il totale che fa il risultato chi si toglie dei cibi inevitabilmente li sostituisce con altri, sono scorciatoie pigre che non portano a nulla.

    Mettetevi degli obiettivi intermedi , 10 kg sono tanti da perdere ( secondo me il tempo minimo è 2 mesi per perderli in modo sensato ) dividete in 5 obiettivi intermedi raggiunti i quali farete qualcosa di nuovo, ad esempio persi i primi 2 chili oltre a camminare vi iscriverete in palestra , persi 4kg inizierete a correre per 15 minuti sul tapiroulant , persi 6 kg correrete 20 minuti , persi 8kg vi comprerete dei vestiti nuovi , etc.

    UNA VOLTA DIMAGRITI e raggiunto il vostro peso forma ( non ha senso darsi l’obiettivo di perdere 10 kg se se ne devono perdere 20 ! Il miglior modo per mantenere il risultato è che questo sia completo ) INIZIATE A CORRERE ( in modo graduale , iniziate da 20 min 3 volte a settimana ed arrivate con gradualità a 30 o 40 ) Iniziate un’attività sportiva che vi piace .

    Ciao, peso 58.6 chili e sono alto 1,58 devo scendere otto chili. Come posso fare per arrivare a 50 chili in un mese?

    ciao sono veronica e ho 12 anni e mezzo sono alta 1 e 66 circa e peso 50 kili , vorrei arrivare a 45 . che dieta mi consigliate. vi dico subito che non mi piace molto il latte e fette biscottate e a meranda preferirei uno yogurt o un gelATO ALLA FRUTTA.

    Ciao a tutti , io ho 11 anni , sn alta 1.30 e peso 44 chili ….. Le diete nn mi aiutano xke poi , persi i chili mi rigonfio ……

    ciao a tutte io sn maria sono piccola ho solo 12 ma gia peso come una 17 aiuto ho bisogno di una dieta che mi aiuti a farmi apprezzare senza soffocare il mio odio nel cibo

    ciao ho 15 anni e peso 59 kg e vorrei arrivare a 50… vorrei un consiglio per una dieta prima dell’estate

    Ciao sono un ragazzino di 11 anni e peso 45,8 kg il mio peso forma deve essere massimo 42 kg ma non riesco a dimagrire anzi, ingrasso ogni giorno di più proverò con questa dieta

    dieta dimagrante fuori casa

    Lamentablemente la Dieta de Tim Ferris no existe en castellano en este momento pero si quieres que te recomienda otra dieta que es eficaz, sana y que sirve para mantener tu peso y no volver a engordar al dejara, mira el video siguiente y haz click debajo de video para mas informacion.

    If you enjoyed this article, subscribe to receive more just like it.

    HOLA ME ENCANTA TU PAGINA LEO TODOS LOS ARTICULOS Y LA VERDAD SON MUY INTERESANTES.MI PEGUNTA ES LA SIGUIENTE , ¿REALMENTE ESTAS DIETAS PUEDEN SER SANAS? LA PREGUNTA TAMBIEN ES POR TODAS ESTAS DIETAS HIPERPROTEICAS QUE SALEN SIEMPRE POR ESTA EPOCA DEL AÑO.

    la verdad es que con éstas dietas se consigue los resultados más rápidos, y por eso salen por esta epoca. Miles de años atrás no hubo fruta o verdura en todo el año en ciertas partes del mundo. En otras partes de mundo no había muchos animales y la gente se alimentaba más de frutas y verduras. Nuestros genes no han cambiado mucho desde aquel entonces y hasta ahora ciertas personas cuyos antepasados vinieron de regiones donde solian comer proteinas mas que nada, necesitan más proteinas que carbohidratos y para ese tipo de gente esas dietas son perfectas aunque no debería ser una dieta para bajar de peso sino su forma de alimentarse. Para gente cuyos antepasados vinieron de regiones mas calurosas donde comian mas carbohidratos (frutas, verduras etc), necesitan más carbohidratos que proteina. Una “alimentacion equilibrada” varia de persona a persona.

    Si se trata de hacer una dieta para bajar de peso, comer más proteina durante unas semanas o meses no hará daño pero lo que es más importante es que los alimentos sean de buena calidad y saludables. Comida ecologica etc…

    hola le doy la gracias por su consejo ha bajado de peso me realize unos examenes y tengo un colesterol de 240 y trigleserios 100 me pueden ayudar alguna dieta para bajar, yo me inmagino que lo he de haber tenido mas elevado

    Hola Mary Carmen! Me alegro que hayas bajado de peso y espero que sigas así!

    Mucha gente está malinformada acerca del colesterol porque el cuerpo lo produce automaticamente y tiene su sentido. Sin embargo, lo que es muy bueno para el colesterol es hecharle una cucharadita de sal marina ecologica a una botella de agua de litro y medio y tomar el agua durante el día. Ayuda a bajar el colesterol, presión alta y retenciones de agua en el cuerpo. Yo también lo bebo y tiene buen sabor, no te preocupes por eso 😉 Es importante que sea sal marina ecologica y NO LA SAL NORMAL CORRIENTE que encuentras en los supermercados porque está procesado y ya no es un alimento, además de contener muchos quimicos. Te hará más daño….

    En poco tiempo deberías ver resultados… 😉

    Hola Muchas Gracias por la pagina, apenas estoy empezando pero estoy muy animado 😀

    Esque ahi veces me da mucha anciedad de comer, que solucion hay para este problema .

    gracias por tus palabras y por tu pregunta! Hay varias cosas que puedes hacer para evitar anciedad de comer.

    1) Te propongo que te escojas UN día a la semana donde te das permiso a comer todo lo que te gusta y sin limites. Entre semana se te hará más facil decir NO a tentaciones ya que tienes la plena seguridad de disfrutar de cualquier tipo de comida ese día determinado. Yo hice ese tipo de dieta durante 3 meses sin hacer trampa entre semana (mi “día sin remordimiento” era cada sabado). Si entre semana te da ganas de comer algo que no deberías, anotalo y un día antes de tu “día sin remordimiento” o el mismo día compras todo lo que está en tu lista. ¡Funciona! Lo que puedes comer entre semana lo puedes leer en este articulo….

    2) Otra forma de evitar sentir anciedad de comer es alimentarte según qué tipo metabolico eres. Miles de años atras nuestros antepasados solo comían alimentos que crecían (frutas, verduras etc) o vivian (animales) en esa zona del país/mundo. No había aviones que traían frutas y verduras a areas frías y viceversa. Y miles de años atrás no hubo alimentos procesados y tampoco echaban quimicos, plaguicidas, conservantes o tóxinas a los alimentos. Nuestros cuerpos aún estan diseñados para alimentarse de cierta forma y tienes que encontrar las proporciones correctas para ti como individuo. Si comes las proporciones correctas que tu cuerpo necesita para funcionar bien, te sentirás con mucha energía, de buen animo, con la mente libre y sin anciedad de comer. Lee el siguiente articulo para más detalles http://www.paraperderbarriga.com/dieta-para-adelgazar/5-consejos-para-perder-gordura-y-tener-un-cuerpo-energetico-sano-parte-ii . Y tambien descargate el reporte gratuito a mano derecha. simplemente introduce tu nombre e email y lo tendrás en un minuto…

    3) Tener anciedad de comer puede tener varias razones. Una es que no comes según tu tipo metabolico (punto 2), y otra puede que ver con estados emocionales. Querer comer porque te sientes de mal humor o porque te quieres distraer o porque quieres reemplazar algo que te falta etc significa que tus emociones te conducen y no eres dueño de ti mismo. Antes de comer por anciedad, deténte un momento y fijate en lo que sientes y de donde provienen esos sentimientos. Antes de sentir, pensamos en algo. Si encuentras la razón por la que sientes anciedad de comer, puedes trabajar en eso, en vez de distraerte comiendo…

    Espero que haya podido ayudar y que sigamos en contacto. Cualquier otra pregunta que tengas… aqui estoy

    HOLA MI QUERIDA SILVIA TE CUENTO QUE HE BAJADO 2 KILOS TENGO EL DIAGNOSTICO DEL TRAUMATOLGO ES LUMBARGIA CRONICA Y UNA LIGERA ESCOLIOSIS ESTOY EN NATACION PERO NO SE QUE TIPOS DE EJERCICIOS DEBO REALIZAR EN LA PISCINA POR FAVOR AYUDAME ME ENCUENTRO UN POCO ASUSTADA YO LO REALIZO 4 VECES A LA SEMANA 45 MINUTOS NOTA TENGO QUE SEGUIR BAJANDO DE PESO MIDO 156 GRACIAS

    Wow, que chevere Maria que ya hayas bajado 2 kilos! Me hace mucha ilusion saber que estas en buen camino con tu peso! Con lo de tu espalda, tengo que advertir que no soy medico, ni puedo dar consejos medicos. Todos los ejercicios que te doy los tienes que consultar con tu medico. No es porque no funcionan sino porque te podrias hacer daño si no las haces correctamente ya que tu columna ya está un poco lesionada….

    A pesar de esto, te quiero dar consejos: Tu cuerpo te dice que pares cuando sientes dolor, asi que puedes hacer todos los movimientos en el agua que quieras siempre cuando no sientas dolor. Es bueno mobilisar la columna para que no se quede rigida. Además es bueno relajar la espalda y flotar en el agua. Asi los musculos sueltan la tensión y tienen más “espacio”, es decir los movimientos que relaizarás más adelante no te harán sentir dolor en la espalda. En conclusión: Mobilisa, estira y relaja…

    Espero escuchar más noticias buenas de tu parte 😉 Un abrazo

    HOLA MI PREGUNTA SOBRE LA SAL ECOLOGICA ACA VENEDEN SAL YODADDA O LA sal lEN GRANO COMO haGO LA Sal ecologica el dr me mandan a bajar mas de peso sobre todo por mi problema de la columna gracias

    Sal yodada y sal marina son buenas. Evita sal refinada y sal de mesa… La marina se puede encontrar en establecimientos dedicados a la dietética. Y en los envaces puedes leer si es ecologica o no. Añade un poco de sal a un litro de medio de agua y tomalo durante el día. Te ayudará contra la retencion de aguay tiene otros efectos muy positivospara tu salud y peso…

    tengo un problemita, yo tomo diferente dietas y no me funcionan he realizado ejercicios y nada hace 1 mes que adelgaze 2 kilos y en menos de 2 semanas subi 4 kilos

    por favor digame que puedo hacer es urgente.

    Gli gnocchi sono una preparazione culinaria tipicamente italiana, sfruttata principalmente come primo piatto. In genere, se non altrimenti specificato, il termine "gnocchi" identifica "quelli di patate"; non mancano tuttavia innumerevoli sfumature a carattere locale.

    Gli gnocchi di patate vengono preparati impastando le patate lesse, sbucciate e schiacciate, con la farina; l'impasto base viene poi sezionato in piccoli pezzi da cuocere in acqua bollente. Durante la miscelazione, si possono aggiungere anche degli ingredienti supplementari, come ortaggi a foglia, rape rosse, zucca, zafferano, curry ecc. Soprattutto nella ricetta tradizionale, la qualità della materia prima e la cura del procedimento si riflettono direttamente sulla bontà del prodotto finito. Non mancano poi svariate alternative ai classici gnocchi; patate e farina possono infatti essere sostituite da sfarinati, come farina gialla (gnocchi di polenta toscani), semolino (gnocchi alla romana), farina di grano duro (gnocculi siciliani), fecola di patate (gnocchi di latte romani), ma anche da pane raffermo, zucca, ricotta, uova, spinaci ecc.

    Oltre agli ingredienti base, un altro fattore caratterizzante è la suddivisione dell'impasto in vari pezzetti; questi, infatti, hanno forma e dimensioni variabili in base alla tipologia di gnocchi: gli "gnocchetti" o "chicche" sono, per esempio, la versione in miniatura dei più famosi "cugini". Tra l'altro, se in alcune regioni gli gnocchi hanno una superficie liscia, in altre assumono un aspetto rigato, ideale per raccogliere il sugo.

    Preparare gli gnocchi di patate è quindi un'arte profondamente influenzata dalle tradizioni locali e famigliari.

    le patate devono risultare farinose (ricche di amido, con granuli di grosse dimensioni), assolutamente non troppo compatte, non a pasta fine e non troppo ricche d'acqua. Si tenga bene a mente che devono essere sempre ben conservate; meglio evitare quelle verdi, morbide o con evidenti germogli (detti "occhi"), poiché potrebbero contenere elevate quantità di solanina, un alcaloide potenzialmente tossico del quale è meglio fare a meno!

    La dimensione delle patate dev'essere media (circa 150-200g) ma, dovendo scegliere, meglio prediligerle più piccole invece che più grandi (al fine di ottenere una cottura più uniforme).

    la farina deve essere di frumento, tipo 00 e con una media presenza in glutine. La farina ha la funzione di compattare l'impasto e renderlo resistente alla cottura. In pratica, meno se ne aggiunge, meglio è! La sua forza (W), la qualità della patata ed il giusto procedimento, consentiranno di ottenere una pasta relativamente asciutta e con una discreta resistenza alla cottura. Si tenga bene a mente che un eccesso di quest'ultimo ingrediente (tipico degli impasti che sfruttano patate di qualità inadatta, cotte a tocchetti, senza buccia, lavorate fredde) determina ben tre aspetti negativi: eccessiva durezza degli gnocchi (che necessiteranno una cottura più lunga), la conseguente necessità di tagliarli più piccoli affinché si cucinino bene all'interno e l'eccessiva percezione della farina (sia al tatto, sia al gusto) che sovrasta eccessivamente il sapore della patata (ingrediente principale).

    NB. L'eventuale presenza di ingredienti supplementari deve rispettare delle proporzioni specifiche per evitare che un eventuale eccesso comprometta la consistenza e la tenuta dell'impasto in cottura.

    Dopo la scelta degli ingredienti, per ottenere un risultato ottimale è molto importante attuare un procedimento a dir poco impeccabile. Anzitutto, le patate vanno cotte intere, con la buccia ed in acqua fredda (si legga: tipi di cottura in acqua). Cucinarle senza buccia determinerebbe sia la parziale dissolvenza dell'amido, sia l'assorbimento idrico da parte della patata stessa, a svantaggio della qualità dell'impasto.

    Dopo la cottura (circa 45' per quelle di medie dimensioni), le patate andrebbero schiacciate con uno "schiacciapatate a fori stretti". Durante questo procedimento, sarebbe auspicabile verificare che dai fori dello strumento non esca dell'acqua; in tal caso, eliminarla.

    dieta dimagrante fuori casa

    Le insalate riempiono lo stomaco e acquisirete solo 200 calorie circa a porzione. La lattuga, per esempio, possiede molta fibra e acqua, quindi, mangiandola idratate anche il vostro organismo. Se aggiungete gli spinaci, inoltre, otterrete ferro e vitamine con solo poche calorie; in più, saziano e contengono molte proteine.

    Spesso non dovrete nemmeno cucinare. Gli ingredienti sono facili da trovare, dovrete solo lavare gli ingredienti, tagliarli, metterli nel piatto e condirli. Tuttavia, ricordate di scegliere bene gli ingredienti: non aggiungete, per esempio, salse grasse come maionese, ketchup… etc. Evitate i grassi saturi e cercate ingredienti freschi e salutari.

    Pensate che le verdure sono una meravigliosa fonte naturale di calcio, ferro, vitamine… etc. Se in più le unite al tacchino alla piastra o ad un petto di pollo, assumerete ancora più proteine. Per questo motivo è così importante una corretta scelta ed unione degli ingredienti.

    Evitate di ricorrere a salse industriali di solito in vendita. Se non riuscite a fare a meno di condire le vostre insalate, scegliete, per esempio, l’olio d’oliva, l’aceto di mele, il limone e alcune spezie (pepe, rosmarino, origano, prezzemolo o aglio tagliato) per insaporire i vostri piatti.

    Evitate le salse precedentemente nominate (maionesi, ketchup…) oltre al foi gras, il formaggio brie, formaggio di pecora, crostini, pancetta, etc.

    Per preparare insalate salutari e gustose, dovete tenere a mente i seguenti dati:

  • Scegliete sempre alimenti freschi e di stagione.
  • Preparate l’insalata subito prima di mangiarla, non preparatela per il giorno seguente.
  • Conditela prima di servirla e nel seguente ordine: prima il sale (se volete mettere il sale o un suo sostituto), dopo il succo di limone (o aceto di mele) e per ultimo l’olio. Se mettete per primo l’olio, questo lascerà un sapore predominante che cambierà quello degli altri ingredienti.
  • Se avete molta fame, scegliete diverse varietà di lattuga come base della vostra nsalata per riempirvi senza aumentare le calorie e i grassi.
  • Se aggiungerete ingredienti che hanno bisogno di essere cotti (fagiolino, fagioli, frutti di mare, pollo…etc), fatelo prima e metteteli freddi nell’insalata.
  • Le quantità dovrete scegliere voi, l’importante è sapere che potete aggiungere più o meno insalata in base alla fame che avete. Consumatele durante i pasti principali più volte in una settimana, potete accompagnarle con petto di pollo, tacchino… Gli ingredienti che si usano saziano e vi aiuteranno a perdere peso.

  • Per il condimento: succo di limone, 1 cucchiaio di olio d’oliva, sale e pepe.
  • Per il condimento: succo di limone, 1 cucchiaio di olio d’oliva, sale e pepe bianco.
  • Un po’ di peperone crudo tagliato a striscioline molto sottili.
  • Per il condimento: succo d’arancia, 1 cucchiaio di olio d’oliva, sale e pepe bianco.
  • 150 grammi di barbabietola tagliata a pezzetti.
  • Per il condimento: succo di arancia, 1 cucchiaio di olio d’oliva, pepe.
  • 2 spicchi d’aglio tagliato finemente.
  • Per il condimento: un cucchiaio di aceto di mele e uno di olio d’oliva.
  • Lo ripeto molto spesso, la colazione è sicuramente il pasto più importante della giornata!

    Ti permette di ricostituire la tua energia dopo un lungo periodo di digiuno e di iniziare quindi la giornata nel migliore dei modi.

    Fai attenzione, tuttavia, è importante scegliere gli alimenti giusti affinché la tua colazione sia utile, soprattutto se vuoi perdere peso

    Se la tua colazione spesso assomiglia ad alcuni cracker con un po ‘di marmellata e un succo d’arancia, sfortunatamente sei sulla strada sbagliata …

    Se mangi una brioche al cioccolato con il caffè … è ancora peggio!

    La maggior parte delle colazioni occidentali sono carenti di proteine.

    Tuttavia, questo macro-nutriente è essenziale per tutte le nostre funzioni vitali e la mancanza di proteine ​​causa molti disturbi nel corpo.

    In questo articolo, spiego come le proteine ​​della colazione possono aiutarti a perdere peso.

    Uno dei processi che richiede l’energia del corpo (e quindi calorie) è la digestione.

    Le proteine ​​sono i macronutrienti che usano il maggior numero di calorie per essere metabolizzate dal corpo umano, rispetto ai carboidrati e ai grassi.

    Uno studio recente condotto su un gruppo di donne ha dimostrato che aumentando l’assunzione di proteine ​​dal 15 al 30% dell’assunzione calorica totale, ha permesso loro permesso di mangiare 441 kcal in meno al giorno.

    Un altro studio ha dimostrato che consumare il 25% delle calorie totali sotto forma di proteine ha dimezzato lo stuzzicare di snack notturni ​​e ridotto i pensieri ossessivi sul cibo del 60%.

    Ultimo studio interessante: un gruppo di donne ha seguito per 10 settimane una dieta dimagrante.

  • La metà di loro consumava una dieta a basso contenuto proteico.
  • L’altra metà ha un apporto proteico maggiore.
  • Entro la fine delle 10 settimane, tutte le donne avevano perso peso.

    Tuttavia, le donne che hanno consumato più proteine ​​hanno perso in media mezzo chilo in più e hanno perso una percentuale più alta di grasso corporeo.