dieta proteica vegetariana massa

dieta per dimagrire gambe fianchi e pancia

Cena: Una tazza di cereali, latte o yogurt magro.

  • Accompagnate questa dieta per perdere peso in una settimana, con abbondante acqua, che contribuirà a idratare e mantenere la pelle sana e bella.
  • I condimenti da insalata non devono essere, olio e salse grasse ma utilizzate limone o aceto per migliorare il sapore.
  • E 'importante che rispettate il vostro corpo. Se sentite la necessità di mangiare di più, potete mangiare carote, verdure o qualche frutto duro (mela, pera, pesca).
  • Questi consigli vi aiuteranno ad evitare l'ansia, e aiutarvi nei risultati con questa meravigliosa dieta per perdere peso in una settimana.

    Vedrete come il corpo perde i chili grazie a un piano per bruciare i grassi e perdere chili, infallibile! veloce, semplice e naturale .

    Oltre a migliorare i livelli di zucchero nel sangue, e, soprattutto, recuperare l'autostima.

    Beh, non solo bisogno di una buona dieta per perdere peso in una settimana, avete bisogno di un sacco di amore per ciò che siete e ciò che volete essere.

    Se avete tratto vantaggio da questo articolo o semplicemente volete condividere con altri la vostra esperienza o semplicemente volete aggiungere un commento, potete farlo tramite l'apposito modulo in basso

    COME PERDERE 5 CHILI UN MESE

    L’estate si avvicina e dopo gli eccessi di questi giorni di festa dobbiamo rimetterci in forma per la prova costume !

    Questa e’ una dieta che ho fatto io un anno fa , mi e’ stata data da un dietologo ed e’ molto equilibrata e mediterranea, ricca di frutta, verdura e cibi sani !

    Funziona davvero potrete perdere 5 chili in un mese se la seguite attentamente ! Premetto che ogni dieta poi e’ individuale (questa era fatta appositamente per me dalla Dottoressa Costantino di Catania), in base anche ai problemi di salute di ognuno di voi, dunque non tuttipossono farla ma devono recarsi da un dietologo di fiducia, ma ci sono tanti consigli interessanti.

    Si consiglia di non eccedere con il sale , o usare brodo vegetale ( aromi e insaporitori naturali ) per insaporire (N.B. Chi soffre di pressione bassa deve usare il sale senza esagerare e logicamente consultate un medico per vedere il vostro stato fisico prima di intraprendere una dieta ).

  • I pesi degli alimento si intendono a crudo
  • Usate una bilancia piccola che pesi i grammi esatti
  • Usate aspartame ( facoltativo ) o comunque bevete caffe o the’ senza zucchero . (Io ho usato zucchero di canna e miele 1 cucchiaino che sono piu’ sani ).
  • Evitate gelati , olive, cibi sott’olio,rosticceria , e frutta secca
  • Evitate bevande alcooliche , gasate e zuccherate.
  • Bevete tanta acqua almeno 1 litro e mezzo al giorno anche gasata.
  • Condimenti per pasta o riso : pomodori , verdure , ortaggi brodo vegetale.
  • Metodi di cottura consigliati per carne o pesce : arrosto , vapore, bollito, alla brace , al pomodoro, al cartoccio ,al forno, al microonde.
  • Mangiare sempre lentamente e masticare bene,impiegare almeno 30 minuti per consumare i pasti principali.
  • L’olio va dosato e potete usare per insaporire a volonta’ tutti gli aromi, l’aceto anche balsamico e il limone.
  • I pasti da fare nell’arco della giornata sono 5 e non se ne deve saltare nessuno
  • Non controllare il peso prima di un mese , la bilancia non fornisce dati reali di perdita di massa grassa.
  • Latte scremato 200 g. + 30 g. di pane integrale o classico ( x chi soffre di stomaco no integrale
  • Latte scremato 200 g. + 2 fette biscottate , oppure una sola fetta con un filo di marmellata
  • Succo di frutta senza zucchero 200 g. +3 biscotti senza zucchero o dietetici
  • Succo d frutta senza zucchero 200 g. + 3 biscotti ora saiwa
  • 1 yogurt magro alla frutta da 125 g. + 2 fette biscottate
  • 1 yogurt magro alla frutta da 125 g. + 2 biscotti oro saiwa
  • 1 toast con 20 g. di prosciutto cotto + 1 sottiletta light

  • ( chi non beve latte puo’ sostituirlo con del thè , si sconsiglia di bere troppo caffe’ o bevande molto calde ).

  • Frutta 130 g. ( fresca di stagione, se possibile evitare agrumi , kiwi , fragole)
  • 1 fetta di pane di grano duro MULINO BIANCO + 30 g. di Philadelphia light
  • 200 g. di succo di frutta senza zucchero
  • dieta proteica vegetariana massa

    Parlando, invece, di alimentazione, sono in tante le persone che credono che saltando i pasti o facendo digiuni prolungati si perda peso. Nulla di più sbagliato. Questo metodo non risponderà alla domanda come perdere peso ma a come ingrassare. Il digiuno rallenta il metabolismo e quindi impedisce al corpo di smaltire più velocemente i grassi.

    Una corretta alimentazione prevede di fare un’abbondante colazione, un pranzo adeguato e una cena leggera. Tra i pasti principali è consigliato fare degli spuntini leggeri e non eccessivi, a base di frutta fresca o secca (mandorle, noci). Sono tanti i nutrizionisti che suggeriscono anche di alimentarsi con frullati e centrifughe di frutta e verdura per disintossicare e drenare l’organismo.

    Siate regolari a tavola e rispettate gli orari; dopo ogni pasto è consigliabile non sedersi immediatamente sulla poltrona o andare a letto.

    Ma qual è la dieta alimentare indicata a rispondere a chi si chiede come perdere peso? Bisogna preferire un’alimentazione ricca di frutta e verdura, di carni magre e di pesce, limitare il consumo di carni grasse, carboidrati (pasta e pane) e formaggi ed evitare fritture, salumi, cibi in scatola e dolci.

    Per condire o dare sapore alle vostre ricette potete utilizzare, oltre ad un filo di olio, l’aceto di mele.

    Nel pomeriggio o la sera concedetevi delle bevande depurative e drenanti, come ad esempio il te verde o una tisana allo zenzero.

    È fondamentale bere molta acqua durante l’arco della giornata, almeno 2 litri al giorno; inoltre, la mattina appena svegli, a digiuno, bere dell’acqua tiepida con il limone aiuta a ridurre i grassi ed accelerare velocemente il metabolismo. Quando si cerca come perdere peso bisogna anche ricordare di evitare bevande zuccherate, energetiche e alcoliche e preferire del vino rosso.

    Bere almeno due litri di acqua al giorno fa perdere peso

    Chi non ha mai detto o pensato “ci vorrebbe una giornata di 48 ore o più per adempiere a tutti gli impegni della giornata”? L’eccessivo stress e la mancanza di sonno contribuiscono a farvi ingrassare. Chi cerca come perdere peso in poche settimane deve ricordarsi che dormire bene è fondamentale per ricaricare l’organismo e ridurre lo stress, ma anche attivare il metabolismo e quindi dimagrire in fretta. Non a caso, i medici consigliano di dormire almeno 7-8 ore a notte.

    Oggi conoscerai Chocolate Slim: un completamente naturale la cui base è il cacao che ti aiuterà a perdere peso quasi in maniera immediata. Dovrai prenderlo ogni mattina per almeno 2 fino a 4 settimane al posto della colazione. I risultati variano secondo diversi fattori, ma in alcuni casi sono visibili a partire dal terzo giorno. Ti può aiutare a risolvere una grande sfida: come fare a perdere peso velocemente.

    Il cielo è azzurro, l’acqua bagnata e dimagrire non è una cosa semplice… sono affermazioni che non potremo mai negare. Inoltre, il sovrappeso di solito è un ostacolo per la salute in generale: dall’estetica fino allo stile di vira. Poter dimagrire senza bisogno di fare una dieta completamente rigida che finirebbe per lasciare il corpo senza energie, è possibile. Quando si combinano gli ingredienti adeguati e si crea un prodotto 100% organico e senza conservanti, la perdita di peso smette di essere una meta irraggiungibile. Se vuoi sapere di più su Chocolate Slim, i suoi ingredienti, come funziona e quali risultati aspettarti, allora continua a leggere fino alla fine.

    Chocolate Slim è l’unico prodotto sul mercato che ti aiuta a perdere peso velocemente, mantenere una dieta equilibrata e allo stesso tempo è delizioso. È un prodotto completamente rivoluzionario e accuratamente formulato con ingredienti 100% testati e naturali. È efficace per controllare il tuo appetito e inoltre ottimizza il rendimento del tuo metabolismo.

    Quando vuoi prendere un integratore, prodotto, frullato o “qualcosa” che ti aiuti a perdere peso, il fatto che sia naturale è la prima cosa che devi cercare. Chocolate Slim si presenta non solo come un’opzione deliziosa, ma anche naturale. Quindi non ti dovrai mai preoccupare per i possibili effetti secondari nel tuo organismo. Tra gli ingredienti possiamo evidenziare:

  • Cacao: ha molteplici benefici tra cui aiutare ad accelerare l’ossidazione dei tessuti grassi, potenziare il sistema immunitario durante il processo di dimagrimento ed evitare le voglie di mangiare dolce. Inoltre produce l’ormone della felicità, la dopamina.
  • Ganoderma Lucidum: è un’erba che ha pochi anni di uso nel mondo occidentale. Tuttavia è uno dei prodotti tradizionali della medicina cinese ed è tra i composti per dimagrire più esclusivi. Si conosce anche come il “re miracoloso delle erbe” visto che i suoi benefici per la salute sono molto potenti. Ha più di 150 antiossidanti. Questo, aggiunto ai fitonutrienti lo mettono davanti a qualsiasi fungo, erba o pianta medicinale. In altre parole, è la perfezione nutrizionale in maniera completamente naturale.
  • Bacche de Goji: sono dei piccoli frutti rossi considerati miracolosi grazie ai suoi effetti sull’organismo. Sono uno tra gli alimenti più potenti che esistono sul pianeta Terra per quanto riguarda i loro nutrienti. Sono ricche di antiossidanti, vitamine, fitonutrienti e molto altro.
  • Semi di Chia: sono uno dei vegetali con maggiori concentrazioni di omega3. Oltre a riempirti di energia, aiutano l’organismo a prevenire i depositi di grasso nelle zone problematiche del tuo corpo.
  • Chicchi di caffè verde: ti aiutano a sentirti con energia mentre fai la dieta. Inoltre, evitano di farti sentire affamato e così lavori su ciò che è veramente importante: come fare a perdere peso velocemente.
  • Chocolate Slim non è un integratore. Devi assumerlo quotidianamente e senza preoccuparti degli effetti collaterali, visto che è completamente naturale.

    Ogni mattina prepara il frullato con 250 ml di acqua. Aggiungi 2 cucchiai di Chocolate Slim se sei donna e 3 cucchiai se sei uomo.

    Invece di mangiare la colazione come fai di solito, bevi il frullato. Con questo, il tuo corpo starà ricevendo 217 calorie, 10 grammi di carboidrati, 18 grammi di proteine e 24 microelementi. Oltre a vitamine e fibre.

    Se vuoi ottenere risultati in maniera più veloce, sostituisci un altro pasto del giorno oltre alla colazione.

    Data l’esclusiva formula di Chocolate Slim, questo non solo ti aiuterà a perdere peso, ma migliorerà anche altri aspetti della tua vita.

    Sarai di buon umore durante la giornata, visto che starai producendo più dopamina del normale. Inoltre ritarderai il tuo processo di invecchiamento grazie alle sue proprietà antiossidanti.

    Chocolate Slim non solo ti aiuteranno a perdere peso velocemente, ma anche a contribuire al tuo benessere in termini generali.

    Inesistenti fino al momento. Questo è uno dei grandi vantaggi del fatto che è un prodotto completamente naturale.

    Dimagrire in maniera naturale e senza prodotti chimici è la migliore maniera di raggiungere il tuo obiettivo ed evitare l’effetto boomerang. Questo oltre al fatto che starai dimagrendo mentre ti senti completamente attivo ed energico.

    Secondo Fernanda Prado, un’esperta nutrizionista, Chocolate Slim è il frullato che senza dubbio può essere un sostituto dei pasti quando vuoi perdere peso. Il cacao viene elaborato seguendo i più alti standard di qualità. Contiene nitrati dietetici, fitonutrienti e bataine che aiutano ad avere una dieta equilibrata e raggiungere l’obiettivo reale: dimagrire i maniera salutare.

    I risultati di assumere Chocolate Slim sono quasi incredibili. Sono sempre stata un po’ sovrappeso, avevo provato molti prodotti, ma nessuno mi aveva dato risultati tanto rapidi. Mi sento piena di energia e il cioccolato definitivamente mi rende felice J posso davvero completare la dieta con esercizi sani e potenziare i risultati.

    La mia fidanzata ha iniziato a prendere Chocolate Slim e ho visto com’è diminuita di taglie in poco tempo. Senza pensarci troppo ho comprato il frullato anche per me, abbiamo iniziato sostituendo 2 pasti al giorno e ora solo 1, i risultati sono incredibili!

    Ho letto tutti i forum sul Chocolate Slim prima di decidermi a provarlo. Senza dubbio è stata la migliore decisione della mia vita. Ho sempre provato a perdere peso, ma non c’ero mai riuscita sentendosi così felice.

    cura dimagrante fai da te

    Il maggior contenuto proteico di questo alimento dovrebbe essere preso in considerazione in corso di patologie epatiche e renali, visto il maggior carico di lavoro a cui entrambi gli organi sono sottoposti.

    Il consumo prolungato di pasta proteica, senza l’adeguata supervisione di un nutrizionista, potrebbe risultare deleterio per la salute degli organi emuntori e degli organi di filtro.

    Occorre inoltre ricordare che le caratteristiche nutrizionali di questo alimento, ed in particolare il limitato apporto di carboidrati, non giustificano assolutamente un uso sconsiderato del prodotto, che potrebbe invece associarsi oltre che a condizioni patologiche anche ad un significativo incremento ponderale.

    Il consumo di pasta proteica al posto della tradizionale pasta di semola di grano duro può risultare utile per:

  • beneficiare di una fonte proteica di qualità, con un ottimo equilibrio tra i vari amminoacidi essenziali. I tempi di digestione delle proteine d'albume d'uovo risultano intermedi tra le più veloci sieroproteine e le più lente caseine; di conseguenza possiedono un ottimo potere saziante;
  • beneficiare di una fonte proteica priva di lattosio, quindi utilizzabile anche da chi lamenta forti intolleranze nei confronti di questo disaccaride tipico del latte;
  • aumentare l'apporto di proteine nella dieta;
  • aumentare l'apporto di fibre alimentari, in particolare di inulina, che ricordiamo essere utile per favorire la crescita, a livello intestinale, di specie microbiche amiche (simbionti), capaci di migliorare la salute dell'intero organismo; l'inulina, infatti, rappresenta un prezioso substrato nutritivo per la crescita dei bifidobatteri;
  • mantenere stabili i livelli di glucosio nel sangue, senza picchi glicemici ed insulinemici; tale effetto risulta particolarmente utile in presenza di insulino-resistenza e diabete conclamato; l'indice insulinico delle proteine è infatti inferiore a quello dei carboidrati e la loro aggiunta ad un pasto ricco di carboidrati, rallentando i processi digestivi, mantiene più stabili i livelli glicemici;
  • Avrei voluto attendere ancora un po’, ma è praticamente da quando ho avviato il blog e la pagina Facebook che ricevo quotidianamente la stessa domanda: cosa mangi?

    Allora, per facilitare tutti (in primis il sottoscritto), ho deciso di scrivere un post in cui illustro brevemente gli alimenti che consumo in una giornata tipo e la relativa ripartizione dei macro-nutrienti, prendendo ad esempio la giornata di ieri.

    E’ ovvio che ogni giorno ci sono alcune variazioni nei cibi consumati, ma non tanto nella ripartizione dei macro-nutrienti. La fonte principale è sempre composta da grassi, moderate proteine e pochissimi carboidrati.

    Prima però di procedere con la lista, alcune informazioni e dati circa il mio stato di chetosi.

    Al fine di essere “keto-adapted” ed iniziare ad utilizzare i grassi come fonte primaria di energia, i livelli di chetoni devono essere tra 0.5 e 3 mmol/L. Per verificare la presenza di corpi chetonici, ci sono vari metodi di cui parleremo più tardi. Ad oggi, non risultano ulteriori benefici oltre i 3 mmol/L, secondo gli studi dei Dr. Volek e Phinney.

    Sul discorso proteine, al contrario di quanto molti pensano, la dieta chetogenica non è una dieta ad alto contenuto di proteine. Il motivo risiede nel fatto che più della metà delle proteine viene convertito in glucosio che produce un effetto anti-chetogenico (un po’ come mangiare troppi carboidrati).

    La fase di adattamento per entrare in chetosi

    La prima volta che ho aumentato i grassi (intorno al 50%) della dieta, mantenendo un 20% di carboidrati ho perso peso. Solo diminuendo i carboidrati al minimo ed aumentando di molto i grassi, ho invertito la tendenza. Questo, credo anche per la mia intolleranza a verdura e fruttosio e egli effetti nefasti che mi provocano.

    Solo aggiungendo un po’ di patate dolci (oltre a comunque grassi in quantità) riuscivo a prendere peso. Ma poi, la mia intolleranza al fruttosio mi ha costretto ad interrompere l’esperimento e tornare in piena chetosi consumando pochissimi carboidrati.

    E’ stato comunque tutto molto naturale, anche perché dopo l’inizio della Paleo dieta, l’idea di aumentare l’intake di grassi mi ha fin da subito stuzzicato. Quindi, non so dire con esattezza quando è iniziata e quante settimane ci sono volute per “imparare” a bruciare i grassi anziché glucosio come fonte primaria di energia. Ma di sicuro, non ricordo alcun senso di spossatezza, fatica o morsi della fame. Tutto questo è scomparso brevemente con l’inizio della Paleo dieta (verdura e frutta incluse). Per questo, gran merito va al metodo Primal di Mark Sisson ed i continui esperimenti di Jimmy Moore che mi hanno sicuramente ispirato.

    Nel 99% dei casi, mi limito a due pasti. Il primo verso le 16.00, il secondo verso le 21.30. Ho iniziato con due pasti alle 13.00 e alle 21.00. Poi però, la fame arriva sempre più tardi, ecco il perché dello slittamento del “pranzo”. Chiaramente, questo mi è possibile visto che posso organizzare il mio tempo ed il mio lavoro. Se frequentassi un ufficio (come in passato) mi limiterei a consumare i pasti negli orari canonici del pranzo e della cena.

    Essendo un fan del digiuno intermittente e dei suoi vantaggi, ho sempre praticato una qualche forma di digiuno da oltre 14 anni. Diciamo che, in molti casi (pre-Paleo) si trattava di una necessità al fine di limitare gli effetti dolorosi di qualsiasi cibo ingerissi. Poi nel tempo, ho scoperto i benefici scientifici di tutto questo e combinato il digiuno intermittente con la Paleo dieta e l’allenamento.

    Un giorno alla settimana, digiuno per 24 ore. Ma senza alcuno sforzo. Non c’è giorno prefissato né disciplina a cui obbedire. Viene naturale. E nonostante sia normale una certa routine, ci sono giorni in cui semplicemente saltando uno dei due pasti (solitamente consumati) trascorrono 24 ore tra un pasto e l’altro. Questo, ripeto, avviene solitamente una volta alla settimana. Talvolta passa qualche giorno in più, raramente il tempo risulta inferiore a 7 giorni tra un digiuno di 24 ore e l’altro.

    Il prima motivo è perché accade in modo del tutto naturale. Senza alcuno sforzo. Anzi, molto spesso lo sforzo è mangiare quando non si ha propriamente fame. E per chi è in uno stato di chetosi, sa bene di cosa sto parlando. Ecco perché la dieta chetogenica risulta particolarmente efficace per chi vuole dimagrire (e non solo). Ma nel mio caso, è l’opposto. Io voglio prendere peso, e non perderlo. Ma tenendo a bada tutti i problemi del passato. Ce la farò? Non lo so. Questo è un esperimento iniziato da poco.

    La suddivisione in due pasti prevede il consumo di tutte le calorie secondo il mio fabbisogno (senza alcun deficit). Cambia semplicemente la ripartizione anche per potere beneficiare dei tanti vantaggi che un digiuno anche di breve durata (16-24 ore) procura, come evidenziato in vari studi scientifici:

  • diminuzione del grasso corporeo e del peso (in chi deve perderlo)
  • mantenimento della massa muscolare scheletrica
  • diminuzione dei livelli di glucosio nel sangue
  • diminuzione dei livelli di insulina ed aumento della sensibilità insulinica
  • aumentata lipolisi e ossidazione dei grassi
  • aumentati livelli di norepinefrina ed epinefrina
  • livelli aumentati dell’ormone della crescita
  • *Semplificando al massimo, quando si registra un aumento di grassi bruciati, parallelamente si verifica un aumento di Proteina-3 mRNA.

    integratori per dimagrire recensioni

  • Verduras congeladas: Brócoli, zanahorias, mezclas varias
  • Condimentos: Sal marina, pimienta, ajo, mostaza, etc
  • Te recomiendo limpiar tu despensa de todas las tentaciones poco saludables que puedan tentarte: Patatas fritas, dulces, helados, refrescos, zumos, panes, cereales y el bicarbonato de ingredientes como la harina de trigo y el azúcar.

    Puedes encontrar más información sobre una alimentación baja en carbohidratos aquí, incluye menús, recetas y muchos consejos: La Guía Definitiva Sobre las Dietas Bajas en Carbohidratos.

    Espero que pruebes esta dieta y me comentes cómo te ha ido ¿ Lo harás ?

    Si tienes cualquier duda, déjame un comentario abajo para que pueda ayudarte.

    La dieta proteica es una de las preferidas por aquellas personas que necesitan perder peso y quieren hacerlo de una manera efectiva y rápida.

    No obstante el término de dieta proteica no es adecuado ya que verdaderamente estamos hablando de una dieta hiperproteica, es decir, cuyo porcentaje diario de proteínas está muy por encima de lo recomendado ya que se reducen otros grupos de nutrientes. Si quieres perder peso con la dieta proteica, te descubrimos todo acerca de ella.

    La dieta proteica es un modelo de alimentación que se basa en una alta ingesta de proteínas y un nivel prácticamente nulo de hidratos de carbono, con el objetivo de acabar produciendo un estado de cetosis y quemar la grasa corporal.

    Al no consumir hidratos de carbono, transcurridos los primeros tres días de la dieta proteica se agotan las reservas de glucosa y posteriormente se producen cuerpos cetónicos a consecuencia de la falta de energía en forma de hidratos de carbono.

    Los cuerpos cetónicos permiten que nuestras reservas grasas sean movilizadas y utilizadas como principal fuente de energía, además de actuar como supresores naturales del apetito.

    Estas sustancias se van eliminando a través del aliento, el sudor y la orina. Debido a la alta ingesta de proteínas la grasa se quema pero la masa muscular se conserva.

    Para llevar a cabo adecuadamente la dieta proteica debemos conocer algunas normas básicas:

  • Se deben beber 2 litros de agua al día para evitar un estado de retención de líquidos
  • Se recomiendan las fuentes proteicas a base de carne de cerdo y pollo, pescado, queso y jamón, por su poca cantidad en carbohidratos. Las cantidades no deben medirse, deben tomarse estos alimentos hasta quedar satisfecho.
  • Si se tiene hambre se deben tomar alimentos altos en proteínas.
  • Se recomienda comer de manera frecuente, realizando varias comidas al día.
  • Tomar diariamente vegetales verdes ricos en fibra.
  • Utilizar como condimento mayonesa común (no ligera) y para cocinar mantequilla.
  • Con el menú semanal que te exponemos a continuación podrás conocer mejor en qué consiste la dieta proteica y cómo llevarla a cabo del modo adecuado.

  • Desayuno : Café o té con leche desnatada. Gelatina sin azúcar con dos cucharadas de queso tierno desnatado.Media naranja
  • Media mañana : Café o té. Un yogur desnatado
  • Almuerzo : Hamburguesas con queso magro. Media cebolla, tomate y albahaca como guarnición. Gelatina sin azúcar. Media fruta pequeña
  • Merienda : Café o té. Queso magro
  • Cena : Un huevo cocido relleno con queso desnatado y aceitunas. Pollo a la parrilla. Ensalada de coliflor
  • Desayuno : Café o té con leche desnatada. Gelatina sin azúcar con medio yogur desnatado
  • Media mañana : 1 vaso de leche desnatada. Jamón cocido
  • Almuerzo : Lenguado. Dos rodajas de tomate y cebolla de verdeo
  • Merienda : 1 yogur desnatado
  • Cena : Albóndigas a la cacerola. Ensalada de brócoli hervido con queso rallado
  • Desayuno : Café o té con leche desnatada. Queso desnatado y jamón cocido
  • Media mañana : Café o té. 1 vaso de leche desnatada